Come

Come pulire il lavello in fragranite beige? – Quareco

I modi più efficaci per pulire il lavello al profumo di beige dallo sporco ostinato alla pulizia quotidiana, rimuovendo le macchie che peggiorano e rendono il lavabo antiestetico. Evitare danni al lavandino e prolungarne la durata con una pulizia adeguata. Prima di capire come pulire il lavello in fragranite beige, è necessario capire qual è il materiale fragranite.

La fragranite è un materiale costituito da polvere e particelle di granito in combinazione con resina acrilica, il nome di questo materiale deriva dalla ‘Franke Manufakturfirma. Questo tipo di lavello è altamente resistente agli urti, al calore, all’usura, è dotato di protezione antibatterica, è atossico e non si scolorisce facilmente nel tempo.

Okuma: Come pulire il lavello in fragranite

Oltre alla Fragranite, sul mercato esistono diverse alternative, una delle più interessanti, proprio per le particolari proprietà del materiale, è Keratek.

Si usa spesso, però, non tutte le tipologie di prodotti rispettano le direttive, sono infatti lavelli compositi, non immuni da tutto e per mantenerli sempre belli e lucenti come i primi giorno dell’acquisto è necessario prestare attenzione a vari aspetti durante l’uso quotidiano.

Tra i colori più problematici troviamo i colori scuri, particolarmente soggetti a scolorimento da calcare; Non meno problematici i colori chiari, in particolare il beige, vediamo insieme come risolvere i problemi più comuni.

Come si puliscono i lavelli chiari?

Il più grande nemico dei lavelli di colore chiaro sono le macchie di cibo. Per eliminare questo sporco e far risplendere il lavello, devi seguire dei passaggi facili e veloci da applicare:

  • 1. Porta della candeggina e una spugna.
  • 2. Chiudere lo scarico.
  • 3. Diluire la candeggina con un po’ d’acqua e poi versarla sulla spugna.
  • 4. Passa la spugna sul fondo e sui lati della vasca.
  • 5. Sciacquare accuratamente la vasca.

Per una pulizia più approfondita non solo dei lavelli delle fragranze, ma anche Consigliamo i lavelli Total Clean Keratek, Metaltek e Vitrotek. strong>, una nuova miscela che combatte e rimuove efficacemente le macchie.

Pulizia quotidiana

Tutti i tipi di lavelli, ma soprattutto quelli profumati devono essere puliti quotidianamente per evitare che le macchie diventino resistente nel tempo a qualsiasi tipo di pulizia. Per evitare che ciò accada, quello che devi fare ogni giorno è molto semplice:

  • 1. Porta detersivo per piatti e bicarbonato di sodio e ovviamente una spugna.
  • 2. Chiudere lo scarico.
  • 3. Versare il bicarbonato di sodio sul fondo della teglia.
  • 4. Prendi la spugna, inumidiscila con acqua e detersivo per piatti e usala per pulire il fondo e le pareti della vasca.
  • 5. Sciacquare bene e accuratamente la vasca.

Usa i prodotti giusti

Ayrıca bakınız: Calcolo indennità sostitutiva del preavviso

Non sempre sei sicuro di usare prodotti “fai da te” per pulire il lavello C’è sempre il dubbio che un dosaggio o un agente chimico inappropriato potrebbero rovinarlo. Elleci ha studiato e realizzato una serie di detersivi e altri prodotti specifici adatti alla pulizia dei lavelli in fragranite, puoi acquistarli su Quareco.com.

Come rimuovere il calcare

Per i lavelli Fragranite il calcare è il concorrente più difficile da rimuovere, così come lo sono le macchie che si formano e sono difficili da rimuovere nel tempo. I lavelli più chiari formeranno macchie ostinate sul pavimento della vasca, mentre i lavelli più scuri svilupperanno una patina biancastra che è difficile da rimuovere.

Come rimuovere il calcare dal fondo

Per rimuovere il calcare dal fondo:

  • 1. Portare detersivo per piatti sia liquido che in polvere, una spugna e un panno in microfibra.
  • 2. Chiudere lo scarico.
  • 3. Mettere nella vasca dell’acqua calda non più di 10 cm e versare due cucchiai di detersivo per piatti, lasciare agire per un massimo di quattro ore.
  • 4. Dopo quattro ore, svuotare il serbatoio e pulire l’intero fondo con la spugna.
  • 5. Risciacquare e asciugare accuratamente con un panno in microfibra.

Come decalcificare il lavello

Per decalcificare regolarmente il lavello è necessario:

  • 1. Portare un prodotto anticalcare, una spugna e un panno in microfibra.
  • 2. Stendere il disincrostante uniformemente su tutte le superfici.
  • 3. Lasciare in posa per 15 – 20 minuti.
  • 4. Sciacquare abbondantemente con acqua tiepida.
  • 5. Strofinare con la spugna e poi asciugare con il panno in microfibra.

Per rimuovere i residui di calcare consigliamo disincrostante, particolarmente indicato per acque dure.

Disincrostante naturale

Uno Il rimedio naturale per eliminare il calcare dai lavelli in alternativa ai prodotti chimici è l’aceto. I passaggi sono i seguenti:

  • 1. Porta aceto di vino e panno in microfibra.
  • 2. Chiudere lo scarico.
  • 3. Spalmare l’aceto sulle superfici della vasca.
  • 4. Lasciare in posa per circa quattro ore.
  • 5. Risciacquare e asciugare con un panno in microfibra.

Rimuove le macchie ostinate

Piatti sporchi, cibo e bevande provocano macchie ostinate e difficili da rimuovere. L’alcool e la candeggina aiutano a sbarazzarsi di queste macchie, che rovinano l’estetica dei lavelli e portano a odore sgradevole a lungo termine. Ci sono diversi motivi che portano a macchie ostinate in generale, proviamo a vedere insieme i più comuni per capire come provare a risolvere questi problemi.

Colorante alimentare

Questo tipo di lavello è protetto antibatterico e quindi molto igienico, ma ciò non significa che la pulizia debba essere trascurata, soprattutto quando si lasciano per ore nella vasca pentole sporche o coloranti alimentari e bevande tali come: Ketchup, Cioccolato, Caffè, Tè, Vino, Aceto, Succo. Questo tipo di prodotto crea nel tempo incrostazioni e rilascia cattivi odori , quindi è sempre meglio fare attenzione e pulire subito il lavello non appena questi i prodotti entrano in contatto con la superficie. Queste macchie devono essere facilmente rimosse con detersivo per piatti e acqua calda.

Macchie di ruggine

Ayrıca bakınız: Come salvare il proprio ragazzo su whatsapp in inglese

Le macchie di ruggine sono causate da particelle di ferro che entrano in contatto con esse in il lavello e nel ripostiglio generalmente si deteriora perché gli utensili in metallo sono rimasti sulla superficie troppo a lungo, ma anche per l’utilizzo di detersivi non adatti a questo tipo di lavelli. Un’altra causa di questo fenomeno è l’acqua che scorre attraverso tubazioni che contengono un’altissima percentuale di calcare. La ruggine è particolarmente difficile da rimuovere si consiglia uno smacchiatore contenente acido ossalico per pulire queste macchie, che farà risplendere l’intera superficie.

Macchie di inchiostro

L’inchiostro è una cosa le macchie più pericolose a contatto con il lavello per molto tempo , danneggia sia la superficie che l’estetica, ma non è difficile da rimuovere cancella . La macchia d’inchiostro va rimossa immediatamente agendo su di essa con un panno imbevuto di alcol e la macchia scomparirà e il lavello tornerà come nuovo.

Acido

L’acido ei prodotti da esso derivati ​​possono danneggiare gravemente il lavello, danneggiandone irreparabilmente l’intera superficie. Questo problema di solito si verifica perché l’acido viene utilizzato per pulire gli scarichi del lavandino ostruiti.

Per prevenire ed evitare l’intasamento dello scarico del lavello, puoi utilizzare un semplice strumento: per prima cosa devi preparare sale grosso e bicarbonato che Usa Versare nello scarico del lavandino insieme a un bicchiere di aceto e lasciare agire per dieci minuti. Trascorso questo tempo, versare acqua calda, ma non bollente. Pertanto, puliamo lo scarico senza utilizzare prodotti che danneggiano la superficie del lavello.

Se hai già danneggiato irreparabilmente il lavello con acido, purtroppo non puoi restituirlo, quindi in questo caso possiamo consigliarti di controllare se il prodotto è ancora disponibile è in garanzia e, soprattutto, se la garanzia prevede un’eventuale sostituzione in questi casi; sfortunatamente, nella maggior parte dei casi non è così. In alternativa vi proponiamo un elenco di lavelli Keratek, molto resistenti alle macchie :

Cose da non fare

Ci sono cose da non fare per evitare il deterioramento superfici, piccoli accorgimenti che salveranno il lavabo da danni ostinati e ne prolungheranno la vita. Una delle cose che si può evitare è mettere sul lavello pentole appena tolte dal fornello caldo o comunque a una temperatura superiore a 280 gradi perché lasceranno segni di bruciature permanenti.

Utilizzo Non applicare prodotti acidi, alcol, solventi o candeggina direttamente sulla superficie in quanto corrodono o macchiano il lavello.E’ inoltre vietato l’uso di una spugnetta abrasiva, in quanto danneggerebbe e danneggerebbe la superficie del lavello, ed infine non utilizzare ammoniaca o derivati ​​aggressivi che macchiano il lavello, soprattutto con la fragranite.

Conclusione

Abbiamo visto come pulire le superfici dei lavelli profumati, come pulire i lavelli di colore chiaro e quali macchie possono comparire e soprattutto come prevenire danni e deterioramento con facilità -i passaggi per l’uso evitano. Se hai preso questi piccoli accorgimenti, allora il tuo lavello da incasso durerà più a lungo di chi non utilizza una pulizia adeguata e quotidiana che rispetti la superficie del lavabo.

Ayrıca bakınız: Come togliere le macchie di inchiostro | Non sprecare

.

Related Articles

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Back to top button