Come

Bonus Terme 2021: elenco strutture e come partecipare | SosTariffe.it

Dal 28 ottobre è operativa la piattaforma del sito Invitalia, dove possono registrarsi le terme che desiderano mettere a disposizione il progetto Bonus Terme. Si tratta di un contributo destinato a favorire la ripresa di questo tipo di attività che è stata chiusa a causa del lockdown.

Il settore conta 330 stabilimenti operativi in ​​170 comuni in 20 regioni italiane, Secondo Federerme le attività raggiungono 1,5 miliardi di euro e impiega oltre 65.000 persone, tra collaboratori diretti e indiretti. Durante la pandemia, solo il periodo luglio-ottobre 2020 ha registrato perdite pari al 75% del fatturato 2019.

Okuma: Bonus terme 2021: elenco strutture e come partecipare

Il governo ha quindi approvato l’istituzione da parte del Ministero dello Sviluppo Economico (MiSE). questo bonus spa. In questi mesi sono stati individuati gli enti idonei a poter prendere parte a questa iniziativa ed è stato realizzato il sito web che consente l’accreditamento dei gestori, nella fase 2 – che inizia il 8 novembre – I cittadini potranno poter prenotare il proprio trattamento termale.

A differenza di altri benefit, questo è un bonus che non ha limiti di reddito per la presentazione della domanda e un contributo è del 100%, anche se c’è un limite massimo di spesa per persona.

Bonus Terme 2021

Il giorno del clic per accedere a questo incentivo è previsto per novembre e i contributi verranno corrisposti fino ad esaurimento dei fondi disponibili la copertura prevista perché nel decreto MiSE è di 53 milioni di euro. Il valore massimo ottenibile richiedendo questo bonus è 200 euro e lo sconto può essere pari al 100% dell’acquisto dei servizi che desideri prenotare.

Ecco fatto L’elenco completo dei bagni non è stato ancora pubblicato, anche perché la piattaforma su cui le imprese possono iscriversi è attiva solo da ieri, 28 ottobre. Possono accedere a questa soluzione le aziende in possesso dei seguenti requisiti:

  • Imprese commerciali
  • Imprese iscritte al codice ATECO 2007 96.04.20 “Imprese termali” (primarie, secondarie o principali ). Attività, gli incaricati devono essere in possesso dello SPID, la piattaforma consente infatti di accedere con le credenziali di identità elettronica. Ci vorranno alcuni giorni per conoscere le strutture convenzionate esatte perché una volta che Invitalia avrà ricevuto la pratica, dovrà esaminarla e quindi poter confermare l’accordo.

    Come funziona il nuovo contributo

    L’incentivo creato per contribuire alla ripresa del settore termale italiano deve sostenere gli stabilimenti, non è un voucher o un bonus, che il cittadino riceve direttamente . Gli interessati possono rivolgersi alle terme dove desiderano effettuare i trattamenti e le prenotazioni possono essere effettuate solo tramite questi stabilimenti. Non ci sono canali secondari o piattaforme digitali differenti.

    Ayrıca bakınız: Come organizzare la presentazione del tuo libro

    La data di inizio della prenotazione è fissata per l’8 novembre, non ci sarà alcun criterio di reddito su chi abbia diritto o meno a questo beneficio. L’obiettivo, come si diceva, è quello di contribuire alla ripresa del settore termale, quindi il successo di questa iniziativa è volto ad aumentare il numero degli ingressi nelle strutture e non a favorire le famiglie a basso reddito. I voucher verranno generati e disponibili in base all’ordine cronologico in cui viene effettuata la prenotazione.

    Le caratteristiche di questo post sono molto precise, i cittadini che ne fanno richiesta possono prenotare un soggiorno termale del valore complessivo di 200 euro a persona e il servizio (entro l’importo indicato) sarà interamente coperto dal bonus . Se il costo del trattamento desiderato è superiore alla somma prevista, dovrai pagare la differenza, mentre se l’importo è inferiore la parte restante andrà persa. Per evitare sprechi di risorse, prima di prenotare è opportuno valutare il costo di ogni servizio e se è inferiore a 200 euro si può chiedere alla struttura alcuni pacchetti pari o superiori al bonus.

    Puoi richiedere una prenotazione con bonus spa se:

    • sei maggiorenne
    • vivi in ​​Italia

    Si Non è consentito ad un solo cittadino richiedere più di un contributo, tutti devono prenotare il proprio trattamento con bonus. Non è nemmeno possibile richiedere il beneficio e poi trasferirlo, ma al momento della prenotazione viene registrato un contributo nominale e lo sconto è concesso solo a te.

    Come prenotare e in quali strutture

    La pagina Invitalia per la prenotazione non è ancora disponibile per i cittadini, mentre quella per l’accredito è attiva le strutture. La richiesta del contributo viene effettuata direttamente presso la spa di tua scelta (a patto che tu sia accreditato in piattaforma) e una volta effettuata la prenotazione (indicando che desideri usufruire del bonus), la struttura ti invierà la prenotazione conferma, devi richiedere il tuo bonus entro un massimo di 60 giorni dal momento della domanda.

    Puoi quindi prenotare un solo pacchetto o più trattamenti, ma in nessun caso puoi superare il limite di 60 giorni per usufruire dell’intero contributo. Al termine del periodo, la struttura che continua ad utilizzare il sito Invitalia dovrà inviare la ricevuta del tuo acquisto e sarà rimborsata dallo Stato.

    Ogni voucher deve essere emesso in un’unica struttura, al momento della prenotazione ogni azienda può verificare, tramite la piattaforma appositamente creata a tale scopo, che il tema non abbia già esaurito il proprio credito. Dopo tale verifica e una volta accertato che non hai utilizzato il tuo bonus, Invitalia fornirà alla spa i dati necessari per completare la prenotazione unitamente ad un codice univoco per la tua prenotazione.

    Dove posso trovare l’elenco dei servizi termali accreditati?

    Ayrıca bakınız: Certosa di San Martino a Napoli: cosa vedere, orari e come arrivare | L&039emozione di un viaggio

    Come detto, poiché la piattaforma era aperta alle sole aziende che volessero iscriversi a questa iniziativa alle ore 12:00 del 28 ottobre, non è stato ancora pubblicato un elenco definitivo degli esercizi. Eseguiti tutti i controlli aziendali e verificati i requisiti, puoi trovare l’elenco degli esercizi dove riscattare il bonus sul sito del MiSE e sulla pagina Invitalia.

    Le strutture che possono accedere al contributo devono esercitare un’attività ed essere regolarmente registrate come terme. Per farti un’idea puoi cercare tra le aziende che fanno parte di Federterme, l’associazione che riunisce le aziende del settore. In Italia ci sono strutture praticamente in ogni regione, puoi scegliere di prenotare in una dimora storica o in una spa, ma attenzione perché il decreto prevede alcune situazioni in cui non puoi utilizzare il bonus.

    Se no puoi utilizzare il bonus

    Se hai bisogno di cure termali perché te le ha prescritte il tuo medico, che sia uno specialista o il tuo medico di famiglia, non fa differenza , per la cura di reumatismi o altre patologie non potrai accedere al post. L’accantonamento con cui è stato creato il bonus esclude dal contributo le prestazioni già erogate dal Servizio Sanitario Nazionale o per le quali sono previsti altri contributi pubblici (es. detrazioni fiscali Restituzione).

    Un’altra situazione che porta alla perdita del vantaggio è quando tenti di restituire il tuo bonus o di venderlo. Se una struttura o agenzia prova a chiederti un contributo in denaro per poter prenotare con il bonus spa, non fidarti, è una truffa. Inoltre, prima di prenotare, assicurati che la struttura presso la quale intendi prenotare sia effettivamente uno degli organismi accreditati su Invitalia.

    Puoi utilizzare il valore del bonus anche solo per coprire i costi delle cure termali se le terme o le terme che hai prenotato dispongono anche di servizi alberghieri o di ristorazione che non puoi pagare con il contributo delle terme.

    Bonus termale il nuovo 2021

    Quindi questo contributo consiste in uno sconto in breve tempo sulle tue cure termali (tranne quelle del SSN o quelle per le quali puoi ottenere altri contributi), il valore massimo è di 200 euro e puoi spenderli su un’unica prenotazione o su più servizi ma presso un’unica struttura. Non è possibile prenotare un bonus per tutta la famiglia, ogni componente deve utilizzare il proprio contributo.

    La procedura prevede che la prenotazione avvenga direttamente presso la struttura dove si desidera ricevere i trattamenti. Non puoi regalare o vendere il tuo bonus. Per ricevere il contributo è necessario essere maggiorenni e residenti in Italia, ma non sono necessari altri requisiti. Questa agevolazione viene pagata con un click day, quindi chi prenota prima il contributo ottiene il bonus. La data di apertura per le prenotazioni è l’8 novembre.

    Ayrıca bakınız: Arredare lo studio in casa: idee e consigli per realizzare un angolo home office

    .

Related Articles

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Back to top button