Come

Il DDT: cosè e come si compila il Documento di trasporto

Il Documento di Trasporto (DDT) è un documento contabile rilasciato dai contribuenti IVA al momento del trasbordo delle merci.

Vediamo a cosa serve e come compilare il documento di trasporto, la bolla di consegna o la bolla di consegna.

Okuma: Come compilare un documento di trasporto

Cos’è il documento di trasporto

Il documento di trasporto è un documento fiscale rilasciato per registrare il trasferimento di un bene da cedente a cessionario trasportando il lo stesso per giustificare. Il documento di trasporto deve essere disponibile sia in caso di trasporto da parte del mittente o del destinatario sia quando si assume un’impresa di trasporto.

Il documento di trasporto è un documento previsto dalla legge italiana relativo al trasporto di merci, introdotto in parziale sostituzione della bolla di consegna, parzialmente abrogato dal DPR 14 agosto 1996 k. 472.

Qual ​​è lo scopo della bolla di consegna?

A fini fiscali, il documento di trasporto può essere utilizzato da il contribuente ha inteso:

  • emettere fattura differita (art. 21, DPR n. 633/72)
  • le presunzioni di compravendita di cui all’art. 53, DPR 633/72.

Il DDT documenta il trasferimento della merce dal venditore all’acquirente. La consegna avviene nel luogo indicato dall’acquirente come luogo di consegna.

Il documento di trasporto è rilasciato in almeno duplicato (uno per il cedente e uno per il cessionario) e in forma libera . Cioè, senza limitazioni di forma, dimensione o disposizione, prima dell’inizio del trasporto o della consegna della merce. Cioè, prima della consegna diretta o della consegna della merce al vettore. Deve contenere l’indicazione di alcuni elementi obbligatori.

Ayrıca bakınız: Bonus baby sitter 2022, requisiti e come richiederlo – Adnkronos.com

I documenti di trasporto hanno anche scopo legale. Ne è un esempio la tutela e garanzia per il cedente e l’acquirente dell’avvenuta consegna della merce. Oltre alla corretta gestione del magazzino per lo scarico ed il carico merce. Inoltre, dopo l’abolizione della lettera di vettura con il documento di trasporto, è possibile continuare ad emettere la fattura differita.

Informazioni obbligatorie di il d d t

Il documento di trasporto, valido ai fini fiscali, ai sensi dell’articolo 1 del DPR 472/96, deve contenere i seguenti dati:

  • il numero di matricola
  • la data
  • Le informazioni sul cedente, l’acquirente e, se del caso, le spese di trasporto se incaricati di terzi
  • la quantità della merce trasportata divisa per articolo / articolo
  • il numero dei colli
  • il peso della merce trasportata
  • l’aspetto esteriore della merce (casse, casse, sfuso, vassoi, rotoli, ecc. o “a vista”)
  • la descrizione della merce trasportata con indicazione della natura e della qualità della stessa

Pur non essendo obbligatoria, essa è opportuno che il documento di trasporto riporti la motivazione f indica per il trasporto (vendita o movimentazione a fini non traduzionali, come ad es B. Subappalto). , riparazione, campionamento, esposizione, ecc.) e il periodo di restituzione del trasporto.

DDT e fattura elettronica

Per la vendita di merce, nonostante l’introduzione della fattura elettronica, il momento della fattura non cambia: al momento della consegna o durante la spedizione della merce . Pertanto valgono i seguenti tempi:

  • Fattura immediata: La fattura elettronica deve essere emessa entro 24 ore dalla conclusione della transazione. ATTENZIONE: “LA FATTURA (IMMEDIATA) VERRA’ EMESSA ENTRO 10 GIORNI DALL’ESECUZIONE DELL’OPERAZIONE” Articolo 21 del DPR n. 633/72 in vigore dal 1 luglio 2019
  • Fattura differita fino al 15° giorno del mese successivo alla transazione.

Di conseguenza, il flusso documentale del processo di vendita sarà il seguente:

  • DDT: Output del documento in formato PDF, da stampare e inviare lungo la merce venduta
  • Fattura elettronica XML: Creazione del documento a seconda che la fattura sia immediata o differita; In caso di fattura immediata, si consiglia di stampare la fattura XML e consegnarla al vettore
  • Inviare la fattura elettronica tramite SDI e allegare il DDT al file XML
  • Conservazione in conformità sia al documento di fatturazione elettronica che al DDT.

Documento di trasporto e ricevuta fiscale

I contribuenti devono rilasciare la ricevuta fiscale per l’attestazione degli addebiti, non possono emettere la bolla di consegna . Infatti, con l’emissione della ricevuta fiscale (completa dei dati identificativi del cliente), è comunque possibile emettere fattura differita.

Si consiglia comunque di rilasciare il documento di trasporto quando è necessario superare la presunzione di affidamento, ad es. B. quando la merce viene consegnata insieme a un servizio. In questo caso, il documento di trasporto ha principalmente la funzione civilistica di provare la consegna della merce.

Deposito di DDT

Agli effetti civilistici acc. 2220 cc, i documenti di trasporto devono essere conservati per dieci anni dalla data di emissione.

Ayrıca bakınız: Come liberare spazio su Samsung J3, J5 e J7 facilmente – Guardacome.com

Il documento di trasporto strong> ai fini fiscali sono da mantenersi ai sensi dell’articolo 39 del DPR n. 633/72 in attesa degli avvisi fiscali per il corrispondente periodo di imposta definita forte>.

Per ulteriori informazioni, consulta il nostro post Archiviazione fatture elettroniche: come funziona.

DDT e tentata vendita

Nel caso di “tentata vendita” (trasporto merce senza precedente ordine), è necessario creare un trasporto documento per tutte le merci (c.d. “Immatricolazione del veicolo “) necessarie per uscire dai locali dell’azienda.

In questo caso, la bolla di consegna deve indicare il motivo non traduttivo del trasporto.

DDT per merce in lavorazione

Nel caso di consegna di merce a terzi (o da terzi):

  • In conto

    • li>
    • Su commissione
    • Beni in comodato o su stima Contratti o appalti di lavori, appalti, trasporti, mandati, commissioni o altre motivazioni senza passaggio di proprietà

    Il DDT fornisce una delle prove valide per presumere la cessione (o l’acquisto, in caso di ricevimento della merce).

    Il documento di trasporto, per adempiere correttamente allo scopo, deve contenere la causale del trasporto.

    Documento di trasporto per agenti di commercio

    Per quanto riguarda i campioni si possono distinguere i seguenti casi:

    Ayrıca bakınız: Diploma da privatista: scopri come conseguire il titolo

    • I campioni senza valore non sono considerati una vendita della merce (art. 2, comma 6, lett. d), DPR n. 633/1972) e pertanto non sono richieste formalità per la loro manipolazione, utilizzo, ecc.
    • Merce identica a quella venduta: in tal caso va evitata la presunzione di cessione della merce iscritta nel modello (art. 53 DPR n. 633/1972). È quindi necessario rilasciare un documento di trasporto (il destinatario è l’agente o il rappresentante) con la causale “Conto campione“. Documento che elenca i beni che compongono il campione.

    .

Related Articles

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Back to top button