Come

Come trovare il tuo Punto G (ma anche il Punto C e il Punto A) | Vanity Fair Italia

Il punto G è come il Santo Graal: ci sono persone che giurano che esiste, ma nessuno sa ancora dove sia. Nemmeno noi donne, a dire il vero. Ma ora svuotiamo ulteriormente le carte: e se ti dicessimo che ci sono anche altri due punti, come Punto A e Punto C?

Nessuno panico. Per trovarle devi conoscere bene l’anatomia femminile, ma soprattutto te stessa Quante volte hai sentito: “Il mio punto G è nel mio cervello, se non ci penso non posso orgasmi hanno”. Proprio come ci sono donne che raggiungono l’orgasmo con calma con la stimolazione o la penetrazione del clitoride. Siamo tutti diversi. Ma resta il fatto che il punto G ha una posizione molto precisa… forse. Ma iniziamo prima con le basi.

Okuma: Come trovare il punto g video

“Per prima cosa, concediti il ​​permesso di provare un piacere che non è sessuale – spiega il medico Jess O’ Reilly, sessuologo, in un’intervista a Glamour > – Quante volte sospiri quando fai una doccia calda? Quanto piacere provi da un buon bicchiere di vino o da un pezzo di cioccolata? Da qui, pensiamo: come potremmo noi donne provare piacere sessuale se non lo facessimo farli entrare – non riesci a cedere alle aree sessuali? Il viaggio verso il piacere inizia prima che qualcuno si spogli.”

” La parte più importante è riconoscere dove nel corpo tu, come individuo, provi piacere – dice Dottore Leah Millheiser , levatrice, esperta in medicina sessuale femminile e salute in menopausa presso la Stanford University – Mettere l’accento solo sulla ricerca del punto G può causare molto stress: le donne lo cercano e quando non riescono ad arrivarci, pensi che qualcosa non va?”

Il punto G

È in corso un dibattito tra i ricercatori sul sesso sull’esistenza del punto G, almeno in termini di un vero “punto” fisico . In uno studio del 2017 pubblicato sul Journal of Sexual Medicine, i ricercatori non hanno trovato prove di “struttura anatomica macroscopica”, ma è opinione diffusa che faccia parte del più ampio complesso clitorideo >, una vera rete di hot spot di piacere.

Ayrıca bakınız: Come trovare indirizzo email di persone o aziende online

In pratica, se vuoi stimolare il punto G, dovresti raggiungere la vagina, non molto in profondità, e piegare le dita verso la parete dello stomaco. Puoi anche usare un vibratore a doppia stimolazione per esplorarlo.

Per entrare in quell’angolo difficile da raggiungere durante il sesso, siediti a cavalcioni del tuo partner e piegati all’indietro. una specie di cowgirl ma con un angolo di 45 gradi. Le variazioni di stile a Doggystyle (ovvero qualsiasi tipo di penetrazione da dietro, con un pene o un sex toy) offrono anche l’angolazione perfetta per stimolare il punto G

Punto C

Il punto C è in realtà solo un altro nome per il clitoride. In effetti, è più corretto parlare di complesso clitorideo, che è un’area quadrilatera completa che corre lungo entrambi i lati dell’apertura vaginale. Questo “piccolo rigonfiamento” che sembra un fagiolo si trova proprio nella parte superiore del complesso clitorideo ed è noto come Punto C « La sua unica funzione è creare piacere ed eventualmente portare all’orgasmo,” dice O’Reilly. Il punto C è solitamente la parte più sensibile del clitoride, ma in realtà è solo la punta dell’iceberg quando si tratta di orgasmo clitorideo.

Per stimolarlo, ci sono molte opzioni: con le dita, “Usa la punta del dito per ‘ruotare’ quest’area per la stimolazione diretta”, dice O’Reilly) o con i giocattoli sessuali.

Quanto alle posizioni sessuali, le migliori per stimolare il punto C sono quelle che consentono l’accesso manuale all’area, come il missionario (entrando si penetra , puoi toccarti il ​​clitoride), la cowgirl (permettigli di stimolare il clitoride controllando la profondità e la velocità di penetrazione) o il cucchiaio (dove uno o entrambi i puoi stimolare il clitoride).

Ayrıca bakınız: Come arrivare a Via Caprera 5 a Brescia con Bus, Treno o Metro?

Punto A

Il Punto A è anche noto come zona erogena del fornice anteriore ed è particolarmente poco studiato. È più in alto nel canale vaginale, sopra il punto G e più vicino alla cervice. Raggiungere un orgasmo cervicale o vaginale richiede una penetrazione profonda. Innanzitutto, individua il punto G, quindi spostati di circa 2 pollici più in profondità (verso l’alto) nella vagina. Potrebbe essere necessario utilizzare un sex toy se le dita non sono abbastanza lunghe.

Per quanto riguarda le posizioni sessuali, le migliori sono quelle che consentono una penetrazione super profonda: prova a stare in piedi in piedi , sul letto o su un tavolo per sostenerti mentre il tuo partner lentamente ti entra da dietro

LEGGI ANCHE

10 cose che potresti non sapere sulla vagina

LEGGI ANCHE

Interpreta la dimensione un ruolo o no? Tutti i luoghi comuni del sesso

Ayrıca bakınız: Come vengono rimborsate le detrazioni per ristrutturazione

.

Related Articles

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Back to top button