Come

Come fare un selfie

In origine c’era l’autoritratto, nato dall’esigenza del pittore di lasciare una traccia di sé, perché l’arte ha la capacità di essere immortale e di sopravvivere al fisico morte dello stesso artista che lo ha creato.

Con la fotografia è nato anche l’autoritratto fotografico, che in passato era un genere poco praticato, solitamente chiedendo a qualcun altro, un amico o uno sconosciuto, di farsi fotografare in un luogo preciso o scattata in determinate circostanze fino a quando la tendenza dei selfie non si è diffusa. Oggi tutti coloro che possiedono un iPhone o uno smartphone hanno ceduto almeno una volta alla tentazione dell’autoscatto. C’è chi sostiene che sia solo per esibizionisti, fatto sta che la selfie mania si è impossessata di tutti, dai politici ai vip, e sono nati anche certi corsi universitari, dove imparerai come scattare selfie perfetti, evitare gli errori più comuni e migliorare la qualità dell’immagine. Sì, perché l’autoscatto è ormai considerato una vera arte e per ottenere un risultato che susciti l’invidia di amici e conoscenti sui social network sono necessari alcuni accorgimenti tecnici.

Okuma: Come fare un selfie a figura intera

>

La cosa migliore dei selfie è che non hai bisogno di attrezzature ingombranti e costose: tutto ciò che serve è uno smartphone e una buona dose di creatività! Vediamo nel dettaglio quali passaggi devi compiere per uno scatto perfetto!

Preparativi per scattare i selfie

Innanzitutto bisogna distinguere i selfie in cui compari solo tu e i selfie fatti con gli amici. Perché un selfie possa definirsi tale, il primo requisito è che ti rappresenti, ma non ci sono regole che ti impongo per stare da solo (i selfie social si chiamano anche usie)! Coinvolgi amici, parenti, il tuo cane e altre persone e scatta una foto insieme. Se siete in tanti, è bene che possiate tenere il telefono ad una certa distanza per inquadrare tutti e in questo caso potete aiutarvi con un bastone per selfie . Le foto scattate in gruppo potrebbero non essere così perfette, ma sono sicuramente più interessanti e divertenti; quindi non dimenticare di condividerli sui social network!

Se vuoi solo fare un selfie con te stesso come soggetto, fai di tutto per prepararti. Se vuoi solo rappresentare il viso, cerca innanzitutto l’angolo retto: sperimenta diverse posizioni della testa per studiare un po’ la tua fisionomia. Sperimenta scattando foto dalla parte anteriore, laterale, laterale, superiore o inferiore e osserva quale sembra essere il “lato” migliore. Tieni presente che posizionando il telefono leggermente più in alto della tua testa i tuoi occhi sembreranno più grandi e il tuo viso apparirà più rilassato e le ombre saranno evitate con il viso rivolto verso l’alto. Nota anche la posizione delle spalle se sono inquadrate nella foto e magari gira leggermente il busto da una parte o dall’altra e vedi quale posizione è la migliore. Anche se può sembrare una posizione innaturale e scomoda, prova a portare la testa in avanti e ad allungare il collo per evitare l’effetto “doppio mento”.

Se c’è una caratteristica del tuo viso che ti piace particolarmente , ad es. B. i tuoi occhi o le tue labbra, cerca di far risaltare . In questo caso, le donne possono contare su un alleato prezioso, ovvero il trucco: applica il mascara, un ombretto specifico o un rossetto brillante per enfatizzare la zona che più ti piace. Se l’obiettivo dell’autoscatto è quello di sfoggiare un nuovo taglio di capelli, tatuaggio o accessorio, prova ad adottare una posizione che porti i riflettori sull’oggetto che vuoi mostrare o mostri semplicemente che: selfie può anche mostrare un’altra parte del corpo che non è il viso, come le mani o i piedi. Lo stesso vale se vuoi includere anche un piatto specifico che stai mangiando o un nuovo oggetto che hai acquistato nel selfie.

Se vuoi farti un selfie a figura intera per sfoggiare un nuovo vestito, un dettaglio del tuo corpo o magari vuoi ritrarti insieme a un monumento alle tue spalle, devi Rimuovere il cellulare per poter “includere” tutto il tuo corpo nella foto: usa un selfie stick, ad esempio, oppure posiziona lo smartphone su un punto stabile e attiva la funzione di autoscatto. Ci sono anche persone che stanno davanti a uno specchio, ma in questo caso ci sono alcune considerazioni: il cellulare sarà visibile nella foto e la qualità non sarà delle migliori. Inoltre, prova a scattare selfie a corpo intero in luoghi in cui non ci sono molti oggetti sullo sfondo che potrebbero distrarre l’attenzione dal soggetto della foto.

Le donne che vogliono sembrare più snelle nelle foto possono imparare alcuni trucchi, come ad esempio: B. non guidare frontalmente, ma girare leggermente i fianchi di lato, mettere il braccio libero lungo l’anca o mettere la mano all’altezza dell’anca e incrociare le gambe o metterle una di fronte all’altra.

La giusta illuminazione

Ayrıca bakınız: Contro il green pass circola un modulo per denunciare chi lo chiede all&039ingresso dei locali dove è obbligatorio

Scegli una zona ben illuminata, ma evita anche luci intense che accentuano ancora di più le imperfezioni del viso, ma anche poca luce, rendendo la foto è più scura e rende il viso difficile da vedere. Una buona luce è generalmente importante per tutte le foto e quindi anche per i selfie (la luce è troppo forte, filtratela con una tenda).

Ricorda che il sole, o comunque la fonte di luce, illumina sempre il tuo viso frontalmente e mai le tue spalle, altrimenti si formeranno delle ombre sul viso. In ogni caso, ricorda che le fotocamere digitali offrono opzioni per correggere automaticamente la luminosità delle foto e che puoi comunque modificare le foto in un secondo momento sul computer grazie a vari programmi e app. Se non strettamente necessario, evitate di usare il flash, che è responsabile dell’effetto “occhi rossi”.

Ricorda inoltre che i migliori selfie si scattano con la fotocamera principale, la fotocamera posteriore del cellulare, senza vederti sullo schermo. La fotocamera frontale è inferiore e la foto diventa sempre più sfocata. Questo è ovviamente più difficile perché non puoi più vederti durante le riprese, quindi capita spesso di dover fare diversi tentativi.

Anche lo sfondo vuole la sua parte

Anche se il tuo viso può essere un ottimo soggetto, scattare tante foto tutte uguali potrebbe stancare te e gli altri spettatori. I migliori selfie sono spesso quelli che mostrano molto più di un volto . Presta attenzione a ciò che è intorno a te o a ciò che è dietro di te. Scegli un contesto che ti rappresenti che sia interessante e che dica qualcosa di te. Ad esempio, un paesaggio naturale potrebbe essere un ottimo sfondo, così come un monumento, il mare, i fiori, ecc. Quando invece sei a casa, porta con te qualcosa che esprima la tua personalità e le tue passioni, ad esempio i libri , un disegno , CD, ecc.

Cerca di essere creativo e originale, ma non esagerare! C’è chi ama i selfie “vivi”, in macchina, sui veicoli, per strada, ma attenzione a non farsi male e a non causare incidenti!

Attenzione anche a chi è in secondo piano, potrebbe rovinare inconsapevolmente il selfie! A volte capita di scattare una foto e poi trovare elementi o persone sullo sfondo che vengono involontariamente o scherzosamente inquadrati! Prima di scattare la foto, guardati dietro per assicurarti che non ci sia nessuno dietro di te e controlla attentamente lo sfondo prima di caricare il selfie sui social media ma non scartarlo in anticipo: a volte questi elementi possono rendi i selfie ancora più divertenti.

Quando fai un selfie, cerca di usare il buon senso: sarebbe meglio evitare di fotografare occasioni tristi e tragiche come funerali o tristi memoriali.

Ritocca e carica i tuoi selfie

Una volta scattate le foto, puoi modificarle e migliorarne i colori e la luminosità. Grazie ai filtri presenti sui cellulari, puoi divertirti e dare un tocco speciale ai tuoi selfie , più vintage, romantici o divertenti, ad esempio utilizzando il “nero e bianco ” o effetto “fumetto”.

Se possiedi un programma di fotoritocco, puoi anche ritoccare tutte le varie imperfezioni o imperfezioni della foto , come occhi rossi, luminosità, ecc. o divertiti a creare graziosi fotomontaggi prima di caricarli su un social network. Ci sono anche opzioni per ritagliare alcune parti dello sfondo, ridimensionare il selfie e così via. Usa comunque questi programmi non esagerare per non rischiare ovviamente di alterare la foto.

Ayrıca bakınız: Non vediamo le cose per come sono ma per come siamo

Fai attenzione a cosa fai dopo aver scattato i selfie, se includono altri Ritratti persone che potresti non conoscere e decidi tu per pubblicarli è necessario ottenere il loro consenso.

Soggetti, espressioni facciali e sorrisi

I migliori selfie sono quelli in cui l’installazione è il più naturale possibile .Le pose sensuali o provate possono sembrare belle, ma possono anche essere ridicole, quindi indossa un’espressione autentica e prova a mostrare il tuo miglior sorriso!

Chi lo desidera può usare anche l’autoironia e adottare espressioni bizzarre e divertenti, insomma non ci sono regole! E non preoccuparti dei commenti degli altri: scatta foto per te e per divertirti!

Anche se il selfie è nato come autoritratto fotografico, ciò non significa che la tua foto debba sempre apparire nel volto della foto: puoi scattare una foto del tuo piedi, ad esempio, quando hai acquistato un nuovo paio di scarpe o quando vuoi dimostrare di essere in riva al mare, fai un selfie dei tuoi piedi nella sabbia o nell’acqua.

Le pose

Lo sapevi che ogni posa catturata sui selfie dà un’immagine diversa di te ? Secondo uno studio, le foto scattate dall’alto danno l’impressione di una persona innocente, indifesa, debole e vulnerabile, mentre quelle scattate dal basso, al contrario, danno l’idea di una persona sicura di sé e più aperta. .

La postura può anche aiutare una persona ad apparire più sicura: tieni la testa inclinata in avanti ed evita di incrociare braccia e gambe.

Se invece vuoi farti un selfie per il tuo CV o il tuo profilo professionale , scegli una posizione frontale perché la foto è più rassicurante: la persona sembra affidabile , gentile e aperto a noi. Stabilisci il contatto visivo e adotta una posizione calma. E se a questo aggiungiamo un bel sorriso, il gioco è fatto! Ma non sempre: perché un sorriso deve essere spontaneo. In effetti, molte foto mostrano che la felicità è solo “finta” per dare un’impressione di gioia. Allora, come fai sembrare reale un sorriso? In realtà è molto difficile fingere perché è il sorriso che abbiamo quando siamo davvero felici e in quel momento non si tratta solo della bocca, ma anche della bocca. ma anche gli occhi che si “arrotolano” e sottolineano ancor di più le linee sottili sui fianchi (le famose zampe di gallina). I muscoli ai lati degli occhi sono responsabili di questa espressione naturale e di solito vengono attivati ​​inconsciamente. Per cercare di rendere il tuo sorriso il più naturale e spontaneo possibile, prova a farti dei selfie mentre fai qualcosa che ti piace, oppure prova a pensare a qualcosa o qualcuno che ti rende felice.

Presta attenzione anche all’espressione di B. gli occhi o le smorfie della bocca, che possono dare l’impressione di una persona spaventata o disgustata.

Infine, ricorda che i colori parlano anche per te! Se vuoi fare un’impressione aggressiva, indossa un colore scuro mentre il verde e il blu sono perfetti per il lavoro; Se vuoi conquistare qualcuno o almeno attirare la sua attenzione, non devi far altro che scegliere il rosso passionale!

Ayrıca bakınız: BOLLA DI RESO – MODELLO E GUIDA ALLA COMPILAZIONE

Se vuoi imparare a scattare foto, dai un’occhiata alle Guide alla fotografia che ti consiglio..

Related Articles

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Back to top button