Come

Colloquio di lavoro perfetto: 10 consigli per non sbagliare | Studenti.it

INTERVISTA LAVORO PERFETTO

Perfect Job Interview: ecco come
Perfect Job Interview: ecco come – Fonte: istock

Non c’è niente di più normale che sentirsi entusiasta di un colloquio di lavoro, anche se è il millesimo che viene preparato. In realtà è un bene, perché la paura positiva che ci spinge a tenere alta la soglia di attenzione e a fare del nostro meglio è un validissimo alleato. Se ti sei preparato per una prova importante nella tua vita, sicuramente sai di cosa stiamo parlando.

Certo, quando la paura prende il sopravvento e ci impedisce di rimanere sani di mente, compaiono i primi problemi. Per questo motivo, è importante tenere sotto controllo le proprie emozioni per non esserne sopraffatti e dare un’impressione positiva e sicura di sé. Sembra impossibile? Possiamo assicurarvi che non è affatto così.

Okuma: Come comportarsi ad un colloquio di lavoro

Gi Group , gruppo italiano dedicato ai servizi per il mondo del lavoro, propone una guida di consigli per ottenere il massimo da un colloquio di lavoro. Ecco un utile vademecum da tenere a portata di mano.

CONSIGLI PER IL COLLOQUI DI LAVORO

  1. Leggi attentamente l’annuncio Prima di iniziare, ricorda una cosa: è importante che tu lo legga ancora Leggi attentamente l’annuncio hai risposto e ricontrolla il tuo curriculum per evitare di essere colto alla sprovvista durante il colloquio o di rispondere in modo incoerente.
  2. Educare È importante che tu indaga te stesso sull’azienda per la quale stai intervistando. Al momento del colloquio, è importante che tu conosca le dimensioni, il settore, il tipo di attività e il posizionamento di mercato dei tuoi potenziali datori di lavoro.
  3. Controllare le emozioni e le paure Innanzitutto una buona preparazione all’azienda e al lavoro che si propone è sempre un buon punto di partenza per riuscire a mantenere un atteggiamento sereno e positivo. In ogni caso, non c’è mai bisogno di pensare al colloquio come a un momento in cui bisogna essere giudicati: piuttosto, è un’opportunità da esplorare a fondo per capire se sei adatto a questo ruolo e a questa azienda, ma anche se lo sono adatto a te: Il colloquio è un momento di conoscenza. Per mantenere un atteggiamento positivo è opportuno non invadere la sfera personale e mantenere una discreta distanza professionale.
  4. Mostrare un atteggiamento professionale e dinamico In generale, sia un atteggiamento aggressivo o presuntuoso sia un atteggiamento troppo informale o peggio, passivo, che danno l’impressione di non essere soggetti al colloquio parteciperà attivamente. Viene invece maggiormente valorizzata l’attitudine professionale e la chiarezza delle idee, che però non devono tramutarsi in rigidità, ma sono sostenute da un buon spirito di adattamento.
  5. Sii coerente e non mentire Le domande dell’intervistatore possono riguardare vari aspetti: dal CV all’esperienza lavorativa alle aspettative, agli interessi o all’autovalutazione del personaggio. Inoltre, spesso vengono poste domande di controllo per tornare su aspetti poco chiari nel CV: il motivo per cui hai lasciato un lavoro o ti sei laureato in ritardo, un arresto di carriera. . . Ricorda, non c’è niente di sbagliato nello spiegare al recruiter il motivo di una scelta di carriera o di vita: l’importante è essere chiari e coerenti e non mentire. Non ci vorrà molto prima che un reclutatore abituato a condurre interviste per individuare le incongruenze, lasciandoti insicuro o, peggio, inaffidabile. Dunque non preoccuparti!
  6. Sii disponibile e flessibile Va bene evidenziare le tue preferenze sul posto di lavoro purché non diventino una compulsione o motivo di rigidità. Quando si tratta di dimostrare che non si vuole fare “un lavoro qualunque” da un lato, ma anche comprendere il contesto dimostrando impegno e volontà di adattamento dall’altro, questo può senza dubbio essere un asso nella manica.
  7. Ascolta attentamente e rispondi in modo chiaro Per rispondere in modo chiaro, conciso ma esauriente, è innanzitutto necessario ascoltare attentamente le domande che ti vengono poste e cercare di capire il loro significato. Sono generalmente molto apprezzati il ​​tono pacato, il vocabolario ricco e privo di espressioni dialettali o gergali, così come la capacità di evitare digressioni o, al contrario, risposte estremamente succinte, quasi monosillabiche.
  8. Sii puntuale È importante arrivare puntualmente al luogo dello spettacolo , cioè né troppo presto né troppo tardi. L’ideale è arrivare non più di 15 minuti prima dell’orario stabilito, per avere la possibilità di acclimatarsi osservando l’ambiente circostante senza arrecare disturbo. In caso di ritardo, avvisa il recruiter: il mancato rispetto sarà generalmente percepito come disinteresse e mancanza di rispetto per chi ti aspetta.
  9. Fai attenzione all’abbigliamento L’abbigliamento deve essere generalmente pulito, ordinato e sobrio, poiché le prime impressioni sono importanti e possono influenzare le tendenze tanto quanto loro Intervista . Indubbiamente l’abbigliamento deve essere adattato anche al contesto lavorativo: a seconda che sia in un contesto formale, come nel caso di banche e assicurazioni, o in un contesto, il modo in cui viene presentato diventa molto diverso la sua comunicazione pubblicitaria, dove spesso viene concesso più stile.
  10. Mostra curiosità Al termine del colloquio, il recruiter pone spesso la classica domanda: “Hai altre informazioni da chiedere?”. Ancora una volta, è importante essere curiosi. In questa fase, infatti, il candidato può esprimere dubbi o richiedere informazioni aggiuntive che non sono emerse durante il colloquio. Pertanto, è saggio non mostrare troppo interesse per la retribuzione all’inizio, un argomento che di solito viene discusso nelle interviste successive.

INTERVISTA DI LAVORO, GUIDE

Ayrıca bakınız: Osservatorio sulla Casa | Come disporre i quadri in un corridoio? Idee originali e regole da seguire

Non ancora abbastanza? Ecco alcune approfondimenti che potrebbero fare al caso tuo:

  • Domande frequenti in un colloquio di lavoro C’è un elenco di cinque domande, che ogni recruiter ritiene fondamentale. Ecco cosa sono e come affrontarli
  • L’intervista perfetta C’è un modo per non perdere nemmeno una virgola durante la tua intervista: ecco cosa
  • 10 cose da evitare a un colloquio di lavoro Ecco le 10 cose da non fare assolutamente di fronte ai recruiter
  • Come vestirsi per il colloquio Dipende sul tipo di azienda, ma anche su di te. Ecco alcuni suggerimenti per l’abbigliamento per diverse occasioni

Insieme ai consigli del nostro allenatore :

Ayrıca bakınız: Rinnovo tessera sanitaria scaduta: ecco come fare

  • Come gestire il lavoro colloquio
  • Come funziona il colloquio di gruppo
  • Come fare un colloquio di lavoro in inglese

.

Related Articles

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Check Also
Close
Back to top button