Come

Come Ricaricare la Sigaretta Elettronica: la guida | Svapoboss

  1. In che senso si ricarica una sigaretta elettronica?
  2. Riempire il liquido di una sigaretta elettronica
  3. Alcuni consigli per ricaricare il liquido
  4. Accessori per ricaricare il liquido della sigaretta elettronica
  5. La ricarica della sigaretta elettronica è l’occasione giusta per pulirla
  6. La ricarica delle batterie della sigaretta elettronica

Come si ricarica una sigaretta elettronica?

Ricaricare la sigaretta elettronica è un argomento molto semplice ma piuttosto delicato per chi è alle prime armi e non sa ancora destreggiarsi nel mondo dello vape.

Cosa puoi caricare in una sigaretta elettronica?

Okuma: Come caricare una sigaretta elettronica senza caricatore

In questa guida rispondiamo alle domande più comuni e forniamo valide istruzioni e informazioni sulla sostituzione dei rifornimenti di liquidi e sull’utilizzo dei caricabatteria.

Caricare il liquido di una sigaretta elettronica

I tipi di sigaretta elettronica che si trovano in commercio sono tanti e ognuno ha il suo tipo, il liquido da ricaricare.

Il consumo medio giornaliero è stimato intorno ai 3ml, ma dipende molto anche dal tipo di atomizzatore che utilizzi. Alcuni atomizzatori usano molto più e-liquid di altri.

La capacità del serbatoio

Innanzitutto va valutata la capacità del serbatoio : se questa non è sufficiente per le tue esigenze, dobbiamo decidere se è meglio acquistare un atomizzatore con un serbatoio più grande o acquistare più bottiglie per poterlo ricaricare in qualsiasi momento.

Per capire come ricaricare le sigarette elettroniche, diamo un’occhiata ai diversi sistemi per svelarvi tutti i trucchi.

Sigarette elettroniche con sistema chiuso

Le sigarette elettroniche con sistema chiuso sono dotate di una cartuccia contenente liquido dentro. Le cartucce non possono essere ricaricate manualmente e vengono completamente sostituite.

Quando il sapore e la fumosità del vapore iniziano a cambiare e diventano meno soddisfacenti, è ora di sostituire la cartuccia.

La sostituzione è molto semplice: sviti la cartuccia vuota, la butti nella spazzatura e avviti una nuova cartuccia sulla batteria.

Ayrıca bakınız: Olio di iperico: a cosa serve e come si fa – Bio agriturismo Il Cerreto

Alcune cartucce hanno l’opzione di serbatoi perforati da fissati che portano il liquido all’interno della cartuccia; In questo modo la carica dura più a lungo e le sostituzioni sono meno frequenti.

Sigarette elettroniche Open System

Solitamente il serbatoio può essere riempito manualmente svitandolo dalla cartuccia e utilizzando una fiala con beccuccio sottile per versare il liquido attraverso i fori di gocciolamento per iniettare .

In questo caso non si tratta più di un sistema chiuso, ma stiamo già parlando di un sistema aperto. Il sistema aperto funziona con un serbatoio in cui viene versato il e-liquid. All’interno del tank è presente uno stoppino chiamato wick o lanetta, che ha il compito di portare l’e-liquid all’atomizzatore, che lo vaporizza.

Alcuni atomizzatori hanno un lato trasparente che permette di controllare il livello del liquido > può controllare . Quando si sta esaurendo, è ora di riempire il serbatoio.

Gli atomizzatori con questa finestra di solito caricano dall’alto:

  • svita il bocchino in il tappo,
  • rimuove il gocciolatoio , avvicinare il beccuccio della fiala al bordo della vasca (la vasca deve essere leggermente inclinata per evitare il rischio di fuoriuscite qualcosa di liquido nel tubo, che si trova al centro del dispositivo, ma solo nella parte prevista),
  • con una leggera pressione, il liquido viscoso della fiala entra nel serbatoio (la fiala deve essere leggermente premuto , altrimenti c’è il rischio di versare troppo liquido),
  • una volta che il serbatoio è pieno, chiudere la bottiglia del liquido e riavvitare il bocchino sull’atomizzatore (il serbatoio segnala spesso un limite massimo, oltre il quale non è necessario espellere per non pregiudicare il funzionamento dell’atomizzatore)
  • after riem Sul serbatoio della sigaretta elettronica, è consigliabile iniziare con piccoli e brevi tratti per far circolare il liquido: stoppini o spugne assorbono bene il nuovo liquido.

Gli atomizzatori più comodi da ricaricare sono quelli dotati di speciali fori laterali . I fori sono protetti da sportellini che si aprono ruotando la protezione sull’atomizzatore.Questo apre uno spazio sufficientemente grande da consentire al beccuccio della fiala di scivolare nel foro e riempire il serbatoio. Una volta completato il riempimento, la fiala deve essere rimossa e l’apposito anello ruotato in senso opposto per chiudere i fori. Per ricaricare in questo modo, è necessario un beccuccio piuttosto sottile e lungo sulla bottiglia del liquido.

Altri atomizzatori, chiamati Drippers, offrono invece alcune gocce di liquido direttamente sull’elemento riscaldante .

Alcuni consigli per rabboccare il liquido

Quando si cambia il liquido è necessario alcuni accorgimenti da adottare:

  • Attenzione a livello del serbatoio Quando il tubo centrale si riempie di liquido, si parla di >allagamento: il dispositivo verrà inondato e il sapore dello svapo ne risentirà. Durante l’allagamento, la sigaretta elettronica inizia a gorgogliare e la quantità di vapore prodotta è minore. Utilizzare carta assorbente per pulire la sigaretta elettronica dal liquido versato, ma anche per assorbire il liquido in eccesso.
  • Maneggiare con cura Quando si ricaricano i liquidi della sigaretta elettronica, tutte le parti della sigaretta elettronica devono essere trattate con cura per evitare danni dei singoli componenti da evitare . Alcuni atomizzatori prevedono una refill inferiore, in questo caso l’Atom deve essere svitato dalla batteria capiente per poter rimuovere la base dell’atomizzatore. Quindi scollegare prima la batteria e poi svitare la parte inferiore dell’atomizzatore, facendo attenzione a capovolgere prima l’atomizzatore per evitare il rischio di ribaltamento o gocciolamento dei resti della sostanza rimasta nel serbatoio. Svitare l’atomizzatore dalla batteria o dalla scatola è la best practice, in questo modo eviti qualsiasi contatto accidentale tra il liquido e il corpo esterno della tua sigaretta elettronica. Protezione di qualsiasi tipo di materiale da possibili macchie.

Accessori per ricarica sigaretta elettronica

Tra i vari accessori per sigaretta elettronica ci sono bocchette in commercio da applicare alla bottiglia del liquido in modo che possa essere versato nella sigaretta elettronica senza problemi.

Alcune bottiglie sono dotate di questo beccuccio franco fabbrica, mentre altre richiedono un adattatore.

Ayrıca bakınız: Problemi erezione pene cosa fare? Scopri i primi passi!

Qualcuno, invece, utilizza pipette con scala che permettono di aspirare il liquido fuori dal flacone e allo stesso tempo di misurare la quantità prelevata

Con alcune marche di liquidi pronti, puoi acquistare bottiglie con una quantità elevata di e-liquid. In questo caso può essere molto utile avere delle bottiglie più piccole, molto più facili da trasportare e dotate di un beccuccio più comodo per il riempimento del liquido.

Per riempire queste bottiglie molto facilmente, c’è un altro utilissimo accessorio sotto forma di un imbuto dalle dimensioni molto ridotte che ti aiuterà a riempire le fiale senza rischi evitando la fuoriuscita di liquidi sulla cima. Questi strumenti sono anche molto utili quando si preparano prodotti liquidi fatti in casa.

Prestare attenzione quando si utilizzano liquidi con nicotina. Se versi il liquido con la nicotina sulle mani, lavale accuratamente poiché il contatto visivo può causare fastidiose irritazioni

Riempire la sigaretta elettronica è l’occasione giusta per pulirla

I momenti in cui il liquido viene completamente sostituito sono le migliori occasioni per pulire il drip-tip e il serbatoio della tua sigaretta elettronica.

Ecco ad esempio:

  • Pulisci il drip tip: pulire il bocchino è molto semplice, basta arrotolare la carta assorbente e inserirla al centro del boccaglio.
  • Pulizia del serbatoio : Quando l’evaporatore è completamente vuoto e il modello che utilizziamo offre anche la possibilità di smontare quasi tutti i componenti al momento di ricarica può essere utilizzato per pulire il serbatoio dai residui liquidi. Non è necessario pulirlo ogni volta, ma se si cambia spesso sapore si consiglia vivamente di lavare anche la vasca per non contaminare il nuovo liquido con il sapore del precedente. Quando sei pronto per caricare il liquido, anche con questo tipo di atomizzatore, lascia sempre scorrere il liquido sul bordo del serbatoio fino a raggiungere il limite massimo.Prima di rimettere a posto la batteria, è necessario svitare con cura la parte inferiore dell’atomizzatore e pulire il tutto con carta assorbente.

Ricarica delle batterie delle sigarette elettroniche

Tutte le sigarette elettroniche sono dotate di almeno una batteria.

La densità del fumo della sigaretta elettronica dipende non solo dalla categoria dell’atomizzatore, ma anche dalla batteria che fornisce la corrente necessaria per aumentare le resistenze che generano vapore a contatto con il liquido.

Le batterie sono al litio e i modelli differiscono a seconda del tipo scelto. Ci sono batterie tipiche delle sigarette elettroniche e possono essere facilmente ricaricate con un caricatore USB e scatole che sono alimentate da altri tipi di batterie che hanno una durata maggiore e richiedono un caricabatterie per la ricarica collegato alla PRESA.

Quale kit di ricarica dovresti acquistare dipende da quante batterie usi per alimentare l’atomizzatore e da quante ne vuoi risparmiare.

Se fumi regolarmente, è utile avere un caricabatterie più grande e molte batterie di riserva invece di rimanere senza sigarette elettroniche.

Alcuni caricatori hanno LED che cambiano colore a seconda delle condizioni della batteria, mentre altri mostrano il livello di carica di ciascuna batteria. Questa seconda opzione è molto utile quando si utilizzano batterie che hanno la stessa durata residua. Con questi consigli, ricaricare la tua sigaretta elettronica sarà facilissimo e conveniente per tutti!

Ayrıca bakınız: Constatazione amichevole: come si compila il modulo per il risarcimento?

.

Related Articles

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Back to top button