Come

Sempre più vertenze da badanti contro famiglie italiane. Motivi, rischi e come difendersi | BusinessOnLine.it

Come ti difendi da una discussione di un’infermiera in nero? Per molte famiglie oggi avere un caregiver è una reale necessità quando nel nucleo familiare ci sono parenti anziani autosufficienti e non autosufficienti. Certo, un’infermiera in nero significa minori costi per la famiglia che li assume, ma assumerli con un regolare contratto li protegge da una serie di rischi e sanzioni.

  • Disputa del supervisore in nero come difendersi
  • Supervisore in nero e contesta ciò che il datore di lavoro rischia

Disputa del caregiver in nero come difendersi

Se un lavoratore irregolare denuncia una controversia , il datore di lavoro dovrebbe procedere immediatamente alla regolare assunzione del lavoratore in difesa , per “andare a protezione”, predisporre un regolare contratto di lavoro per gli accompagnatori e non rischiare sanzioni. Successivamente, a fronte di imminenti cause legali, non dovrebbe fare altro da parte di un caregiver.

Okuma: Come difendersi dalle vertenze delle badanti

Infatti, spesso può capitare che il caregiver sia vestito di nero prima di procedere a un vero e proprio litigio contro il datore di lavoro chiedendo soldi per la liquidazione, cerca di avere il più possibile.

Ayrıca bakınız: Paralisi del sonno: cause, sintomi, pericoli e cura

Ma dal canto loro, il datore di lavoro sa che un’infermiera non andrà mai in tribunale a causa degli alti costi che potrebbero derivarne, quindi il consiglio è quello di avviare una trattativa con l’infermiera in nero

/ strong> , che ha minacciato l’argomento di non rispondere mai a chiamate o messaggi, ammettendo un atteggiamento in nero, di non fornire alcuna prova che il supervisore potesse agire contro lo stesso datore di lavoro e potrebbe rispondere solo se una lettera di un avvocato o di un sindacato.

Per evitare questa azione e le minacce della Caregiver in Black che chiede soldi per evitare il contenzioso, la migliore difesa è regolarizzare l’assunzione di una Caregiver in Black, con i Dipendenti che sono riconosciuti e “previsti” di avere tutti i diritti previsti dal contratto collettivo nazionale, dalla retribuzione alle ferie, ferie, malattia, ecc. adempie agli obblighi sempre previsti dal contratto.

Generalmente, quando c’è una controversia nei confronti del proprio datore di lavoro, il prestatore di assistenza deve deferirla al sindacato, che a sua volta raccoglie le prove necessarie presentate dal prestatore di assistenza a sostegno del proprio reclamo e convoca il datore di lavoro per presentare un reclamo arbitrato.

Ayrıca bakınız: Come rimuovere lo smalto semipermanente a casa | Capello Point

Se non è possibile raggiungere un accordo tra l’accompagnatore e il datore di lavoro, il sindacato avvia un giusto processo contro il datore di lavoro. La durata media delle cause di lavoro è di due anni.

Assistente nero e querela, cosa rischia il datore di lavoro

Avere un’assistente nero non è legale e se lo stesso decide l’esito del contenzioso, il il datore di lavoro potrebbe rischiare sanzioni severe che, secondo la normativa vigente, sono innescate da:

  • mancata comunicazione dell’assunzione e in questo caso la sanzione amministrativa va da 200 a 500 euro per ogni lavoratore sommerso, da versare all’ufficio di collocamento;
  • Mancata iscrizione all’INPS, e in questo caso la sanzione deve essere compresa tra 1.500 euro e 12.000 euro per ogni lavoratore sommerso, maggiorata di 150 euro per ogni giorno lavorativo effettivo, cumulabile con altre sanzioni amministrative e civili applicabile al Lavoro Sommerso.

le sanzioni corrispondono ad un’aliquota del 30% su base annua, calcolata sull’importo dei contributi evasi, con un’aliquota massima del 60% e un minimo di 3.000 euro, indipendentemente dalla durata dei lavori effettivamente eseguiti. Infatti, anche per una sola giornata di lavoro nero, il datore di lavoro può chiedere una multa di 3.000 euro.

Ayrıca bakınız: Guadagnare 50 euro al giorno non è impossibile: ecco 6 metodi per fare soldi subito

.

Related Articles

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Back to top button