Come

&quotCome un cammello in una grondaia&quot di Franco Battiato, trent&039anni dopo

Almeno dal 1991, anno in cui è stato pubblicato “Come un cammello in una grondaia”, mia madre mi ripete che amava (e ama ancora) due cose nella vita: me e Franco Battiato .

Battiato non Battiato. Nella mia esperienza profana, la “fotosintesi” tra ascoltatore e artista avviene gradualmente, con pazienza e gioia di vivere in ogni piccolo (o purtroppo grande) imprevisto.

Okuma: Come un cammello in una grondaia

Oggi, in occasione del trentennale di nell’album, vorrei rivivere testi che da bambino accompagnavano i pomeriggi e le gite al mare, parole e musiche che non passano mai di moda, versi futuristici che ci giungono minacciosamente perché attuali, parole che appartengono a un romanticismo che ma come abiti vintage, abituato a tutto e subito riscoperto il fascino perduto del passato, il nostro.

Il titolo dell’album è una frase che uno studioso persiano del XII secolo usava pronunciare per indicare il inadeguatezza del suo linguaggio di puntamento per spiegare concetti scientifici. Una metafora che anela tutto il mondo enigmatico e misterioso dell’artista e che ci costringe subito a porci delle domande.

Franco Battiato – Come un cammello in una grondaia [Ascolta qui]
Cosa significa? Da dove viene? Cosa c’entra con l’album?

Il cd infatti include anche quattro cantanti liederistici del XIX secolo in inglese, tedesco e francese, rielaborati per umanizzarli e dar loro un suono corale. Una scelta particolare consiste nell’inserire brani in diverse lingue, tra cui canzoni, romanzi che sono di natura classica e tuttavia invitano a porsi domande linguistiche, culturali e storiche.

Non solo le piccole sfumature linguistiche che ogni lingua consente gli ascoltatori sperimentano un diverso tipo di empatia per la canzone e per ciò che evoca; Così come il cammello diventa una metafora, la lingua straniera diventa un veicolo per una prospettiva inedita sulle emozioni.

Ascoltare un disco di un autore italiano e trovarci sopra altre tre lingue è stato illuminante per me. Da un lato si amplia la musicalità e lo spazio in cui un brano vive: si affina la concentrazione, si cerca di capire alcune parole o il significato della padronanza di questo linguaggio. D’altra parte, la totale incoscienza di lasciar andare parole che non sono comprese ma suonano amichevoli o severe alle nostre orecchie, come nel caso del tedesco.

Leggi anche musiche leggere e coraggiose di Franco Battiato

Il genio di Battiato, che ha pubblicato l’album con Povera Patria (vincitore della Targa Tenco di seguito anno) si apre, parla di concetti come multiculturalità e fraternità, senza mai parlarne esplicitamente, ma offrendo agli ascoltatori strumenti e domande per favorire un processo di interiorizzazione spontaneo e duraturo.

Ayrıca bakınız: Come fare compostaggio domestico: pochi consigli per ottenere un compost ecologico e gratuito | Il Germoglio

Ma non ti danno più fastidio senza calore?

Proprio Povera Patria, che arriva direttamente come atto di sensibilizzazione dopo il primo sbarco di emigranti albanesi nel porto di Brindisi, è il primo manifesto che esprime una dichiarazione di intenti e l’atteggiamento rigido verso il vedere Oria discriminato e capitalista lo “stivale dei maiali che affondano il fango”; una canzone, la sua, che ha in sé un profondo rammarico per il comportamento di un paese alla deriva e che, grazie a un linguaggio “contadino”, permettetemi il termine, è in grado di generare pietas, anche nei meno curiosi, anche nel minima cautela.

Una linea più diretta questa volta, dalla tracklist “Come un cammello in una grondaia”:

E ancora sto aspettando un’ottima occasione / compra un paio di ali e il pianeta se ne va, / E cos’altro devono vedere e sopportare gli occhi? / I crudeli demoni della guerra che fingono di pregare!

La violenza (e il capitalismo) è l’ombra oscura che cade sul mondo, e ancora più oscure sono le figure che lo popolano, che “scelgono” in nostro nome, che credono, chi è il mondo dinamiche più antiche e irrisolte che profanano, modificano o, peggio, spiegano il senso della vita. Tanto che “fuori pianeta” sembra l’unica via d’uscita.

1991 come nel 2021.

Qualcosa di atavico si muove, Battiato, anche nel binomio amore/spiritualità intessuto nelle sue canzoni. L’educazione sentimentale con cui ci ha educato è un fugace incontro di sguardi che non dice ma sa; è come se le intuizioni etnee che stanno alla base del sentimento del cantautore siciliano si aprissero a generosi scenari da sperimentare.

Anche se a volte le insidie ​​delle energie lunari / Soprattutto al buio mi fanno vivere nell’apparente inutilità

Ne “Le sacre sinfonie del tempo” si Succede, che “quando guardo l’orizzonte, un tocco di infinito mi commuove”: una “cosa” a cui non potremmo dare forma o colore, perché è diversa per ognuno, ci tocca .

Oppure:

Ayrıca bakınız: Come leggere il contatore Enel – Idee Green

Perché la calma che provavo in certi monasteri / O la viva comprensione di tutti i sensi mentre festeggiavo / Sono semplicemente l’ombra di la luce. (L’ombra della luce)

Quando lo ascoltiamo, lo ripetiamo insieme, ci fa sentire meglio. Meno solo. Ognuno con la propria trappola di energia lunare. O nel suo monastero ricco di stanze da scoprire.

Sosteniamo chi come me ha spesso bisogno di un esempio pratico per avere davvero un punto di vista: è un po’ come in The Matrix, l’Oracolo che dice a Neo:

Conosci te stesso Voglio svelarti un piccolo segreto: essere il prescelto è come essere innamorati. Nessuno può dire se sei innamorato, solo tu lo sai. Lo sai istintivamente.

Il mistero di certe combinazioni di parole è in ognuno di noi. Conoscere se stessi, non aver paura di provare emozioni e manifestarle, guardarsi dentro come un movimento rivoluzionario contro le deviazioni della società, riflettere e cercare di capire è come salire la scala della conoscenza, ognuno Step è un’esperienza da cui imparare.

La musica, come forza rivelatrice dell’universo grammaticale di Battiato, lavora alla libera interpretazione delle sensibilità più intime mentre affila la lama mentre canta l’ingiustizia e i vulnerabili che soffrono molto.

“Come un cammello in una grondaia” è un album materiale che si adatta allo stato d’animo dell’individuo e dà nuove interpretazioni a seconda dei momenti in cui lo si sente; un album utile per continuare ad ascoltare, per non perdere mai l’abitudine di porsi domande e non smettere mai di meravigliarsi del confronto, con se stessi, con gli altri.

Leggi anche “La Vibe del Padrone”, Garrincha Dischi è un omaggio ai voli imprevedibili di Franco Battiato

Ayrıca bakınız: Come insegnare al cucciolo a fare i bisogni fuori

.

Related Articles

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Back to top button