Come

Quota di mercato | Definizione e calcolo della quota di mercato | IG Italia

Definizione della quota di mercato

La quota di mercato è la percentuale delle entrate (ricavi) di un’azienda rispetto alle entrate totali del settore. È determinato in base alle vendite ottenute, sebbene vengano spesso utilizzate anche le quantità di vendita.

Come viene calcolata la quota di mercato?

La quota di mercato viene calcolata dividendo le vendite di prodotti di un’azienda per le vendite totali del settore in un determinato periodo di tempo per lo stesso prodotto. Ad esempio, se i consumatori spendono un totale di 100 miliardi di euro all’anno per la spesa e le vendite di Green Grocer sono pari a 4,5 miliardi di euro nello stesso periodo, l’azienda possiede il 4,5% del mercato alimentare.

Okuma: Come si calcola la quota di mercato

Il settore degli smartphone in cui la quota di mercato è determinata dalle vendite e non dall’importo del fatturato, ma il principio rimane lo stesso. Ad esempio, Phone Co deterrà il 10% del mercato degli smartphone se l’azienda riuscirà a vendere 100 milioni su 1 miliardo di smartphone venduti in tutto il mondo in un solo anno.

Perché le quote di mercato sono importanti?

La quota di mercato consente di determinare la dimensione di un’azienda in relazione al resto del mercato e alla concorrenza. Inoltre, fornisce informazioni sul leader di mercato e aiuta a capire quali aziende stanno guadagnando quote di mercato e quali stanno perdendo, in base all’analisi del tempo.

In base al tipo di parametro utilizzato (vale a dire entrate, vendite o altro) le quote di mercato variano. Un’azienda può vendere 5.000 auto a 12.000 euro ciascuna, mentre un’altra azienda può venderne 50 a 120.000 euro ciascuna. Quindi dipende dal tipo di mercato che stiamo analizzando.

Per calcolare la quota di mercato è importante considerare 3 fattori: l’intervallo di tempo appropriato, se la quota è misurata su un singolo prodotto o su un prodotto più ampio o considera solo il mercato nazionale, regionale o mondiale. Grazie a questi parametri evitiamo che le statistiche confondano le nostre idee. Ecco un esempio: il quotidiano britannico Metro News afferma di essere il quotidiano più letto nel paese, The Sun è “il quotidiano più venduto” e il Telegraph è “il giornale di qualità più venduto”. Insomma, a seconda della scelta delle parole, cambia la prospettiva.

Ayrıca bakınız: Come fare un ditalino? Tecniche e consigli

Capire come è suddiviso il mercato tra le diverse aziende permette di avere un quadro più chiaro del settore industriale: diventa infatti chiaro quanto sia forte la concorrenza tra le aziende, la frammentazione del mercato, se sia fatta fino a dominato da poche o molte aziende, rivelando le preferenze dei consumatori e se passano da un prodotto all’altro.

Cosa significa essere leader di mercato?

Il leader di mercato è definito come il produttore, prodotto o marchio con la quota di mercato più elevata in un determinato settore. Questo termine si riferisce solo alle società player che detengono una quota significativa del mercato e possono influenzare in modo significativo il settore a livello mondiale. Le aziende che detengono una piccola quota del mercato mondiale, pur essendo tecnicamente leader, non possono definirsi tali (ad esempio se il mercato è molto frammentato o non ha attori dominanti),

Diamo un’occhiata ad Amazon .com Inc (All Sessions), leader dell’e-commerce negli Stati Uniti, e Netflix Inc (All Sessions), leader mondiale dello streaming video. Entrambi sono leader nei rispettivi mercati e ogni decisione che prendono può avere un impatto sul mercato a cui appartengono.

Pertanto, in un settore fortemente frammentato, nessuna azienda potrà giocare un ruolo determinante nel determinare le sorti del mercato che controlla. Imperial Brands PLC è uno dei marchi più popolari nel Regno Unito, ma la sua quota di mercato è del 16%. Big Tobacco (la quinta più grande azienda di tabacco) mira a diventare un leader nel settore delle sigarette elettroniche, ma ha ancora molta strada da fare. In questo scenario, un’azienda può essere un leader tecnico, avere un pezzo unico della torta, ma non avere ancora un impatto significativo sul settore.

Tutti i partecipanti al mercato vogliono diventare un leader per dimostrare di essere sono migliori e la concorrenza può colpire.

Come calcolare le quote di mercato di una nuova azienda?

Calcolare le quote di mercato di una nuova azienda o settore può essere complicato. Le informazioni per le aziende in rapida crescita e per i mercati maturi sono generalmente raccolte da entità indipendenti. Data la difficoltà di recuperare i dati e data anche la scarsa richiesta, è anche facile capire perché non sia facile recuperare questi dati.

Ad esempio, nel Regno Unito, i dati sulla quota di mercato alimentare sono prontamente disponibili poiché è un settore chiave per misurare la spesa dei consumatori. Tuttavia, rimane molto difficile ottenere dati affidabili su settori specifici nel Regno Unito come il gin o la birra artigianale poiché entrambi sono altamente frammentati.

Ayrıca bakınız: COME FARE UN PASSAGGIO SEGRETO SU MINECRAFT CON IL SECCHIO D&039ACQUA (PS4 PE XBOX SWITCH BEDROCK) – Makercamp

Se una nuova azienda vuole entrare in un mercato maturo, ecco cosa fare La quota di mercato diventa più facile perché si tratta solo di confrontare le proprie vendite con le vendite totali del mercato. Sebbene sia molto difficile accertare quanto sia frammentato il mercato del gin nel Regno Unito, è molto più facile ottenere la stima complessiva del gin venduto sul mercato interno. Se la distilleria di gin vende gin per un valore di 50 milioni di dollari nel primo anno di attività nel Regno Unito, se l’intero paese acquista 500 milioni di dollari, significa che detiene il 10% della quota di mercato. Tuttavia, in questo scenario, è più difficile confrontare la quota di mercato di Gin Distillery con la concorrenza e misurarne le dimensioni rispetto ad aziende dello stesso settore. In generale, puoi calcolare la dimensione di un mercato, non importa quanto sia frammentato o piccolo un settore.

Qual è la quota di mercato relativa?

La quota di mercato relativa ci fornisce le seguenti informazioni: dove l’azienda si posiziona sul mercato rispetto ai suoi concorrenti, mentre la quota di mercato assoluta ci fornisce informazioni parziali. Se i consumatori del Regno Unito spendono un totale di £ 100 miliardi in PC e Computer ABC vende £ 30 miliardi, possiamo concludere che ha una quota di mercato del 30% e non controlla il restante 70%. Tuttavia, da questi dati non possiamo dire quanto sia lontana Computer ABC dal resto del settore, per non parlare di come si classifica nel mercato.

La quota di mercato relativa ci permette di approfondire fornendo informazioni su come l’azienda si posiziona rispetto ai suoi principali concorrenti. Una quota del 30% può rendere l’azienda leader in un settore ma non in un altro. Utilizzando la quota di mercato relativa, possiamo calcolare come Computer ABC si colloca tra i maggiori attori del settore.

Il primo metodo di calcolo consiste nel dividere la quota di mercato assoluta per la quota di mercato che l’azienda non controlla. In questo esempio, dividi il 30% per il 70%, che corrisponde a una quota di mercato relativa del 42,8% (30/70 = 0,428 x 100)

Il secondo modo richiede informazioni sulla quota di mercato del leader di mercato . Immaginiamo che la principale azienda di PC nel Regno Unito possieda il 40% delle azioni. Devi dividere il 30% di Computer ABC per il 40% (quota di mercato dell’azienda leader) per ottenere il 75% (30/40 = 0,75 x 100). Questo ci mostra che la quota di Computer ABC è il 75% della quota del leader di mercato e dà agli investitori un’idea di quanto sia lontana Computer ABC dal leader di mercato. Questo calcolo ci consente di valutare se il titolo Computer ABC sta sovraperformando i suoi concorrenti o perde terreno.

Un altro parametro da considerare è la concentrazione del mercato. Questo parametro ci dice il grado di frammentazione del mercato, se è dominato da pochi attori o se è un mercato altamente competitivo. Il calcolo può essere effettuato in due modi diversi: quale parte del mercato è controllata dalle società maggiori, o quale parte è controllata dalle società più piccole?

Ad esempio, oltre due terzi del mercato alimentare del Regno Unito compete tra i quattro supermercati più grandi, il che significa che è fortemente concentrato nelle mani di pochi grandi attori.

Ayrıca bakınız: ▷ Come Muoiono le Tartarughe – 3 Segnali d&39Allarme

.

Related Articles

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Back to top button