Come

La valutazione dei rischi: fasi e documenti utili

La valutazione del rischio consiste in valutare i rischi esistenti per la salute e la sicurezza dovuti ai rischi sul luogo di lavoro a cui sono esposti tutti i lavoratori. La valutazione del rischio rappresenta anche una base per la gestione della salute e sicurezza sul lavoro, che fa parte degli obblighi di legge.

L’esame sistematico riguarda tutti gli aspetti del lavoro, in particolare:

Okuma: Dopo aver valutato i rischi come si procede

  • le possibili cause di lesioni o danni,
  • la possibilità di eliminare i rischi,
  • le misure preventive o protettive che dovrebbero essere messe in atto per tenere sotto controllo i rischi (Agenzia Europea per Sicurezza e Salute sul posto di lavoro: https://osha.europa.eu/it).

La valutazione del rischio può essere suddivisa in più punti:

  • PUNTO 1 Identificazione e registrazione dei pericoli
  • PUNTO 2 Valutazione dei pericoli per determinare il livello di rischio
  • PUNTO 3 Identificazione delle misure preventive e protettive
  • PUNTO 4 Attuazione delle azioni
  • PUNTO 5 Monitoraggio e revisione

Di seguito analizziamo le diverse punti per una corretta valutazione del rischio per consentire la corretta individuazione di situazioni che potrebbero danneggiare te o chi ti circonda.

PASSAGGIO 1 Identifica e registra i pericoli

Identifica tutti i diversi rischi associati alla tua attività e quelli a rischio. Considera ogni fattore e aspetto della tua attività.

Il pericolo e la causa dei danni possono variare da danni alla proprietà, lesioni lievi e danni alla salute, a lesioni risultanti da invalidità, malattia o persino morte.

Per una corretta gestione e identificazione dei pericoli, è possibile applicare il Metodo FAAPO (i.e. Fattore Umano, Attrezzature, Ambiente, Prodotto, Organizzazione) che può essere utile sviluppare una visione d’insieme dell’attività.

Specificamente in base a ciascuna attività:

  • Fattore umano: mancanza di capacità fisiche o mentali, mancanza di conoscenze o abilità, mancanza di abilità, comportamenti o atteggiamenti sbagliati.
  • Attrezzature: macchine, utensili, software e hardware, tavoli o sedie.
  • Ambiente: luce, rumore, clima, temperatura, vibrazioni, qualità dell’aria o polvere.
  • Prodotto: materiali pericolosi, carichi pesanti e oggetti appuntiti o caldi
  • Organizzazione: organizzazione del luogo di lavoro, compiti, orari di lavoro, pause, turni, formazione, sistemi di lavoro, comunicazione, lavoro di squadra, contatto con i visitatori, supporto sociale o autonomia.

Per questo motivo, potrebbe avere senso rivedere la tua organizzazione per:

  • Pratiche buone e cattive dei dipendenti
  • Macchine e macchinari pericolosi Equipaggiamento
  • Punti pericolosi
  • Sottosuolo instabile
  • fosse o pendii ripidi del sottosuolo
  • Danni strutturali
  • Accesso punti per estranei
  • Persone vulnerabili (dipendenti, fornitori, lavoratori esterni, visitatori, familiari)
  • Sostanze chimiche e modalità di conservazione e manipolazione
  • Veicoli e il loro movimento

Torna ai luoghi in cui opera la tua azienda e alle relative attività lavorative (Maggiori informazioni nell’Appendice 4: 5 Attività z ricolose [1])

Le principali attività da svolgere sono elencate di seguito:

  • Suddividi le attività complesse in compiti più semplici per un ko corretta individuazione dei rischi.
  • Parla con le persone della tua organizzazione per identificare i pericoli e trovare soluzioni appropriate (dipendenti, fornitori, appaltatori e familiari)
  • Quando identifichi i pericoli, non dimenticare le attività ausiliarie come il personale addetto alla manutenzione, la pulizia, il conteggio delle scorte, la perforazione: trattandosi di attività che spesso non vengono svolte, possono rappresentare i rischi maggiori.
  • Pensa anche alle attività che si svolgono fuori dai tuoi locali
  • Presta particolare attenzione se l’azienda è meta di turisti, scolaresche o come appartamento condiviso con la tua famiglia
  • Comprendi se ci sono problemi ad alto rischio nella tua organizzazione, come bambini, donne incinte o donne anziane.

Ayrıca bakınız: Il banco della salumeria: gestione e sicurezza alimentare | Edizioni Pubblicità Italia Srl

Cerca di imparare dagli eventi accaduti nel passati, statisticamente quasi incidenti e mancati incidenti si ripetono come incidenti. Impara dalle esperienze, tue e/o da quelle dei tuoi colleghi e vicini.

Nell’appendice 4.1 Istruzioni per la valutazione dei rischi [2] fornisce suggerimenti sulle domande da porre e su cosa considerare per identificare i pericoli.

Il modulo di valutazione dei rischi nell’allegato 4.2 [3] può essere registrato, mentre nell’allegato 4.3 esempi di pericoli [4] si possono trovare che are at può essere utilizzato per la valutazione del rischio.

PASSAGGIO 2 Valutazione dei pericoli per determinare il livello di rischio

Dopo che i pericoli sono stati elencati, è necessario valutarli per determinare il livello di rischio dipende su diversi fattori e Ai fini pratici, valutarli sotto gli aspetti di probabilità e gravità.:

  • Probabilità di accadimento
  • Gravità dell’effetto Presenza del pericolo
  • Frequenza e durata dell’esposizione al pericolo o
  • Numero di persone esposte

In particolare :

  • Gravità: Ambito dell’esito (lesione, malattia, perdita, danno)
  • Probabilità: Possibilità di tale danno si verifica

La combinazione di questi fattori determina il rischio. L’appendice 4.2 contiene due modelli di valutazione del rischio:

PUNTO 3 Individuazione delle misure preventive e protettive

Nell’identificazione delle misure zu Ridurre rischio, devono essere osservati i principi generali di prevenzione:

  1. Considerazione dei rischi nel seguente ordine
  1. Eliminazione delle fonti di pericolo
  2. Sostituzione della fonte di pericolo
  3. Riduzione dei pericoli provenienti dalla fonte
  4. Isolamento della fonte di pericolo
  5. Protezione del personale mediante di dispositivi di protezione individuale o di altro tipo
  1. Ridurre al minimo l’errore umano
  2. Sorveglianza sanitaria

Rendere le persone responsabili dell’attuazione delle misure di controllo B. fissando scadenze

PUNTO 4 Misure di attuazione

Ayrıca bakınız: Come installare manualmente i driver delle schede di rete Intel®

Uno dei punti essenziali è il riesame periodico dell’attuazione e delle misure deliberazioni decise d’intesa con il dirigente designato, assicurando l’applicazione di un provvedimento cautelare su ogni questione che non possa essere risolta immediatamente.

ARTICOLO 5 Monitoraggio e verifica

Non è possibile eliminare tutti i pericoli, ma è necessario tenerli sotto controllo. Il rischio residuo è il tipo di rischio che permane dopo l’attuazione di adeguate misure di controllo. Per questo motivo è importante effettuare una nuova valutazione del rischio alla luce degli standard applicati, che dimostri che la probabilità che il rischio si manifesti è ridotta, ma la gravità rimane invariata perché è una conseguenza del rischio.

Il processo analizzato non finisce mai , deve essere continuamente controllato e monitorato a causa del cambio fisiologico del personale, dell’usura delle strutture e delle attrezzature con la conseguente sostituzione di sempre più attrezzature e macchine aggiornate, portando ad un costante aggiornamento della valutazione del rischio.

In alcuni casi, i pericoli scompaiono automaticamente quando viene rimossa la fonte del pericolo, ma può anche succedere che ne nascano di nuovi. Possono anche variare a seconda della stagione, motivo per cui è necessario stare al passo con le mutevoli situazioni.

È inoltre importante tenere traccia delle valutazioni scritte dei rischi utili per:

  • Valutare i pericoli che hai identificato stabilendo misure di controllo e rischi;
  • Trasmettere informazioni e conoscenze alle persone interessate;
  • Valutare le esigenze di formazione dei propri dipendenti nei casi in cui la formazione sia identificata come misura di controllo;
  • Valutare se vengono attuate le misure di controllo necessarie;
  • Fornire prove alle autorità;
  • Fornire prove di due diligence nei procedimenti penali;
  • Aggiunta di nuovi pericoli man mano che le circostanze cambiano.

L’allegato 4.2: Le istruzioni per la valutazione del rischio sono un foglio di lavoro vuoto per indicare i pericoli. I documenti che accompagnano questa guida possono aiutare a comprendere la valutazione del rischio.

Documentazione in formato pdf:

[1] APPENDICE 4.5: Attività pericolose

[2] APPENDICE 4.1: Istruzioni per la valutazione del rischio

[3] APPENDICE 4.2: Modulo di valutazione del rischio

[4] APPENDICE 4.3: Esempi di pericoli (puoi usare questi esempi per compilare l’Appendice 4.2)

Ayrıca bakınız: Impostare gmail come client di posta predefinito windows 7

.

Related Articles

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Back to top button