Come

Come capire che tipo di metabolismo hai | Metabolismo veloce o lento come capirlo | PianetaDonna.it

Come capire il tuo metabolismo

Sapere come funziona il tuo metabolismo è fondamentale per qualsiasi tipo di dieta: il metabolismo è infatti un processo molto importante in quanto ti permette di soddisfare i nostri il fabbisogno energetico del corpo convertendo il cibo che mangiamo in energia. Un metabolismo lento non funziona bene e quindi può inibire e complicare la nostra voglia di dimagrire. Proprio per questo può essere molto importante capire come funziona il metabolismo e se il nostro metabolismo è veloce o lento, e in quest’ultimo caso cosa fare per accelerare il metabolismo. A volte, per capirlo, basta coglierne alcuni sintomi, anche se per una risposta accurata e comprensione del comportamento è necessario rivolgersi ad uno specialista e, in questo caso, effettuare analisi precise, in particolare il test dell’olfatto. Ma vediamo tutto quello che c’è da sapere per capire che tipo di metabolismo abbiamo.

Come funziona il metabolismo

Come abbiamo spiegato nella nostra guida al metabolismo, si tratta di una serie di reazioni chimiche che consentono di convertire in energia tutto ciò che mangiamo: questo è quindi necessario quindi che le cellule del nostro corpo possano funzionare correttamente e garantire tutte le funzioni fitali. Esistono due processi principali: catabolismo e anabolismo.

Okuma: Come capire se hai il metabolismo veloce

Catabolismo (o metabolismo distruttivo) è ciò che scompone il cibo in molecole facilmente digeribili: stiamo parlando di macromolecole come carboidrati, proteine ​​e lipidi, vitamine, sali minerali e altro ancora, che vengono estratti o riciclati per generare energia e successivamente utilizzati come riserva di energia. L’anabolismo, infatti, conferisce a queste molecole riciclate una nuova funzione, utilizzandole come riserva di energia, utile a sopportare lo sforzo.

A cosa serve il metabolismo

Avere un metabolismo funzionante è importante per rimanere in salute e controllare il nostro peso corporeo. Ogni volta che si vuole mettersi a dieta, è importante avere un’idea di che tipo di metabolismo si ha, anche per definire una corretta alimentazione e un’adeguata attività fisica. Esistono due tipi di metabolismo: il metabolismo basale, o “BMR”, che rappresenta la quantità di energia necessaria per sostenere le funzioni vitali in uno stato di riposo fisico e mentale. In genere rappresenta il 65-75% del totale. Il metabolismo energetico, invece, produce l’energia utilizzata dall’attività fisica quotidiana e dal dispendio energetico causato dalla digestione.

Come capire se il tuo metabolismo è lento

Poiché per una seria valutazione del tuo metabolismo è necessario consultare un medico, alcuni sintomi sicuramente suona l’allarme e ci fa scattare importanti indizi sul nostro metabolismo. Questi sintomi infatti potrebbero essere un ottimo punto di partenza per contattare un nutrizionista ed eventualmente condurre test clinici per determinare le condizioni metaboliche.

Ayrıca bakınız: Per rimanere incinta, come si fa?

Il primo campanello d’allarme di un metabolismo lento è quasi sempre lo stesso: siamo molto attenti all’alimentazione, facciamo esercizio ma non dimagriamo (attenzione a non imbrogliare, attività fisica è sempre importante).

Il campanello d’allarme deve essere suonato a maggior ragione quando questa condizione è accompagnata da una persistente sensazione di gonfiore e stanchezza. Tutto questo potrebbe essere causato da cambiamenti metabolici. Riassumiamo alcuni importanti segni di un disturbo metabolico che dovresti ovviamente riferire al medico:

  • Se ti senti sempre stanco senza una ragione apparente, è probabilmente quello un troppo lento Il metabolismo stanca il corpo, che a sua volta ha difficoltà a convertire il cibo in energia.
  • Voglia di zucchero: ci possono essere momenti in cui hai voglia di dolci, il che significa che il tuo corpo ne ha bisogno pieno di energia. Tuttavia, se mangiamo regolarmente e dormiamo in modo soddisfacente, ciò non dovrebbe accadere.
  • Qualsiasi sbalzo d’umore improvviso e frequente potrebbe essere causato da problemi metabolici (sebbene possano esserci più fattori scatenanti) .
  • Il freddo sempre , anche a temperature calde o miti, potrebbe indicare un problema con i cambiamenti metabolici. Infatti, i processi metabolici creano energia riscaldando naturalmente il corpo.
  • Pelle e capelli secchi sono sintomo di un corpo poco idratato. In alcuni casi, un metabolismo inefficiente può portare a un’idratazione insufficiente della pelle e delle cellule ciliate.

Sintomi di un metabolismo lento: video

Riassumiamo e riassumiamo i principali sintomi di un metabolismo lento, tutti questi sintomi che tu – se vengono rilevati – meglio dire il tuo medico. Seguiteli nel video:

Come capire se il tuo metabolismo è veloce

Ayrıca bakınız: Come capire se uno smartphone Android ha il root attivo – ChimeraRevo

Se hai un metabolismo veloce, molto di esso viene bruciato e trasformato in energia: in questo caso si tende ad ingrassare molto meno rispetto alle persone con un metabolismo lento. In generale, le persone con un metabolismo veloce non soffrono di pressione bassa, non tendono ad ingrassare facilmente, non soffrono di ritenzione idrica o gonfiore, hanno una digestione ottimale e hanno una buona funzionalità intestinale.

L’olfatto test: il test per sapere qual è il tuo metabolismo

Quelli fin qui elencati sono ancora alcuni indizi che possono più o meno influenzarci fino a che punto adottiamo una sana condurre lo stile di vita e sentirsi bene con il nostro corpo. La vera necessità di determinare che tipo di metabolismo hai viene più quando senti problemi. In questo caso la valutazione del corretto funzionamento del metabolismo va sempre ricercata da dietologi o nutrizionisti che possano seguirci da vicino.

In particolare, lo specialista dispone di uno strumento aggiuntivo, che è il test dell’olfatto. Si tratta di un test clinico in grado di identificare le caratteristiche del metabolismo del paziente in modo semplice, economico e non invasivo. Infatti il ​​test dell’olfatto si basa sul fatto che la funzione del nostro metabolismo influenza anche il modo in cui percepiamo gli odori (ovviamente la spiegazione è un po’ più complessa, ma non siamo medici).

il test dell’olfatto è molto semplice e come già accennato, assolutamente non invasivo: il paziente deve annusare sei bottiglie diverse, tre delle quali contengono sostanze vegetali e tre chimiche. Il paziente deve quindi rispondere a una serie di test a scelta multipla e le risposte fornite aiutano a tracciare il suo profilo metabolico.

Il test dell’olfatto viene ora eseguito in molti centri di analisi cliniche e il suo costo è in media di circa 40 euro.

Questo test è fondamentale per determinare il tipo di dieta adatta al paziente ed è infatti ampiamente utilizzato da nutrizionisti e dietologi.

Ayrıca bakınız: Come pulire il lavello in fragranite beige? – Quareco

Related Articles

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Check Also
Close
Back to top button