Come

Contropatia rotulea: sintomi, cause, trattamenti

“Povero ginocchio!” c’è da dire, considerando quanti problemi può incontrare questa fastidiosa e fragile articolazione (non solo in età avanzata). Oggi vi parlo della condropatia rotulea, che fa parte delle patologie del ginocchio che colpiscono la cartilagine. Ma conosciamo meglio questo disturbo.

Okuma: Condropatia femoro rotulea come si guarisce

Cos’è la condropatia rotulea

Iniziamo dal nome: Condropatia è un termine generico che i professionisti del settore medico stanno abbandonando sempre più perché poco preciso. Oggi preferiamo usare il termine sindrome femoro-rotulea. Tuttavia, ci sono diverse scuole di pensiero al riguardo, tanto che si può anche sentire parlare di condropatia femoro-rotulea o condromalacia rotulea o ancora sindrome da dolore femoro-rotuleo. E c’è anche chi usa l’espressione “ginocchio del corridore”.

Ma cos’è questa patologia? La sua “vittima” è la cartilagine tra la rotula e il femore. La cartilagine è un tessuto con proprietà elastiche che riveste le superfici articolari e le protegge dalle sollecitazioni di sforzi ripetuti. Inoltre, evita l’attrito tra le diverse ossa che compongono l’articolazione; in questo caso tra la parte posteriore della rotula e la parte distale dell’osso femorale.

È importante sapere, però, che non tutte le condropatie rotulee sono uguali. Infatti è possibile classificarli in 4 diversi gradi:

  • primo grado: è il grado più lieve in cui la cartilagine subisce un rammollimento;
  • secondo grado: in questo caso sono evidenti piccole lesioni;
  • terzo grado: lesioni più profonde;
  • quarto grado: il più grave, caratterizzato da vero danno cartilagineo.

A seconda della gravità della situazione, lo specialista suggerirà una linea d’azione specifica. Entreremo in questo aspetto tra un momento. Proviamo ora a capire quali sono i sintomi e le cause della condropatia femoro-rotulea.

Sintomi di condropatia rotulea

Ayrıca bakınız: Come farsi lasciare in dieci giorni – Film (2002) – MYmovies.it

Ecco tutti i possibili sintomi che potresti riscontrare:

  • Dolore sotto la rotula (ma può essere anche laterale o retorolatellare), che di solito è acuto con il movimento o l’inginocchiarsi, ma anche con la seduta prolungata (in questo caso si parla del “segno kino”);
  • Crecche dell’articolazione in flessione-estensione;
  • Gonfiore e sensazione di rigidità

… e le cause

Tra i Troviamo le principali cause di condropatia rotulea:

  • malallineamento della rotula, che provoca attrito con il femore.
  • Disfunzione muscolare che non consente il corretto movimento della rotula.
  • Uso eccessivo della rotula, preoccupa soprattutto gli atleti (spesso ne soffrono corridori e saltatori).
  • Traumi a la rotula.

Ci sono anche fattori di rischio che devono essere valutati, tra cui:

  • ginocchio varo o valgo
  • Obesità
  • Artrite.

Ora che abbiamo un quadro più chiaro di questa condizione del ginocchio, vediamo come affrontarla.

Cosa fare in caso di condropatia rotulea

Se ti stai chiedendo come risolvere la condropatia rotulea, devi sapere due cose: 1. Condropatia rotulea guarisce 2. Esistono due opzioni principali: trattamento chirurgico e trattamento conservativo

Lo specialista valuterà la tua situazione con una visita clinica e alcuni esami strumentali (solitamente risonanza magnetica e radiografia), sulla base del quale consiglierà in un modo o nell’altro.

L’Intervento

Ayrıca bakınız: Forno elettrico e forno a gas: differenze, pregi e difetti – Casa di Vita

L’intervento in condropatia rotulea è riservato ai casi di più gravi, in genere fino al danno post-traumatico o comunque quando sono presenti danni risolvibili solo con la ricostruzione può diventare. L’operazione viene spesso eseguita utilizzando tecniche artroscopiche, quindi siamo nell’ambito della cosiddetta chirurgia mininvasiva.

Una delle opzioni è il trapianto di cartilagine autologa:

>

  • I frammenti di cartilagine vengono rimossi dal paziente mediante artroscopia;
  • questi frammenti vengono coltivati ​​in laboratori specializzati;
  • In poche settimane si riproducono piccoli globuli di cartilagine;
  • Le palline vengono ripetutamente impegnate in artroscopia nel paziente.

Trattamento conservativo

In situazioni meno gravi, lo specialista può consigliare un trattamento riabilitativo, con che puoi dire addio alla condropatia.Anche se devi pazientare, tanto per darti un’indicazione, la durata del trattamento può variare da 2 a 6 mesi. Il percorso riabilitativo può variare a seconda dei casi (con o senza dolore? o senza versamento?Con o senza infiammazione?):

  • Riposo;
  • terapia farmacologica;
  • Ortesi come nastratura e ginocchiera rotulea.

La parte più importante è il rimodellamento muscolare per compensare i cambiamenti meccanici. Questa fase può includere esercizi di rafforzamento muscolare o stretching, terapia manuale o tecniche di terapia fisica strumentale (ad es. terapia laser).

Abbiamo fatto una bella panoramica della condropatia rotulea, panoramica di essa concludo con qualche consiglio per gli atleti che possono sicuramente prevenire questa patologia:

  • Usare scarpe adeguate;
  • Allenati su un terreno adatto alla tua condizione fisica Attività;
  • mantieni i tuoi muscoli con esercizi di stretching e stretching;
  • non esagerare!

Lo Sport è un grande alleato per la salute; assicurati che non diventi il ​​nemico delle tue ginocchia!

Ayrıca bakınız: La Migliore App per Spiare Instagram Del Proprio Congiunto

.

Related Articles

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Check Also
Close
Back to top button