Come

Come si scrive un comunicato stampa – Esempi e regole – ComunicaSubito.it

Iniziamo sempre dalle basi. Come scrivere un comunicato stampa O anche prima, cos’è un comunicato stampa? Se non sai che sei nel posto giusto! Ecco una piccola guida per orientarti nel mondo degli “strumenti di comunicazione” . Potrebbe sembrare una giungla infernale, e lo è, ma sicuramente con alcune nozioni di base e alcuni suggerimenti tutto può diventare più semplice e chiaro.

Cos’è un comunicato stampa

Il comunicato stampa è il punto di partenza per qualsiasi pressione del lavoro d’ufficio forte>. Cosa fa l’ufficio stampa ea cosa serve? Vi rimandiamo a questo piccolo studio che vi permetterà di capire un po’ di più. Ma torniamo al punto di partenza: cos’è un comunicato stampa? In breve, non è altro che un testo utilizzato da un’azienda, ente, associazione o individuo per pubblicizzare un’attività, un evento, un lancio di prodotto, un evento, i dettagli dell’azienda e molto altro.

Okuma: Come si fa un comunicato stampa

Le regole per scrivere un buon comunicato stampa

Ayrıca bakınız: Come capire se si sta bene con la frangia

Cosa dobbiamo considerare per scrivere un buon comunicato stampa ? In primo luogo, deve essere chiaro ed efficace, e soprattutto deve essere esaustivo, cioè deve contenere tutte le informazioni necessarie per formulare ciò di cui stiamo parlando. La prima regola di un buon comunicato stampa è: assicurati che includa tutte le risposte alle famose 5 W del giornalismo. Ne abbiamo parlato in questo articolo.

Una volta creata la nostra notizia, diamo uno sguardo passo passo a come costruirla al meglio, alle diverse parti che la compongono e a come produrla in modo che sia efficace per il target pubblico – giornalisti – quali punti sono essenziali e quali accessori.

Gli 8 passaggi per scrivere un comunicato stampa

Ayrıca bakınız: Come insegnare al cane a dare la zampa: guida semplice e pratica

Una regola che devi seguire per scrivere un comunicato stampa ottimale è avere in mente una struttura, un tipo di tela che possiamo considerare come standard per ogni comunicato stampa. Qualsiasi schema di autostima ha dei punti da seguire. Abbiamo quindi deciso di elaborare uno schema in otto punti, utile per seguire il filo e avere un buon esempio di come scrivere un comunicato stampa:

  1. il logo dell’azienda, dell’ente, del prodotto: Insomma, chiunque invii un comunicato stampa deve prima essere riconosciuto per il proprio aspetto coordinato . Molto semplice: il comunicato stampa deve essere scritto su carta intestata e, se non disponibile, deve essere presente almeno il tuo logo. Ci sono casi in cui i loghi inseriti possono essere due o più di due: questo accade quando si invia un comunicato stampa congiunto perché i soggetti coinvolti nella notizia che si vuole veicolare sono molteplici
  2. il Titolo del comunicato stampa: insomma, massimo due righe , dritto al punto, potenzialmente accattivante per un giornalista che a sua volta ha bisogno di trovare il titolo della notizia. Deve essere in grassetto per distinguerlo dal resto del testo ed eventualmente in un carattere più grande rispetto al resto del testo
  3. Il sottotitolo del comunicato stampa: Non è obbligatorio ma sicuramente aiuta molto. Serve a fornire più informazioni rispetto al titolo per approfondire un aspetto del comunicato stampa che si vuole enfatizzare e per questo può essere fino a tre righe, massimo quattro righe. Non più. Il corsivo, in un carattere leggermente più piccolo del titolo, viene utilizzato per aggiungere movimento e fluidità al testo complessivo.
  4. I riferimenti spazio-temporali sono fondamentali: includiamo innanzitutto la data e il luogo della notizia nel corpo del comunicato, si utilizzano fatti precisi
  5. per posizionare il testo vero e proprio : quanto dovrebbe essere lungo? Non ci sono buone pratiche qui, nessun impegno. Come per tutte le cose, la strada giusta è nel mezzo, né troppo corta né troppo lunga, ma lungo la destra, esaurendo le informazioni necessarie che vogliamo raccogliere da un giornalista. Cosa è essenziale? Che ci sia almeno una notizia: i giornalisti ricevono in media dai 100 ai 300 comunicati stampa al giorno, dati i rapporti dimensionali dei diversi giornali. Cosa fa davvero la differenza? La sostanza!! Ecco perché pensiamo sempre di inserire un fatto interessante, una riflessione originale, un’affermazione unica, un numero, qualcosa che il giornalista meriti di essere ripreso.Attenzione agli aggettivi: Il comunicato non è un opuscolo commerciale, non ha lo scopo di vendere: evitate quindi di riempirlo di aggettivi qualitativi, superlativi o di termini tecnici o del tipico gergo da insider. In caso contrario, c’è il rischio che il comunicato stampa sia inteso come una pubblicità che segue un processo completamente diverso.
  6. Company Profile: Non commettiamo l’errore di presumere che il giornalista sappia chi siamo, qual è la nostra azienda, cosa facciamo, dove siamo, a cosa serve noi Campo di Eccellenza e Azione e altro ancora. Oltre a specificare chi siamo nel testo del comunicato, è assolutamente necessario fornire alla fine un breve blocco di testo: un testo in cui devono essere forniti tutti i dettagli e i dati chiave in merito l’ordine e la Storia dell’azienda, vettore, organizzazione ecc. che sarà utile ai giornalisti per classificare meglio le notizie.
  7. Contatti: Consideriamo il comunicato come un vero e proprio biglietto da visita, che come tale deve contenere sempre i contatti ( e-mail, telefono fisso e/o cellulare, sito web) del contatto di comunicazione, che può essere interno o esterno se è presente un ufficio stampa che funge da filtro per la stampa. In questo caso, molto spesso puoi inserire entrambi i contatti. È buona educazione che il giornalista si rechi all’ufficio stampa nella prima fase di contatto. Se hai un’area del tuo sito dedicata alla raccolta dei vari comunicati stampa prodotti nel tempo, può essere molto utile fare riferimento a questa specifica area media nella sezione contatti in modo che il giornalista possa avere anche lo storico delle notizie all’indirizzo un Luogo pubblicato, di facile consultazione ed eventualmente da scaricare.
  8. Immagini: È sempre importante fornire al giornalista tutto il materiale di cui ha bisogno per comporre il suo telegiornale e in questo senso è sempre ottimo, il comunicato stampa allega le immagini regola Seguire. Ricordati di allegare le foto, ma fai attenzione alla risoluzione! Anche in questo caso, la strada giusta è quella di mezzo: non devono essere a bassissima risoluzione – il rischio è che non vengano utilizzati perché incompatibili sia per la pubblicazione sul web che per la stampa – ma potrebbero non essere troppo pesanti perché potrebbero influenzare l’invio. Una buona alternativa può essere quella di inserire nel corpo del comunicato stampa un link a un servizio di trasferimento file (es. WeTransfer) dove allegare un pacchetto completo e diversificato di immagini, dando al giornalista la libertà di scegliere tra più opzioni.

Conclusioni

Ci sono passaggi poco chiari nella stesura di un comunicato stampa? Hai bisogno di un comunicato stampa di esempio per capire il modo migliore per scriverlo? Hai bisogno di una revisione di un comunicato stampa già creato per assicurarti che sia idoneo all’invio ai giornalisti? Non sai quale giornalista potrebbe essere interessato?

Trova la risposta a tutte le tue domande nei servizi comunicasubito.it per l’ufficio stampa online o nei servizi di consulenza sulla comunicazione. Non sai da che parte andare: non preoccuparti, compila il nostro modulo di contatto e ti risponderemo con una soluzione entro un’ora!

Ayrıca bakınız: Come collegare un monitor ad un PC portatile – Navigaweb.net

.

Related Articles

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Back to top button