Come

Come prendersi cura dellAloe Vera – Mani all&039opera

L’Aloe Vera è una pianta grassa molto comune su patii e balconi. Prendersi cura dell’aloe vera è facile: può essere coltivata in vaso o in piena terra, è adatta per uso indoor e outdoor e richiede poca manutenzione. È l’ideale per i principianti e i suoi usi medicinali lo rendono un alimento base in molte case.

Come prendersi cura dell’aloe vera

Luce e temperatura

L’ Aloe vera è una pianta che ama il sole e le alte temperature . Può essere coltivata sia indoor che outdoor purché il suo posto sia soleggiato o molto luminoso. Per questo motivo può facilmente occupare l’angolo del patio o del terrazzo dove c’è molta luce ma poche ore di sole diretto.

Okuma: Come curare la pianta di aloe

In estate l’intensità del sole diretto può diventare eccessiva. Fai attenzione al colore delle foglie, che sono indicate da tonalità rossastre o brunastre.

Non dovrebbe fare freddo, quindi in inverno è consigliabile spostarlo all’interno della casa, soprattutto in zone con temperature molto basse.

Terreno e trapianto

Come succulenta, l’aloe si adatta a quasi tutti i tipi di terreno con un buon drenaggio. Se vuoi aggiungerlo in una zona rocciosa, aggiungi una buona quantità di roccia, roccia vulcanica o palline di argilla per assicurarti che le radici non rimangano a diretto contatto con l’acqua.

Prendersi cura dell’aloe vera è molto semplice, può essere facilmente coltivata in tutti i tipi di vasi e fioriere, con terreno speciale per cactus o in un terriccio universale con cui possiamo mescolare gli stessi materiali che hai visto prima: rocce, piccole rocce vulcaniche o palline di argilla.

Ayrıca bakınız: Come conservare i biscotti fatti in casa | Buonalavita

Se vuoi, questa pianta cresce in modo da occupare tutto lo spazio disponibile nel vaso, quindi è consigliabile scegliere con cura la misura per non toccarla in seguito . Le loro foglie sono ricoperte di spine, per questo è meglio non toccarle troppo spesso.

Per trapiantarle in sicurezza, segui le foglie verso il centro della pianta e avvolgile con uno straccio o un giornale. Appoggialo su un lato ed estrai la pianta dal vaso con alcuni strappi.

Utilizzare i travasi per rimuovere la prole che prima o poi si formerà attorno alla base della pianta madre . Separateli tagliandoli il più vicino possibile alla madre con un coltello e trapiantateli in nuovi vasi. Attenzione a non annaffiarli troppo spesso! È importante attendere che le ferite causate dalla separazione guariscano prima di procedere all’irrigazione di queste piante. Aspetta circa una settimana – quindici giorni, sopravviveranno senza problemi.

Rimuovi i bambini quando sono alti circa 15 – 20 cm. Tagliare con il coltello e tirare delicatamente la nuova piantina per estrarre quante più radici possibili. Se non avevi intenzione di trapiantare la pianta madre, puoi rimuoverla dal vaso per completare il processo e rimontarla una volta terminato. È una pianta molto resistente e resiliente, non le succederà nulla.

Irrigazione

L’aloe vera ha bisogno di poca acqua e l’irrigazione eccessiva è il suo peggior nemico. Il terreno può asciugarsi completamente tra un’annaffiatura e l’altra, la pianta può sopravvivere molti giorni senz’acqua. Quando tocchi le foglie, appaiono dure e sode, puoi aspettare ancora un po’. Ascolta i suggerimenti: quando la pianta ha sete, iniziano a seccarsi.

Potremmo darti istruzioni più specifiche e consigliarti ogni 15 giorni in primavera e in estate, ogni mese circa in inverno, ma le condizioni di crescita possono anche essere influenzate dal tipo di esposizione che ne risentono la temperatura, le dimensioni della pianta e del vaso. Il nostro miglior consiglio è quindi quello di osservare la pianta.

Ayrıca bakınız: Come usare il latte di mandorla: ricette golose e consigli utili | Galbani

In zone molto piovose è consigliabile coltivarla indoor o indoor: quando le foglie sono morbide o ingiallire, questi sono sintomi di troppa acqua.

Fecondazione

Questa non è una pianta che necessita di molte concimazioni , può crescere bene anche per molto tempo senza . In ogni caso si consiglia di concimare all’inizio della primavera e all’inizio di ottobre, prima che arrivino i primi raffreddori. Usa un fertilizzante fatto per cactus e piante grasse o uno fatto per piante da appartamento.

Proprietà curative dell’aloe vera

L’aloe non è solo una bella pianta, viene anche coltivata per le sue numerose proprietà curative proprietà . Considerata una pianta miracolosa, vediamo in dettaglio alcuni dei benefici dell’applicazione topica usando la sua polpa.

  • Trattamento delle scottature solari – La polpa di aloe vera può essere utilizzata in caso di scottature solari di primo grado per alleviare rapidamente il dolore, ridurre il gonfiore e la comparsa di eventuali vesciche, è molto utile nel trattamento delle tipiche scottature che si verificano in cucina, come sollievo .
  • Guarigione di piccole ferite – tagli, graffi e piccole ferite guariscono più velocemente se applichiamo la polpa di aloe vera dopo un’adeguata disinfezione.
  • Sollievo dalle punture di zanzare e altri insetti – Il S Il gonfiore e il dolore diminuiranno rapidamente e una volta applicato l’aloe sulla puntura.
  • Elimina le macchie cutanee – Le macchie che possono comparire sul viso a causa del sole, durante la gravidanza oa causa dell’età diventano più chiare e forti e possono essere eliminate con l’applicazione quotidiana di aloe vera la polpa scompare.
  • Ringiovanire la pelle dei piedi secchi – Prova ad applicare un pezzo di polpa di aloe vera sulle fessure del piede dolorose che possono formare piedi screpolati e lascialo in posa per tutta la notte. Noterai più umidità e molto meno dolore il giorno successivo.

Sebbene non sia comune, l’aloe vera può anche causare alcune allergie. Se non l’hai mai usato, provalo su una piccola macchia di pelle prima di applicarlo sul resto del tuo corpo.

Come tagliare l’aloe vera per uso cutaneo

Taglia solo la foglia che ti serve. Potete conservarli in frigo per qualche giorno.

  1. Scegli la foglia più vicina alla pianta. Sono i più grandi e spessi, con la maggior parte della carne all’interno.
  2. Non è necessario tagliare l’intera sfoglia , basta tagliare la parte richiesta. La ferita formata nella pianta guarisce in pochi giorni e non danneggia la pianta. Puoi tagliare un altro pezzo dello stesso foglio se ne hai bisogno.
  3. Dopo il taglio, taglia i bordi del foglio per rimuovere l’area delle spine .
  4. Rimuovi la parte superiore della foglia per accedere alla polpa e usala sulla ferita o bruciala con facilità.
  5. La polpa ha una consistenza viscosa, quindi può risultare un po’ scivolosa. Se prevedi di applicarlo su una ferita per un po’ (o durante la notte), non rimuovere la pelle su entrambi i lati. Aiuta a mantenerlo in posizione sulla pelle coprendolo con garze o cerotti di paris.

Conoscete altre applicazioni? Hai qualche consiglio per la cura dell’aloe vera che vorresti condividere? Non vediamo l’ora di leggere le vostre esperienze nei commenti.

Ayrıca bakınız: Bonus mamma domani 2021: requisiti, importo e come fare domanda INPS

.

Related Articles

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Back to top button