Come

Verbale di riconsegna dellimmobile: come funziona? – ReteCartesio

Qual ​​è il protocollo di consegna dell’appartamento e cosa c’è da sapere

Non tutti lo sanno, alla fine di un contratto di locazione è necessario presentare un relazione sulla restituzione dell’immobile . Cos’è e cosa devi sapere a riguardo? Di seguito indichiamo quali informazioni sono necessarie per redigere una relazione per la restituzione dell’immobile.

In ogni contratto di locazione possiamo vedere coinvolte due diverse parti: quella del padrone di casa e quella dell’inquilino. Una volta concordato il contratto, entrambe le parti si impegnano a sottoscriverlo formalmente e a strutturare al meglio il contratto inserendo apposite clausole.

Okuma: Come redigere un verbale di consegna

Ma allora perché hai bisogno di un rapporto di consegna e di un rapporto di consegna?

Al momento della negoziazione del contratto per la consegna dell’immobile, inquilini e locatori devono discutere le diverse condizioni contrattuali: qui, ad esempio, la durata del contratto o l’importo della caparra di affitto da versare a l’inizio della locazione.

L’importo in questione dovrà ovviamente essere restituito a titolo di caparra al termine del contratto, a meno che l’immobile non abbia subito danni nel tempo.

Ayrıca bakınız: Come scrivere una email o lettera formale inglese – Inglese Utile

È qui che entra in gioco il rapporto sulla restituzione della proprietà. Ma cos’è esattamente e perché è importante?

Rapporto di ritorno della famiglia

Il rapporto di ritorno della famiglia è un documento che viene compilato alla fine del contratto tra locatore e inquilino. Questo documento riassume lo stato di salute dell’immobile, che può essere arredato o meno.

E se l’appartamento è arredato? Se l’appartamento è arredato, la relazione deve esaminare e riportare lo stato di ogni singola parte, dai mobili agli elettrodomestici. Il proprietario deve fare un elenco di tutti i mobili presenti nell’immobile e allegare fotografie all’elenco.

Se la stanza è vuota, il documento analizza gli arredi, le pareti o il pavimento.

Spesso, però, si presta poca attenzione al protocollo di consegna dell’immobile. Questo perché viene vista come una banale formalità, quando invece va vista per quello che è: ovvero uno strumento utile a tutelare la trasparenza del rapporto conduttore-locatore.

Perché è così importante ottenere il rapporto di consegna della proprietà?

Il compito del protocollo di consegna dell’appartamento serve quindi ad evitare contenziosi al termine della locazione . In caso di modifiche particolari dell’appartamento, il proprietario dell’immobile può anche trattenere l’importo della caparra pattuita o addirittura chiedere un risarcimento. Ne consegue che il documento serve a tutelare l’intesa tra le due parti ea limitare il rischio di contenzioso.

Ayrıca bakınız: Come vedere se c’è un bonifico in arrivo su postepay

Ma vediamo insieme in quali casi il proprietario deve restituire la caparra.

Su presentazione del protocollo di restituzione da parte dell’inquilino, la cauzione deve essere restituita se l’appartamento è simile alla consegna. Ma attenzione, la condizione simile e l’usura sono due concetti completamente diversi. Se si affitta un appartamento per 4 anni, ad esempio, è normale che l’impianto di riscaldamento sia obsoleto o che gli infissi in legno siano danneggiati. In situazioni simili, non è possibile chiedere un risarcimento all’inquilino. In altre parole, se l’inquilino acquista nuovi impianti, sostituisce quelli vecchi, si occupa della ristrutturazione di infissi danneggiati dal tempo o installa un nuovo parquet, il proprietario non può chiedere alcun costo aggiuntivo.

Gli inquilini devono restituire l’appartamento in buone condizioni . Il locatore può quindi trattenere la caparra solo in caso di danni evidenti causati dall’inquilino . Tali danni devono essere documentati nel protocollo di restituzione della proprietà con foto.

Completamento del protocollo di trasferimento della proprietà

Il protocollo di trasferimento della proprietà sarà completato alle la fine del contratto di locazione con quella di inizio firmata a confronto . Proprio per questo è sempre bene valutare subito lo stato dell’appartamento e analizzare stanza per stanza quali difetti l’immobile già soffre. In questo modo è possibile ingrandire le formulazioni arrotondate e verificare gli accordi.

Tutto però deve essere descritto con precisione all’interno del verbale di consegna, tenendo conto del numero delle camere e di ogni singola parte di esse.Solitamente il documento è suddiviso in sezioni in modo da poter analizzare la situazione analizzando le pareti, i pavimenti o gli infissi senza limitazioni di spazio. Inoltre è necessario indicare anche lo stato delle prese e dell’impianto elettrico, lo stato delle porte va indicato il verbale di restituzione dell’immobile:

  • l’oggetto del verbale, dove deve essere indicato l’indirizzo di proprietà;
  • la data e poi il giorno, mese e anno di sottoscrizione del protocollo
  • nome del conduttore
  • nome e cognome di eventuali testimoni presenti al momento della consegna dell'”immobile” sono presenti
  • il nome e cognome del locatore
  • l’eventuale presenza di danni nell’immobile
  • il numero di lettura del contatore gas, luce, acqua e telefono.

Inoltre, nel protocollo di restituzione si annota che il noleggiatore ha anche effettuato tutti i pagamenti relativi a tutte le tasse e costi aggiuntivi. Il locatore precisa inoltre che restituirà la caparra in euro (indicando l’importo) con gli eventuali interessi di legge eventualmente maturati.

Ayrıca bakınız: Ricamo punto croce: consigli, schemi e come iniziare – Ispirando

.

Related Articles

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Back to top button