Come

Credere in se stessi: 3 step per capire che tutto è possibile nella vita

Ci sono tanti motivi per cui così tanti adulti sono abbassati, scoraggiati, privi di fiducia nel futuro e costantemente tristi. Ma ce n’è uno di cui si parla raramente, in parte perché richiede una sorta di ammissione generale di colpa, in parte perché è un argomento delicato e in questa società in rapido movimento non c’è mai tempo per scavare a fondo.

Quando tante persone si sentono inadatte, “fuori luogo”, confuse e infelici perché nessuno ha insegnato loro a credere in se stesse . In nessun luogo e in nessuna situazione hanno avuto l’opportunità di apprendere il meraviglioso processo di amor proprio necessario per crescere e affrontare la vita con determinazione e serenità.

Okuma: Come credere di più in se stessi

La famiglia no, che un tempo era sia un porto sicuro che la prima forma di educazione per l’uomo, mentre oggi è spesso lo specchio della società: un gruppo di individui fisicamente vicina ma separata ed estrema

La scuola no, il cui unico scopo sembra essere quello di competere con gli studenti e metterli in base alle loro capacità memorizzare concetti, non capirli.

Nel sistema scolastico si sviluppa quella mentalità carrieristica e cinica, per la quale il valore di un individuo è determinato dai numeri: oggi i voti che prende a scuola, i numeri la sua busta paga Domani. Quello che crea paura, preoccupazione e la costante sensazione di non essere mai abbastanza.

la società in generale, con le sue istituzioni e le sue regole (scritte e non), che limitano la nostra libertà ma non proteggiamo mai dal veleno costantemente iniettato in noi dalle pubblicità che ci sminuiscono e ci fanno credere che la soluzione a tutti i nostri problemi sia avere sempre di più, portandoci a una corsa senza fine per dannare un obiettivo che non esistono.

Non crede più in se stesso . Piuttosto, cercano di dirigere tutte le loro convinzioni verso l’esterno verso entità o altre persone. Crediamo in Dio, nel politico di turno e nelle sue promesse impossibili, nella fortuna, nella speranza che qualcuno possa cambiare la nostra situazione dall’oggi al domani.

Ma prima di rivolgere la tua attenzione alle tue aspettative esteriori e alle tue speranze, dovresti capire che la convinzione più forte che esiste è in te stesso. Credere nel tuo potenziale come essere umano.

Come impari a credere in te stesso?

1. Impara ad accettarti

Il primo passo è l’accettazione

Crea dentro di te la consapevolezza di essere nel Fondamentalmente sei te stesso, una persona unica e irripetibile. Lascia cadere le maschere, i filtri e qualsiasi altra cosa in cui ti vesti come un’armatura per ottenere l’approvazione degli altri. Scopri chi sei veramente e fatti accettare senza giudicarti. Non hai ragione o torto, buono o cattivo, un fallito o una persona di successo. Sei te stesso e non lascerai che le aspettative degli altri ti logorino per il resto della tua vita.

Accetta anche che il tuo corpo è l’unico guscio che avrai . Impara a rispettarlo e a prendertene cura perché non sarai in grado di chiederne uno nuovo se ti causa problemi a causa della tua negligenza.

Infine, accetta una grande verità: L’unica aspettativa che semplicemente non puoi tradire è quella della tua felicità. Non troverai mai quel profondo senso di pace interiore a meno che non ti dedichi alla tua felicità. Deve essere sempre il tuo obiettivo, la tua ambizione.

Ayrıca bakınız: Storie di Instagram: Cosa Sono e Come Utilizzarle Per Crescere – Shopify Italia (2022)

Non è egoismo, è amor proprio. E amare te stesso è essenziale per poter credere in te stesso.

D’altra parte, come puoi credere in una persona che non ti piace, odi e vuoi cambiare? Puoi credere in te stesso solo quando impari ad amarti.

2. Circondati delle persone giuste

Il secondo passo è circondarti di persone positive

Questo La vita non deve essere una guerra continua con le persone intorno a te. Il tuo obiettivo non è convincere gli altri del tuo valore, sprecare ore e ore a spiegare perché hai determinate ambizioni e sogni e perché meriti di essere felice. Il tuo obiettivo è costruire una vita in cui ti riconosci, in cui puoi realizzare te stesso.

Se hai intorno persone che non fanno altro che abbatterti, deprimendoti e riempiendoti di negatività allontanati da loro. È difficile, ma è anche necessario. Non sei un albero, le radici sono solo nella tua testa.L’ambiente ha un impatto diretto e molto potente sulla tua capacità di credere in te stesso e di conseguenza sulle tue possibilità di realizzare i tuoi sogni.

Quando vivevo a Torino, provavo molta rassegnazione da parte delle persone intorno a me . Ho camminato per le strade trafficate della città e non ho visto altro che espressioni che andavano dalla rabbia assoluta alla tristezza più profonda. Ho parlato con le persone dei miei sogni, delle mie aspettative e dei miei dubbi e mi è stato detto che era meglio lasciar perdere perché “la vita è così e non c’è niente da fare”.

Questo muro di L’apatia, a cui è crollato il mio desiderio di realizzarmi come persona, è stata la spinta più forte a lasciare l’Italia e cercare altrove le mie coordinate di felicità. Se oggi vivo a Bali è perché c’è un’aria di grande positività e gratitudine su quest’isola, sia da parte della gente del posto che dei tanti “expat”. “ chi , come me, hanno trovato il posto da chiamare “casa” a Bali.

Se il primo passo per credere in te stesso è interiorità, il secondo è verso l’esterno: Circondati di persone che ti incoraggiano a credere in te stesso credi, e sarà molto più facile per te. Non è per i deboli, non è una scorciatoia: come ho già scritto la vita non deve essere una guerra continua. La vita non va combattuta, ma vissuta.

3. Esci dalla tua zona di comfort

Il terzo passo è una forte consapevolezza: Hai solo una vita e non Non voglio condividerlo vivere un ruolo. Vuoi viverlo a modo tuo, secondo le tue regole, riconosci la tua vera natura.

Nel mio libro “Come una notte a Bali” scrivo:

Infine pensaci: forse c’è un Vita dopo la morte, forse c’è l’inferno e il paradiso. Forse rinascerai come un fiore o uno scoiattolo. Forse ti rimane solo un’anima che vaga per l’universo.

Ma non puoi saperlo, quindi in caso di dubbio, fai attenzione al tuo tempo.

Non essere ossessionato dal passato. , il passato non tornerà! Non pensare sempre al futuro, è un’incognita che non puoi prevedere.

Ayrıca bakınız: Referendum 4 dicembre: per cosa e come si vota

Goditi il ​​presente al massimo perché è tutto ciò che hai. Riempilo di cose belle che ti fanno sorridere dentro e fuori. Quei momenti di pura vita che non dimenticherai mai.

Riempili di felicità.

Come una notte a Bali

Hai solo una vita > e non vuoi essere il partner perfetto, il lavoratore perfetto, il cittadino perfetto, quando devi rinunciare completamente alla tua essenza, fallo. Innanzitutto, dovresti essere la versione migliore di te stesso, questa è l’unica “perfezione” per cui devi lottare.

In questa società di totale accettazione, essere se stessi significa correre dei rischi. Ecco perché così tante persone non hanno: paura di fallire.

Ma questa non è altro che una trappola mentale della tua zona di comfort, ovvero credere che tutto andrà bene se segui un un certo percorso segue e segue determinate regole. Ti annoi e non sei mai abbastanza felice nella tua zona di comfort, ma almeno non corri alcun rischio. Andrà sempre tutto bene in questa bolla.

Non corretto. Questo non è assolutamente il caso. Puoi anche fallire drammaticamente quando fai scelte di vita sicure, anche se rientri perfettamente nel concetto di “normalità”, anche se ti comporti nel modo più corretto possibile agli occhi di tutti. p>

Tutto può andare storto in qualsiasi momento, anche nella tua zona di comfort. Quando te ne rendi conto, capisci che devi credere in te stesso e farlo fortemente perché se corri il rischio di fallire (e lo fai sempre), devi farlo mentre insegui i tuoi sogni come te costruisci il tuo percorso di vita, realizzato secondo lo stampo della tua felicità.

È una tragedia non riuscire, dopo anni di riflessione, ad essere solo ed esclusivamente “giusti” per la società e per le persone che ci circondano. Questo è un fallimento totale. Ma quando fallisci credendo in te stesso, per dirla in un altro modo: è una lezione di vita.

Quando credi in te stesso, non c’è nessun fallimento. Puoi realizzare i tuoi sogni o imparare qualcosa di nuovo. Comunque, cresci. tu evolvi Dai alla tua essenza la possibilità di brillare ed esprimersi.

Il terzo modo per imparare a credere in se stessi è immaginare un’intera vita che abbia le sembianze di qualsiasi persona , così grigia e anonima che anche lui o lei farebbero fatica a riconoscersi tra tutti gli altri. Questa prospettiva è terrificante. È una vita sprecata.

Pensaci di tanto in tanto.La paura di sprecare l’unica possibilità che hai sarà lo stimolo più forte per iniziare a credere in te stesso.

Seguimi su Instagram – Facebook

Ayrıca bakınız: Come pulire gli ugelli dal gas del piano cottura – Quareco

.

Related Articles

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Back to top button