Come

Punto G – dov&039è e come stimolarlo – Blog Rosso Limone

Il punto G è un’area estremamente sensibile nelle donne, ma si sa poco al riguardo. Vediamo dov’è, come stimolarlo e trovarlo, per un piacere più intenso.

Cominciamo da qui: dov’è il punto G?

All’interno della vagina, a circa 5-7 cm dall’apertura, nella parete frontale, si trova una fantastica area racchiusa, comunemente nota come punto G o meglio, la sempre più tecnica area CUV (clitoride- uretro-vaginale) in pratica è una zona che agisce clitoride, uretra e vagina. Il luogo mitico del piacere multiplo. Ogni donna dovrebbe imparare a riconoscere quest’area e poi, se vuole, spiegare alla persona accanto a lei dove si trova, come sta e come le piace essere stimolata.

Okuma: Come stimolare il punto g video

Come il G- spot

La zona G, cioè la parte interna della vagina che contiene il punto G, è una parte spugnosa molto sensibile del nostro corpo, si trova nella parete anteriore della nostra vagina, una pochi centimetri dall’ingresso.

Identificare l’area del punto G è facile.

Basta inserire delicatamente un dito nella vagina e noterai una piccola rientranza sulla parete frontale, anche tra l’osso pubico e la vescica, qui la mucosa è più rugosa, meno liscia e più compatta. Questa è la tua zona del punto G personale. Bisogna tener conto che ogni donna è diversa, quindi per alcune sarà un po’ più alta, per alcune sarà un po’ più bassa, per alcune sarà più facile stimolarla e per altre no, ma l’essenza è sapersi capire come stimolare. Punto G e soprattutto se proprio ci piace.

Le tre regole base per un intenso piacere del punto G

Non ci sono regole precise per poter godere al massimo dell’area del punto G, ma ci sono, tuttavia, tre punti essenziali che vorrei elencare.

  1. L’area G- Il punto è un nido di emozioni molto forti e profonde

    Ayrıca bakınız: Come dipingere la trasparenza del vetro: guida alla decorazione

    Quindi quando ti avvicini a questa parte, la reciti o la stimoli, vuoi piangere o ridere o diventare triste o invece esplodere in un’estrema felicità, sapendo che tutto è normale perché le nostre emozioni più intime sono rinchiuse nelle loro o lì. Quindi per stimolarle stimoleremo anche sensazioni molto forti, le accoglieremo, le lasceremo fluire e goderci il momento.

  2. L’area del punto G si dirama dalla radice del clitoride

    Ricorda che la parte esterna del clitoride che vediamo è solo la punta di un iceberg molto grande formato da tessuto erettile e parti estremamente sensibili che si irradiano nella nostra vagina. Quindi, se vuoi stimolare il punto G e ottenere il massimo del piacere, devi sempre concentrarti prima sul clitoride. Stimolandola, la farai gonfiare e ti susciterai in tutta la sua maestosa mole, penetrando nel tuo corpo e rendendo sensibile l’area del punto G.

  3. Ultimo ma non meno importante, in realtà, direi che la cosa più importante è che duri a lungo!

    Perché una parte così intima e profonda del nostro corpo ha bisogno di coccole ed è necessario il Relax per ottenere il meglio da se stessi. Non avere fretta, crea un ambiente confortevole, gioca con il tuo corpo, vivi le emozioni che ti regala e quando ti senti pronto, prova a stimolare l’intera zona del punto G.

Il punto G femminile, come stimolarlo?

Innanzitutto, come ti dicevo prima, devi sempre partire dal clitoride, accarezzarlo dolcemente e farlo crescere, sia fuori che dentro il tuo corpo grazie alla sua eccitazione . Usa sempre un buon lubrificante (vedi i nostri suggerimenti QUI) perché rende tutto più facile e piacevole. Il lubrificante scivola sulle dita e ti permette di avere una stimolazione, anche diretta e intensa, offrendoti sempre il massimo del comfort.

Come accennato in precedenza, la zona del punto G si nasconde in una rientranza nella vagina quando non è eccitata. Più questa zona si gonfia, più diventa sensibile ed è quindi più facile da raggiungere e stimolare, sia con le dita, con il pene o con un giocattolo. Per gonfiare l’area del punto G in modo semplice, veloce e sicuro, puoi utilizzare il Gel Stimolante del Punto G (vedi QUI), questo gel a base di ingredienti naturali è appositamente studiato per assorbire i liquidi nell’area del punto G, facendolo sporgere di più nella vagina, rendendolo più accessibile e, soprattutto, più facile da stimolare.

Puoi anche uno speciale se vuoi usare giocattoli appositamente progettati per raggiungere e stimolare in profondità il clitoride e punto G .L’anello di stimolazione del punto G (vedi QUI) è un anello piccolo ma resistente che puoi agganciare comodamente alle dita, che puoi tenere o lasciare che la persona con cui desideri condividere questa straordinaria esperienza. Il piccolo motorino posizionato sull’anello ti permette di stimolare facilmente e in profondità sia il clitoride che il punto G, permettendoti di raggiungere il culmine del tuo meritato intenso piacere.

 Anello per stimolare il punto G

In sintesi: dov’è il punto G e come stimolarlo?

  • Rilassati, lasciati coccolare e sii aperto a tutte le sensazioni che questa fantastica zona può darti
  • Inizia a massaggiare il clitoride con il lubrificante
  • Quando ti senti pronta, inserisci il medio e l’anulare nella tua vagina
  • Individua l’area del punto G e spalmalo su due o tre con il gel stimolante per il punto G
  • Continua a massaggiare l’area del punto G con le dita mentre accarezzi il clitoride con il palmo della mano
  • Per quanto tempo l’area del punto G sarà bella e gonfia, indossando l’anello e un aumento della pressione e della velocità di stimolazione.
  • Goditi il ​​momento, lascia fluire la tua lussuria, goditi le sensazioni di un nuovo e profondo orgasmo.

Ayrıca bakınız: AGNOLI (CAPLET) IN BRODO MANTOVANI | Mincio&Dintorni

Una volta che conosci il piacere che questa parte del tuo corpo può darti, noterai anche che alcune donne ottengono un certo orgasmo da questa stimolazione, che consiste nel rilascio di un liquido biancastro da nell’uretra questo tipo di piacere si chiama squirt o eiaculazione femminile (puoi leggere l’articolo sugli schizzi QUI).

Come sempre, ogni donna sarà diversa per quantità e modalità, tuttavia, ci sarà la strada giusta per te. Ricorda sempre che il sesso non è una competizione, quindi non importa quanto spruzzare o esplorare il punto g, vale sempre la stessa grande regola: Conosci te stesso, ama te stesso, scopri te stesso e sii le tue emozioni benvenute. strong>

Controlla le descrizioni dei prodotti che ti ho linkato per maggiori informazioni sulle loro caratteristiche e sul punto G. Ricordati di iscriverti alla newsletter per essere informato da Rosso Limone di tutte le ultime novità, curiosità e approfondimenti che renderanno la tua vita più gustosa e intima.

Un’ultima e importante cosa, il Negozio Rosso Limone ti offre la possibilità di avere un referente nella tua zona, disponibile ad assisterti nei tuoi acquisti e con te su tanti argomenti legati all’esperienza della sessualità , anche organizzando corsi informativi direttamente a casa tua. Basta inserire il codice del tuo referente nell’apposito campo al momento dell’ordine. Se non hai il codice, chiedicelo compilando il form di contatto QUI.

Ayrıca bakınız: Come arrivare a Ospedale Sandro Pertini a Roma con Bus, Metro o Treno?

Ayrıca bakınız: Come arrivare a Ospedale Sandro Pertini a Roma con Bus, Metro o Treno?

.

Related Articles

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Back to top button