Come

Come togliere la vernice dal legno e riverniciarlo • Pintamos

Impara tutte le tecniche per rimuovere la vernice dal legno e come riverniciarlo, scegliendo i prodotti adatti al risultato desiderato.

Vorresti restaurare quel vecchio mobile che aspettava polvere nel seminterrato o magari ridipingere le porte esterne danneggiate dalla pioggia e dal vento? Qualunque sia l’oggetto in legno a cui vuoi dare una nuova vita, la sua rinascita avviene in due fasi: sverniciatura dal legno e verniciatura. Esistono 4 metodi noti per rimuovere la vecchia vernice dal legno: carta vetrata, sverniciatore chimico, pistola termica e levigatrice. Analizziamo una per una queste tecniche e poi vediamo insieme come riverniciare il legno, scegliendo i prodotti (coloranti, impregnanti, vernici, ecc.) ideali per il risultato finale desiderato.

Levigatura della vernice dal legno

Tra le tecniche per rimuovere la vernice dal legno, la levigatura è probabilmente la più conosciuta. Quello che ti serve per ottenere un risultato perfetto consiste principalmente in 3 elementi: carta vetrata di diverse dimensioni, tanta pazienza e… olio di gomito. La fase iniziale consiste in un’operazione di sgrossatura, che viene eseguita con carta vetrata a grana grossa. Quando si tratta di rifinire, utilizziamo una grana più fine. Anche se è un po’ faticoso, se lavori con precisione e attenzione, il risultato può essere davvero sorprendente.

Okuma: Come togliere la vernice dal legno

Rimuovere la vernice dal legno con uno sverniciatore chimico

Una soluzione semplice e abbastanza rapida per rimuovere la vernice dal legno è il sverniciatore chimico . il processo è molto semplice. Basta applicare sulla superficie del legno da trattare con un pennello o una spatola, lasciare agire e infine rimuovere la vernice con una spatola. Trattandosi di un prodotto dannoso per la salute, l’operazione va eseguita sempre all’esterno. La situazione è diversa se si acquistano svernicianti biodegradabili, che ultimamente sono molto popolari e possono essere usati anche all’interno.

Ayrıca bakınız: Come installare un WC sospeso o a terra | Sanitino.it

L’uso dello sverniciatore chimico è anche un metodo molto efficace è puro economico >. In commercio puoi trovare anche svernicianti a meno di dieci euro.

Rimuovere la vernice dal legno con una pistola termica

Un’altra tecnica molto efficace per rimuovere la vernice dal legno è usare il pistola termica. Lo strumento spara aria calda che facilita il distacco della vernice, che viene rimossa in modo permanente con un raschietto. Questa tecnica di stripping richiede molta attenzione perché il rischio di ustioni è molto alto. È quindi importante indossare la giusta protezione e non mettere le mani nel getto d’aria calda. Una volta impostata la corretta temperatura, la pistola ad aria calda deve essere posizionata a pochi centimetri dalla superficie da sverniciare. Quando compaiono delle bolle nella vernice, è il momento di raschiarle via. Il processo deve essere rapido in quanto la vernice deve essere rimossa prima che si asciughi e un’eccessiva persistenza potrebbe danneggiare il legno.

Rimuovere la vernice con la levigatrice

Se stai rimuovendo la vernice da una grande superficie di legno come un tavolo o un armadio, la levigatrice è proprio lo strumento più adatto e veloce. Usarlo è molto semplice, basta seguire alcune regole. Prima di procedere con la carteggiatura è importante proteggersi con tuta, guanti, mascherina e occhiali. Una volta fissata la superficie da rimuovere, si applica della carta vetrata alla base della smerigliatrice e si procede alla molatura. Dopo una prima fase di sgrossatura con carta vetrata a grana grossa, si procede con una a grana più fine per rendere il legno più liscio. Per ottenere un risultato eccellente è importante mantenere pulito il legno e non esercitare troppa pressione sull’utensile.

Come ridipingere il legno

Ayrıca bakınız: Come lavare i capelli sulla sedia a rotelle

Ora arriviamo alla cosa più divertente, dipingere il legno. Dopo aver rimosso la vecchia vernice e aver pulito a fondo la superficie con un compressore d’aria, è il momento di iniziare a pensare alla verniciatura e alla finitura del legno. La scelta dei prodotti da utilizzare è determinata principalmente dalla volontà di macchiare o meno il legno e dal luogo in cui verrà posizionato l’oggetto (interno o esterno). Esaminiamo tutti i casi:

  • Ciclo trasparente . Se hai deciso di trattare il legno in modo da esaltarne la naturalezza e lasciare così visibili le venature, le operazioni da effettuare sono:
    1. Carteggiare prima il legno con un pezzo di carta grana 80 e poi a grana 100, 120 e 150.
    2. Distribuisci primer . Questo prodotto, che può avere diversi colori (dai più classici come noce, ciliegio, rovere al bianco, rosso, grigio, ecc.), ha la capacità di macchiare il legno lasciando ben visibili le venature del legno. Inoltre, l’impregnante viene assorbito dal legno e quindi protetto da alghe, muffe e licheni.
    3. Finitura. Dopo il primo primer va sempre applicata una mano trasparente per rendere il legno idrorepellente. L’impregnante infatti ha un effetto protettivo sul legno, ma non può isolarlo.
  • Ciclo di verniciatura . Se vuoi colorare il legno, devi usare una vernice che possa coprire in tutto o in parte le venature del legno. La scelta del colore della pittura per dipingere è determinata semplicemente da due fattori: il tuo gusto e la tua immaginazione. Non sono necessari ulteriori mezzi di protezione.

Come accennato in precedenza, quando si ridipinge il legno, è necessario considerare anche dove verrà posizionato l’oggetto. Infatti la vernice trasparente che protegge l’oggetto in legno è diversa se quest’ultimo viene posizionato all’interno o all’esterno. La vernice interna rimane “più rigida” e più resistente a graffi e abrasioni. La vernice per esterni, invece, che deve resistere agli shock termici, è più “elastica” ma allo stesso tempo meno resistente ai graffi.

Ora puoi iniziare con il tuo spirito “fai da te“? Buon lavoro!

Ayrıca bakınız: Funghi porcini: come pulirli e tagliarli – Misya.info

.

Related Articles

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Back to top button