Come

Palline di grasso intorno agli occhi: come toglierle | Prof. Antonino di Pietro

Nel tempo, sul viso, in particolare intorno agli occhi, possono comparire delle piccole imperfezioni sotto forma di “palline”. Molto spesso vengono accettate, poiché non si tratta di lesioni che rappresentano un problema di salute. Tuttavia, se si verificano in gran numero o se diventano più grandi, i pazienti possono percepirli come un difetto, il che significa che la loro stessa immagine non è più piacevole. La consultazione con un dermatologo è essenziale poiché il paziente non può eliminare da solo i depositi di grasso intorno agli occhi. I risultati che si possono ottenere grazie a trattamenti mirati sono davvero ottimi e l’aspetto del viso viene ringiovanito in breve tempo: vediamo come.

Come si chiamano e su cosa fanno affidamento le palle negli occhi?

Ci sono tre tipi: da un lato, ci sono i cosiddetti xantelasmi, strutture piccole, rotonde, piatte e di colore giallo chiaro che sono costituite da colesterolo, una sostanza grassa , che passa attraverso il fegato e tutto il corpo, compresa la pelle, trasportato attraverso il flusso sanguigno. Ci sono poi i cosiddetti chicchi di miglio, così chiamati perché somigliano ai semi di questo chicco: sono accumuli di sebo e cheratina che derivano da un’ostruzione del condotto che ha lo scopo di lasciarlo fuoriuscire. Infine, ci sono i cosiddetti fibromi pendenti. Hanno il colore della carnagione e la loro forma ricorda vagamente quella di un gambo di mela. In genere compaiono anche su altre aree del corpo soggette ad attrito, come le ascelle, l’inguine, il collo e, nelle donne, la linea del sottoseno.

Okuma: Pallina di grasso nell’occhio come eliminarla

Perché queste palline compaiono intorno agli occhi? ?

Ayrıca bakınız: Il legamento d&039amore? Spieghiamo di cosa si tratta – piacenzasera.it

Con lo xantelasma, sappiamo che nei pazienti predisposti può essere alleviato strofinando l’area. Come accennato, lo stesso vale per il fibroma del pendolo. Per quanto riguarda i chicchi di miglio, l’effetto irritante dello sfregamento, nonché l’eccessiva esposizione al sole e una scorretta idratazione del viso, soprattutto se a base di creme troppo grasse per questo tipo di pelle . In generale comunque. Il tempo è l’essenza: non è un caso che queste lesioni siano più frequenti negli over 40.

È possibile impedire la comparsa dei bulbi oculari?

Sì, è più corretto dire che possiamo ritardarne l’insorgenza adottando le giuste misure di igiene quotidiana della pelle del viso. In particolare ti consiglio di lavarti sempre il viso con detersivi poco schiumosi e acqua a temperatura ambiente. In fase di asciugatura, consiglio di non strofinare la pelle, ma di tamponarla delicatamente. Consiglio anche una corretta idratazione con creme contenenti fospidina (fosfolipidi e glucosamina), leggere ma rigeneranti sulla pelle e attraverso l’alimentazione. Consiglio quindi di bere almeno due litri di acqua al giorno. Consiglio anche di mangiare regolarmente kiwi, fragole e frutti di bosco: questi frutti consentono di fare scorta di vitamina C e antiossidanti che aiutano le cellule della pelle a bersagliarla efficacemente reagendo ai processi di invecchiamento che può essere accelerato anche da fattori ambientali.

Ayrıca bakınız: Analisi logica: come riconoscere il soggetto in una frase | Studenti.it

D’altra parte, quali fattori ambientali, che contribuiscono all’invecchiamento precoce della pelle, favoriscono la comparsa di questi inestetismi? Il sole, soprattutto quando è in eccesso e preso senza protezione. Poi il vento e anche lo smog cittadino, che irrita la pelle. In conclusione, invito coloro che hanno questa abitudine a smettere di fumare: il fumo inalato invecchia prematuramente le cellule di tutto il corpo umano. Il fumo di sigaretta in particolare, scivolando sul viso, aggredisce la pelle e accelera l’invecchiamento cellulare.

Quali sono i mezzi per eliminare i “grumi di grasso” sotto gli occhi?

Nel caso di Xantelasma è possibile rimuoverlo con il laser o con un acido come l’acido tricloroacetico, con il quale eseguo il cosiddetto peeling, questo è il pratica con cui vengono rimossi gli strati di pelle più superficiali. La medicazione è semplice: basta applicare una crema antibiotica per alcuni giorni per evitare la superinfezione e favorire la guarigione . È importante sapere che questa imperfezione può essere facilmente riformata. Nel caso dei chicchi di miglio è consigliabile eseguire alcune microincisioni con un apposito bisturi molto piccolo, in modo che la massa di cheratina e sebo scorra verso l’esterno. La guarigione richiede alcuni giorni e include bende. In alcuni casi, la terapia antibiotica può essere prescritta dopo l’intervento chirurgico per eliminare il rischio di infezione.Tuttavia, va ricordato che queste neoplasie possono riformarsi facilmente, quindi è possibile che sia necessario fare più sedute per liberarsene definitivamente.

Infine, i fibromi pendenti vengono rimossi con il laser o con radiofrequenza focalizzata. Questa ultima tecnica utilizza onde ad alta frequenza che mirano in modo specifico e selettivo alle escrescenze cutanee e le eliminano immediatamente. Per eliminare ogni fastidio, anche se non assolutamente necessario, si può applicare un leggero anestetico locale sulle zone da trattare. Le “palline” si sono letteralmente asciugate in pochi secondi. Dopo il trattamento rimane una piccola crosta, che cade spontaneamente dopo alcuni giorni. Alla fine della guarigione, nella maggior parte dei casi non ci sono quasi segni visibili.

Ayrıca bakınız: Come montare un lavabo da appoggio | Tutti i passaggi

.

Related Articles

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Back to top button