Come

Pietra ollare – Cos’è – Come si usa | Alimentipedia.it

Cucina sana e dietetica con pietra ollare Ideale per carne e verdure, la grigliata su pietra ollare è un’ottima e salutare alternativa alla grigliata sulla classica griglia Cucinare in modo leggero e dietetico

Informazioni generali

Cos’è la pietra ollare

La pietra ollare è un materiale litico verde scuro costituito principalmente da talco Clorito e/o roccia serpentina in gradi compatti. La pietra ollare viene estratta in Val Chiavenna e Malenco, in Val d’Ossola e in Engadina. La sua lavorabilità e resistenza al fuoco, oltre all’elevata resistenza al fuoco, lo rendono ideale non solo per la costruzione di stufe e forni, ma anche per utensili da cucina come piatti e pentole. Inoltre, quei manufatti (rocce calcaree e ignee) che condividono tecniche e morfologie di lavorazione simili ma mancano delle proprietà refrattarie necessarie per l’uso sul fuoco sono spesso mal definiti.

Okuma: Come si usa la pietra ollare

Piatti

Ayrıca bakınız: Cascata di San Fele: dove si trova e come arrivare | Viaggiamo

piatto in pietra ollare Variante del Classico Barbecue Grill, per preparare piatti alla griglia. La piastra viene posta sopra la brace della griglia o del camino. Hanno uno spessore minimo di 2 cm. Solitamente sono dotati di un telaio metallico per renderli stabili sul fuoco e di maniglie per consentirne lo spostamento. Esistono in commercio anche modelli di grill elettrici che sono già dotati di piastra in pietra ollare e piastra in ghisa. Garantiscono risultati migliori rispetto alle piastre in ghisa e sono quindi ideali per cuocere carne, pesce, verdure, ma anche piadine e pizze. Ottimo per cucinare bistecche alla fiorentina, tranci di pesce spada, salmone, cernia, grossi calamari e seppie e polpi interi.

Vantaggi delle lastre di pietra ollare

  • Non c’è bisogno di aggiungere grassi permette una cottura dietetica.
  • Inoltre i piatti sono più sani perché, a differenza delle tradizionali grigliate, i grassi non gocciolano sulla brace e non si producono vapori nocivi.
  • ul>

    Pentole e casseruole

    Sono adatti per lunga cottura in stufati come stufati, brasati.

    Vantaggi delle padelle in pietra ollare

    • Cucinano in modo uniforme rispetto alle normali padelle in acciaio o alluminio. Una volta che la pentola in pietra ollare è stata riscaldata, manterrà una temperatura costante e uniforme senza temperature più alte sulla fiamma e temperature più basse altrove.
    • Sono pentole molto belle e impressionanti da portare a casa.

    Difetti del vaso in pietra ollare

    • Sono notevolmente pesanti e delicati e impiegano molto tempo per riscaldarsi e raffreddarsi.
    • Necessitano anche di una piccola macchinosa manutenzione (vedi primo utilizzo e pulizia).
    • Il costo è 2-3 volte superiore ad una normale casseruola antiaderente in alluminio.

    ↑ Vai all’indice

    Istruzioni per l’uso

    Applicazione

    La pietra ollare deve essere portata in temperatura gradualmente con qualsiasi fonte di calore, quindi può essere facilmente riscaldata una griglia a gas oa carbone viene utilizzata anche accanto al camino o alla stufa della cucina. La cottura sulla pietra è meno violenta della cottura su una normale piastra in ghisa. Cuocete le pietanze che volete senza l’aggiunta di grassi o oli, solo con spezie se volete ed eventualmente un goccio di vino (per alcune pietanze).

    Primo utilizzo

    Ayrıca bakınız: Come abbassare il cortisolo con la dieta

    Per il primo utilizzo A la pietra ollare nuova deve:

    • essere lavata accuratamente con acqua salata e asciugata accuratamente.
    • NON USARE DETERGENTI!
    • Irrorare con olio d’oliva e tenere unto per almeno 24 ore, asciugando l’olio in eccesso con carta assorbente.
    • Scaldare molto lentamente su una fonte di calore, assicurandosi che il fuoco sia omogeneo su
    • > tutta la superficie, per evitare diverse dilatazioni che potrebbero portare a rotture (piccole crepe, fare non pregiudica l’uso). Se usi il fornello a gas, usa uno spartifiamma.
    • Lasciar raffreddare il piatto.
    • NON METTERE MAI ACQUA FREDDA sulla piastra PER RAFFREDDARLA, altrimenti si rompe.

    Come pulire

    Quando hai finito di usare la pietra, lasciala raffreddare lentamente da sola. Dopo il riscaldamento, utilizzare un panno imbevuto di aceto e un raschietto o una spazzola di ferro. Ungetela come la prima volta.

    ↑ Vai all’indice

    Informazioni culturali

    Cenni storici

    La pietra ollare è stata utilizzata per la fabbricazione di elementi architettonici scultorei, stufe (il picco di produzione nel 1920 secolo), abbeveratoi, lampade e soprattutto pentole (lavatrici), brocche e altri recipienti. Queste ultime, che nel Medioevo hanno spesso sostituito la ceramica, sono considerate tipiche delle regioni alpine dell’Europa centrale. Depositi di pietra ollare si trovano nei cantoni Grigioni, Ticino, Vallese e Uri, nonché in Valle d’Aosta e Veltlin. In epoca preromana, vasi e forme venivano tagliati e irruviditi dai blocchi grezzi con picconi e scalpelli, che venivano successivamente lavorati con lime e raspe. In epoca romana, i contenitori venivano realizzati utilizzando un tornio ad acqua. I manufatti in pietra ollare erano diffusi in Vallese, Ticino e Grigioni, ma venivano esportati anche a Zurigo e nel nord Italia.

    Ayrıca bakınız: La Migliore App per Spiare Instagram Del Proprio Congiunto

    ↑ Al sommario.

Related Articles

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Back to top button