Come

Avvelenamento del cane: sintomi, cure e cosa fare subito

03/10/2019 Categorie: Cani, Salute

Okuma: Come avvelenare un cane con veleno per topi

La diagnosi precoce di avvelenamento da cani è essenziale per salvargli la vita. L’avvelenamento volontario (o involontario) colpisce in media 60.000 cani all’anno. Poiché il tasso di mortalità per la maggior parte degli avvelenamenti è molto alto, riconoscere i sintomi e agire il prima possibile è della massima importanza.

Tempo di lettura di questo editoriale 5 minuti

Avvelenamento del cane: i sintomi principali

I sintomi dell’avvelenamento variano a seconda sul tipo di Veleno che è entrato nel corpo del cane. Alcune tossine vengono rilasciate lentamente mentre altre causano sintomi gravi ed evidenti in pochi minuti dall’ingestione. Ad esempio:

  • arti rigidi e difficoltà a camminare
  • salivazione eccessiva
  • dispnea
  • convulsioni
  • vomito e diarrea sanguinolenta
  • Pallore delle mucose
  • Anoressia
  • Fatica
  • Pigrizia
  • Epistassi

I sintomi di avvelenamento del cane possono comparire entro 30 minuti e 72 ore dall’ingestione ed è necessario agire il prima possibile per evitare danni irreparabili all’organismo.

Quali sono i veleni più comuni usati per avvelenare i cani

L’avvelenamento da cani si verifica principalmente con stricnina, metaldeide, erbicidi e veleni per topi su

forte> forte>. Veleno per topi l’ingestione è tra le cause più comuni di avvelenamento accidentale nei cani. Stricnina, metaldeide ed erbicidi sono usati nei temuti morsi avvelenati che alcuni lasciano nei parchi, nei giardini o nelle foreste.

Come intervenire subito se il cane ha mangiato sacchi di veleno per topi

Come in ogni caso di avvelenamento o eventuale simile, fa bene sentire prima il tuo veterinario. Se il cane ha mangiato veleno per topi, dobbiamo agire molto rapidamente. Il rodenticida , comunemente noto come veleno per topi, è progettato per avvelenare lentamente il topo, la morte del roditore avviene solitamente entro 48/72 ore per dissanguamento. Infatti, il veleno per topi contiene una sostanza anticoagulante derivata dal dicumarolo che altera il meccanismo di coagulazione del sangue e provoca abbondanti emorragie interne. Questo veleno ha lo stesso effetto sul cane, ma fortunatamente ci sono buone possibilità di intervenire con successo.

Ayrıca bakınız: Come mi vedo io come mi vedono gli altri

Se ci rendiamo conto che il cane ha appena ingerito del veleno per topi, fallo vomitare immediatamente > . Il vomito nei cani può essere causato dalla somministrazione di grandi quantità di acqua salata. Non dare mai il latte. Se il vomito non è stato grave o se l’assunzione è avvenuta troppo tempo fa, è consigliabile somministrare un antagonista della tossina: la vitamina K, anche in completa assenza di sintomi. p>

Gli integratori di vitamina K non sono più da banco. Se pensi che il tuo cane sia stato avvelenato e abbia bisogno di vitamina K, contatta immediatamente il tuo veterinario o vai alla clinica veterinaria più vicina

Avvelenamento da lumache

La Metaldeide è una sostanza chimica usata negli assassini di lumache. Ha un caratteristico colore blu-blu e si presenta in forma granulare. È una sostanza altamente tossica sia ingerita che toccata.

L’effetto tossico della metaldeide è molto rapido e si manifesta entro 2-3 ore dall’ingestione . I sintomi sono estremamente gravi:

  • Convulsioni
  • Rigidità cranica e pressione alta (il cane rimane paralizzato con una spina dorsale arcuata)
  • Salivazione
  • Pupille dilatate
  • Tachicardia
  • Membrane mucose pallide
  • Diarrea verde
  • Vomito
  • Alito dall’odore chimico
  • Ipertermia (temperatura corporea superiore a 43°)
  • Convulsioni
  • Lavoro

L’avvelenamento da metaldeide è una situazione di emergenza.Contatta immediatamente il tuo veterinario e informalo della possibilità di questo tipo di avvelenamento e sintomi.

Per garantire una rapida guarigione, è necessario intervenire IMMEDIATAMENTE . I cani che soffrono di avvelenamento da lumache mostrano un buon tasso di sopravvivenza non appena la metaldeide viene riconosciuta come il principio attivo ingerito.

Come intervenire quando il cane ha mangiato un bocconcino sospetto

Quando siamo fuori casa e vediamo il cane mangiare qualcosa di sospetto, la prima cosa che dobbiamo non resta che cercare di farlo vomitare . Se ciò non è possibile, è necessario contattare immediatamente il proprio veterinario o, se non riceviamo risposta, il servizio veterinario più vicino.

A seconda della gravità della situazione , i veterinari possono decidere se intervenire con lavanda gastrica o somministrazione di determinati farmaci .

Se abbiamo il sospetto di avvelenamento intenzionale, è una buona idea informare le autorità della zona in cui è stato trovato il morso segnalando a notificare.

Avvelenamento da funghi nei cani

In estate e in autunno, se amiamo il trekking e le passeggiate nei boschi, dobbiamo < Prestare attenzione ai Funghi che si trovano comunemente nel sottobosco.

Il loro odore umido e pungente attira il cane, che può rischiare anche di intossicarsi gravemente. I funghi velenosi per cani sono raccolti in 4 categorie:

  • a ) i più velenosi: le loro tossine agisce su fegato e reni e può avere conseguenze mortali per il cane
  • b) funghi attraverso tossine psicotrope : interessa il sistema nervoso centrale e può essere pericoloso per la vita (blocco respiratorio, arresto cardiaco)
  • c) funghi leggermente psicotropi : sono meno dannosi di quelli di categoria b e provocano nausea, vomito e sintomi neurologici transitori
  • d ) funghi indigeribili: questa categoria di funghi provoca diarrea, vomito, nausea e disturbi gastrointestinali in generale

Ayrıca bakınız: Come vivere con l’HIV | INSTI HIV TEST

I Principali sintomi di avvelenamento da funghi peccato d :

  • Dolore ai muscoli addominali
  • Nausea
  • Diarrea
  • Debolezza e letargia
  • Ittero e ingiallimento degli occhi e in alcuni casi della pelle
  • Attacchi
  • Salivazione eccessiva
  • Movimenti scoordinati

Se il nostro cane ha un’intossicazione da funghi, è essenziale consultare prima il veterinario. Se abbiamo colto sul fatto il nostro amico a quattro zampe, può essere utile dare un pezzo del fungo raccogliere per portarlo dal veterinario> velocizzare la diagnosi . A seconda della gravità dell’avvelenamento e della famiglia a cui appartiene il fungo, il medico deciderà se optare per lavanda gastrica, monitoraggio delle condizioni o terapia farmacologica. . Sebbene i casi di questo tipo di avvelenamento siano pochi, non vanno sottovalutati. In questi casi è bene prima ascoltare il produttore del collare (spesso hanno agenti chimici diversi) per capire qual è l’antidoto a un possibile avvelenamento. Può essere raccomandata la diazepina, un farmaco usato per calmare le contrazioni del muscolo cardiaco e delle vie aeree.

Una chiamata dal veterinario riuscirà a fugare tutti i nostri dubbi e insieme adotteremo le misure per una migliore terapia. Come sempre, cerchiamo di far vomitare il cane e se falliamo controlliamo che la plastica venga prodotta insieme alla cacca.

I maggiori rischi dell’assunzione di pesticidi sono problemi ai reni e al fegato che possono verificarsi in seguito (per eliminare le tossine, questi organi devono fare gli straordinari, aumentando la possibilità di malattie renali e infezioni del fegato è aumentato). Per questo motivo è imperativo avvisare il veterinario e monitorare le condizioni dei reni e del fegato.

Avvelenamento da piante velenose per i cani

Anche se il nostro cane vive principalmente in appartamento, è possibile che venga contagiato da piante, fiori avvelenati o arbusti . La bella pianta che ci hanno regalato per un compleanno o per Natale, messa alla portata di Fido, può nascondere pericolose insidie…

Quali piante sono velenose per i cani:

  • Dieffenbachia : CHARME, POCO TOSSICO
  • Poinsettia : CHARME, BASSO TOSSICO
  • Vischio : BACCHE TOSSICHE PER CUORE E POLMONI, ALTAMENTE TOSSICHE
  • Agrifoglio: BACCHE TOSSICHE, MODERATAMENTE TOSSICHE
  • Cherry Laurel >: AVVELENAMENTO SISTEMICO, ALTAMENTE TOSSICO
  • Ortensia: CONVUSIONI, VOMITO, MODERATAMENTE TOSSICO
  • Tasso: PANCREATITE , EPATITE , ALTAMENTE TOSSICO
  • Aconico: FOGLIA, ALTAMENTE TOSSICO
  • Colchio: BULBO E FIORE, ALTAMENTE TOSSICO
  • Gelsomino: NEUROTOSSICO, DIFFICILE SUDORAZIONE, ALTAMENTE TOSSICO
  • R ododend ro: CONVULSIONI, COMA, ALTAMENTE TOSSICO
  • Digitale: Aritmie, CONVULSIONI, MODERATO TOSSICO

Come per tutti gli altri In caso di avvelenamento o sospetto avvelenamento, consultare sempre il veterinario e seguire rigorosamente le istruzioni fornite.

Assistenza Tossicologica Veterinaria

In Italia è attivo un servizio gratuito di Assistenza Tossicologica Veterinaria (ATV), è un servizio telefonico rivolto ai veterinari italiani, a supporto nella cura e risoluzione delle emergenze negli animali da compagnia affetti da tossicosi, promossa da Purina in collaborazione con Scivac (Associazione Culturale Italiana Veterinari Pet) e ANMVI (Associazione Nazionale Italiana veterinari).

Chiamando l’ATV allo 011.2470194, i veterinari professionisti possono ottenere informazioni e consigli da un collega Scivac, suddiviso in due aree di tossicologia, grazie a un database costantemente aggiornato di veleni e medicinali specialità, può fornire un aiuto concreto e una consulenza specifica e dettagliata.

Il servizio, attivo 24 ore su 24, 365 giorni all’anno, è stato ulteriormente migliorato dopo 15 anni di attività e oltre 22.000 consulenze, grazie alla collaborazione con il Dipartimento di Farmacologia e Tossicologia Veterinaria il Il dipartimento VSA dell’Università degli Studi di Milano offre una formula ancora più efficiente.

Ayrıca bakınız: Come se non ci fosse un domani – Film (2019) – MYmovies.it

Vuoi rimanere aggiornato? nel mondo animale? Non preoccuparti: Paco ha la soluzione per te! Iscriviti al nostro canale messenger e leggi i migliori editoriali sul mondo degli amici pelosi!

Condividi

  • Facebook
  • Twitter
  • Linkedin
  • E-mail

.

Related Articles

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Back to top button