Come

La posizione del manubrio: altezza ed inclinazione – Liguria MTB

cover_manubrio_position-wide

La posizione del manubrio regola il nostro atteggiamento nei confronti della bici influenzando il comportamento della bici stessa, quindi trovare la giusta regolazione è fondamentale.

Okuma: Come alzare il manubrio della bici

In questo articolo cercheremo di capire quali sono le possibili personalizzazioni e quale può essere l’impatto sulla guida con le diverse configurazioni.

Altezza

La prima impostazione del manubrio da considerare è la sua altezza. Sapere come l’altezza del manubrio influisca sulla posizione di guida può essere molto utile per capire come regolarlo in base alle nostre esigenze.

Impatto sulla guida

L’altezza del manubrio influisce notevolmente sulla posizione di guida. Alzare o abbassare la testa e la parte superiore del corpo provoca un aumento/abbassamento costante del baricentro del nostro corpo. Gli effetti risultanti sulla guida sono:

  • un manubrio più alto determina una posizione di seduta più alta
  • un più basso > > Il manubrio si traduce in una posizione di guida più rilassata

Come puoi vedere dal disegno, un manubrio alto provoca il baricentro [B2] più alto e parzialmente arretrato. Questo essenzialmente gli dà un vantaggio in discesa poiché riduce la possibilità di ribaltamento. Al contrario, un manubrio basso provoca un baricentro più basso [ B1 ] e un leggero movimento in avanti. Con questo assetto la bici ha meno tendenza a rotolare in salita perché il peso è più avanti, mentre in discesa la posizione più bassa del busto permette di spostare meglio il peso sulla ruota anteriore, migliorando grip e grip all’anteriore. .

L’assetto ideale è quello che assicuri una posizione centrale, cioè né troppo seduto (portando la bici in salita) né troppo disteso (con il peso troppo spinto in avanti e rischio di ribaltamento).

Regolazione in altezza

Per variare l’altezza del manubrio possiamo utilizzare i distanziali sotto l’attacco manubrio, i riser manubrio e il gioco dell’attacco manubrio.

Distanziali sotto l’attacco manubrio

Ayrıca bakınız: Come truccare il viso abbronzato: consigli, colori e prodotti – The Wom Beauty

Il modo più semplice per alzare o abbassare il manubrio è aggiungere o rimuovere distanziali sotto l’attacco manubrio. Il funzionamento è semplice e consiste nello spostare il distanziatore sopra/sotto lo stelo. L’unico requisito è che lo sterzo sia sufficientemente lungo da inserire o rimuovere un numero sufficiente di distanziali sotto l’attacco manubrio.

L’altezza del distanziatore può variare tra 5 mm, 10 mm, 15 mm e 20 mm. Il materiale è alluminio o carbonio.

Il rialzo del manubrio

Il rialzo del manubrio è la misura che indica quanto è ampia la superficie di appoggio del le mani, dove sono posizionate le anse, sono sollevate sopra lo stelo (clicca qui per i dettagli).

Se si specifica un rialzo di 25 mm, significa che le maniglie sono 25 mm più alte della sezione centrale. Ne consegue che cambiando i riser manubrio si cambia l’altezza effettiva della superficie di appoggio.

Dal punto di vista pratico, l’intervento sui riser manubrio o sui distanziali ha lo stesso effetto. La differenza tra le due opzioni è che la prima richiede di sostituire il manubrio, mentre la seconda richiede semplicemente di rimuovere l’attacco manubrio e di spostare i distanziali verso l’alto o verso il basso.

Lean Magra

L’angolo di piega è l’angolo formato tra una linea parallela all’asse centrale dello stelo e un piano perpendicolare all’asse dello sterzo tubo.

foto4_posizione manubrio_stem_rise

L’inclinazione e la relativa pendenza determinano un sollevamento/abbassamento del manubrio e quindi delle mani (clicca qui per i dettagli). Il risultato è molto simile a quello che si ottiene variando il numero di spessori sotto l’attacco manubrio o cambiando i riser del manubrio.Inoltre, con inclinazione positiva, il manubrio può essere alzato fino a 20 mm rispetto a inclinazione negativa.

Una volta determinata la corretta altezza del manubrio, la distanza tra la zona inferiore del tubo sterzo e si misura la base dello stelo. Questo ti darà una misura assoluta della tua configurazione, che deve essere una delle misurazioni da salvare.

Ayrıca bakınız: Come diventare professore di educazione fisica: corsi online e lavoro

L’inclinazione

Conosciamo tutti i manubri hai un’inclinazione di base all’indietro (backsweep) e verso l’alto (upsweep) (clicca qui per i dettagli) i cui valori sono specifici per ogni manubrio, in base alla sua geometria e calcolati in posizione di rotazione centrale. Le modifiche ai piani di inclinazione devono essere effettuate sempre partendo dalla posizione neutra, ovvero la posizione del manubrio che indica la zona centrale da cui è possibile trovare la propria configurazione in relazione alle proprie esigenze di assetto.

foto5_position manubrio_zona centrale

Oltre ai riferimenti su ogni manubrio (tacche), è possibile identificare la posizione neutra quando le bretelle sono parallele ai tubi di sterzo.

Per rendere la presa più comoda e naturale e per migliorare la regolazione in base al tuo stile di guida, il manubrio può essere ruotato in avanti in senso orario sulla ruota anteriore o indietro in senso antiorario sulla ruota posteriore entro determinati limiti.

Effetti sulla guida

L’inclinazione del manubrio influisce sulla posizione di guida in due modi.

Ruotare il manubrio in avanti aumenta il movimento verso l’alto e diminuisce il movimento all’indietro. Di conseguenza, i gomiti tendono a sollevarsi e rimanere più in fuori, oppure la presa diventa aperta. La posizione di contatto con le manopole e il baricentro sono più avanti, risultando in una posizione di guida più aggressiva migliorando il grip e il grip dell’anteriore, fondamentale per affrontare le discese tecniche e veloci.

Vice Viceversa, ruotando il manubrio all’indietro si riduce il movimento verso l’alto e aumenta il movimento all’indietro. In questo modo, i gomiti tendono ad abbassarsi e rimanere più in dentro, cioè la presa diventa più stretta. La posizione dei pulsanti e del baricentro si sposta all’indietro e la posizione di guida adottata è la più rilassata, fondamentale nelle discipline della pedalata.

Impostazioni inclinazione

La regolazione dell’inclinazione del manubrio è un parametro del tutto soggettivo, legato ai dati antropometrici del motociclista e allo stile di guida, inoltre al tipo di mountain bike e alle sue geometrie.

La larghezza del busto, la lunghezza del braccio e della spalla, la taglia della bici, l’altezza della sella in relazione alla posizione del manubrio, l’altezza e la geometria del manubrio sono tutti fattori che influenzano il grado di inclinazione angolo.

Partendo sempre dalla posizione neutra, è necessario sperimentare diverse configurazioni fino a trovare quella ottimale.

Un punto fondamentale da ricordare è che la posizione della sella è il fattore più importante che influenza la posizione effettiva del nostro corpo sulla bici e che a sua volta è strettamente correlato all’altezza del movimento centrale. È quindi importante che tutti gli elementi che determinano la reale posizione del manubrio siano sempre legati all’altezza del movimento centrale e di conseguenza della sella.

Ayrıca bakınız: Come comportarsi il primo giorno di lavoro: 7 trucchi per essere impeccabili

.

Related Articles

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Back to top button