Come

Tormentato dalla pubalgia? Cause e rimedi per curarla efficacemente

Ha mai avuto dolore nell’area tra inguine, osso pubico e basso addome cioè persistenti ma non identificati con precisione sono, sperimentati? >? Se è così, allora potresti aver avuto qualcosa a che fare con dolore all’inguine.

È un problema difficile e fastidioso, in particolare è l’infiammazione dei tendini nella regione inguinale. Si è spesso rivelato una vera preoccupazione per gli atleti (soprattutto i calciatori), ma è anche prevalente tra la gente comune, influendo sulla loro vita quotidiana.

Okuma: Come curare la pubalgia all inguine

In effetti, il dolore può manifestarsi con azioni semplici come salire le scale o anche solo tossire, e la guarigione spesso richiede molto tempo (settimane se non mesi).

DA DOVE PROVIENE PUBALGIE?

Quando si parla di dolore all’inguine, si parla sostanzialmente di tendinopatia (o tendinite), che è un’infiammazione nel sito in cui si trova il muscolo forte> si attacca all’osso. In questo caso particolare si tratta degli adduttori, dello psoas e del retto addominale.

Ayrıca bakınız: Come Trovare la Propria Strada nella Vita (in 30 Minuti) | EfficaceMente

Da dove viene e come colpisce anche chi non è costantemente attivo fisicamente sono?

Possiamo distinguere due possibili cause: sovraccarico diretto e sovraccarico indiretto.

> il sovraccarico diretto colpisce più facilmente gli atleti e si verifica quando i muscoli sono allungati oltre la loro capacità di sostenere lo sforzo. Ciò può essere dovuto a allenamento eccessivamente intenso, allenamento non ben organizzato o scarso recupero tra gli esercizi.

Il sovraccarico indiretto, invece, può interessare chiunque e dipende da un numero di fattori contribuenti dovuti alle diverse funzioni del gli adduttori eseguono forti >psoas e retto addome. Gli ultimi due sono essenziali, ad esempio, per equilibrare il bacino e la colonna vertebrale. Se i muscoli non funzionano correttamente, possono verificarsi scompenso e quindi sovraccarico anche senza svolgere una specifica attività sportiva /strong>

Premessa: Come accennato all’inizio dell’articolo, l’inguine il dolore è un problema molto difficile che richiede settimane, a volte anche mesi, per guarire completamente. Il primo consiglio è quello di consultare il proprio medico o un centro specializzato per stabilire un piano terapeutico e riabilitativo accurato ed efficace. Fisiotop ha 5 sedi tra Torino e la provincia, trova quella più vicina (clicca qui).

Il corso del dolore all’inguine può essere semplificato in due fasi :

PRIMA FASE

Ayrıca bakınız: Come costruire una piscina fai da te | AR Blue Clean

Nella prima fase il dolore è molto intenso e si fa sentire anche nelle più semplici azioni quotidiane. È una fase acuta che dura in media tra 2-3 settimane. Tuttavia, ci sono alcuni piccoli trucchi che possono essere utilizzati indipendentemente per abbreviare la durata di questa fase.

L’applicazione del ghiaccio è sempre garanzia di problemi infiammatori. L’applicazione di impacchi, anche due o tre volte al giorno, contribuisce notevolmente a ridurre l’infiammazione. Molti possono anche istintivamente raggiungere qualche unguento: la loro efficacia va dimostrata, ma le controindicazioni sono pochissime. In questo caso è meglio affidarsi a unguenti naturali come quelli a base di arnica.

Altri due aspetti fondamentali sono il resto e il ceppo. Poiché si tratta di un problema di infiammazione, è importante non continuare a sforzare e sforzare i muscoli coinvolti. Il non significa stare perfettamente fermi; In generale, i problemi ai tendini non traggono grande beneficio da una scarsa mobilitazione. Significa provare a fare ogni giorno alcuni movimenti di sollevamento e allungamento che ritieni non causino dolore. Questi possono certamente aiutare ad accelerare il processo di superamento della fase acuta.

SECONDA FASE

Una volta che la fase acuta è alle spalle, puoi passare al passaggio successivo: intervenire in modo terapeutico e trasformativo. In questa fase è importante avere il supporto di uno specialista che possa proporti un piano personalizzato e funzionale per la tua condizione. Ci sono fondamentalmente tre aree in cui sarà necessario un intervento:

1. Aumentare la vascolarizzazione delle strutture per Ridurre l’infiammazione processi e insorgenza di problemi tendinei: La rieducazione degli adduttori attraverso esercizi a basso impatto può essere molto efficace.

2. Rendere flessibili strutture troppo rigide: Il classico allungamento (per adduttori e psoas) è sempre un buon alleato, è da sempre considerato parte integrante del trattamento del dolore inguinale.

3. Rafforzare le strutture troppo deboli : i muscoli lombari sono essenziali per evitare di sovraccaricare gli adduttori. Gli esercizi di rafforzamento migliorano anche la stabilità pelvica

Ayrıca bakınız: Crisi di coppia. Perché succede e come superarla insieme

.

Related Articles

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Check Also
Close
Back to top button