Come

Igiene del neonato – PianetaMamma.it

Ayrıca bakınız: Guadagnare 50 euro al giorno non è impossibile: ecco 6 metodi per fare soldi subito

Il bambino nasce sterile, la pelle del bambino è stata ricoperta dal Vernix che lo ha protetto per nove mesi. La trasmissione dei microrganismi responsabili delle infezioni neonatali avviene dopo i primissimi giorni di vita, principalmente attraverso le mani, la respirazione e il contatto di corpi estranei con la pelle o le mucose del bambino e a tal proposito sono di grande importanza alcune semplici regole igieniche:

  • un accurato lavaggio delle mani deve precedere ogni cura diretta del bambino
  • l’uso di mascherina sterile per adulti per proteggere la bocca e il naso impedisce il passaggio di microrganismi diretti al neonato attraverso l’aria respiratoria, in caso di infezioni respiratorie di persone che si prendono direttamente cura del neonato durante l’alimentazione, le coccole, il cambio. La mascherina viene rimossa non appena termina il contatto diretto con il bambino
  • la protezione igienica del moncone del cordone ombelicale per prevenire la contaminazione e la successiva infezione. Nei primi giorni dopo la nascita, la cura del neonato comprende la pulizia a fondo del moncone del cordone ombelicale, la protezione da possibili infezioni e la rapida essiccazione per facilitarne la caduta. A seconda delle condizioni ambientali in termini di temperatura, umidità, stagione, ecc. e dell’eventuale contatto con l’urina del neonato, i tempi di asciugatura variano, ma possiamo utilizzare diverse tecniche per favorirla, l’esperienza mostra:
  1. L’ombelico può essere trattato 2-3 volte al giorno, con soluzioni antisettiche specifiche;
  2. se le condizioni igienico-ambientali sono buone e permettendo l’essiccazione può essere favorita dall’esposizione all’aria, avvolgendo l’arto residuo esclusivamente in garza protettiva sterile; •
  3. Alcuni pediatri usano e consigliano l’applicazione di un po’ di alcol etilico (60°-70°) più volte al giorno, più per l’effetto essiccante che deriva dalla sua evaporazione che per la sua modesta azione antisettica;
  4. è stata testata l’applicazione di zucchero salicilato (97% zucchero a velo e 3% acido salicilico in polvere, con effetto antisettico), spruzzato giornalmente fino al distacco del cordone ombelicale; di argilla ricombinata con acqua per formare una pasta per buste; e oggi l’unica pulizia con fisiologica.
  5. Nel caso in cui il distacco del moncone del cordone ombelicale non avvenga dopo 15-20 giorni, o quando ci siano infezioni del cordone ombelicale o del cordone ombelicale, granulomi, è necessario rivolgersi al personale sanitario.

.

Related Articles

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Back to top button