Come

Stimolare ovulazione in modo naturale: come fare? – Raprui

Hai difficoltà a concepire un bambino ? Dopo un anno di tentativi infruttuosi, è imperativo andare a fondo della questione per scoprire le cause che possono interessare sia il sistema riproduttivo maschile che quello femminile. Indipendentemente dal fatto che ci sia un ciclo irregolare o meno, è possibile che la donna soffra di disturbi dell’ovulazione ed è quindi consigliabile prendere alcune misure prima di iniziare ad assumere: un esame pelvico con esami diagnostici standard (ecografia, esami del sangue generali e dosaggi ormonali) e cercare di capire come sono i tuoi giorni fertili mese per mese.

Okuma: Come aumentare i follicoli in modo naturale

La disfunzione dell’ovulazione è infatti una delle cause più comuni di infertilità femminile. Cosa fare in questi casi? A seconda della gravità del problema, puoi fare diverse cose, ma non è sempre necessario assumere farmaci per stimolare l’ovulazione. A volte può accadere in modo naturale, con piccoli passi di cambiamenti dello stile di vita, assumendo integratori alimentari o semplicemente mangiando in modo più sano. Questi “rimedi naturali” possono agire anche sulle cause che alterano l’ovulazione. Ma cosa fare esattamente? Cosa c’è di vero in tutto ciò che si sente o si legge su Internet? Si consiglia sempre di consultare il proprio medico, ginecologo o un centro specializzato per chiarimenti.

Stimolare l’ovulazione in modo naturale con la dieta

Una corretta ed equilibrata alimentazione L’alimentazione fornisce tutti i nutrienti necessari per il corretto funzionamento dell’organismo, compreso il sistema riproduttivo femminile. Alcune sostanze in particolare hanno un effetto diretto su questo:

  • Vitamina B 12: aiuta a regolare l’ovulazione e si trova in numerosi alimenti come salmone, vongole veraci, ostriche, manzo e l’agnello contengono uova, latte e yogurt.
  • Vitamina C: presente nella frutta e nella verdura, ma soprattutto negli agrumi, questo nutriente è importante per la regolazione del ciclo mestruale e il funzionamento della vitamina ovaio.
  • Omega 3: sono acidi grassi noti per i loro effetti benefici sul sistema cardiovascolare; Pertanto, aumentano il flusso sanguigno all’utero, ma sono anche in grado di regolare gli ormoni che agiscono sull’ovulazione. Quali alimenti contengono acidi grassi omega-3? Il pesce azzurro ne è ricco, ma lo sono anche le mandorle, le noci e le nocciole.
  • Zinco: la sua carenza è legata alle irregolarità del ciclo mestruale e ai disturbi dell’ovulazione. Il suo contributo alla nutrizione può quindi aiutare a regolare il tutto agendo sulla funzionalità degli ormoni. Si trova in grande quantità nelle ostriche, che sono anche considerate un afrodisiaco: nessun danno!
  • Grano intero: allora parliamo di carboidrati. Qualsiasi dieta decente ed equilibrata non può eliminarli, ma devono essere ingeriti nella giusta quantità e qualità. Tuttavia, pasta e pane o cereali raffinati hanno un alto indice glicemico (nel senso che stimolano la produzione di insulina), che può compromettere la funzione ovarica. Infatti, anche nell’ovaio, l’insulina favorisce la produzione eccessiva di androgeni con conseguenze negative per la fertilità. Cosa fare? Opta per cereali non raffinati come riso, segale o avena, che hanno un indice glicemico più basso.

Stimolare l’ovulazione naturalmente con gli integratori alimentari

Ayrıca bakınız: Come ottenere più visualizzazioni su tiktok – 197

Integratori alimentari sì o no per stimolare naturalmente l’ovulazione? E se sì, quali? Non c’è dubbio che l’assunzione di integratori può aiutare con alcune carenze. E questo può anche influenzare disturbi dell’ovulazione. Tuttavia, al fine di individuare la necessità di integrazione, è necessario prima stabilire se il problema esiste effettivamente e ciò deve essere fatto con l’aiuto di un nutrizionista e/o di un ginecologo diligente che prescriverà esami specifici se l’obiettivo è > stimolare l’ovulazione in modo naturale a . Quali integratori alimentari possono essere utili in questo caso?

  • Vitamina D: aumenta il livello degli ormoni femminili (come progesterone ed estrogeni) responsabili della regolazione del ciclo mestruale e quindi dell’ovulazione. Secondo alcuni studi, livelli adeguati di vitamina D favoriscono anche il successo delle vie di fecondazione in vitro. Sebbene si trovi in ​​alcuni alimenti (come fegato e pesce), la sua sintesi avviene in gran parte grazie all’esposizione ai raggi UV del sole. Per questo a volte può mancare ed è necessario integrarlo.
  • Maca: è una pianta erbacea che cresce in tutto il Sud America ad alta quota, in particolare nelle Ande. Contiene sostanze in grado di stimolare la produzione naturale di ormoni ed è ampiamente utilizzato nelle donne nei casi di infertilità dovuta all’ovulazione: in particolare favorisce la maturazione dei follicoli ovarici.
  • Agnocasto : noto anche come peperone o albero di monaco, aiuta a regolare l’ovulazione in caso di dismenorrea o amenorrea. Agisce a livello ipofisario limitando il rilascio di prolattina (che inibisce l’ovulazione in quantità eccessive).

Una raccomandazione è d’obbligo: il fai da te con gli integratori è sempre sconsigliato ! Oltre a pensare ai loro effettivi benefici e bisogni, dobbiamo anche considerare che un eccesso di alcuni nutrienti nel sistema circolatorio può essere dannoso in alcuni casi anche sotto peso controllato

Donne in sovrappeso o obese tendono ad avere maggiori difficoltà a concepire e portare a termine una gravidanza. Ciò accade perché il grasso corporeo in eccesso è associato a una maggiore produzione di estrogeni, portando a uno squilibrio nella struttura ormonale generale. Viene creato un ciclo irregolare. D’altra parte, un’eccessiva magrezza può portare anche a una vera e propria amenorrea, ovvero l’assenza del ciclo e quindi l’ovulazione. L’organismo, infatti, si difende in modo naturale e autonomo: non disponendo della giusta quantità di nutrienti e grassi per continuare la gravidanza, fa in modo che ciò non avvenga! In caso di desiderio infruttuoso di avere figli, se si è in sovrappeso o eccessivamente magri, è consigliabile consultare un nutrizionista per una dieta ad hoc.

Stimola l’ovulazione in modo naturale attraverso l’esercizio

L’esercizio, anche con moderazione, fa bene alla salute e aiuta anche ad avere un bambino. Come? Nel frattempo, aiuta a perdere peso e aumentare la massa muscolare, cose che promuovono la riorganizzazione ormonale e il controllo dell’insulina, fattori che influenzano l’ovulazione e la fertilità. Tuttavia, ha un ruolo importante da svolgere come mezzo per ridurre lo stress. È noto come questo possa alterare le mestruazioni e addirittura saltare alcuni cicli: interferisce con il metabolismo e quindi i livelli di alcuni ormoni, in particolare stimola la produzione fisiologica di cortisolo, capace di stimolare l’ormone sessuale responsabile di questa inibizione (o bloccare). Rilascio di gonadotropine introdotte ai fini dell’ovulazione e del concepimento. D’altra parte, il sistema motorio sviluppa endorfine benefiche e abbassa il livello di cortisolo nella circolazione. Non devi impegnarti molto per ottenere buoni risultati: 30 minuti di camminata veloce 3 o 4 volte a settimana possono essere sufficienti.

Utilizzare l’agopuntura per stimolare l’ovulazione in modo naturale

L’agopuntura è un altro metodo naturale ritenuto utile per stimolare l’ovulazione. In effetti, è sempre stato utilizzato nel mondo asiatico per molti scopi, incluso il miglioramento della fertilità maschile e femminile. Questa pratica si è diffusa anche in Occidente e non di rado viene utilizzata come terapia alternativa o complementare per le coppie che hanno difficoltà a concepire un figlio. La sua funzione è quella di ripristinare l’equilibrio endocrino e quindi ormonale inserendo sottili aghi in punti specifici del corpo. Infatti, agirebbe sull’asse ipotalamo-ipofisi-ovaio, essenziale per la regolazione dell’ovulazione. Ma funziona veramente? Secondo numerosi studi scientifici statistici, le percentuali di successo sembrano essere così decenti che l’agopuntura è consigliata anche come terapia adiuvante in alcuni percorsi di procreazione medicalmente assistita. Oltre a regolare i livelli ormonali, questa pratica migliorerebbe la funzione ovarica, lo sviluppo del follicolo e il flusso sanguigno all’utero, predisponendo a una migliore possibilità di trapianto di embrioni.

Ayrıca bakınız: Come inamidare i nostri lavori a Crochet | Zucchero di Lana

I veri meccanismi d’azione non sono stati ancora chiariti, ovvero non è ancora certo se l’efficacia sia direttamente correlata all’agopuntura o al suo possibile effetto placebo. Ma l’importante è che i risultati ci siano, e se si vuole avere questa possibilità in più è bene rivolgersi a un professionista qualificato: deve essere un medico iscritto all’ordine e inserito in un apposito elenco di agopuntura, che ne attesti la esercizio di qualificazione.

Ayrıca bakınız: Come finisce la vita segreta di una teenager americana

Ayrıca bakınız: Come finisce la vita segreta di una teenager americana

Ayrıca bakınız: Come finisce la vita segreta di una teenager americana

Ayrıca bakınız: Come finisce la vita segreta di una teenager americana

.

Related Articles

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Back to top button