Come

Come si forma la sabbia del mare? – Nieddittas

Forse alcuni di voi, sdraiati al sole e ammirando la bellezza del mare, si sono chiesti “come si forma la sabbia“? In questo articolo risponderemo a questa domanda e capiremo cos’è la sabbia e perché si è accumulata per formare le nostre tante bellissime spiagge.

L’origine della sabbia

La sabbia è una roccia sedimentaria che impiega migliaia di anni per formarsi, quindi è un processo molto lungo. Non esiste un unico tipo e può essere di diversi colori (bianco, grigio, nero, rosso o il rarissimo rosa), ma come si forma la sabbia del mare? La sua formazione può avvenire in tre modi diversi:

Okuma: Come si forma la sabbia del mare

  1. Erodendo rocce di qualsiasi tipo e minerali appartenenti a un luogo specifico.
  2. Dall’accumulo di sedimenti portati principalmente dai fiumi: le correnti d’acqua dolce trasportano nei mari detriti e resti organici, come scheletri e conchiglie di molluschi, in particolare bivalvi, coralli e crinoidi, che vengono poi diffusi lungo le coste da correnti e onde.
  3. Per le precipitazioni ipersaline. In determinate condizioni chimico-fisiche, come l’elevata quantità di ioni disciolti e la forte evaporazione, alcuni granelli possono cadere direttamente dalla pioggia al suolo.

Questo spiega perché c’è sabbia Tuttavia, la sua composizione e il suo colore dipendono dalla roccia di origine È l’alterazione fisico-chimica delle rocce e delle montagne che produce quelle grani, che vengono prima trasportati al mare da piccoli ruscelli e poi da fiumi.

Ad esempio, vicino a un vulcano, la sabbia è nera come quella di Stromboli; La sabbia appare invece bianco-rosata in prossimità di una barriera corallina perché costituita da depositi di origine organica, come scheletri di calcare e ciottoli.

Ayrıca bakınız: Colesterolo e ipercolesterolemia

L’aspetto di una spiaggia dipende dalla forma della costa: se si tratta di sabbia alta e rocciosa, formata dall’erosione e dal crollo della scogliera stessa. Puoi trovare questa specie in Liguria. L’Adriatico è stato formato dal contributo sabbioso dei fiumi.

I minerali che compongono la sabbia

La sabbia comune è costituita principalmente da silice sotto forma di quarzo e granito. I minerali più importanti sono:

  • Quarzo e feldspato in sabbia chiara;
  • Magnetite, ematite e granato in sabbia scura.

Quando si deposita a terra, la sabbia dà origine a forme tipiche: le dune quando vengono portate dal vento, o la sbarra quando vengono portate trasportato dalla corrente del mare e dalla spiaggia quando trasportato dalle onde.

La sabbia bianca che caratterizza molte isole degli arcipelaghi, come quelle dei Caraibi, delle Seychelles o del Mar Rosso, è composta interamente da carbonato di calcio precipitato, calcare, quarzo e residui di sostanza organica delle cozze. Noi di Nieddittas che abitiamo in Sardegna abbiamo la fortuna di non dover andare così lontano per camminare su sabbia bianca e finissima. Leggi qual è il mare più bello della Sardegna.

Ayrıca bakınız: Come coprire i capezzoli fai da te?

In ambiente sia mediterraneo che tropicale, conchiglie e scheletri di organismi marini danno un importante contributo alla formazione delle spiagge. Molto odiata dai bagnanti, la Posidonia oceanica è il risultato di questa sabbia, vista la ricca fauna che ospita.

Altra sabbia potrebbe provenire dai fondali prima, forse molto tempo fa, quando il livello del mare era più basso di quello attuale. Un esempio sono le isole barriera che caratterizzano la costa atlantica degli Stati Uniti.

Le sabbie silicee sono usate come abrasivi, mentre le sabbie silicatiche non argillose sono usate per produrre cemento.

Il divieto di raccogliere la sabbia dalle spiagge

Abbiamo spiegato come si forma la sabbia e vi ricordiamo che rimuovere la sabbia dalle spiagge è un crimine!

Ogni anno negli aeroporti si trovano molti ladri di sabbia. Al ritorno da una vacanza al mare, molti pensano di portare a casa sabbia e conchiglie come souvenir, forse ignari che questo gesto può costare loro caro; si tratta infatti di un grande furto in quanto si tratta di una “causa caritatevole” esposta alla credenza pubblica. Ai sensi dell’art. 1162 del Codice della Navigazione: “Chiunque estrae sabbia, alghe, ghiaia o altro nell’ambito del demanio marittimo o dei mari territoriali o delle aree portuali della navigazione interna senza la concessione di cui all’articolo 51 è soggetto alla sanzione amministrativa di pagamento di una multa da € 1549,00 a € 9296,00.

Ayrıca bakınız: Come vestire il neonato in inverno

.

Related Articles

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Back to top button