Come

Come Leggere uno Spartito per Chitarra: Tutti i Consigli Utili!

Se vuoi imparare a suonare la chitarra ma non hai mai preso lezioni di chitarra, non conosci il Solfeggio (infatti hai sempre voluto evitarlo) e non hai idea di come si legge uno spartito per chitarra, lo sai per fortuna ci sono le tablature e gli accordi ci sono!

Indipendentemente dalla tua nazionalità e dal tuo livello di conoscenza dello strumento, puoi imparare a leggere e capire molto bene uno spartito (o tablatura). L'”unico” requisito è che tu voglia giocare!

Okuma: Come leggere uno spartito per chitarra

Come funziona il tab per chitarra? Ci sono simboli universali che tutti possono capire? Dove puoi trovare tutorial su come esercitarsi con la chitarra?

Superprof spiega come funziona questo metodo per gli amanti della chitarra e come leggere uno spartito per chitarra.

Spartiti per chitarra: sapere dove trovarli!

Piccola premessa prima di passare alla sezione su come leggere uno spartito per chitarra: quello che è sicuramente importante è sapere dove si trovano le note sul manico dello strumento.

Puoi concentrarti sul ricordare dove si trovano usando i punti come riferimento. La cosa veramente importante è saperlo fare con una certa sicurezza prima di procedere con le lezioni di chitarra. Scoprirai che dopo un po’, dove metti ogni dito diventa evidente!

Man mano che avanzi nella difficoltà, dovrai muoverti velocemente e con destrezza sul manico della chitarra, senza dover sempre fare affidamento su quale tasto usare.

I toni della chitarra non hai segreti per te? Potresti quasi fare da tutore a Jimi Hendrix?

Quindi vai avanti, leggi l’articolo e la partitura!

Come leggere la partitura per chitarra: introduzione alla tablatura

Oggi, essere in grado di decifrare la musica non è più obbligatorio, perché i chitarristi ora possono leggere la musica su tablatura, nota anche come “tab “. chiamati, che sono molto bravi a decifrare spartiti per chitarra elettrica, acustica e classica, che utilizzano un sistema più semplice della notazione classica.

Questo sistema presenta alcuni svantaggi, ma fortunatamente ha il vantaggio di essere facile e veloce da imparare e ti permetterà di leggere uno spartito di chitarra in poco tempo.

Se hai seguito tanti tutorial per imparare a suonare la chitarra, devi sapere che leggere la tablatura è una condizione sine qua non per qualsiasi chitarrista degno di questo nome: è LA lingua per eccellenza per tutti i musicisti.

Analisi di una tablatura

La tablatura è una lettura musicale di base rinforzata che varia da strumento a strumento: esistono infatti tablature e spartiti specifici per chitarra elettrica, pianoforte, basso e batteria .

Quale corda ti dice di suonare la tablatura?

In questa struttura, ogni stringa è rappresentata da una linea.

Per progredire con la chitarra, devi conoscere la tablatura di base!

La corda più bassa corrisponde alla corda più bassa della tua chitarra (MI basso).

p>

L’accordo superiore rappresenta quindi l’accordo più acuto (cioè il Mi “cantare”)

Lettura di una tablatura

Tablatura si legge da sinistra a destra. Ogni numero corrisponde a un tasto specifico che devi premere. I tasti sono limitati dai tasti sul collo.

La linguetta della chitarra è solo una guida a dove sono posizionate le dita sul manico.

Se una corda non ha indicazione, significa semplicemente che non è necessario suonarla. Trova un corso di chitarra elettrica nella tua città!

Ad esempio, se vedi il numero 1, significa che devi premere il dito sul tasto del manico corrispondente, iniziando a contare dalla sella.

Il numero 1 rappresenta la cassa più vicina alla sella, che è la nota più bassa della corda.

Un trucco: il primo tasto con due punti corrisponde al dodicesimo del manico, inizia sempre con la sella.

Se i numeri sono su una barra, devi suonarli insieme poiché rappresentano un accordo di chitarra.

Leggere la tablatura non è di per sé difficile. Ricorda che, come qualsiasi altra lettura musicale, è da sinistra a destra e quando raggiungi la fine di una riga, passa alla riga successiva e continua a suonare le note nella stessa direzione.

Molte schede hanno le note sui nomi in inglese. Per leggerli basta imparare il loro equivalente in italiano:

  • A = La
  • B = Si
  • C = Do
  • D=Re
  • E=Mi
  • F=Fa
  • G=Sol

Troppe ne troverai libri con spartiti e schede per imparare a riprodurre le loro canzoni preferite.Dai un’occhiata su Amazon o sul tuo negozio di musica locale!

Le proprietà di una scheda

Una scheda ha alcune particolarità di cui dovresti essere a conoscenza:

  • La maggior parte delle tablature non specifica quale ritmo da seguire. Questo è suddiviso in battute, ma è molto raro che il ritmo di una canzone venga mostrato anche sulla chitarra. Il consiglio è di studiare bene la canzone che vuoi suonare, ascoltare come è strutturata e contare il numero di battute in ogni battuta (il 90% delle melodie rock, pop e folk sono quelle battute 4 o 4/4).
  • Nelle tablature più complesse viene descritto anche il ritmo: troviamo annotazioni accanto ad ogni nota, con un indice che ne indica la durata.
  • I simboli ritmici per le tabulazioni sono rappresentati come segue: “w” sta per nota intera, “h” per semiminima, “e” per 1/8 e “s” per 1/16 Grado .
  • Se c’è un punto dopo una lettera, ad esempio “w.”, significa che devi aumentare la durata della metà del suo valore.

Come leggere lo spartito per chitarra: i simboli speciali per le tabulazioni

Noterai che ci sono numerosi piccoli simboli sulle tab che danno indizi su come leggere le Suonare correttamente le note, come spostarsi tra di esse e come suonare correttamente gli arpeggi sulla chitarra.

It’s impo Per favore fai attenzione – se possibile memorizzali – per riprodurre il suono originale della canzone che stai suonando.

Ecco i simboli più comuni che ti troverai davanti.

p>

The Hammer-On

Per suonare un hammer-on, devi muovere una corda verticalmente tra due tasti. Lo fanno vibrare.

La nota suonata semplicemente toccando le corde sarà quindi una nota più alta di quella che hai appena suonato.

Spesso rappresentato dalla lettera “h”, l’hammer-on è inserito tra il primo tasto da suonare e il tasto su cui lo si deve suonare (ad esempio: 4 h 9 significa che si deve suonare il 4° tasto e poi il 9° tasto).

A volte incontra il carattere “^” invece di “h”, e quindi ha 4 ^ 9.

Il pull-off

Il pull-off La tecnica off è l’opposto di Hammer -on. Consiste quindi nel ritirare rapidamente un dito posizionato su un tasto per ottenere una nota più bassa.

Stupisci l’ascoltatore con la tecnica hammer-on e pull-off.

Il carattere “p” è spesso usato per rappresentare il pull-off: Sì gioca tra l’esecuzione del primo tasto e l’estrazione del tasto.

Potrebbe apparire come 8 p 6 o 8 ^ 6 a seconda del tipo di codice.

The Bend

La tecnica del bending consiste nel torcere una corda dopo averla suonata per cambiare la nota originale mantenendola sullo stesso tasto.

Ayrıca bakınız: Come togliere i tappi di cerume in modo naturale

Di solito il simbolo corrispondente è una freccia curva con un’indicazione come “1/2” o “1/4” o “full” per indicare di quanto deve variare l’altezza della nota.

Se la freccia si avvolge su se stessa o viene visualizzata una “R” che sta per Bend Release, significa che devi tornare al suono iniziale dopo aver piegato.

Un altro suggerimento può essere la lettera “b”: significa che devi fare un bend tra il primo tasto da suonare e quello successivo (ad esempio: 10b12).

La lettera “r” che come detto sta per release può essere aggiunta a questa configurazione per indicare che la corda deve essere suonata come 8b10r8, perché no.

Lo slider

Per eseguirlo devi far scorrere le dita da un tasto all’altro per ottenere un suono più nitido (in questo caso si tratta di scorrere verso l’alto), è un intonazione (cioè scivolando verso il basso) mentre la corda è tenuta premuta.

Una diapositiva ascendente è rappresentata da una “/” mentre una diapositiva discendente è rappresentata da una “”, come in 6/ 86.

La diapositiva può anche essere come un Essere ” legato”, che è tradizionale in cui non si suona la prima nota con il plettro.

La nota è naturale, senza effetto.

Alcuni chitarristi sostengono che non dovresti suonare il plettro sulla nota su cui stai scivolando e che è più importante non lasciare uno spazio vuoto tra le due note.

Un tipo particolare è lo shift slide o una nota suonata sulla stessa corda invece di un’altra per evitare di suonare due corde contemporaneamente.

Questo ti impedirà anche di cambiare troppo spesso le corde della tua chitarra!

Sulle schede inserite il turno che è rappresentato dalla lettera “S”.

Simboli dello spartito per chitarra: i meno utilizzati

Nelle schede possono apparire altri simboli meno utilizzati, ma è comunque importante sapere se si vuole acquisire una buona tecnica chitarristica. Sono utili anche per evitare perdite di tempo e ottenere subito il suono corretto.

  • Il segno “~” significa che devi suonare un vibrato: questa tecnica consiste nel variare l’altezza di una nota. Il vibrato è ampiamente utilizzato dai chitarristi elettrici in quanto sono dotati di vibrato manuale o possono essere collegati a un pedale speciale.
  • La S o la T sta per schiaffo o pollice sulla corda con il pollice. Ampiamente usato nei bassi elettrici, ma anche nelle chitarre elettriche ed elettroacustiche.
  • PM significa Palm Mute: questa tecnica consiste nel silenziare il suono esercitando una pressione molto delicata con il palmo della mano (quello che suona le corde) o con il polso sulle corde vicino al ponte della chitarra. Il simbolo Palm Mute di solito è costituito dalle iniziali PM seguite da una serie di punti sopra le note.
  • La “X” sta per “mute”: significa che la nota è bloccata dalla mano sinistra alla per silenziare completamente il suono.
  • Il simbolo “n”- significa devi usare la tecnica del tremolo. La “n” tra le due barre rovesciate indica il numero di note da suonare. Ad esempio, 6/ significa che devi ridurre la larghezza della nota di 6 semitoni. Il simbolo n indica che devi suonare la nota e tremolo per diminuirne l’ampiezza, mentre n/ significa che il tremolo deve essere eseguito verso l’alto per aumentarla.
  • Infine, la lettera “t minuscola” indica che è necessario battere con la mano destra, una tecnica molto efficace per cambiare rapidamente l’ampiezza delle note. Puoi trovarli sulla tablatura come: 2h6t12p6p2

Leggere questi numeri e interpretare bene un punteggio può sembrare difficile, ma non lo è. Basta un po’ di pratica e gradualmente ti ci abituerai finché non te ne accorgi nemmeno più.

Anche quando ti eserciti con le tablature, non dimenticare di mantenere vivo il tuo entusiasmo per la chitarra!

Come leggere gli spartiti per chitarra e scrivere la tua intavolatura

Una volta che suoni la chitarra da un po’, è normale andare oltre il suonare e dilettarsi nella scrittura, persino nella composizione.

Il problema per chi non ha mai preso lezioni di chitarra classica è sempre leggere gli spartiti per chitarra. Quindi potresti scrivere i tuoi appunti usando il sistema di tablatura.

Una volta capito come leggere uno spartito per chitarra… puoi iniziare a scriverlo!

Per iniziare, potresti usare un semplice programma di scrittura come Microsoft Word per creare le stringhe e le note. Se vuoi, c’è anche un software gratuito per la composizione di spartiti e schede come TuxGuitar.

Le informazioni di base di una tabaltura

Quando scrivi una tablatura, dovresti prima scrivere una tablatura specificando la diteggiatura con un sistema numerico:

  • 1 , Dito indice
  • 2, dito medio
  • 3, anulare
  • 4, mignolo
  • T, pollice

Quali informazioni deve contenere la tablatura?

  • Le corde: usa 6 linee orizzontali come numero di corde 1-6 o la lettera inglese E-E, iniziando dalla prima corda, che è la corda più sottile della chitarra;
  • Le note: puoi indicare se si tratta di un accordo posizionandole in verticale, oppure utilizzare gli spazi per indicare che devono essere suonate separatamente;
  • I tasti utilizzano i numeri da 1 a 24 o i numeri romani I-XXIV. Ricorda che x indica che la corda non deve essere toccata e 0 significa che la corda è suonata aperta;

Prendiamo l’accordo di mi: X32010.

Lo scriverai così:

MI-0-

SI-1-

SOL-0-

p >

D-2-

A-3-

E-x-

Per posizionare le linee alla stessa distanza, dovresti fare il primo riga e poi copiarli altre cinque volte, sostituendo solo il numero che corrisponde ai tasti delle corde.

Cerca di usare sempre lo stesso font in modo da non avere problemi con il carattere.

Nel caso dell’accordo di mi, questa tua tablatura indica che la prima e la terza corda non devono essere toccate con la mano sinistra, infatti sono numerate 0. La x per la sesta corda indica che non deve essere spennato con la mano destra ( sinistra se sei mancino).

Potrebbero effettivamente esserci delle difficoltà di interpretazione con il significato della x.

Se la stringa non viene toccata affatto, di solito la tablatura non mostra nemmeno la x, solo le linee della stringa corrispondono a.

Se c’è una x lì, potrebbe significare che la stringa deve essere silenziata. La corda è in realtà leggermente toccata con le dita della sinistra.

In caso di dubbio, puoi provare ad ascoltare il brano che desideri riprodurre.Se invece il brano che scrivi è tuo, usa sempre lo stesso schema per non confondere il lettore.

Spartito chitarra: definisci i tuoi simboli

Come vuoi da intendersi, anche se c’è una certa standardizzazione nei simboli utilizzati, una tablatura può variare a seconda delle scelte di chi la scrive.

Per questo motivo, per evitare confusione e soprattutto per riprodurre le tue famose opere teatrali o canzoni che hai scritto sotto forma di tab, è sempre meglio che tu definisca i simboli utilizzati.

Quindi crea una sorta di legenda considerando i simboli più utilizzati :

  • h – martello su di esso
  • p – stacca
  • b – bend
  • r – release
  • / push up
  • push down
  • v – vibrato
  • t – tap
  • x – mute

Ayrıca bakınız: La Legge Di Analogia E Corrispondenza: Come In Alto, Così In Basso

Altre cose sulla tabaltura accanto al titolo e all’esecutore della canzone sono tutto ciò che pensi possa aiutare i lettori a suonare meglio il pezzo durante la performance.

Qualcuno fa riferimento all’accordatura, standard o meno, e alla presenza di una sella. Altri indicano il genere della canzone, quindi sai già se lo stile è rock o funk o che tipo di chitarra utilizzerai.

Tutte le informazioni che fornisci devono essere chiaramente leggibili e non devono essere provocatorie

Indica tempo e ritmo nella tablatura

Se fornisci informazioni precise sulla durata della note, puoi utilizzare una serie di simboli per aiutare il lettore a capire quale nota accentare.

Quanto al tempo, c’è chi lo indica con molta pazienza, dividendo la tablatura in quarti con tratti regolari:

1-2-3-4-1 -3 ecc.

In alternativa, puoi utilizzare le lettere sotto ogni nota.

Puoi scegliere di nominare le note usando il sistema americano, dalla nota intera alla sessantaquattresima, oppure il sistema inglese, iniziando con la semibreve e finendo con il semibiscroma.

L’importante è seguire lo stesso sistema per tutte le tablature.

Ecco alcuni dei boli Sims per indicare la durata delle note:

  • w, nota intera = nota intera o semibreve
  • h, semiminima = semiminima o minimo
  • q, semiminima = 1/4 o semiminima
  • e, ottavi = 1/8 o ottavi
  • s, 16a nota = 1/16 o 16a
  • t, 32a nota, 1/32a misura o semiminima

Se usi i simboli q, e , t in una tablatura saprai che le note a cui corrispondono sono quarti, ottavi e sedicesimi.

Utilizzare le notazioni

Scrivere una canzone con le tablature può essere un sacco di lavoro, essendo lungo e ripetitivo

Una canzone è composta da stanze, strofe e molto spesso dai riff, dai motivi che si ripetono durante l’esecuzione del pezzo.

Per evitare di scrivere papiri, qualcuno suggerisce di etichettare le diverse parti di una canzone di chitarra in modo che il lettore capisca immediatamente che devono suonare il ritornello o il riff visto in precedenza.

In questo modo la tablatura è più snella sia per lo scrittore che per il lettore.

Secondo i puristi, la tablatura deve essere scritta per intero, punto.

Sta a te decidere se utilizzare o meno le etichette in base a ciò a cui sono destinate le tue schede.

Migliori tabulazioni o spartiti per chitarra?

Hai una risposta a questa domanda? Inglese britannico. La risposta è: è sempre inglese, dipende solo dalle persone con cui devi parlare.

Sta a te scegliere il tuo strumento di annotazione musicale preferito!

Tornando al nostro strumento, possiamo indicare due diversi punti di vista: quello del lettore e quello di chi sta scrivendo.

Chi ha imparato a suonare da solo e non ha mai seguito un corso di chitarra o di solfeggio non ha davvero altra scelta: la tablatura è meglio.

Una volta che conosci i punteggi, dovresti considerare i pro ei contro di ogni nota quando scegli tra loro e tablatura.

Quali sono i vantaggi degli spartiti per chitarra?

Innanzitutto, ricorda che una partitura è un testo musicale scritto su un rigo.

Se il brano che stai per suonare è scritto su uno spartito per chitarra, hai tutti i vantaggi che questo classico metodo di annotazione offre offerte musicali che possiamo riassumere nella loro interezza.

Un musicista può trovare tutte le informazioni di cui ha bisogno per eseguire un brano in una partitura:

  • Altezza, se una nota è bassa o alta
  • tempo o la durata di una nota
  • qualsiasi altra indicazione che aiuti a suonare il brano

a partire dalla chiave più comunemente usata, la chiave di violino, e in base a quella dove le note sono poste sul pentagramma, capisci l’altezza.

Le informazioni sul tempo dipendono dalla forma e dal colore delle note.

Se hai appena iniziato con alcune lezioni di chitarra, potresti chiedere al tuo insegnante alcuni elementi di base di teoria musicale.

Lo svantaggio del il punteggio è che non ti dice dove mettere le dita sullo strumento, ma presume che tu sappia già come si formano gli accordi.

Anche le schede hanno i loro pro e contro.

Il più grande vantaggio delle schede è che sono aperte a tutti, anche ai principianti assoluti (ovviamente dalla chitarra ai principianti).

Non è necessario avere un background in solfeggio per suonare le tue canzoni preferite con la chitarra.

Il grande svantaggio è che molte schede non hanno ritmo. . Devi sviluppare il tuo orecchio musicale per capire il ritmo che dai ai pizzichi!

Anche se ci sono indicazioni più precise, devi sempre avere una legenda sotto gli occhi per poter capire i simboli lasciati dalla tablatura dell’autore.

Cerca di ottenere il massimo dagli spartiti e dalle tablature per chitarra quando ne hai la possibilità. In caso di dubbio, chiedi sempre consiglio al tuo insegnante di chitarra!

A proposito, lo sai che su Superprof puoi trovare migliaia di insegnanti pronti a darti il ​​loro supporto, anche per imparare a leggere? partitura per chitarra?

E spesso la prima lezione viene offerta per darti la possibilità di scoprire se la metodologia del tuo tutor fa al caso tuo e se puoi cavartela… o meglio accordi!

Non male, vero? Inizia ora!

Ayrıca bakınız: Racconto d&039avventura: caratteristiche e come scriverlo – Dossier Scuola

.

Related Articles

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Check Also
Close
Back to top button