Come

Ascesso gengivale: cos&39è e quali sono le cause e i rimedi

Rimedi contro l’ascesso gengivale

  • Antinfiammatorio
  • Sciacquare con acqua e bicarbonato
  • Collutorio disinfettato con clorexidina
  • Antidolorifici e spray
  • Cure nutrizionali
  • Rimedi naturali
  • Visita medica dal dentista
  • li>

  • Antibiotici
  • Chirurgia orale

Se hai notato una piccola infiammazione o una forte emorragia alle gengive, puoi prendere un po’ di rimedi utili ad alleviare il dolore ea prevenire il processo di sviluppo di un dente ascessi e quindi di un generico “mal di denti”.

In ogni caso, il disagio e il dolore che ne derivano possono essere leniti con farmaci antinfiammatori (ibuprofene o naprossene).

Okuma: Come si cura un ascesso gengivale

Nei primi momenti dell’infiammazione, l’igiene e la pulizia dei denti giocano un ruolo ruolo importante Ruolo. In questo caso è necessario risciacquare con acqua e bicarbonato oppure utilizzare un collutorio disinfettante con clorexidina come B. GUM PAROEX 0.12 CHX CPC che combina l’azione antisettica della clorexidina con quella del cetilpiridinio cloruro. Si sciacqua la bocca più volte al giorno, soprattutto la mattina dopo il risveglio e la sera prima di coricarsi, oltre che dopo aver mangiato o bevuto.

Se l’ascesso gengivale è già la formazione di materiale purulento nelle gengive, e quindi sono Dolore e gonfiore più persistenti, oltre alle lavande, è necessario agire direttamente sulle gengive colpite, utilizzando antidolorifici e spray a base di clorexidina che alleviano il dolore e l’infiammazione, ripristinano la salute del tessuto gengivale e guardano buono sia con l’infezione presente che con i sintomi dell’ascesso.

La clorexidina è un agente antibatterico che viene utilizzato sia internamente per disinfettare le mucose e le gengive sanguinanti, sia esternamente. Pertanto, utilizzare per pulire la pelle rotta o sanguinante. È un ottimo antisettico in quanto deterge i tessuti bloccando la proliferazione e l’infiammazione batterica, ma allo stesso tempo uccide i batteri e aiuta i tessuti a rigenerarsi e guarire.

Anche le abitudini il cibo devono essere cambiate. Ecco i nostri consigli:

  • Evita i piatti troppo caldi o troppo freddi;
  • Sciacquare con acqua tiepida;
  • mangiare cibi morbidi o liquidi;
  • Usa il lato opposto della bocca per masticare, se possibile.

Nei casi lievi di ascessi, puoi anche ricorrere ad alcuni rimedi naturali: puoi usare delle lavande, un infuso di chiodi di garofano o olio di sesamo, oppure usare olii essenziali (soprattutto lavanda o camomilla). L’unica soluzione possibile per una perfetta guarigione è fissare un appuntamento per una visita medica con il proprio dentista, che saprà suggerire le terapie e le procedure da effettuare per affrontare in modo approfondito e nello specifico le cause dell’ascesso acuto .

Ayrıca bakınız: “questa professione è un po’ come un acquedotto che deve portare nelle

Generalmente, per un ascesso di qualsiasi tipo, poiché l’infezione batterica è il primo passo, il medico deve prescrivere una terapia antibiotica.

Nei casi meno gravi, l’infezione si risolverà rapidamente con trattamento antibiotico, ma un’assistenza orale coscienziosa e diligente è essenziale per evitare e prevenire il ripetersi o lo sviluppo di una malattia correlata, e frequenti controlli dal dentista.

Se il dente ascesso è causato da altre malattie o malattie gengivali, come ad es B. parodontite o piorrea, diabete o gengivite, è anche necessario curare le malattie in questione per prevenire ulteriori infezioni.

Se invece la produzione di pus è sufficiente e l’ascesso gengivale è più esteso, il dentista può procedere con un intervento orale minore, ovvero un’incisione e un drenaggio di la tasca parodontale; di solito è una procedura minimamente invasiva di durata limitata. Il trattamento di un ascesso gengivale in questo caso inizia con la pulizia dei denti e dell’area intorno all’ascesso.

Il medico eseguirà quindi un’incisione e drenerà l’ascesso per rimuovere l’accumulo di pus intrappolato all’interno del rigonfiamento, trattando così a fondo l’infezione e alleviando il dolore. In questo caso, nella maggior parte degli interventi chirurgici è utile utilizzare il ghiaccio per ridurre il dolore e il gonfiore.

A volte una fistola si sviluppa in bocca attraverso l’osso e la pelle per consentire il drenaggio del pus. Se questo canale cavo dovesse svilupparsi a seguito di un ascesso, il dentista lo pulirà per favorire la chiusura spontanea.

Dopo questa procedura di drenaggio, potrebbe essere necessario trattamento di devitalizzazione e riempimento del dente o montaggio di una corona. Nei casi in cui l’ascesso ha danneggiato il dente o è particolarmente esteso, può essere necessario anche rimuovere ed estrarre il dente.

Ayrıca bakınız: Bocconcini di vitello alla cacciatora: ricetta per farlo tenero – Fidelity Cucina

Ci sono diversi trattamenti che vengono eseguiti. Affida al dentista un trattamento ottimale dell’ascesso ed evita che la polpa dentale diventi necrotica La prevenzione dell’ascesso gengivale è possibile grazie a una corretta igiene orale e adottando buone abitudini che ti consentiranno di evitare o mitigare lo sviluppo di questa infezione intervenendo direttamente sui problemi che sorgono alla fonte.

Oltre alle persone con una predisposizione genetica personale, un ascesso gengivale è più comune nelle persone che soffrono di gengive sensibili o soggette a sanguinamento e regressione, frequenti infiammazioni e gengiviti e in generale nei portatori di protesi dentarie.

Per questi soggetti, ma anche per coloro che non rientrano in queste categorie, una sufficiente e semplice igiene dentale è fondamentale per prevenire l’insorgere di un disturbo così fastidioso come questo prevenire ascesso gengivale.

Si consiglia quindi di iniziare effettuando visite periodiche dal dentista presso il proprio studio dentistico di fiducia, che potrà proporre terapie efficaci per i casi più gravi e risolvere eventuali problemi, anche estetici (es. B. da schiarimento).

Per quanto riguarda la prevenzione, invece, essa riguarda principalmente l’igiene quotidiana, la cura e la pulizia della bocca e consiste in una serie di accorgimenti sensati per eliminare sempre batteri e residui di cibo che potrebbero favorire possibili infezioni.

Inizia pulire il cavo orale con lo scovolino interdentale per rimuovere i residui di cibo e quindi il passaggio del dentifricio anche negli spazi interdentali più difficili da raggiungere che altrimenti si ostruirebbero con i detriti alimentari, aumentando il rischio di sviluppare placca batterica, tartaro e conseguente gengivite.

Si consiglia di pulire bene anche la lingua , utilizzando un puliscilingua raschietto o uno spazzolino ad hoc studiato per ridurre la crescita di batteri nel bocca. In questo modo puoi rimuovere in sicurezza la pellicola batterica che si forma sulla superficie della lingua e può causare infezioni batteriche, anche con l’acqua, senza prima sciacquarti la bocca.

Quindi lava i denti con un spazzolino a setole morbide

Ayrıca bakınız: Muffa sulla pelle: in che modo riuscire a eliminarla e prevenirla

b> E non dimenticare di applicare sempre un dentifricio adatto alle gengive sensibili. Puoi quindi sciacquare la bocca con acqua e utilizzare il filo interdentale per rimuovere più residui di cibo e placca. Infine, sciacquati più volte la bocca con un collutorio pensato per le gengive sensibili.

.

Related Articles

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Back to top button