Come

Come registrare una canzone: Guida per principianti

Vuoi registrare la tua nuova canzone… ma non l’hai mai fatto. Cosa bisogna fare per avere successo? È vero che imparare a registrare musica può sembrare incredibilmente scoraggiante.

Fortunatamente, tutto ciò di cui hai bisogno è un’attrezzatura di registrazione di base, una camera da letto e il desiderio di imparare qualcosa di nuovo. Nei tempi moderni, uno studio di registrazione standard non è più necessario. In questo post passerò attraverso il processo di ri-registrazione di una canzone passo dopo passo. Parleremo anche brevemente dell’intero processo di produzione musicale per aiutarti a registrare grandi canzoni comodamente da casa tua.

Okuma: Come registrare una canzone in casa

Come registrare musica in 4 passaggi

Passaggio 1: raccogli i tuoi strumenti

Passaggio 2: registra le tue voci

Passaggio 3: Inizia a modificare le registrazioni

Passaggio 4: missaggio e mastering

1. Assembla gli strumenti

Spesso la qualità del suono corrisponderà all’attrezzatura e allo strumento di registrazione. Prima di premere il pulsante di registrazione, assicurati che il tuo studio di registrazione di casa abbia tutto il necessario per registrare un intero brano dall’inizio alla fine.

Attrezzature

Ai fini di questo articolo presumo che tu abbia l’attrezzatura di registrazione necessaria (in caso contrario, ecco un post dettagliato su ciò di cui hai bisogno). Per questo motivo, una configurazione di base richiede una workstation audio digitale, un microfono e una sorta di cuffie. Se utilizzi un computer desktop o laptop per la produzione musicale, potresti anche dover investire in una buona interfaccia audio.

Se non hai strumenti software o una DAW, non preoccuparti! La tecnologia è avanzata al punto che puoi facilmente creare musica sul tuo telefono o su qualsiasi altro dispositivo. A questo proposito, un home studio più professionale di solito utilizza un computer per il processo di registrazione. Se ancora non puoi permetterti una configurazione completa, inizia con il tuo telefono. Tuttavia, imparerai molte informazioni preziose sul processo di produzione musicale che ti aiuteranno a utilizzare saggiamente il tuo studio di registrazione in futuro. Altri dispositivi da considerare sono dispositivi di elaborazione del suono, un filtro anti-pop e strumenti aggiuntivi per migliorare le registrazioni.

Creazione di una base musicale

Dopo aver raccolto tutta l’attrezzatura necessaria per registrare la voce, dovrai creare una base musicale, o almeno una click track , per la registrazione creare sui voti. Questa traccia può essere considerata una versione demo strumentale della canzone, quindi non preoccuparti, è perfetta. La traccia deve solo avere abbastanza tocchi ed elementi sonori per supportarti nell’esecuzione di uno strumento dal vivo o nella registrazione della voce. Ecco una linea guida di base per gli strumenti che potresti includere nella tua base musicale:

Guida introduttiva alla batteria

Ayrıca bakınız: Recinto per cani fai da te, cosa serve e come costruirlo – Giornale di informazione online – notizie su gossip, moda e spettacolo – J11

Mi piace iniziare con la batteria perché si comporta come un metronomo amplificato, un elemento con cui registrare sempre. Avere un controtempo per tutto ciò che stai per registrare non solo ti aiuterà a rimanere sul ritmo, ma ti aiuterà anche a capire dove enfatizzare il ritmo. Ad esempio, puoi creare una sezione ritmica diversa nel ritornello e nella strofa per rendere il flusso vocale più coerente.

Prima di creare il beat, è molto importante impostare il BPM. Perché una volta che inizi a registrare, cambiare il tempo può rovinare l’intera canzone.

Quindi, dopo aver impostato il tempo, puoi fare quanto segue:

  1. Crea una nuova traccia di strumento virtuale .
  2. Scegli una traccia di batteria virtuale Plugin out , come DRUM PRO (gratuito) o Addictive Drums (comodo).
  3. Crea un ritmo semplice con un controller MIDI che immette la musica (possibilmente un ritardo) o aggiungi diverse parti ritmiche con il mouse.
  4. Crea quattro battiti del ritmo e ripetili fino alla fine del brano.

Quest’ultimo passaggio serve solo a mantenere il tempo: puoi cambiare il ritmo in un secondo momento.

Assicurati che la cassa corrisponda a ciò che immagini che faccia il basso e che colpisca il rullante dove si adatta alla canzone (su/giù/ecc). Puoi anche semplificare il processo utilizzando un loop di batteria preregistrato. Questo può semplicemente servire come segnaposto se vuoi cambiare la batteria dopo aver registrato la voce solista.

Registra lo strumento principale

Ayrıca bakınız: Recinto per cani fai da te, cosa serve e come costruirlo – Giornale di informazione online – notizie su gossip, moda e spettacolo – J11

Ayrıca bakınız: Recinto per cani fai da te, cosa serve e come costruirlo – Giornale di informazione online – notizie su gossip, moda e spettacolo – J11

Successivamente devi registrare lo strumento principale: chitarra, pianoforte, theremin o Altro. Probabilmente è lo strumento che hai usato per scrivere la canzone.Per me è la chitarra acustica, quindi di solito la uso dopo aver stabilito il ritmo.

Dato che hai già impostato il ritmo, registrare lo strumento principale non dovrebbe essere troppo difficile. Ma se c’è una cosa che ho imparato, è che questa parte del processo è molto importante. Il resto della canzone può dipendere dalla tua performance e dalla voce di quello strumento, quindi prenditi il ​​tuo tempo con questo passaggio.

Ecco come:

  1. Crea una nuova traccia e attivala per la registrazione.
  2. Se si tratta di una tastiera o di una chitarra elettrica, basta collegare il cavo che va dallo strumento all’interfaccia audio.
  3. Se è una chitarra acustica, devi prima configurare il microfono: il cavo XLR va dal microfono all’interfaccia. Posiziona il microfono a circa 6-12 pollici dalla chitarra e puntalo a circa il 12° tasto. Di solito è qui che il suono è migliore, ma puoi spostare il microfono per vedere cosa suona meglio secondo i tuoi gusti.
  4. Tieni d’occhio il guadagno di ogni strumento (sull’interfaccia o nella DAW). e assicurati di non avere un picco (la parte rossa del livello di ingresso).

Non devi avvicinarti al picco: puoi sempre aumentare il suono un secondo momento. La qualità del suono è più importante del volume. È un’ottima idea registrare più di una traccia di chitarra, pianoforte, ecc. In questo modo hai più riprese tra cui scegliere quando arriva il momento di perfezionare le tue canzoni.

Abbassa il basso

A questo punto è necessario inserire il basso, che sia un basso elettrico, un synth o un verticale Bass act . Hai bisogno di qualcosa che riempia le frequenze più basse e aggiunga un po’ di brillantezza alla canzone. Il basso deve corrispondere al calcio, più stretto di un paio di jeggings dei Bee Gees. Calcio e basso devono ballare insieme per tutta la durata della canzone. Uno strumento ritmico come il basso può bastare da solo per tenere il tempo, motivo per cui è così importante includerlo nella base musicale, anche sopra altri strumenti.

Per tracciare i bassi:

  1. Crea una nuova traccia e abilitala per la registrazione.
  2. Collega il cavo che va dal basso verso il basso dell’interfaccia audio. Se l’interfaccia dispone di un interruttore Linea/Strumento, assicurarsi che sia impostato su Strumento.
  3. Come per lo strumento principale, tieni d’occhio il guadagno per assicurarti che non diventi troppo alto.

Scopri quali strumenti virtuali sono adatti

Ora puoi vedere quali strumenti virtuali corrispondono alla canzone. Qualunque cosa tu scelga, è tutto MIDI, quindi molto facile da manipolare e adattare alla tua canzone. Basta trascinare le diverse noteUna volta impostato il microfono in modo appropriato, si passa alla produzione delle tracce registrate.

Registra melodie

Per prima cosa, prepara la tua linea vocale principale. Questa è la melodia principale della canzone, questa è la serie di note che qualcuno canterebbe con lei. Una grande canzone ha una forte melodia e quindi una forte voce solista. Puoi programmare la tua DAW per emettere una serie di segnali acustici prima di iniziare a riprodurre e registrare il brano. In questo modo la voce principale si adatta perfettamente al software audio digitale.

Quando si registra la voce, è una buona idea creare più tracce per ogni melodia. Alcuni artisti preferiscono dividere le loro canzoni in sezioni e registrare ciascuna sezione più volte prima di passare a quella successiva. Tutti i musicisti hanno il loro modo di registrare il suono in studio, quindi cerca di trovare quello che funziona per te. Registra il maggior numero possibile di take con timbri e stili di performance diversi in modo da avere una varietà di suoni tra cui scegliere durante il processo di editing.

Registra qualsiasi livello vocale o armonia

Una volta che hai inchiodato la melodia principale, dovrai registrare tutte le melodie di accompagnamento, i doppi o le cori che desideri nella tua sessione. Naturalmente, nel tempo, le abilità dei giocatori nell’udire e nell’immaginare questi livelli aggiuntivi di voce migliorano, quindi non essere troppo duro con te stesso se non ne hai la più pallida idea. Non è raro avere 20 diverse tracce solo vocali in una sessione in studio. Puoi sempre tornare indietro e registrare altre armonie dopo aver prodotto la canzone.

3. Inizia a modificare le tue registrazioni

Ora che tutto è registrato (congratulazioni!), è il momento di iniziare a ottimizzare la produzione. È ora di ricontrollare che tutto sia puntuale e che l’accordo funzioni. Le DAW ti consentono di spostare e allineare facilmente gli elementi registrati. È naturale sentirsi un po’ a disagio le prime volte quando si sente la propria voce in riproduzione… Cerca di essere il più obiettivo possibile quando valuti le tue tracce e assicurati che siano nella DAW ben etichettate e organizzate. È una buona idea eseguire il backup delle registrazioni su un disco rigido separato o online.

È anche una buona idea comporre delle riprese; H. per combinare le migliori riprese di ogni parte della canzone per ogni strumento. In questo modo puoi ascoltare la voce riga per riga e scegliere la ripresa migliore per ogni riga. E puoi farlo per qualsiasi strumento. Per fare ciò, puoi tagliare la voce ovunque la registrazione si interrompa.

Prendendo la voce come esempio: puoi tagliare il file audio ovunque prendi fiato, rendendo più facile unire (aka dissolvenza incrociata) le registrazioni composte. Il punto è fare un taglio e usare una dissolvenza in modo che il suono sia naturale – l’ascoltatore non ha bisogno di sapere che hai usato una dissolvenza. In questa fase del processo, è utile scomporre ogni voce o strumento in singole tracce. È necessario fare attenzione al rumore non necessario nelle tracce e tagliarle o registrarle nuovamente se necessario.

Ayrıca bakınız: Graffi sul vetro auto: come rimuoverli | CARROZZERIA MATTIA

In questo modo, l’ingegnere del missaggio o del mastering avrà materiale vocale e strumenti ben definiti con cui lavorare e sarà più facile concentrarsi sul miglioramento dell’audio piuttosto che sprecare tempo sprecando l’organizzazione dell’audio brani . Se non sei soddisfatto di un aspetto del tuo audio, ora è il momento di tornare indietro e registrare di nuovo. Anche se può essere frustrante registrare nuovamente una singola nota o frase, è molto più facile registrare una ripresa migliore che cercare di correggerla durante il processo di missaggio.

4. Procedi a Mixing e Mastering

Una volta registrata e modificata la traccia, procediamo alla fase di missaggio e quindi alla fase di mastering. Abbiamo scritto un post separato sul missaggio e il mastering, quindi non entrerò nei dettagli qui.

Ma il missaggio è dove tu o il tuo tecnico del missaggio raffinate la vostra canzone già ben registrata. . Include la regolazione della panoramica, la regolazione del volume, l’uso di equalizzazione, compressione e altri effetti. I mixer aggiungono anche ritocchi finali, lavorando sul bilanciamento della frequenza e concentrandosi sull’ampliamento stereo di una traccia.

L’ultima (e forse la più importante) fase è il mastering. È una delle cose più importanti che separa una registrazione amatoriale da una registrazione professionale. Il mastering è un processo che ti consente di perfezionare il mix e renderlo abbastanza forte da soddisfare gli standard del settore.I professionisti del mastering sono esperti nel massimizzare il volume delle tracce in modo che il brano finale sia il più potente possibile.

È la fase finale che renderà giustizia alla registrazione della tua canzone. Quei tocchi finali fanno la differenza.

E se assumi un ingegnere di mastering, potresti finire per pagare $ 100 per brano o più. Fortunatamente, eMastered può masterizzare professionalmente un numero illimitato di brani a un prezzo mensile accessibile.

Auto-Burn mi ha fatto risparmiare un sacco di soldi pur continuando a darmi brani che si distinguono in quasi tutte le playlist. Spotify.

Come registrare musica: domande frequenti

Ancora difficoltà a comprendere la registrazione in casa? Ecco alcune domande e risposte frequenti per aiutarti ad approfondire la tua comprensione del processo di registrazione.

Quanto costa registrare una canzone in modo professionale?

La registrazione professionale di un brano può costare da $ 100 a migliaia di dollari, a seconda della complessità del brano e delle sue parti. Il costo della registrazione dipende dall’esperienza del tecnico, dalle tariffe, dalle attrezzature e dai singoli componenti della composizione.

Dove posso registrare un brano gratuitamente?

Puoi registrare un brano da casa gratuitamente purché tu abbia una DAW e un microfono. Un amico o un collaboratore esperto potrebbe essere disposto a donare il proprio tempo o la propria attrezzatura gratuitamente, ma in generale si aspetta di pagare per la registrazione professionale della tua canzone fuori dal tuo studio di casa.

Riesci a registrare musica con il tuo telefono?

Puoi registrare musica con il tuo telefono! Sebbene non abbia la stessa qualità di una canzone registrata professionalmente, può essere accettabile a seconda della direzione della canzone. Steve Lacy, ad esempio, registra gran parte della sua musica sul cellulare ed è ancora molto apprezzato nell’industria musicale.

Gli studi di registrazione stanno morendo?

Gli studi di registrazione non stanno esattamente scomparendo, ma la possibilità di registrare la tua musica lo è. Con l’attrezzatura e la configurazione giuste, puoi produrre registrazioni di qualità da studio comodamente da casa tua. Gli studi di registrazione esisteranno ancora, ma non devi andarci per finire una canzone.

Qual è la migliore app per registrare brani?

Fortunatamente, ci sono molte applicazioni per fare musica in movimento. Alcune delle opzioni più popolari sono Garageband e PocketBand. Qualsiasi app con cui desideri registrare musica è l’opzione migliore per le tue esigenze uniche.

Quanto tempo ci vuole per registrare un brano?

La registrazione di un brano varia notevolmente a seconda della performance del cantante o dello strumentista. Possono volerci pochi minuti o molte, molte ore. Canzoni con più livelli vocali e più complessi richiedono più tempo di registrazione.

Posso registrare musica a casa senza apparecchiature?

Grazie alla presenza degli smartphone, puoi registrare musica praticamente ovunque senza alcuna attrezzatura. Tuttavia, investire in un microfono a condensatore USB conveniente può anche fare una grande differenza nelle tue registrazioni. Se sei seriamente intenzionato a fare musica, è una buona idea investire in un’attrezzatura di registrazione adeguata.

Di quale attrezzatura ho bisogno per registrare la musica a casa?

Chiunque può registrare musica da casa con uno smartphone o un tablet di livello base. Per registrare musica in modo professionale a casa, sono necessari almeno un microfono, un’interfaccia audio, cavi microfonici (se necessario) e una DAW. Ulteriori investimenti includono pannelli fonoassorbenti e apparecchiature di registrazione di qualità superiore.

Soprattutto, ricorda che la registrazione in studio da casa può richiedere molta pratica. Il modo migliore per migliorare le tue capacità di registrazione è farlo spesso, commettendo deliberatamente errori. Divertiti con la tua registrazione!

Ayrıca bakınız: Orecchie a sventola rimedi: dai naturali a quella definitiva e non invasiva!

.

Related Articles

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Check Also
Close
Back to top button