Come

La pianta del cappero che genera i buonissimi e costosi capperi

Caratteristiche generali dei capperi

I capperi sono un arbusto sempreverde coltivato fin dall’antichità nelle aree del bacino del Mediterraneo l’ Asia. Questa pianta è molto diffusa anche nel nostro Paese. Questo arbusto non cresce molto alto e può raggiungere al massimo un metro; tuttavia, i suoi rami si sviluppano in lunghezza e tendono a distendersi come copertura del terreno quando piantati a terra. Può anche crescere spontaneamente appesa su muretti a secco o in crepacci, soprattutto se la roccia è calcarea. Quando cresce vigorosamente assume una forma piuttosto disorganizzata e molto ramificata, con un’altissima concentrazione di foglie per ogni ramo. Queste foglie hanno una forma arrotondata con una superficie abbastanza lucida e un colore verde scuro molto intenso. I capperi fiori che si possono ammirare in estate sono molto vistosi e piuttosto grandi con bianco-rosa fiori. strong>.

capperi salati Capperi sotto sale Pianta in estate infiorescenza del cappero capperi in fiore di cappero in autunno – inverno

Okuma: Come seminare i capperi nel muro a secco

Coltivazione dei capperi Come coltivare i capperi

Ayrıca bakınız: Naso chiuso e naso che cola da cocaina. Cosa fare?

Per quanto riguarda l’esposizione, la pianta del cappero è una pianta che ama il sole e, come pianta mediterranea, può sopportare temperature comprese tra i 30 e 40 °C; al contrario, teme il gelo, soprattutto quando è intenso, ma tollera molto bene gli inverni miti. Per quanto riguarda le annaffiature, la pianta del cappero è una pianta che non necessita di grandi quantità di acqua; In effetti, resiste a un periodo di grave siccità con maggiore calma rispetto all’eccesso di acqua. Un consiglio per chi decide di coltivare in vaso: annaffiare solo quando il substrato del terriccio è completamente asciutto da alcuni giorni.

I capperi prediligono un tipo di terreno magro e asciutto ma molto ben drenato. Il terreno ideale si ottiene mescolando terreno di agrumi con sabbia e lapilli. Questo dà un terreno molto friabile e instabile con caratteristiche simili a quelle delle rocce, tra le quali cresce e si riproduce spontaneamente la pianta del cappero.

Come propagare i capperi

Ayrıca bakınız: Il taglio delle unghie –

Se vuoi propagare la tua pianta, puoi farlo in due modi diversi.

  1. Il primo è da seme : in questo caso è consigliabile utilizzare sempre semi freschi coltivati ​​ in grandi quantità vengono seminati, in quanto la loro capacità di germinazione è piuttosto bassa (germina solo il 5-10% dei semi utilizzati). Tuttavia, la probabilità di germinazione aumenta se la semina avviene a dicembre e gennaio. Si consiglia di seminare in cassette riempite di torba e sabbia, poste all’aperto d’estate e al riparo d’inverno. Se vuoi coltivare la tua pianta di cappero su un muro a secco, puoi seminare direttamente nelle fessure del muro, proteggendo i semi con il muschio o infilandoli in un fico maturo da attaccare nella fessura. Se il muro non ottiene una buona esposizione al sole durante i mesi più freddi, c’è il rischio che questo processo fallisca.
  2. L’altro modo è tagliare. Si consiglia di farlo in estate prelevando un pezzo di ramo legnoso di 2-3 anni dalla pianta madre. La talea deve essere lunga circa 7-10 cm e interrata in una cassetta piena di torba e sabbia. Una volta radicate le talee, magari anche con l’aiuto di polvere radicante, vengono rimosse e rinvasate in piccoli vasi individuali.

Usi dei capperi

I capperi sono una pianta aromatica ampiamente utilizzata in cucina . La parte utilizzata è il bocciolo del fiore, che viene prelevato dalla pianta ancora chiusa e saltato sotto sale o aceto. Il suo utilizzo in cucina si è perso nei secoli e il suo sapore molto intenso lo rende un ottimo condimento per carne, pesce e pasta o per la preparazione di sughi. Anche il frutto di questa pianta è commestibile.Si chiama cuconcio o cocuncio o capperone e ha un sapore simile ai capperi ma più delicato, si conserva allo stesso modo ed è tipico della cucina delle Isole Eolie.

I capperi hanno poi proprietà che ne consentono l’utilizzo anche in erboristeria, principalmente per via della corteccia e radice, che sono ottime > > hanno proprietà diuretiche e protezione dei vasi sanguigni . La medicina popolare utilizza quindi infusi di radici e giovani germogli per alleviare il dolore reumatico. Tuttavia, è stato recentemente scoperto che gli estratti secchi del frutto del cappero hanno un effetto antiossidante sulla pelle e un antistaminico nelle dermatiti allergiche.

Ayrıca bakınız: 5 idee per il soggiorno con angolo cottura

.

Related Articles

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Back to top button