Come

INPS – Dettaglio Prestazione: Assegno per il Nucleo Familiare – ANF

REQUISITI

Visto l’articolo 1, decreto legislativo 21 dicembre 2021, n alle famiglie con bambini e orfani, dal 1 marzo 2022, i servizi di cui all’articolo 2 del decreto legge di marzo 13, 1988, n. 69 trasformato, con modificazioni, dalla legge 13 maggio 1988, n. 153″.

Di seguito i requisiti per le domande per periodi fino al 28 febbraio 2022 e per periodi dopo il 1° marzo 2022. (Circolare INPS 28 febbraio 2022, n. 34) .

Okuma: Come compilare la domanda per gli assegni familiari

Per le domande di prestazioni ANF relative ai periodi fino al 28 febbraio 2022 compreso, il nucleo familiare può essere così composto :

  • der Richiedente l’assegno;
  • il coniuge non legalmente e di fatto separato o che fa parte di un’unione civile non regolato da un’unione registrata in un’unione civile sciolta (Legge 20 maggio 2016, n. 76);
  • i bambini o equivalenti di età inferiore ai 18 anni;
  • Minori o equivalenti di età compresa tra 18 e 21 anni purché studenti o tirocinanti, se il nucleo familiare è composto da più di tre figli (o equivalenti) di età inferiore ai 26 anni;
  • Bambini maggiorenni disabili che sono completamente e permanentemente inabili al lavoro a causa di disabilità fisiche o mentali;
  • Fratelli, sorelle e nipoti d e l’attore, minorenne o adulto invalido se entrambi i genitori sono orfani e non hanno diritto alla pensione di reversibilità.

Per le richieste di prestazioni ANF per periodi successivi al 1 marzo 2022 compreso, il nucleo familiare può essere così composto :

  • il richiedente
  • il coniuge non legalmente e di fatto separato o che vive in un’unione civile non sciolta (legge 20 maggio 2016, n. 76);
  • l’ente civile di cui all’articolo 1 della legge 20 maggio 2016, n.76;
  • fratelli, sorelle e nipoti collaterali, minorenni o adulti disabili del richiedente se entrambi i genitori sono orfani e non hanno diritto alla pensione di reversibilità.

Se il richiedente è straniero, può includere nel proprio nucleo familiari residenti in Italia.

Anche i familiari che non risiedono in Italia appartengono al nucleo dello Stato estero di cui il richiedente è cittadino, ha una convenzione internazionale con il nostro Paese per l’ANF o se è un Paese UE

Il lavoratore extracomunitario titolare di permesso di soggiorno di lungo periodo o di permesso di soggiorno unico Il permesso di soggiorno può comprendere, al suo interno, anche i familiari residenti in paesi terzi (circolare INPS 2 agosto 2022, n. 95).

QUANDO FARE DOMANDA?

La domanda va presentata per ogni anno a cui si ha diritto.

Ayrıca bakınız: COMEFARE: La mascherina lavabile, in 5 minuti – MandarinaCucina laricettafit

Qualsiasi cambiamento del reddito e/o della composizione del nucleo familiare durante il periodo di richiesta dell’ANF deve essere segnalato entro 30 giorni.

COME PRESENTARE LA CANDIDATURA

Procedura di candidatura per i dipendenti di aziende impegnate nel settore privato non agricolo

Da aprile 1° 2019 la domanda di assegno familiare dei dipendenti di aziende attive del settore privato non agricolo deve essere presentata esclusivamente direttamente all’INPS per via telematica.

La domanda di assegno di nucleo familiare deve essere presentata dal lavoratore all’INPS tramite il servizio online dedicato o tramite i servizi telematici offerti dagli enti.

Non è necessario presentare una modifica o una nuova domanda ANF in caso di reimpiego presso altro datore di lavoro, sulla base di un periodo di domanda valido.

Nei casi previsti dalla normativa vigente, è richiesto anche l’inoltro all’istituto della domanda ANF.

Come fare domanda per i dipendenti delle aziende che praticano l’agricoltura privata

La domanda per famiglia L’Indennità Perpetua per Lavoratori Agricoli (OTI) deve essere presentata al datore di lavoro con il modulo cartaceo ANF/DIP (SR16). Nei casi previsti dalla normativa vigente, deve essere allegata l’autorizzazione ANF (ANF43) rilasciata dall’istituto.

Ayrıca bakınız: Tre doti per diventare un avvocato di successo – Giuridica.net

Come presentare domanda per lavoratori disoccupati e falliti Aziende

Nel caso di richiesta di assistenza al nucleo familiare da parte di dipendenti di aziende che hanno cessato il lavoro o fallito l’assegno familiare è concesso direttamente dall’istituto.

La corrispondente domanda online (cfr. circolare INPS 30 ottobre 2014, n.136) deve essere presentata all’Istituto entro cinque anni tramite l’apposito servizio on-line.

In alternativa, puoi candidarti tramite:

  • Contact Center al numero 803 164 (gratuito da rete fissa) o allo 06 164 164 da rete mobile;
  • Agenzie di patrocinio attraverso i servizi telematici che offrono.

Domanda di concessione dell’assegno di nucleo familiare

La domanda di contributo ANF, fatti salvi i requisiti sopra descritti per le domande in relazione ai periodi fino al 28 febbraio 2022 e per quelli successivi al 1° marzo 2022 (Circolare INPS 28 febbraio 2022, n. 34) devono essere presentati tramite procedura online nei seguenti casi, unitamente alla Documentazione Obbligatoria:

  • Inserimento nel nucleo del richiedente di alcuni familiari (figli di genitori separati o divorziati, figli di genitori non biologici separati dalla convivenza, coppie sposate, familiari residenti all’estero, fratelli , sorelle, nipoti ecc.);
  • Applicazione dell’aumento di reddito (familiari minori con difficoltà nell’espletamento delle proprie funzioni legate all’età o adulti con disabilità assoluta e totale).

L’applicazione dell’aumento nei limiti di reddito dal 1° marzo 2022 possono essere concessi solo ai familiari maggiorenni con invalidità assoluta e permanente diversi dai figli, i. H. Coniugi, fratelli, sorelle e nipoti del ricorrente.

N.B. L’assegno per il nucleo familiare non è compatibile con l’assegno temporaneo (articolo 1, decreto legislativo 8 giugno 2021, n. 79, convertito dalla legge 112/2021). L’articolo 1, decreto legislativo 21 dicembre 2021, n.230 ha introdotto dal 1 marzo 2022 l’assegno unico e generale per figli a carico. L’articolo 10, comma 3 dello stesso decreto prevede che “limitatamente alle famiglie con figli e orfani, dal 1° marzo 2022 non saranno più riconosciuti i benefici di cui all’articolo 2 del decreto legislativo 13 marzo 1988, n. 69 convertito, con modificazioni, dalla legge 13 maggio 1988, n. 153”.

Ayrıca bakınız: Come pulire le orecchie a bambini e neonati: metodi sicuri | AudioVita

.

Related Articles

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Back to top button