Come

Come aprire un&39attività senza soldi: guida 8 modi per finanziarsi (2022) – Shopify Italia

Si potrebbe pensare che sarebbe impossibile aprire un’attività senza soldi. Tutte le attività imprenditoriali richiedono uno sforzo minimo.

Che si tratti di una start up innovativa o di un mestiere classico, che sia necessario acquistare le attrezzature necessarie o ricevere formazione, c’è poco da fare se si vuole aprire un’impresa: servono capitali.

Okuma: Come aprire un attività senza soldi

Ma chi ha detto che il capitale deve appartenere all’imprenditore?

In questo senso, aprire un’attività senza soldi diventa non solo fattibile, ma anche una delle migliori soluzioni per validare la tua idea nelle fasi iniziali e limitare potenziali perdite personali in caso di fallimento.

Per avviare un’attività senza soldi, hai bisogno di investitori esterni, che puoi trovare sulla rete di familiari o amici, o tramite:

  1. Annunci e lotterie o concorsi;
  2. Incubatori e acceleratori;
  3. crowdfunding;
  4. Angelo d’affari;
  5. capitale di rischio;
  6. Prestiti finanziari (banche);
  7. Il franchising.

In questo articolo vedremo come avviare un’attività, come trovare istituti di credito utilizzando i metodi di cui sopra e quale attività aprire con pochi o quasi soldi nel 2022.

Come avviare un’impresa: l’idea imprenditoriale e la sua convalida

All’inizio dell’apertura di un’attività c’è un’idea imprenditoriale. Quando hai un’idea, il passo successivo per trasformare la tua attività in realtà è convalidarla.

Aprire un’attività non è cosa da poco e prima di spendere tempo, energie e denaro (da chiunque). ) con questo progetto devi assicurarti che la tua idea funzioni davvero.

Anche perché nessun investitore saggio sarà mai disposto a investire nella tua idea a meno che tu non fornisca almeno una valida analisi di mercato che confermi quanto sia interessante l’idea e un business plan strutturato che la accompagni per comprenderne le potenzialità economiche.

Pertanto, prima di entrare nel vivo della questione di come avviare un’impresa senza soldi trovando investitori, è opportuno perdere qualche parola per capire come avviare il progetto da zero convalidato

Ma come puoi essere sicuro che la tua idea sia buona? Seguendo i seguenti passaggi:

  1. analizzare il mercato;
  2. trova la tua nicchia;
  3. indagare su potenziali concorrenti;
  4. convalida la tua idea.

1. Analisi del mercato prima di avviare un’impresa

Che tu abbia già un’idea o stia ancora cercando la tua scintilla, valutare la domanda del mercato è il primo passo avviare un’impresa riducendo i rischi.

Questo tipo di analisi ti permette di:

  • Comprendere, attraverso la segmentazione del mercato, chi sono i tuoi potenziali clienti e quali sono i loro desideri e bisogni al fine di identificare e vendere i tipo di prodotto corretto servizio reso;
  • Capire che tipo di concorrenza potresti avere, scoprire i punti deboli e i punti di forza dei tuoi concorrenti, imparare dai loro errori, cercare di migliorare;
  • Sviluppa strategie per migliorare o rendere unico il tuo prodotto o servizio per battere la concorrenza.

2. Trova la tua nicchia di mercato per avviare un’attività e ridurre i rischi

Un mercato di nicchia è un segmento all’interno di un mercato più ampio.

Se hai deciso di vendere t-shirt divertenti online, potresti trovarti di fronte a una forte concorrenza. Tuttavia, se ti rivolgi a un mercato più piccolo, puoi trovare la tua nicchia nel regno più ampio della stampa su richiesta sulle magliette. Un esempio? Seleziona un target specifico: amanti di uno sport specifico, vegani, amanti dei viaggi, ecc.

3. Studia potenziali concorrenti

Una volta che hai deciso la nicchia di mercato in cui vuoi affermati, tutto ciò che devi fare è studiare i tuoi concorrenti imparando da loro.

Non esitate a studiare le loro strategie, osservare come affrontano i problemi critici, tracciare il loro marketing. Tutto questo ti permette di imparare di più e migliorare le tue strategie, imparando da chi è più esperto e ha già percorso questa strada.

4. Avvia un’attività convalidando la tua idea

È impossibile essere sicuri che la tua idea sia valida finché non l’hai messa in pratica.

Tuttavia, ci sono strategie che puoi adottare per ridurre il rischio di un flop. Oltre a scegliere la nicchia giusta e un’analisi approfondita del mercato e dei clienti, puoi richiedere l’assistenza di persone più esperte.

Descrivi la tua idea a chi ha già esperienza nell’aprire un’attività che ha sviluppato un’idea e metterla in pratica . Insomma, a chi ha già percorso la tua strada.

Se hai paura di parlare con qualcuno del tuo progetto, scegli con attenzione la persona giusta. Gli imprenditori sono spesso aperti a discutere di nuove idee e potresti persino trovare un investitore.

Ma dove puoi trovare qualcuno che possa valutare oggettivamente la tua idea? Cerca nella tua rete di contatti (un’ottima idea è Linkedin per gli imprenditori), partecipa a workshop, partecipa a fiere, contatta influencer e blogger. In poche parole, attua qualsiasi strategia per ampliare la tua rete di contatti all’interno del settore che ti interessa.

Facciamo un esempio pratico e torniamo all’ipotesi di vendere t-shirt con print-on-demand, ad esempio tramite dropshipping

Analizza il mercato per capire se la tua idea potrebbe interessare il tuo obiettivo, assumiamo il settore dei viaggi. Chi sono i tuoi clienti? Quanti anni hai? Quali sono i tuoi interessi oltre ai viaggi? Quindi quali detrazioni divertenti potresti fare per loro?

Ora guarda la concorrenza. Ci sono altre aziende in questo settore? Cosa producono in particolare? Come sono le loro magliette e le loro stampe? Quale strategia di marketing hai scelto? Come ottimizzano il funnel di conversione?

Infine, convalida la tua idea rivolgendoti a persone che hanno già costruito un’attività in questo o in un settore simile. Scegli una persona esperta che ispiri fiducia, suggerisci l’idea delle tue magliette e fatti consigliare, ma pensa sempre con la testa.

Inizia con il business plan

Imprenditore senza soldi

Se vuoi davvero capire come avviare un’attività senza soldi, devi prima creare un business plan che ti permetta di pianificare la tua attività.

Quando si avvia un’impresa, ci sono innumerevoli aspetti da valutare. La creazione di un business plan ti aiuterà a:

  • Delineare la tua strategia aziendale;
  • verificare la fattibilità di un’idea imprenditoriale;
  • verificare la fattibilità economica;
  • Infine, presentati agli imprenditori con un progetto concreto e ben definito.

Il piano aziendale è un documento che descrive l’azienda in tutti gli aspetti, dal prodotto al reddito previsto. Ti permette di realizzare uno studio di fattibilità concreto della tua impresa, ma soprattutto è un documento creato per permettere agli investitori di valutare la solidità di un’idea imprenditoriale.

Diventare imprenditore senza soldi non è facile, quindi un business plan ben dettagliato ti permetterà di avere una visione chiara del tuo progetto e di applicare le giuste strategie per trovare investitori.

Se non hai familiarità con questo argomento e non sai come scrivere un business plan, ecco un riepilogo di ciò che dovrebbe includere:

  • Riepilogo;
  • Informazioni sull’azienda;
  • Analisi di mercato;
  • prodotti e servizi;
  • Strategia di marketing;
  • Piano logistico e gestionale;
  • Piano finanziario .

Vediamo quindi come aprire un’attività cercando il supporto dei finanziatori.

Come avviare un’attività senza soldi: 8 modi

Ayrıca bakınız: Come scrivere una mail a un professore per chiedere la tesi – Speciali – ANSA.it

Trova istituti di credito per aprire un

Una volta che hai anche il tuo piano aziendale, sei più vicino che mai all’avvio di un’impresa.

Ma come si apre un’attività senza soldi? Semplicemente trovando istituti di credito. Uno dei mezzi più comuni, infatti, è chiedere un supporto economico esterno, che consentirà di avviare qualsiasi attività, anche quelle che richiedono un investimento iniziale massiccio.

Per ottenere un finanziamento ci sono diversi modi che puoi valutare in base all’importo di cui hai bisogno o al tipo di attività che vuoi avviare:

  1. famiglia e amici;
  2. Annunci e lotterie o concorsi;
  3. Incubatori e acceleratori;
  4. crowdfunding;
  5. Angelo d’affari;
  6. capitale di rischio;
  7. Prestiti finanziari (banche);
  8. Il franchising.

1. Chiedi finanziamenti a familiari e amici

Quando hai una rete di familiari e amici che si fidano di te e delle tue capacità, puoi rivolgerti alla famiglia e contattare gli amici . In questi casi si parla di 3F: famiglia, amici e pazzi, o famiglia, amici e pazzi.

I vantaggi di questo tipo di prestito sono:

  • termini più brevi
  • flessibilità
  • nessuna garanzia richiesta.

In questo caso, non è necessario presentare programmi che richiedono tempo, perché il credito è una questione di fiducia. Ma ricorda sempre che è importante essere chiari fin dall’inizio sull’effettivo successo del progetto per evitare discussioni e quindi la rottura delle relazioni.

2. Aprire un’impresa con gare e concorsi

Spesso enti statali come Stato, Regioni, Unione Europea, ecc. emettono gare e concorsi per nuovi progetti e start-up finanziato da prestiti a fondo perduto o con premi in denaro in concorsi.

Per partecipare è necessario soddisfare i criteri di ammissibilità entro la scadenza e seguire le istruzioni del bando, ad esempio presentando un progetto.

La partecipazione a questi concorsi ha diversi vantaggi:

  • Premi in denaro o sostegno finanziario in caso di vincita;
  • opportunità di formazione;
  • possibile emergere di accordi di cooperazione;
  • Promozione del tuo progetto o idea, indipendentemente dalla classificazione;
  • Incontri con altri imprenditori per il networking (utile sia per la promozione che per lo scambio di idee e consigli) e l’opportunità di incontrare investitori;
  • Ottieni referenze e aggiungi valore alla tua idea.

Ma come trovi bandi e concorsi a cui partecipare? Tieni d’occhio i siti delle regioni, il MISE (Ministero dello Sviluppo Economico), il sito ufficiale dell’Unione Europea o più in generale siti come Invitalia, l’agenzia nazionale per lo sviluppo economico.

3 . Cerca incubatori e acceleratori

Gli incubatori e gli acceleratori d’impresa intervengono nel percorso aziendale in momenti diversi. I primi, quando l’idea è ancora agli albori, e si impegnano a supportarla e svilupparla ulteriormente, attraverso la formazione, il supporto tecnico, fino alla progettazione del modello di business e alla sua scalabilità.

Gli acceleratori intervengono invece per un breve periodo nella fase successiva, che precede l’inizio dell’attività, e fanno sì che la startup diventi una vera e propria impresa attraverso il supporto finanziario e tecnico.

Questi fondi, sebbene non sempre validi sostentamento economico, rappresentano sicuramente un buon trampolino di lancio se si vuole avviare un’impresa con pochi mezzi. Per ottenere l’accesso, cerca semplicemente incubatori e acceleratori nella tua regione o città. Un esempio su tutti è Italiacamp a Roma o H-Farm a Treviso.

4. Diventa un imprenditore senza soldi grazie al crowdfunding

In altre parole, il crowdfunding è una campagna di raccolta fondi che si svolge principalmente online. Le persone investono in un progetto in cui credono, e quindi non necessariamente in aziende o start-up che contribuiranno a finanziarne l’attuazione in cambio di benefici presenti o futuri.

Anche in questo caso è importante battere la concorrenza: perché gli investitori dovrebbero scegliere il tuo progetto?

Scegli la piattaforma giusta, sviluppa una buona campagna (ma costa) e determina quali saranno i vantaggi per gli investitori: ritorni economici o prodotti e servizi.

5. Trova un business angel

Un business angel è generalmente un imprenditore che ha capitale personale e in cambio di un ritorno economico a medio-lungo termine in un’azienda o in una Startup investe.

È conosciuto anche come investitore informale perché diventa una sorta di “angelo custode” del business che trova interessante.

Non solo fornisce capitale, ma sostiene anche l’azienda integrandola in una rete ed è disponibile a consigliare gli imprenditori nelle fasi più difficili. Naturalmente, se non vuoi interferire con la tua attività, questo può anche essere un aspetto negativo.

6. Cerca i venture capitalist

I venture capitalist sono società finanziarie specializzate in investimenti anche molto rischiosi. Quando un venture capitalist decide di investire in una startup, crede che sia un’azienda molto promettente.

Quindi, per attirare la loro attenzione, devi avere un’idea convincente e presentarla con un business plan molto convincente e completo. I venture capitalist sono anche imprenditori che hanno grandi capitali e sono alla ricerca di future imprese in cui investire, anche se il rischio è alto.

Il rovescio della medaglia è che gli interventi sono ancora più severi rispetto a quando si lavora con un business angel.

7. Richiedere un prestito finanziario a un istituto di credito

Le banche e gli istituti di credito sono gli istituti di credito più tradizionali, ma raccogliere capitali in questo modo è sicuramente più facile, ma anche uno dei più rischiosi .

Innanzitutto, sono necessarie alcune garanzie, compreso un mutuo.Particolare attenzione, inoltre, va posta alle condizioni, ai tassi di interesse, ai tempi di rimborso del debito o alle conseguenze di eventuali ritardi nel pagamento delle rate.

Gli istituti di credito ricevono un’analisi dettagliata dell’azienda e rimanere in questa fase il business plan di base.

In generale si considerano le società con un bilancio solido, inoltre vengono presi in esame i seguenti aspetti dell’attività:

  • l’utilizzo del capitale sociale;
  • l’esistenza di altri prestiti o scoperti di conto;
  • pianificazione finanziaria;
  • il flusso di cassa per verificare se c’è effettivamente liquidità in azienda per garantire il pagamento delle rate.

Quindi ottenere un prestito dalla banca non è facile. In alcuni casi si può considerare anche l’ipotesi di un prestito personale.

8. Aprire un’attività senza soldi con il franchising

Il franchising è una buona soluzione per chi vuole aprire un’attività senza soldi, in quanto permette di avviare un’attività senza alcun costo o con numeri molto bassi e puntare su un marchio affermato.

È una collaborazione tra un imprenditore che vuole distribuire i prodotti/servizi del proprio marchio e un altro imprenditore che non ha soldi o vuole aprire un’attività con capitale e rischio ridotti e si occuperà di farlo per una specifica area geografica o linea di business.

Esempi di franchising includono e-commerce dropshipping, negozi di spedizione tradizionali, attività di consegna a domicilio, ecc.

Il franchising gode di ottimi vantaggi. Spesso è anche la casa madre a fornire il finanziamento, solitamente a tasso zero e con pagamenti rateali. Inoltre, è anche più probabile che gli istituti di credito finanzino questo tipo di operazione in quanto possono ottenere maggiori garanzie attraverso un progetto commerciale più affidabile.

Aprire un’impresa: scegliere la forma giuridica

Ora che abbiamo visto come aprire un’impresa senza soldi, diamo un’occhiata a quali forme giuridiche sono le più comuni e quali sono le migliori utilizzare da un punto di vista burocratico si adatta alla tua azienda.

Ayrıca bakınız: Come ottenere il potere di una sirena? Il vero potere di una sirena dall&39acqua

Scomponiamo le forme giuridiche delle società in due macro categorie: ditte individuali e società di capitali. Queste ultime possono essere suddivise in società di capitali e società di persone.

Apertura di un’impresa: la ditta individuale, la forma più semplice

La ditta individuale è la forma più comune e più semplice, in quanto richiede una forma amministrativa procedura che non è troppo complicata ed è più economica. Per questo motivo è scelto dalla maggior parte delle piccole imprese.

Naturalmente nelle ditte individuali non ci sono soci: l’azienda è gestita da una sola persona, ma si possono avere dipendenti o collaboratori. Quindi considera bene questa ipotesi se intendi aprire un’attività in collaborazione con altre persone.

Se intendi avviare un’attività in partnership, potresti scegliere di formare una partnership.

Partnership: una forma giuridica per aprire un’attività di media complessità

Per definizione, gli azionisti in società di persone sono più importanti del capitale.

Rispetto alle aziende, aprire e gestire partnership è più facile ed economico. I soci non acquisiscono mai personalità giuridica, anche se esiste una separazione tra il patrimonio della società e quello del socio.

Sebbene più semplici dal punto di vista burocratico delle società per azioni, le partnership sono piuttosto impegnative da costituire e gestire.

Società per azioni per chi desidera aprire un “ media o grande impresa”

Questa forma giuridica è generalmente la più evoluta e strutturata e richiede (salvo rari casi) un consistente capitale iniziale.

Contrariamente alle società di persone, i compiti e la rilevanza giuridica del partner sono proporzionati al capitale impiegato.

Questa è la forma giuridica più complessa dal punto di vista burocratico.

Sia le società di persone che le società differiscono nel loro tipo.

società di persone:

  • società di persone semplici;
  • nel nome collettivo;
  • Società in accomandita semplice.

Società per azioni:

  • Società per azioni;
  • Società a responsabilità limitata
  • Società a responsabilità limitata semplificate
  • Società a responsabilità limitata.

Come puoi vedere, ci sono diversi tipi di aziende in Italia. Quale scegliere per avviare la tua attività?

Il nostro consiglio non è quello di agire in completa autonomia, ma di chiedere il parere di un professionista che possa consigliarti nel miglior modo possibile.

La scelta della forma giuridica è fondamentale e va tenuta in considerazione in relazione alla società da aprire, al fine di evitare oneri fiscali eccessivi sproporzionati rispetto alla propria azienda.

Che attività aprire nel 2022, con o senza soldi

Come abbiamo visto finora, oggi è possibile avviare qualsiasi tipo di attività, anche senza mezzi finanziari, purché aprire in quanto ci sono investitori.

Ma quali attività dovrebbero essere aperte nel 2022? Ecco 14 idee di business valide e interessanti:

  1. Vendite in Dropshipping : consiste nella vendita online della merce inviata dal fornitore direttamente al tuo cliente. Il vantaggio è che non devi possedere o gestire un magazzino e, soprattutto, acquistare la merce solo quando il cliente la ordina.
  2. Vendi t-shirt online : Un altro dropshipping -Modello ma incentrato sulla personalizzazione dei prodotti (t-shirt, cappellini, felpe, borse, ecc.)
  3. Pubblicare un libro : libri di cucina, fotografie, fumetti, romanzi , ecc.
  4. Vendi prodotti digitali : se hai conoscenze in una disciplina specifica, puoi vendere corsi, opere creative come foto o musica.
  5. Vendita di stampe su richiesta : se hai una vena artistica, puoi creare stampe, biglietti di auguri, poster, ecc.
  6. Vendita di un servizio: se hai competenze in un campo particolare, puoi mettere le tue competenze al servizio di altri su siti come Fiverr o Upwork.
  7. Vendere prodotti fai-da-te : Se sei un amante ed esperto di fai da te, puoi mettere a frutto le tue abilità costruendo un e-commerce e realizzando prodotti su misura ordinare da vero artigiano.
  8. Pubblica un podcast : se hai qualcosa di interessante da condividere o hai l’opportunità di intervistare celebrità, prova a creare podcast e promuoverli tramite una community di creazione.
  9. Apri un agriturismo : Se hai delle opportunità economiche, ami la natura e conosci nuove persone, considera di aprire un agriturismo e se non hai il capitale, puoi sempre trovare gli investitori trovano .
  10. Investi nel settore immobiliare: se hai il capitale giusto, i mattoni sono l’investimento più comune e costoso per gli italiani. Acquista un rudere e ristrutturalo per la rivendita, un immobile in affitto, un terreno edificabile, ecc.
  11. Avvia una scatola di abbonamento: crea scatole a tema contenenti diversi prodotti, i kit per la cura personale contengono. per preparare cibi sani fatti in casa, ecc.
  12. Aprire un’attività in franchising: un’ottima scelta per chi non ha grandi capitali e vuole aprire un’attività possedendone una entrare in un consolidato marca.
  13. Avvia un servizio di stampa 3D : se hai le conoscenze, acquista una stampante 3D come investimento iniziale e crea prodotti 3D per i tuoi clienti. Potrebbero essere aziende che necessitano di piccoli oggetti in plastica, prototipi, parti di ingranaggi, ecc.
  14. Aprire un’attività di fotografia aerea con droni: la domanda è elevata e l’investimento iniziale è relativamente piccolo. Se hai le competenze e sei appassionato di editing video, acquista un drone e crea un servizio di fotografia aerea.

Per saperne di più, ti consigliamo di leggere questo articolo sull’apertura di un negozio online.

Suggerimenti per aprire un negozio

come avviare un'attività

Prima di concludere questa guida per avviare un’attività senza soldi, diamo un’occhiata ad altri suggerimenti.

1. Avvia un’attività nel tuo tempo libero

Quando inizi la tua nuova attività, non lasciare il tuo attuale lavoro, almeno inizialmente. Un’idea imprenditoriale, il lancio di un prodotto o servizio, richiede tempo, denaro e perseveranza e non sempre ha successo.

Il nostro consiglio è quindi quello di non lasciare il proprio lavoro e di dedicare il proprio tempo libero ad attività imprenditoriali. È certamente un sacrificio, ma la controparte lascia intatte le tue risorse.

L’unico modo per evitare brutte sorprese è tenere i piedi per terra. Potresti quindi considerare di ridurre le tue ore da tempo pieno a tempo parziale, fino al licenziamento permanente incluso, se la tua attività sta realizzando ottimi profitti.

2.Trova un partner affidabile

Come aprire un’attività senza soldi? La soluzione più comune è trovare un partner. Il nostro consiglio è di valutare la persona con cui condividi un’attività, i problemi, le difficoltà, il capitale e il reddito.

Poi, anche con lettera privata, stabilisci i tuoi diritti e doveri di ciascuno per evitare controversie in discussioni o liti.

3. Non solo competenze tecniche

Diventare imprenditore senza soldi non è facile. Oltre ad applicare tutti i consigli e le indicazioni che troverai in questa guida, dovrai dare sfogo alla tua creatività.

Usa tutte le tue qualità e abilità personali per gestire l’attività con un budget limitato. Preparati ai momenti difficili per affrontarli con serenità e fai appello alle tue energie e alla risoluzione dei problemi.

Usa le tue soft skill, le tue capacità personali legate alla cosiddetta intelligenza emotiva, e vedrai che puoi far fronte a qualsiasi situazione.

4. Rete.

Non lanciarti in questa attività da solo. Fare rete non significa necessariamente avere partner o collaboratori, solo conoscenze che potrebbero aiutarti a crescere con il tuo business.

Iscriviti a siti web, social network, forum, partecipa a fiere, partecipa a workshop e corsi. Tutto questo ti servirà per fare pubblicità, per chiedere consigli, per avere un confronto con chi opera nello stesso settore e perché no anche per trovare partner, collaboratori o finanziatori.

Iscriviti ora!

Come aprire un’attività senza soldi: conclusioni

In questo articolo abbiamo visto i passaggi per aprire un’attività, partendo dall’idea di business e convalidandola. Abbiamo visto come avviare un’attività senza soldi, trovare istituti di credito, quale forma giuridica considerare per la tua attività e, infine, quali attività aprire nel 2022.

Diventare imprenditore senza soldi è un percorso difficile. Ma la storia del mercato è piena di imprenditori che sono partiti da zero. Considera i consigli di questa guida, studia e confrontati con chi ha già intrapreso questo percorso e vedrai che potrai aprire un’attività redditizia e realizzare il tuo sogno.

Ayrıca bakınız: Trucchi Castle Clash: Come avere Gemme Gratis | Respected Hacks

.

Related Articles

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Back to top button