Libri

Libri sul mare: i 10 romanzi più belli di sempre

10 giugno 2019 Commenti disabilitati su I 10 migliori libri da leggere sul mare Studiare a Milano 4

I libri sul mare hanno un fascino che può conquistare lettori di tutte le età: dai bambini agli adulti , adolescenti, grandi e piccini.

Okuma: Libri per chi ama il mare

Grazie alle vacanze, al sole e alle giornate trascorse in completo relax, l’estate è il momento in cui i romanzi sono in riva al mare spopolano gli appassionati di lettura.

Fonte inesauribile di spunti narrativi, l’immensa distesa azzurra, la sua potenza e le creature che la popolano sono diventate protagoniste di numerosi capolavori letterari.

Libri per chi ama il mare

Il rapporto tra l’uomo e il mare , a volte amoroso ea volte ostile, è la più classica delle trame, creato dagli autori per creare romanzi avvincenti.

Intenso, emozionante, sconvolgente, metaforico: ecco i migliori libri sul mare, selezionati dalla Teleuniversità matica Niccolò Cusano di Milano, da leggere almeno una volta nella vita.

1 – The Waves (Virginia Woolf)

Iniziamo la nostra top ten con The Waves, romanzo sperimentale di Virginia Woolf.

Il fulcro della narrazione è l’alternanza di monologhi in cui i sei protagonisti raccontano le proprie biografie.

Bernard, Susan, Rhoda, Neville, Jinny e Louis si alternano in storie di famiglia, scuola, giochi e sogni. Il confronto tra le sei storie, un susseguirsi senza fine di La coscienza scorre, seguendo la crescita dei personaggi passando dai bambini ai bambini e poi agli adulti.

È un testo che intreccia le vite dei protagonisti che si amano, si odiano e si allontanano solo per rendersi conto di aver bisogno l’uno dell’altro, legati indissolubilmente da un’unione sanzionata dall’infanzia.

2 – Quattro drammi in mare (Alexandre Dumas)

Continuiamo la nostra lista di romanzi sul mare con un titolo che porta la firma di Alexandre Dumas: “Quattro drammi in mare” , una raccolta pubblicata nel 1852.

Per sfuggire ai suoi creditori, Dumas fugge a Bruxelles, dove si dedica alla biografia di Lord Byron.

Durante il suo lavoro di ricerca, si appassiona a storie di naufragi e i drammi che si sono svolti sulla nave attraverso gli oceani.

Inizia così a raccogliere le testimonianze dei sopravvissuti e crea la raccolta che verrà pubblicata con il titolo francese “Les drames de la mer”.

3 – L’isola di Arturo (Elsa Morante)

Nella top ten dedicata ai migliori libri sul mare, non può mancare ‘L’isola di Arturo’, un romanzo intenso ed emozionante che affronta il tema della giovinezza.

Ambientato nell’isola di Procida, il libro vede come protagonista Arturo, un bambino che ha perso la madre dalla nascita e sogna una vita di viaggi e scoperte. ottenere.

Ayrıca bakınız: Come leggere libri online gratis

La trama si snoda attraverso le fasi salienti della crescita di Arturo; Di fronte alla sua maturità nell’età adulta, si concentra sul momento in cui gli equilibri familiari sono sconvolti dall’arrivo della seconda moglie del padre.

La necessità di lasciare l’isola.

Ma il paese di origine e il legame indissolubile che inevitabilmente nasce con esso diventa presto oggetto di una sorta di ricordo nostalgico.

4 – Oceano mare (Alessandro Baricco)

Continuiamo la nostra lista con “Oceano mare”, uno dei romanzi più conosciuti e amati di Baricco.

La storia si svolge all’Almayer Inn, un luogo affacciato sul mare dove si intersecano le storie di diversi personaggi.

La trama, tutt’altro che lineare, si sviluppa dall’intreccio di storie appartenenti a persone diverse ma legate da un comune desiderio di ritrovare se stessi, che è condiviso da aspirazioni, paure e sentimenti di colpa

Il mare diventa il protagonista indiscusso di tutte le storie, a volte come rimedio, a volte come possibilità, a volte come musa ea volte come spunto di riflessione, ma sempre come elemento, cosa può innescare il cambiamento.

5 – Moby Dick (Herman Melville)

L’immensità dell’oceano e delle sue creature sono il fulcro attorno al quale Melville ha costruito la trama di Moby Dick, il capolavoro del 1851, che ha diventare uno dei capisaldi della letteratura americana.

Il protagonista è Ismael, un marinaio che racconta in prima persona la sua avventura sulla baleniera Pequod. La narrazione si sviluppa attorno alla sete di vendetta del capitano della nave Achab e al suo desiderio di arpionare il capodoglio gigante che lo aveva recentemente derubato della sua gamba costringendolo a camminare per sempre su un supporto di legno.Tra aspettative, avvistamenti e inseguimenti, l’autore crea un’opera che trasforma il viaggio per mare nella metafora della vita … e della morte.

6 – Treasure Island (Robert Louis Stevenson)

Non si può parlare di romanzi ambientati in mare senza pensare alle storie più classiche, che è una trama che unisce avventura, pirati e tesori nascosti.

L’isola del tesoro di Stevenson contiene tutti gli elementi che rendono accattivante il genere preferito dai bambini: il romanzo sui pirati.

Il protagonista è Jim Hawkins, un adolescente che scopre la mappa del tesoro del famoso Capitan Flint in una vecchia valigia.

Qui inizia un’avventura ricca di sorprese, imprevisti e colpi di scena. Il viaggio alla ricerca dell’Isola del Tesoro è punteggiato da ammutinamenti, naufragi e battaglie mortali con pirati disposti a tutto pur di ottenere il bottino.

Romane am mare

7 – Il vecchio e il mare (Ernest Hemingway)

Tra i grandi classici che parlano di mare, “Il vecchio e il mare” deve essere menzionato. per il quale Ernest Hemingway ricevette il prestigioso Premio Pulitzer nel 1953.

Ambientato a Cuba, il romanzo racconta la dura vita di Santiago, un pescatore che combatte una specie di ‘malocchio’ ‘; Dopo 48 giorni di pesca improduttiva, il protagonista intraprende una nuova battuta di pesca.

Il destino sembra sorridergli quando l’amo sulla sua lenza addenta un grosso pesce spada… ma è solo l’inizio di una più incessante Battaglia contro la natura : la corrente del Golfo, il freddo della notte, il pesce che lotta e cerca disperatamente di liberarsi dall’amo e gli attacchi degli squali affamati che a poco a poco lo divorano a fatica la preda Preda.

Ayrıca bakınız: COME DISPORRE LIBRI PER TERRA E NELLA LIBRERIA

La lotta tra la tenacia del pescatore e le forze irrefrenabili della natura si conclude con il riscatto morale del protagonista che torna a riva solo con la carcassa del pesce, che sebbene inutile, lo salva dall’angoscia e dalla miseria, ma rappresenta ancora il simbolo di un’importante “vittoria”.

8 – Mare al mattino (Margaret Mazzantini)

La migrazione è oggetto di Margaret Mazzantini in “Mare al mattino”, il romanzo che racconta l’attualità attraverso due storie diverse che si muovono sullo stesso filo conduttore: la fuga.

La fuga da guerre, dittature e condizioni di vita insostenibili.

La fulcro di tutto è il mare, più precisamente il lembo di Mare Nostrum che separa l’Italia dai paesi del Nord Africa.

Di fronte allo stesso mare, da sponde diverse, si trovano Farid e Vito, due bambini che sono le forze politiche costrette a lasciare il proprio Paese in cerca di un destino migliore.

Farid è dalla parte libica e, insieme alla madre Jamila, sta cercando di sfuggire alle rappresaglie delle truppe Rais; sulla costa siciliana c’è Vito, figlio di Angelina, italiana di Tripoli che fu costretta a rimpatriare dopo il colpo di stato di Gheddafi del 1969.

Pur non intrecciandosi concretamente, le due storie sono accomunate da un esilio, un cambiamento radicale che vede nel mare un confine dietro il quale si cela la speranza di una nuova vita svelata, ma anche come una striscia blu che crea nostalgia per ciò che lasci alle spalle.

9 – Il mare dove non si tocca (Fabio Genovesi)

Il mare della Versilia fa da cornice al romanzo di Fabio Genovesi “Il mare dove non si tocca”, principalmente incentrato sulla varietà di argomenti.

Il protagonista è un bambino di 6 anni alle prese con un’infanzia anomala e una famiglia decisamente “bizzarra”.

Fabio ha due genitori e una decina di nonni, fratelli del suo unico vero nonno, tutti single e tutti con un nome che inizia con la “A”. È l’unico figlio della famiglia Mancini, per la quale è conteso tra i vari personaggi eccentrici che compongono la sua particolare famiglia.

Tra battute di caccia e pesca e attività decisamente inadatte a un bambino Fabio cresce senza contatti con i suoi coetanei fino a quando non va a scuola, il piccolo protagonista inizia con se stesso ad affrontare un mondo a lui completamente sconosciuto, popolato da bambini della stessa età e animato da misteriosi giochi come il nascondino.

Nel turbine delle sorprese, c’è una scoperta sconvolgente che colpisce la sua famiglia e che in parte motiva la sua “stravaganza”: una maledizione che farebbe impazzire qualsiasi uomo che vivrebbe fino a quarant’anni senza sposarsi.

10 – Tu, mio ​​(Erri de Luca)

Chiudiamo la nostra lista di titoli che hanno il mare tra i protagonisti con “Tu, mio”, titolo enigmatico, che indossa questo firmato da Erri de Luca.

Ambientato negli anni ’50 su un’isola napoletana, il romanzo racconta la storia di un sedicenne sensibile e taciturno interessato a tutto ciò che ha a che fare con il conflitto che è finito per essere poco più di un decennio prima.

Tra adulti che vogliono dimenticare gli orrori della guerra e coetanei intenti a godersi l’estate ea divertirsi, il protagonista trascorre le sue giornate pescando in compagnia dello zio e coltivando il suo particolare interesse per il tempo di guerra.

La sua vita viene improvvisamente sconvolta dall’arrivo sull’isola di una giovane ebrea ventenne, Haia, bella e misteriosa.

Tra i due si instaura un rapporto complesso e un po’ “speciale”, che vede volgere al termine il personaggio del padre di Haia, perso durante la persecuzione razziale, chiedendosi quella del protagonista che inconsapevolmente ha un ruolo riempimenti a cui non ha diritto.

Ayrıca bakınız: 15 libri da leggere per gli amanti Harry Potter

.

Related Articles

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Back to top button