Come

Relazioni tossiche come uscirne | Gruppo Clinico Roma

Una relazione tossica è qualsiasi tipo di relazione personale o professionale in cui si creano dinamiche dannose per la salute psico-fisica di una o di entrambe le parti. Il denominatore comune è il disagio causato da atteggiamenti manipolatori, passivo-aggressivi, di controllo o violenti, sia verbalmente che fisicamente. Rompere questo tipo di legame è piuttosto complesso in quanto chi cede spesso non comprende o accetta pienamente ciò che sta accadendo, mentre chi ne abusa lo fa anche inconsciamente. Anche se sei consapevole dello stato di sofferenza, è difficile uscirne di nuovo perché nel frattempo si è sviluppata una vera e propria dipendenza emotiva o hai paura della solitudine.

  • Segnali di pericolo per relazioni tossiche
  • Relazioni tossiche Come uscirne
  • Relazioni tossiche Amore
  • Relazioni tossiche Amicizia
  • Relazioni tossiche Famiglia
  • Relazioni tossiche Lavoro

Segnali di pericolo per relazioni tossiche

Prima di raggiungere un punto di non ritorno, impara a cercare segnali premonitori che potrebbero indicare una relazione tossica :

Okuma: Come uscire da una relazione tossica

  • Isolamento progressivo
  • Apparente squilibrio di ruolo
  • Dipendenza affettiva
  • Perdita di autostima
  • Costante disagio ed esaurimento fisico e mentale

Relazioni tossiche, come uscirne

Porre fine alle relazioni tossiche è certo difficile ma non impossibile. Il percorso verso una vita più serena non è lo stesso per tutti, ma in generale possiamo delineare alcune tappe fondamentali per ritrovare la libertà emotiva:

Accettare la realtà Il primo passo è ammettere che stai lottando è forse la parte più difficile per molti. Dobbiamo affrontare il passato, riconoscere i fallimenti, affrontare la colpa e le relative emozioni, ma è un passaggio obbligatorio e necessario.

Ayrıca bakınız: Come Riconoscere I Sintomi Dellasma | Prendiamo Fiato Approfondiamo Asma E BPCO

Raccogli energia Il prossimo passo è ricordare tutte le possibili risorse di fronte a un lungo viaggio. Mai sottovalutare questa parte perché rischi di partire senza la giusta motivazione, come se non ti fossi allenato abbastanza per una maratona, e di rimanere senza fiato a metà.

Sviluppare un piano d’azione Liberarsi di un falso partner non è facile perché bisogna considerare molti aspetti: psicologici, fisici, pratici, anche legali, tutto per fare un passaggio il più veloce e sicuro possibile per consentire. Non dobbiamo mai dimenticare che tali situazioni possono sfociare effettivamente in episodi di violenza o stalking. Infatti, al momento della separazione vera e propria, è necessario prendere le dovute precauzioni.

Mantenere il minor contatto possibile quando non è assolutamente necessario (es. presenza di figli o proprietà condivisa) meglio tagliare completamente i ponti, niente telefonate, sms o email. Le persone narcisistiche sanno usare ogni mezzo necessario per ingannare e persuadere al fine di ricostruire il legame.

Metabolizzare la rottura Dopo il taglio netto, la ferita ha bisogno di essere riparata Essere data tempo per guarire, prendersi cura di se stessi, ascoltare i propri sentimenti, chiedere aiuto agli amici, alla famiglia o a un terapeuta se necessario.

Relazioni amorose tossiche

Ayrıca bakınız: Come inamidare i nostri lavori a Crochet | Zucchero di Lana

Non esiste una coppia perfetta, così come non è possibile essere sempre felici e contenti. Tuttavia, liti, gelosie, incomprensioni, tensioni e momenti di crisi devono essere limitati a brevi periodi di tempo, legati a circostanze concrete, spiegabili e reali. Se la percezione dell’insoddisfazione e del disagio dura troppo a lungo o è addirittura uno stato permanente, allora c’è sicuramente qualcosa che non va. Purtroppo le relazioni amorose tossiche sono le più comuni, proprio perché ci si sacrifica al punto da lasciarsi coinvolgere in dinamiche abusive e dannose in nome di quel sentimento.

Relazioni tossiche Amicizia

Come accennato in precedenza, le relazioni tossiche possono sorgere anche nel regno dell’amicizia, nel qual caso si creano legami tra persone che fingono di essere alleate o confidenti. In questo tipo di relazione non c’è ascolto ed empatia, ma invidia nascosta. Attraverso la negatività, queste persone bloccano o rallentano la crescita emotiva degli altri, boicottano i loro progressi e alimentano la frustrazione e l’esaurimento interiore. Purtroppo, spesso per abitudine o per mancanza di alternative, la relazione continua, ma si coltiva un’amicizia che manca dei capisaldi del rispetto, della lealtà e del sostegno reciproco.

Relazioni familiari tossiche

La famiglia è forse uno degli scenari peggiori per lo sviluppo di relazioni tossiche perché è difficile staccarsi completamente dalla famiglia.A livello di base, ci sono per lo più gelosie, conflitti irrisolti, giochi di potere, competizioni stupide, disaccordi su determinate questioni o disaccordi dovuti a conflitti generazionali. La soluzione migliore è quasi sempre prendere le distanze dalla fonte del disagio. Un altro modo è affrontare la situazione essendo fermi sulle proprie ragioni, ma affermandole sempre con rispetto, calma e tolleranza.

Relazioni tossiche sul lavoro

L’ambiente professionale non è un’area isolata dal resto della vita di un individuo, quindi ogni persona porta inevitabilmente una parte di sé al lavoro, anche personale ed emotivo i problemi. Un ambiente calmo e collaborativo sarebbe l’ideale per garantire produttività e benessere, ma spesso questo habitat può diventare ostile, causando ansia e stress. Indipendentemente dal lavoro o dal livello di soddisfazione, il motivo del malessere possono essere i capi o i colleghi colpevoli di un atteggiamento scomodo e opprimente.

Questa situazione incide sia sulle prestazioni che sulla privacy, creando un pericoloso circolo vizioso. Le soluzioni sono diverse, ad es. Ad esempio, cambia lavoro (se possibile), contatta il capo (supponendo che non sia proprio lui il problema), contrattacca o ignoralo. Qualunque sia la strada che scegli di intraprendere, devi agire con chiarezza, soppesando i pro ei contro di ogni azione ed evitando di farti prendere dall’impulsività.

Ayrıca bakınız: Pane arabo: la ricetta originale del pane turco da fare in casa

.

Related Articles

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Back to top button