Come

Come aiutare a rimarginare una ferita | Ialuset

Cura di una ferita cutanea

Le ferite cutanee sono lesioni che colpiscono gli strati superficiali della pelle. Possono essere distinti in diversi modi, come dimensioni, spessore o proprietà.

Le lesioni cutanee più comuni includono tagli, ustioni solari e chimiche, ustioni o scottature, ulcere, ragadi, fistole e piaghe da decubito. Oltre a queste, ci sono altri tipi di ferite (elencate di seguito) che possono comparire sia sul viso che sul corpo, interessando sia gli adulti che i bambini.

Okuma: Come cicatrizzare una ferita in fretta

  • Ferite da puntura . Lesioni lineari con spigoli vivi causate da oggetti appuntiti o con superfici taglienti.
  • tagli. Lesioni cutanee irregolari, spesso causate da strumenti contundenti (oggetti contundenti che provocano questo tipo di lesioni se colpiti duramente).
  • Graffi. Abrasioni dovute alla rimozione degli strati più superficiali della pelle per sfregamento o urto contro superfici ruvide.
  • Perforazioni. Ferite aperte causate da oggetti appuntiti come aghi, punte di matite o chiodi.

Piccole ferite cutanee possono essere facilmente trattate senza l’aiuto di un medico. Al contrario, in caso di ferite molto grandi o gravi, è necessario rivolgersi al proprio medico di base o recarsi al più vicino pronto soccorso per ricevere le cure adeguate e, se necessario, procedere all’applicazione delle suture. In ogni caso è importante non sottovalutare le ferite e prendersene cura durante tutto il processo di riepitelizzazione. Per fare ciò, può essere utile adottare alcune semplici precauzioni, elencate di seguito:

  • Consultare un medico per un consiglio.
  • Pulisci la lesione. In caso di ferite cutanee, è necessario procedere ad un’accurata pulizia della lesione e dell’area circostante per prevenire un’ulteriore contaminazione e proliferazione delle cellule batteriche. Innanzitutto, assicurati che non ci siano corpi estranei nella ferita; Se presente, contattare il medico o il pronto soccorso per rimuovere tali residui. Altrimenti si può utilizzare una garza sterile imbevuta di soluzione fisiologica e poi è bene trattare la zona con garza sterile imbevuta di acqua ossigenata o un disinfettante idoneo che non contenga alcool (tipo tintura di iodio).
  • Mantieni l’area ben idratata. Dopo aver pulito la lesione, può essere utile applicare localmente una crema o un gel a base di acido ialuronico. L’acido ialuronico, infatti, aiuta a mantenere il corretto livello di idratazione della pelle, favorendo così la riepitelizzazione del tessuto cutaneo.
  • Copri la ferita. Dopo l’applicazione della crema, la zona va ricoperta con un cerotto (per lesioni molto piccole) o con una garza pulita e asciutta, che va tenuta in posizione con un apposito bendaggio. In effetti, le ferite aperte sono più soggette a infezioni.
  • Quando la ferita si è riepitelizzata, può essere scoperta . È bene esporre la ferita all’aria una volta che la crosta inizia a formarsi per facilitare il processo di risoluzione spontanea della lesione.

Ayrıca bakınız: Dolore durante la penetrazione: eliminarlo è possibile?

Non fare affidamento sui rimedi casalinghi . Usare i cosiddetti “rimedi della nonna” come un impacco a base di olio essenziale di calendula, applicare sale, curcuma, ghiaccio, aglio, aloe vera o limone sulla zona interessata non solo è inutile, ma comporta anche il rischio di un ulteriore aggravamento. prolungamento del tempo di guarigione della ferita. Sii coerente. Effettuare la pulizia, la disinfezione e l’applicazione della crema per ferite almeno una volta al giorno.

Come trattare le ferite infette

Nel caso in cui la ferita non guarisca o presenta sintomi come:

  • Arrossamento
  • Gonfiore
  • Calore
  • Dolore, prurito o bruciore
  • Ematoma
  • Perdita di liquidi

Ayrıca bakınız: 22 Idee per la Zucca di Halloween – Modelli di Zucca Spaventosi

Nei tessuti danneggiati, l’infiammazione può essere in corso o la lesione può essere infettata. In questi casi è necessario consultare un medico per un’adeguata diagnosi ed eventuale terapia.

È importante prendersi cura delle ferite cutanee infette oa rischio di infezione, mantenendole pulite e prevenendo la contaminazione batterica per evitare infezioni secondarie e conseguenti complicanze.

Nel caso di ferite superficiali infette oa rischio di infezione, è consigliabile adottare alcune misure precauzionali di seguito elencate.

Ayrıca bakınız: Lettera di presentazione via email: 10 consigli per scriverla

  • Chiedi consiglio a un medico. Le ferite cutanee infette devono essere curate da un medico in modo che possa assicurare rapidamente al paziente il trattamento più appropriato.
  • Pulisci la lesione. In caso di ferita cutanea infetta, è necessario pulire accuratamente la lesione e l’area circostante con una garza sterile soluzione salina fisiologica.
  • Disinfetta la ferita . Una volta pulita la lesione, si deve procedere alla disinfezione trattando la zona con acqua ossigenata o con un disinfettante senza alcool applicato con garza sterile.
  • Mantieni l’area ben idratata . Per evitare che la ferita si secchi e proteggere la ferita dalla contaminazione batterica, può essere utile utilizzare creme a base di acido ialuronico e sulfadiazina d’argento, che vengono applicate con l’aiuto di una garza. Il primo aiuta a mantenere un ambiente umido nel sito della lesione, mentre il secondo ha un effetto antimicrobico che crea una barriera protettiva contro la penetrazione di microrganismi. In alternativa, può avere senso spalmare la crema direttamente su un batuffolo di cotone o utilizzare una garza sterile già imbevuta di acido ialuronico e sulfadiazina d’argento.
  • Coprire la ferita. Dopo aver applicato la crema, la zona interessata deve essere ricoperta con una garza asciutta e sterile e fissata con una benda adeguata. Le ferite esposte sono in realtà più suscettibili alle infezioni.
  • Quando la ferita si è riepitelizzata, esponila . È bene esporre la ferita all’aria una volta che la crosta inizia a formarsi per facilitare il processo di risoluzione spontanea della lesione.
  • Non fare affidamento sui rimedi casalinghi. Applicare olii essenziali, sale, aloe vera, ghiaccio, curcuma, aglio o limone sulla zona interessata non solo è inutile, ma comporta anche il rischio di un ulteriore peggioramento dei sintomi e di un aumento del tempo di guarigione della ferita.
  • Sii costante . Pulisci, disinfetta e applica la crema sulla ferita almeno una volta al giorno.

.

Related Articles

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Back to top button