Come

Decadenza dalla responsabilità genitoriale|AvvocatoAccanto

Mamma e papà hanno responsabilità nei confronti dei loro figli che sono automatiche al momento del concepimento, siano esse coniugali o extraconiugali.

Le responsabilità dei genitori riflettono i diritti che hanno La legge riconosce i bambini.

Okuma: Come togliere la patria potesta’ al padre

In particolare, la legge afferma il diritto del bambino al mantenimento, all’educazione, all’educazione e al sostegno morale da parte di genitori che ne rispettino le capacità, le inclinazioni naturali e le aspirazioni [1].

Precedentemente nota come responsabilità genitoriale e successivamente responsabilità genitoriale, la totalità delle responsabilità genitoriali è ora raggruppata in Responsabilità genitoriale.

responsabilità genitoriale è quella posizione di cura del diritto del bambino e l’obbligo di promuoverne lo sviluppo.

Ma cosa , se tale responsabilità viene abusata dai genitori e arreca danno al minore?

Quali conseguenze può un comportamento colposo del genitore o di entrambi i genitori nei confronti dei figli o addirittura ledere i diritti e gli interessi della prole?

Ci possono essere momenti in cui un genitore trascura il bambino e non fornisce fondi o istruzione.

Oppure, ancora, la madre o il padre, o entrambi, possono abusare della loro posizione e infliggere grave danno al bambino.

Il vincolo giuridico tra genitori e figlio è indissolubile, a prescindere dal comportamento dei genitori? Oppure il comportamento colpevole dei genitori può annullare la responsabilità genitoriale o portare a una limitazione della responsabilità genitoriale.

Proviamo a rispondere alle domande che ci siamo posti di seguito.

Ayrıca bakınız: Come vedere film su CB01 senza registrarsi

Indice:

  1. Responsabilità genitoriale: abuso dei poteri di responsabilità genitoriale e violazione dei diritti del bambino
  2. Il dichiarazione sulla perdita della potestà genitoriale: conseguenze legali
  3. La procedura per dichiarare la cessazione della potestà genitoriale
  4. La ripresa della potestà genitoriale da parte del genitore.
  5. Differenza tra sospensione e decadenza dalla responsabilità genitoriale.
  6. Comportamenti dannosi per il minore e azioni diverse dalla perdita della responsabilità genitoriale.
  7. li>

***

1. Le condizioni per la decadenza dalla responsabilità genitoriale: abuso della potestà genitoriale e violazione dei diritti del minore.

La responsabilità genitoriale è attribuita alla madre e al padre, che la esercitano congiuntamente.

Tuttavia, questo elenco di doveri e diritti dei genitori non è escluso.

L’interesse del bambino è il principio che deve sempre essere presi in considerazione al fine di valutare l’adeguatezza del comportamento dei genitori.

Se il genitore (o anche entrambi):

  • non rispetta i diritti del bambino (pregiudizio del bambino e violazione di strong>doveri familiari di cura ) e/o
  • esercitando il proprio ruolo in modo dannoso per il bambino ( abuso di potere )

La responsabilità genitoriale può essere dichiarata nulla dal tribunale.

Infatti, il codice civile afferma: “Il giudice può pronunciare il giudizio di responsabilità genitoriale se il genitore viola o trascura i doveri a lui inerenti o abusa del parente poteri con grave danno per il minore”.

I Le condizioni per la dichiarazione di cessazione della responsabilità genitoriale sono:

  • il Violazione del dovere di cura (mancanza di mantenimento e educazione, assenza nella vita del bambino, negligenza degli interessi e dei diritti del bambino);
  • il abuso del potere genitoriale (Abuso del minore con abuso diretto del minore e/o comportamento violento nei confronti dell’altro genitore).

Il Tribunale di Cassazione spiega con una sentenza importante che: «Bisogna accertare la perdita della potestà genitoriale t se, dopo un’indagine approfondita e le segnalazioni degli assistenti sociali, risulta che i genitori hanno trascurato i loro doveri legati alla responsabilità genitoriale”. [2]

Entrambi i genitori sono quindi obbligati a contribuire al mantenimento dei figli e ad assicurarne l’educazione.

Il mantenimento consiste in particolare nel fornire al minore i mezzi necessari per far fronte ai suoi bisogni primari, come alloggio, cibo e vestiario.

L’obbligo di crescere i figli presuppone che il i genitori non mancano di frequentare la scuola dell’obbligo istruire il proprio figlio.

Inoltre, i genitori non devono svantaggiare il minore manifestando comportamenti violenti nei confronti dello stesso (violenza diretta) o dell’altro genitore (violenza assistita).

Ampliando tale sistema, il tribunale ha dichiarato la decadenza dalla responsabilità, anche per il comportamento lesivo nei confronti dei figli del convivente dei genitori [3].

Se il comportamento del genitore o dei genitori non sia idonea a garantire la tutela del minore dei suddetti diritti, nell’interesse del minore decade la potestà genitoriale.

Prerequisito per l’estinzione strong> della potestà genitoriale è quindi una condotta del genitore in violazione o negligenza dei doveri genitoriali a lui inerenti, o abuso dei relativi poteri con grave lesione per il figlio.

***

I genitori devono essere consapevoli dell’illegalità o dell’inadeguatezza del loro comportamento nei confronti dei figli affinché venga dichiarata la decadenza?

No.

Il giudizio del tribunale è oggettivo.

Il giudice non esamina la volontà dei genitori di violare i diritti del bambino.

Il giudice, invece, si limita a valutare se il genitore – oggettivamente – si comporti in maniera sfavorevole nei confronti del figlio.

Pertanto, affinché il padre o la madre siano consapevoli della natura negativa del proprio comportamento, non è affatto necessario dichiararli destituiti dal proprio ruolo.

L’interesse del minore è quindi un parametro primario e oggettivo: la perdita della responsabilità genitoriale, infatti, non è da intendersi come sanzione nei confronti dei genitori, ma come rimedio e tutela degli interessi di il minore: è un provvedimento volto “a favorire il pieno sviluppo psicofisico del minore stesso”. 4]

Ayrıca bakınız: ▷ I Sistemi Di Recupero Del Gas Del Condizionatore: Ecco Come Fare

La giurisprudenza , estratta dalle sentenze dei tribunali [5], aiuta a comprendere la portata del comportamento lesivo dei genitori Conosco i bambini e la gravità della loro grandezza.

Sono stati definiti giudizialmente, tra l’altro, come causa di perdita delle cure parentali, oltre al mancato adempimento degli obblighi genitoriali,

  • collocamento della bambino in attività di accattonaggio; [6]
  • l’incapacità dei genitori di instaurare un valido rapporto affettivo con il bambino;
  • l’allontanamento ingiustificato dall’abitazione familiare del genitore non rintracciabile;
  • Mancata prevenzione della violenza sessuale contro il bambino;
  • abusi sessuali;
  • disinteresse nei confronti del figlio da parte del genitore tossicodipendente,
  • mancato esercizio del diritto di visita da parte del genitore affidatario o impedimento alla visita dell’altro genitore,
  • Minacce nei confronti degli ex Soci, anche con il reato di stalking, reiterato nel tempo e svolto in maniera ossessiva, senza riguardo per l’impatto sulla figlia Mino re (Trib. min. Bologna 21.12.2006, in successo personale familiare, 2007, p. 273);
  • La partecipazione del bambino alle pratiche religiose compromette lo sviluppo

Anche un “conflitto di calore” tra i genitori sorto dopo la separazione può essere un prerequisito per dichiarare la decadenza di responsabilità genitoriale (cd violenza assistita).

In ogni caso, il genitore privato della potestà genitoriale resta la madre o il padre del bambino: questo significa che può continuare a visitare il bambino, con una precisa regolamentazione dei diritti di accesso.

Nei casi gravi, tuttavia, il tribunale può anche escludere il diritto di visita.

Ayrıca bakınız: Come vedere film su CB01 senza registrarsi

2. La dichiarazione di decadenza dalla responsabilità genitoriale: conseguenze legali

Cosa accade nello specifico ai diritti e agli obblighi che il il genitore ha nei confronti del figlio quando lo dichiara decaduto?

La sentenza che pone le condizioni per dichiarare la decadenza del genitore dalla potestà genitoriale priva il genitore del potere di decidere sui figli.

In pratica, il genitore è privato del potere di decidere sulle decisioni della vita quotidiana, ordinaria e straordinaria, che ricadono sul minore.

L’educazione, la cura delle relazioni sociali e/o emotive, le decisioni economiche, le esigenze assistenziali e/o mediche non rientrano più nella sfera decisionale del genitore.

Se un solo genitore è esonerato dalla responsabilità genitoriale, il minore sarà affidato esclusivamente all’altro genitore, che è l’unico soggetto decisionale nell’interesse della Sezione ICH.

Ma in effetti, quando non c’è responsabilità genitoriale, il genitore deve ancora sostegno il bambino?

Sì: il genitore, nel rispetto degli interessi del minore, è sempre obbligato a contribuire al suo sostegno e ad assicurarne la formazione.

La privazione della responsabilità genitoriale da parte del Tribunale per i minorenni non solleva quindi i genitori dagli oneri finanziari derivanti dall’obbligazione alimentare del figlio.

Ci sono altre conseguenze significative della rimozione della responsabilità genitoriale se il genitore non viene reintegrato nel proprio ruolo, in particolare per tre questioni:

  • Successione;
  • pagamenti di alimenti;
  • Rimozione del genitore dalla residenza familiare.

– Sulla successione:

al genitore deceduto è impedito di appellarsi al figlio per indegnità.

– In merito agli alimenti:

Il genitore deceduto non ha diritto agli alimenti dal figlio, anche se adottato, o, in mancanza, dai suoi discendenti.

– In caso di gravi motivi:

il tribunale può disporre l’allontanamento dall’abitazione familiare del genitore o del convivente abusivo o abusivo al minore.

>

Ayrıca bakınız: Come vedere film su CB01 senza registrarsi

3. La procedura per la dichiarazione di decadenza dalla responsabilità genitoriale.

Chi può attivare la procedura di rinuncia alla responsabilità genitoriale?

Da più soggetti, ovvero:

  • dall’altro genitore;
  • dai parenti del minore;
  • dalla Procura della Repubblica [7].

Prima di dichiarare la decadenza, il giudice deve acquisire tutte le informazioni utili alla decisione e sentire la procura.

Che ruolo gioca il bambino nel processo? ?

Il minore che abbia già dodici anni o meno se è sano di giudizio in relazione alla materia deve essere ascoltato [8], con audizione da effettuarsi dal giudice “anche con l’ausilio di esperti o altro personale ausiliario”.

Il giudice, prima di sentire il minore, deve informarlo del tipo di procedimento e degli effetti dell’udienza.

Sono obbligato ad assistere all’udienza del minore se autorizzato dal giudice, entrambi i genitori, anche se parti nello stesso procedimento, l’imputato delle parti, il tutore speciale del minore e il pubblico ministero.

I soggetti dichiarano prima di essere sentiti dal giudice, “possono suggerire argomenti e argomenti per ulteriori approfondimenti” [9], prima che inizi l’adempimento del suo interesse, o oggettivamente superfluo, il giudice non sente il bambino .

Sia i genitori che il minore sono assistiti da un avvocato.

Infatti, nei giudizi che devono essere soggetti alla limitazione o all’annullamento di provvedimenti di responsabilità genitoriale, il minore deve far nominare un apposito curatore, il che porta alla nullità del procedimento [10]

Il tribunale poi decide in aula consiliare.

Ayrıca bakınız: Come vedere film su CB01 senza registrarsi

4. Ripristino della responsabilità genitoriale.

La perdita della responsabilità genitoriale non è sempre definitiva.

Trattandosi di una misura che determina un danno subito dal minore, se è concreta e tempestiva, è possibile che le cause di tale pregiudizio scompaiano.

Nel caso in cui, quindi, venga meno il pregiudizio inflitto al minore che ha comportato la dichiarazione di decadenza della potestà genitoriale, il genitore decaduto può essere reintegrato con ordinanza del giudice se i motivi, da cui è stata pronunciata la decadenza, hanno cessato di esistere (art. 332 cc).

Ayrıca bakınız: Come vedere film su CB01 senza registrarsi

5 . Differenza tra sospensione e decadenza della responsabilità genitoriale

La perdita della responsabilità genitoriale è spiegata, come abbiamo esaminato in questo articolo, per carenze imputabili al genitore in relazione ai doveri imputabili sono nei confronti del minore o per abuso degli stessi doveri.

A rigor di termini, il motivo della decadenza deve quindi essere inserito nelle violazioni dei genitori, anche se il comportamento non è penalmente rilevante.

Tuttavia, la responsabilità genitoriale può essere estinta con la sospensione quale pena accessoria per un reato.

Art.34 cp recita: “La sanzione per i reati commessi con abuso di potestà genitoriale comprende la sospensione dell’esercizio per un periodo pari al doppio della pena inflitta”.

Ad esempio anche il comportamento violento del genitore nei confronti dell’altro genitore, che integra il reato di abuso nella famiglia senza coinvolgere direttamente il figlio, ma lo costringe ad assistere ad una violenza schiacciante destinata a incidere sulla sua crescita e sul suo sviluppo psicofisico comporta l’ulteriore sanzione della sospensione della responsabilità genitoriale [11].

La differenza tra sospensione e decadenza della potestà genitoriale è quindi duplice:

  • La sospensione è una pena accessoria alla pena principale inflitta per una data reato commesso dal genitore;
  • la durata della sospensione, a differenza della durata della decadenza, è predeterminata nella durata del doppio della sanzione principale.

Ayrıca bakınız: Come vedere film su CB01 senza registrarsi

6. Comportamenti dannosi per il bambino e azioni diverse dalla perdita della responsabilità genitoriale.

La colpa grave del genitore nei confronti del figlio non comporta sempre la perdita della responsabilità genitoriale.

Sebbene il comportamento del genitore possa non essere tale da eludere la responsabilità genitoriale, costituisce un pregiudizio nei confronti del minore.

Si tratta di comportamenti che non sono controllati dai tipici Civili codice, previo esame caso per caso da parte del giudice, che può portare anche a una decisione sull’allontanamento del minore dalla residenza familiare o l’allontanamento del genitore o convivente che sia abusivi o abusivi

I comodi provvedimenti adottati dalla Corte di giustizia [12], revocabili in qualsiasi momento, possono essere accompagnati da altri atti giuridici volti a tutelare il minore, come l’affidamento di servizi [13]. ] o vigilanza. degli stessi servizi sociali e la prescrizione di un percorso terapeutico familiare.

Si considerino ad esempio i seguenti casi:

  • Cambiamento del nome del bambino, all’ipotesi che i genitori gli dessero un nome ridicolo o vergognoso [14]
  • approvazione al trattamento
  • che esprime la nomina di un tutore imparziale che acconsente alla raccolta dei globuli per il trapianto [15];
  • Misure a tutela dei rapporti con i nonni e gli altri parenti in caso di rifiuto dei genitori, a condizione che la mancata frequenza dei nonni arrechi pregiudizio al minore [16].

Ayrıca bakınız: Come vedere film su CB01 senza registrarsi

Ayrıca bakınız: Come vedere film su CB01 senza registrarsi

Ayrıca bakınız: Come vedere film su CB01 senza registrarsi

____________________________

Note:

[ 1] Art. 315bis cc “Il fanciullo ha diritto ad essere sostenuto, educato, educato e moralmente sostenuto dai genitori, nel rispetto delle sue capacità, delle sue inclinazioni naturali e delle sue aspirazioni.

Il bambino ha diritto a crescere in famiglia e ad avere relazioni significative con i parenti.

Il figlio minorenne di età superiore ai dodici anni, e anche più giovane se capace di discernimento, ha diritto di essere ascoltato in tutte le questioni e procedimenti che lo riguardano.”

[2 ] Cass. civile. Sezione I, 07-10-2020, N. 21537

[3] Tribù min.L’Aquila, 12-07-1993, in Giur. es., 1994, pag. 1122

[4] cass. 07/06/2017, n. 14145; Cass. 11/07/1985, n. 5408.

[5] Famiglia, eredità e ricambio generazionale. Itinera, Ipsoa Guide Legali, Avv. Carlo Rimini, pag. 227.

[6] cass. Penna. 28.11.2008, N° 44516

[7] Il PM può avviare un procedimento ex art.330 o 333 cc prima di formalizzare la crisi familiare. In tal caso, il tribunale per i minorenni resta competente a chiedere la dichiarazione di decadenza o di limitazione della potestà genitoriale anche se nel corso del procedimento viene presentata domanda di separazione dai coniugi o di divorzio, in quanto l’interpretazione aderisce ai dati letterali di la legge e rispetta il principio della “perpetuatio courtis” di cui all’articolo 5 c.p.c. Cass. Civile. Sez. I Ordinanza del 02/11/2021, n. 1 3490

[8] L’attribuzione del termine “parte” del processo ai minori non esprime la necessità di una partecipazione “formale” (implicita per il termine di In parte in senso proprio), ma nella cosa principale da negoziare nel diritto dei minori, come parte essenziale: soggetto portatore di interessi, almeno diversi, se non addirittura contrari a quelli dei genitori. Cass. civile, Sezione I, Ordinanza, 30.07.2020, n. 16410

[9] art. 336bis c.c.

Ayrıca bakınız: Come vedere film su CB01 senza registrarsi

[10] Cass. Civile. Sezione I, Decreto del 25/01/2021, n.1471

[11] Ai fini dell’applicazione della sanzione integrativa di sospensione della potestà genitoriale di cui all’art.34cod.Pen., integra l’abuso di tale responsabilità, in caso di condanna per il reato di abuso familiare, avrà un impatto il comportamento oppressivo nei confronti dell’altro genitore, che colpisce solo indirettamente i figli minori, costringendoli ad assistere a violenze schiaccianti sulla loro crescita e sviluppo psicofisico. – Cass. Penna. Sezione V Inviato 12-10-2020, o.34504

[12] cass. 7 ottobre 2018, n. 18149, in Foro it., 2018, I, 2716

[13] Cass. 12/10/2018, n. 31902

[14] App. Genova 14/11/2007,

[15] Tribunale Min. Perugia 26/04/1990

[16] App. Milano 02/11/2008

Ayrıca bakınız: Come riconquistare la fiducia persa del tuo partner – Psicologo Bologna : dr Amleto Petrarca

.

Related Articles

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Back to top button