Come

Assegno di mantenimento: come fare per non pagarlo

Il pagamento dell’indennità di mantenimento può essere evitato o revocato in circostanze particolari.

Pensi di essere a rischio di poter pagare il sostegno sostegno del tuo coniuge, o sei già stato condannato a farlo e l’importo è pesare molto sul tuo portafoglio? Tieni presente che esistono determinate condizioni che possono impedire o revocare il pagamento :

  • Commissione di separazione dalle altre;
  • Reddito, capacità lavorativa, capacità di guadagno del coniuge beneficiario;
  • nuova convivenza e/o nuovo matrimonio del coniuge beneficiario;
  • Rinuncia all’assegno da parte del coniuge beneficiario.

Leggi anche “Alimenti: come richiedere la modifica dell’importo”

Okuma: Come fare per non pagare l’assegno di mantenimento

Alimenti: verificare nuove realtà economiche

Se anche tu sei obbligato a pagare il mantenimento dei figli per i tuoi figli, sai che quando cambiano le nuove condizioni economiche

, puoi anche chiedere la cancellazione o riorganizzazione

Se la tua situazione finanziaria non cambia, non ha senso chiedere una revisione o la risoluzione dell’impegno. Se invece sei obbligato a pagare il mantenimento dei figli e/o il tuo coniuge e perdi o ti dimetti dal lavoro, puoi andare in tribunale e chiedere un adeguamento dell’importo o la risoluzione dell’obbligo di pagamento. Un altro esempio dovrebbe semplificare l’argomento. Se sei obbligato a pagare un determinato importo per il mantenimento dei tuoi figli che eventualmente si trasferiscono in un’altra città con l’altro genitore previo accordo, puoi richiedere una revisione del mantenimento o la risoluzione. Questo perché in tal caso saresti costretto a sostenere le frequenti spese di viaggio per coprirle. Queste spese non pianificate e non intenzionali prosciugherebbero le tue capacità finanziarie. Pertanto, anche cambiamenti familiari o logistici possono creare i presupposti per una revisione dell’importo del contributo economico. Diamo un’occhiata in dettaglio alle circostanze che possono impedire il pagamento degli alimenti.

Leggi anche “Alimenti: i genitori possono decidere l’importo?”

Ayrıca bakınız: Pulire la tappezzeria auto: consigli, idee e detersivi

Alimenti: l’onere della separazione da parte dell’altro coniuge strong>

Devi sapere che la legge [1] prevede di attribuire la fine dell’unione al coniuge che non ha adempiuto agli obblighi coniugali (violazione della privacy del coniuge, dovere fiduciario, convivenza, assistenza, cooperazione, ecc.). L’effetto più importante di questa cessione del debito è la perdita del credito alimentare, oltre alla perdita dei diritti di successione sui beni del coniuge (se non sei ancora divorziato). Se il tuo coniuge ha reso la tua vita infelice per gelosia installando telecamere in casa e/o microchip sul tuo telefono a tua insaputa, puoi chiedere che sia ritenuto responsabile durante la separazione. Allo stesso modo, se ha sperperato il patrimonio di famiglia, o se non ti ha aiutato con la tua malattia, o se non si è interessato agli affari di famiglia, e così via. In quanto violazione del dovere fiduciario, anche il tradimento può essere motivo dell’accusa di separazione, ma nel tempo la giurisprudenza ha ammorbidito la questione. Infatti, oggi si è concluso che il tradimento è la fine di una relazione che non andava più bene. Quindi non più la causa della caduta della famiglia, ma il punto di arrivo di una relazione che è già finita. Pertanto, se il tuo coniuge ti ha tradito e vuoi farglielo pagare, non pensare che il lavoro dell’investigatore privato che hai ingaggiato (dossier sugli incontri privati ​​del tuo coniuge) possa essere sufficiente per attribuire la colpa. Il tradimento non significa più riconoscimento della colpa, ma questo atto va collocato nel contesto familiare in cui è maturato. In parole povere: se hai ripetutamente abusato fisicamente o emotivamente del tuo partner e ad un certo punto ha sviluppato una relazione con un’altra persona, non sempre è colpa sua. Perché in tali circostanze, entrare in una relazione appagante con una terza parte è la probabile via d’uscita da una relazione coniugale insoddisfacente, quindi fai attenzione! Il senso di colpa non sempre funziona.

Alimenti: ritirati se la situazione del coniuge migliora

Di solito se il giudice ha stabilito che hai gli alimenti per dover pagare il tuo coniuge perché sei in una situazione finanziaria migliore.Condizione necessaria per il riconoscimento del contributo, infatti, è lo squilibrio economico tra i coniugi, per cui al coniuge “più povero” è riconosciuto il diritto all’assegno alimentare dall’altro. Se il tribunale ti ordina di pagare gli alimenti durante la separazione o il divorzio, sappi che puoi revocarli se la situazione finanziaria del tuo coniuge migliora. Questo miglioramento può derivare dall’aumento di stipendio del coniuge, da un dono di beni immobili o fondi a suo favore, da un’eredità o da un guadagno significativo. Come posso richiedere una revisione o una revoca in questi casi? Puoi decidere di non pagarlo più? Bene, devi sapere che non puoi assolutamente prendere questa iniziativa da solo, ma la legge ti offre due opzioni:

  • procedere davanti al giudice;
  • negoziazione assistita.

Puoi avviare un procedimento in tribunale se sussistono motivi legittimi derivanti dalla disposizione di cui sopra e non hai raggiunto un accordo con il tuo coniuge. Hai sempre bisogno dell’aiuto di un avvocato di cui ti fidi. L’avvocato deve predisporre un fascicolo che sarà sottoposto al giudice competente con la richiesta di annullamento o rivalutazione degli alimenti. Spiega le ragioni che giustificano l’iniziativa. A questo punto, il giudice valuterà anche la tua domanda alla luce della risposta del tuo coniuge. Tuttavia, se hai raggiunto un accordo con il tuo coniuge (anche senza un valido motivo), puoi revocare o ridurre l’assegno utilizzando la procedura di negoziazione assistita. In questo modo è sicuramente più veloce e facile; Si tratta di preparare una domanda congiunta, cioè quella che entrambi i coniugi vogliono e firmino, con l’aiuto di un avvocato, per modificare le condizioni economiche. Tale atto viene inviato dall’avvocato al tribunale competente per conferma. È inoltre necessario che tu sappia che il reddito del coniuge a carico deve includere non solo il suo reddito direttamente attribuibile (proprietà, auto, barca, ecc.) ma anche la sua valutazione di quanto spende. L’aiuto dei familiari (doni, donazioni) invece non conta come reddito.

Assegno di mantenimento: nuova convivenza e/o nuovo matrimonio del coniuge beneficiario

Ayrıca bakınız: Amido di riso, usi – Cure-Naturali.it

Se il tuo coniuge si risposa o ha una relazione stabile con un nuovo partner, puoi richiedere una revisione della situazione finanziaria contributo versato in favore dell’ex convivente, al fine di eliminarlo. Attenzione! Questo non si applica al mantenimento dei figli, per il quale devi comunque adempiere ai tuoi obblighi finanziari. Tuttavia, per non dover pagare gli alimenti al coniuge, la sua convivenza deve mostrare le caratteristiche di stabilità , continuità e regolarità . Più precisamente, deve essere una vera famiglia (anche se solo “realmente”) dove il nuovo partner contribuisce economicamente. Le relazioni transitorie o anche a distanza e quindi prive del carattere di interazione quotidiana non incidono sulla situazione economica. Pertanto, non è possibile utilizzarli per ottenere la soppressione della manutenzione. Naturalmente, puoi richiedere una revisione se la tua situazione finanziaria cambia (deteriora), non solo perdendo il lavoro o vendendo la tua proprietà, ma anche se inizi una famiglia con nuovi figli. Devi sapere che in questi casi puoi sempre andare in tribunale con l’aiuto di un avvocato per chiedere la riduzione degli alimenti perché le tue condizioni sono cambiate Indennità del Beneficiario

Questo è il caso vuoi nella tua situazione! Si verifica quando il coniuge avente diritto al mantenimento rinuncia al mantenimento. Lo fa rilasciando una dichiarazione che attesta la sua indipendenza economica e la volontà di non chiedere alcun assegno alimentare. Attenzione! Questa rinuncia non influirà sul futuro. Per dirla semplicemente: se il tuo coniuge rinuncia oggi al mantenimento perché ha un reddito proprio sufficiente, non si può escludere che in seguito possa richiederlo da te. Ciò può accadere a causa di un deterioramento della tua situazione finanziaria (perdita di un lavoro, perdita di una proprietà a causa di debiti non pagati, ecc.). Inoltre, la rinuncia del coniuge durante la separazione non comporta la perdita automatica del diritto alle prestazioni di divorzio. Sarà infatti il ​​giudice nel procedimento di divorzio a rivalutare la situazione, che nel frattempo potrebbe cambiare. Tieni presente, tuttavia, che è anche possibile rinunciare all’indennità di divorzio.Tuttavia, se il coniuge decisivo ha una necessità, questa decisione può essere riesaminata da un tribunale. In sintesi: per non poter pagare gli alimenti al coniuge, deve applicarsi almeno uno dei seguenti casi:

  • Devi trovarti in una situazione economica peggiore o nella stessa situazione dell’altro. In sostanza, ciò significa che non devi avere un reddito da lavoro, immobili, capitali o attività commerciali superiore al tuo coniuge;
  • la quota di separazione deve essere attribuita al coniuge;
  • l’esistenza di una convivenza stabile, regolare e continuativa del tuo ex coniuge con un terzo;
  • sostenuto dal coniuge.

Si noti, tuttavia, che sia l’attribuzione che la revoca degli alimenti sono misure soggette a revisione o abrogazione a causa della variabilità delle circostanze umane che possono essere soggetto. Questa caratteristica deriva dal fatto che nel tempo possono verificarsi una serie di mutamenti nella situazione economica e finanziaria dell’ex coniuge a carico, ma anche dell’ex coniuge a carico [2]. Un consiglio: non modificare illegalmente la tua situazione finanziaria per non poter pagare gli alimenti. Ricorda che la legge va rispettata anche se sembra lontana.

[1] Art. 151, comma 2, del codice civile;

[2] cas. civile n. 5378 03.11.2006

Il seguente manuale può essere utile su questo argomento:

Ayrıca bakınız: Firma Digitale gratis con SPID o video identificazione online

.

Related Articles

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Back to top button