Come

Bonus sociale luce e gas 2022 per cittadini e microimprese | Confcommercio

Il aumento delle bollette dell’elettricità e del gas causato dall’aumento del costo delle materie prime e dalla guerra tra Russia e Ucraina ha aggravato una situazione difficile per cittadini e imprese già messo a dura prova dalla crisi economica post-pandemia.

Per chiarire questo collegamento, il governo ha introdotto la Legge di Bilancio 2022 (Legge 30 dicembre 2021, n. 234) per arginare l’aumento delle bollette di luce e gas, accompagnata da una serie di misure di sostegno fiscale delle imprese e delle famiglie colpite dall’impatto della pandemia.

Okuma: Bonus luce e gas 2022 come richiederlo

Nel caso del bonus sociale luce e gas si tratta di una riduzione delle spese sulle bollette luce e gas e consiste nella possibilità di uno sconto sulla bolletta per tutti i nuclei familiari e non -Utilizzare clienti domestici in condizioni economicamente disagiate. Una manovra che riguarda non pochi cittadini perché, come indicato nella relazione tecnica della legge di bilancio, circa 29 milioni di abitazioni e 6 milioni di utenti saranno interessati dall’installazione all’estero (come lavoro commerciale, libero professionista o manuale).

Dal 2021 tali benefici saranno automaticamente riconosciuti ai cittadini/famiglie che ne hanno diritto presentando la DSU (Dichiarazione Unica Sostitutiva) per l’ISEE all’INPS, che fornisce i dati direttamente al sistema informativo integrato , gestito da Acquerello Unico Spa.

Inoltre, il decreto-legge 27 aprile, il cosiddetto Decreto Sostegni ter, con un accantonamento di 540 milioni di euro, ha ulteriormente agevolazioni destinate alle imprese energivore viste rispetto al 2019 aumento del 30% della spesa in bolletta. In questo caso le imprese hanno diritto a un contributo del 20% dei costi dell’energia elettrica sotto forma di credito d’imposta

Il provvedimento era già deciso per il secondo trimestre ed era fino a prorogare anche al terzo trimestre 2022 e sarà implementato da Arera , il regolatore dell’Energia, delle Reti e dell’Ambiente, che ha anche confermato l’estensione dell’energia elettrica e premi gas per il quarto trimestre consecutivo.

“Famiglie con Isee fino a 12.000 euro (soglia che sale a 20.000 euro per le famiglie numerose). I premi saranno pagati direttamente in bolletta a tutti i nuclei familiari aventi diritto, purché in possesso di ISEE valido e rientranti nella soglia specificata, nel 2022”.

Indice

  • Cos’è il bonus bolletta 2022
  • Come funziona il bonus luce e gas
  • Chi ha diritto all’incentivo
  • Premio per reclami fisici
  • Prerequisiti per richiedere il bonus gas
  • Prerequisiti ISEE per il bonus energia elettrica
  • Come richiedere il bonus luce e gas
  • Qual è l’importo del bonus
  • Come funziona il pagamento rateale
  • Il parere di Confcommercio
  • Aggiornamenti bonus luce e gas

Cos’è il bonus bolletta 2022

Quando si parla di bonus sociali Luce e gas significa l’incentivo introdotto dall’art. 30 del Decreto Rilancio e riproposto con Legge di Bilancio 2022 in relazione al primo trimestre dell’anno ed esteso al secondo trimestre ai sensi dell’articolo 3 del Decreto Legislativo 1 marzo 2022, n.17. si rivolge ai cittadini e Sostenere le microimprese con una serie di misure, tra cui la riduzione delle tariffe complessive di rete (sia per il gas naturale che per gli utenti elettrici domestici e non), il pagamento rateale del pagamento delle Fatture e uno sconto sull’IVA per la consegna del gas naturale.

Nello specifico, le principali misure per contenere gli aumenti sono:

  • Riduzione IVA 5% sul gas domestico bollette – e consumatori non domestici;
  • Pagamento delle bollette in 10 rate mensili;
  • Estinzione degli oneri generali di rete per utenze in bassa tensione, z altri usi, con potenze fino a 16,5 kW;
  • Azzeramento degli oneri di rete del gas naturale, sia per i clienti domestici che per i clienti non domestici;
  • Aumento del bonus luce e gas per le famiglie in situazione di svantaggio economico o con gravi problemi di salute.

Come funziona il bonus elettricità e carburante

Ayrıca bakınız: Eliminare le macchie sul viso con metodi naturali, ecco come

Le modalità di regolazione del bonus sociale sono state stabilite da Arera, Autorità per l’Energia, le Reti e l’Ambiente, con l’obiettivo di semplificare la procedura inserendo automaticamente lo sconto in fattura per i cittadini Arera ha quindi il compito di organizzare le risorse messe a disposizione dal governo eliminando i costi generali di sistema, la riduzione delle bollette del gas e l’aliquota IVA al 5%.

Nel caso in cui la bolletta fallisca, non l’effettivo Consumo ma mostra un consumo stimato , l’aliquota del 5% si applica anche alla differenza tra gli importi (ricalcolati ed effettivi) di gennaio, febbraio e marzo 2022.

Chi ha diritto al sussidio?

La misura di sostegno è destinata a tutti i cittadini e famiglie in difficoltà economiche che soddisfano determinati requisiti, come un massimo e limite ISEE , beneficiari di reddito di cittadinanza o utenti in condizioni fisiche disagiate . Più precisamente, hanno diritto al bonus sociale luce e gas le fasce di utenza:

  • Famiglie in disagio economico :
    • con ISEE no superiore a 8.265 euro all’anno (per il bonus sociale luce e gas la soglia è stata innalzata a 12.000 euro dal decreto legislativo del 21 marzo 2022) ;
    • famiglie numerose (almeno 4 figli a carico) e ISEE non superiore a 20.000 euro annui;
    • Utenti di cittadinanza pensione o reddito;
  • uno dei componenti il ​​nucleo familiare ISEE deve essere titolare di contratto di fornitura di energia elettrica e/o gas Natura e/o acqua:
    • con tariffa per uso domestico o per uso domestico domestico;
    • attivo o temporaneamente sospeso per inadempimento;

in alternativa uno dei componenti il ​​nucleo familiare ISEE deve utilizzare un forno Fornitura centralizzata dei condomini con gas metano e/o acqua ad uso civile e attivo.

  • Utenti con malattie gravi e certificate che necessitano di apparecchiature elettromedicali;

Ogni nucleo familiare ha diritto ad un solo bonus sociale per tipologia (luce, gas, acqua) all’anno in connessione con la DSU, il cosiddetto “vincolo di unicità”. Ad esempio, per l’anno 2022 un bonus unico per disagio economico elettrico, un bonus unico per il gas e un bonus unico per l’acqua.

Bonus per disagio fisico

Ayrıca bakınız: Eliminare le macchie sul viso con metodi naturali, ecco come

Come sopra indicato, hanno diritto al bonus elettrico anche tutte quelle famiglie in cui risiede una persona che necessita di dispositivi medico-terapeutici che utilizzino l’energia elettrica per il supporto vitale. Al riguardo, l’Appendice A del DM 13 gennaio 2011 contiene l’elenco dei dispositivi medico-terapeutici ad alimentazione elettrica necessari per il mantenimento delle persone con gravi problemi di salute. Per citare solo alcuni esempi, la categoria comprende alzasedili elettrici, materassi antidecubito, sedie a rotelle elettriche, aspirapolvere, ecc.

Ayrıca bakınız: La Divina Commedia: quello che devi sapere su quest&039opera

Va ​​inoltre aggiunto che il bonus elettrico per disturbi fisici combinabile , se tutti i requisiti sono soddisfatti, con il bonus luce e gas in caso di disagio economico

Infine è bene sapere che il bonus si applica in caso di disagio fisico non è legato ad un tetto ISEE , ma va richiesto (in questo caso non in automatico come di consueto) presentando idoneo certificato ASL con il seguente riferimento:

  • Patologia , per il quale è richiesta l’attrezzatura;
  • Tipo di attrezzatura utilizzata;
  • Indirizzo in cui il soggetto è presente con disturbi fisici;
  • Data di inizio Utilizzo dei dispositivi medici.

La doman di richiesta del bonus , che si presenta compilando gli appositi moduli, deve essere presentata al comune di residenza del titolare della fornitura elettrica (anche se non è il paziente ist) o altro ente designato dal comune (es. CAF, Comunità montane).

Scarica il modulo PDF

Requisiti per richiedere il bonus gas

Prima di sapere quali sono i requisiti per richiedere il bonus gas è bene capire che i soggetti chi utilizza GPL in bombole o gas naturale per scopi domestici e non non sono idonei al finanziamento.In tutti gli altri casi possono beneficiare della struttura le famiglie a basso reddito. Il limite massimo ISEE per la richiesta del bonus non può superare i 12.000 euro (inizialmente 8.265 euro) o almeno 4 figli a carico ISEE le barre salgono a 20,00 EUR. Infine, sono esonerati i titolari di reddito di cittadinanza (Rdc) o pensione di cittadinanza (Pdc).

Requisiti ISEE per Bonus Energia Elettrica

Il Bonus Bolletta Luce segue gli stessi requisiti del Bonus Gas con alcune eccezioni come soggetti gravi che soffrono di condizioni di salute e quindi necessitano di dispositivi medici per la sopravvivenza richiedono che sono alimentati da elettricità. In sintesi, hai diritto al Light Bonus 2022 se sono soddisfatte le seguenti condizioni:

  • ISEE 12.000 euro (inizialmente 8.265 euro, diventati 12.000 euro dal D.lgs. del 21 aprile 2022). marzo 2022, n. 21);
  • ISEE non superiore a 20.000 euro se hai almeno 4 figli
  • indipendentemente dal reddito se una persona con gravi problemi di salute con disturbi fisici vive nella nucleo familiare e attrezzature mediche necessarie per la vita;
  • Beneficiario di cittadinanza (Rdc) o pensione di cittadinanza (PDC).

Come richiedere il bonus luce e gas

Ayrıca bakınız: Eliminare le macchie sul viso con metodi naturali, ecco come

Per accedere al bonus non è necessaria alcuna domanda , perché è stato attivato un sistema in cui lo sconto viene automaticamente accreditato in fattura se sono soddisfatte le condizioni di cui sopra. Il bonus viene effettivamente accreditato direttamente sulla fattura. Occorre però compilare l’ISEE rivolgendosi a un CAF per le persone in difficoltà.

Dal 1 gennaio 2021 grazie al Decreto Legislativo 26 ottobre 2019, n.124, trasformato (con modificazioni) dalla Legge 19 dicembre 2019, n del bonus automatizzato in quanto si basa sul Sistema Informativo Integrato (SII) e sull’INPS. Non è quindi più necessario presentare domanda utilizzando come prima modulistica specifica, poiché è sufficiente compilare la DSU (Dichiarazione Unica Sostitutiva) per presentare l’ISEE e, una volta convalidato, presentare domanda e ricevere automaticamente lo sconto in fattura.

Fanno eccezione il Bonus Disagio Fisico, per il quale è necessario presentare apposita richiesta, per usufruire dello sconto sulla bolletta elettrica.

Qual è l’importo del bonus

Ayrıca bakınız: Eliminare le macchie sul viso con metodi naturali, ecco come

Non è possibile definire con precisione l’importo esatto del bonus sociale luce e gas perché il numero è determinato e aggiornato da Arera, varia periodicamente in funzione di alcuni fattori come ad esempio per il bonus gas:

  • Categoria d’uso relativa alla fornitura del gas;
  • la zona climatica a cui appartiene il punto di rifornimento;
  • Numero di Familiari Dati Personali (soggetti legati da vincoli (es. matrimonio, parentela, parentela, adozione, protezione o legami affettivi, convivente e convivenza).

Importo variabile, anche se il bonus è richiesto per disturbi fisici. Il Sistema di Elaborazione Incentivante è strutturato su tre livelli, la cui assegnazione dipende dalla certificazione ASL relativa alla vita utile dei dispositivi medici.

È comunque possibile effettuare una simulazione dell’importo del bonus dovuto al malato nella pagina dedicata del portale SGate

Importo del bonus elettrico

Nel caso del bonus sociale elettrico, invece, il suo Valore dipende dal numero dei componenti del nucleo familiare ISEE indicato nella DSU Considerando il primo trimestre 2022 (1 gennaio – 31 marzo 2022), il valore del bonus è

Oltre al Bonus ordinario (componente CCE per St Roma e CCG per il gas) In aggiunta, è previsto il bonus “straordinario” previsto per il primo trimestre 2022 o la cosiddetta componente aggiuntiva temporanea CCI.

Bonus regolare (CCE) Compensazione aggiuntiva temporanea (CCI) Esempio di estratto conto mensile (30 giorni) Dimensioni della famiglia 1-2 membri 165,60 55,20 Dimensioni della famiglia 3-4 membri 200, 70 66,90 Dimensioni della famiglia oltre 4 membri 235,80 78, 60

Come funzionano le rate

Ayrıca bakınız: Eliminare le macchie sul viso con metodi naturali, ecco come

Una delle misure previste dalla Legge di Bilancio 2022 è la possibilità di gas e fatture emesse dal 1 gennaio al 30 aprile 2022 da pagare a rate, senza interessi e in un massimo di 10 rate mensili.

Le modalità di pagamento rateale che i venditori devono offrire agli utenti di energia elettrica e gas naturale sono state definite da Arera con l’obiettivo di seguire il cambio di governo. Anche in caso di mancato rispetto del pagamento delle fatture, i venditori non possono procedere a una sospensione della consegna senza che un preventivo avviso di richiesta riporti un calendario di pagamento.

Come dettagliato nella Bollettino tecnico “Aggiornamento prescrizioni di tutela I trimestre 2022 ” (documento in formato pdf), la notifica del piano rateale deve contenere:

  1. a periodicità delle rate , corrispondente a quella della fatturazione normalmente applicata al cliente finale, con un numero complessivo di rate pari al numero delle bollette normalmente emesse in 10 mesi ed aventi ciascuna un valore di almeno 50 euro;
  2. una prima rata del 50% dell’importo soggetta al piano di rateizzazione e successive rate di importo costante.

Il venditore ha comunque la possibilità di rettificare un diverso accordo che meglio si adatta alle esigenze del cliente, ovviamente secondo le modalità previste dalla Legge di Bilancio 2022.

Il parere di Confcommercio sulla bolletta costosa

La frenesia dei prezzi non vuole diminuire il preavviso. Ciò si riflette anche nell’ultima edizione dell’Osservatorio Energia di Confcommercio, per la quale 120mila aziende del settore dei servizi rischiano la chiusura entro il primo semestre del 2023. Nel 2022 gli aumenti porteranno la spesa energetica totale a 33 miliardi di euro, il triplo rispetto al 2021 e più del doppio rispetto al 2019 (14,9 miliardi).

Nell’intervista al Mar Tirreno del 12 settembre, il Presidente della Confcommercio Carlo Sangalli torna a parlare di crisi energetica:

” Cara Energia, in questo momento è l’emergenza più grande, quindi è necessario agire subito, partendo dal rilancio a livello europeo dell’iniziativa sul cosiddetto Energy Recovery Fund, fissando un cap al prezzo del gas e rivedendo le regole e meccanismi per la formazione del prezzo dell’energia elettrica.”.

Aggiornamenti bollette luce e gas

Ayrıca bakınız: Eliminare le macchie sul viso con metodi naturali, ecco come

Entrata in vigore del Decreto Legislativo 1 marzo 2022, n. 17 recante le “Misure urgenti per il contenimento costo dell’energia elettrica e del gas naturale, per lo sviluppo delle energie rinnovabili e per il rilancio della politica industriale” ha portato numerose innovazioni nei settori dell’energia elettrica e del gas.

Infatti gli interventi a favore degli utenti domestici in una difficile situazione economica e utenti domestici con gravi problemi di salute sono stati importanti. Le misure recepiscono le disposizioni del primo trimestre 2022 di cui all’articolo 1, comma 508, della Legge di Bilancio 2022.

La notizia contenuta nell’articolo 3 del decreto-legge 1 marzo 2022 stabilisce che Arera per il secondo trimestre (aprile, maggio, giugno) ridefinisce le concessioni relativo alle tariffe elettriche concesse ai clienti domestici economicamente svantaggiati e alle persone con gravi problemi di salute (con riferimento al Decreto del Ministro dello Sviluppo Economico del 28 dicembre 2007). L’obiettivo è ridurre al minimo gli incrementi previsti della spesa per forniture per il secondo trimestre 2022 fino a 400 milioni di euro.

Dopo il decreto del 1 marzo “Misure urgenti di contrasto dell’impatto economico e umanitario della crisi ucraina” sono risolti dal decreto legge del 21. 21.Il cd Decreto ucraino bis – Riduzioni prezzi introduce modifiche all’articolo 6 che aumentano il tetto ISEE per l’accesso al bonus sociale luce e gas da 8.265 a 12.000 euro. dal 1 aprile al 31 dicembre 2022.

Con l’approvazione del decreto aiuti, sono stati prorogati fino al terzo trimestre gli interventi contro le bollette già previste per il secondo del 2022 . Il finanziamento si applica anche retrospettivamente.

Dopo aver stanziato 300 milioni per il bonus energia elettrica e 100 milioni per il bonus gas, il decreto aggiunge altri 102,8 milioni di euro per raggiungere la soglia ISEE di 12.000 euro

Con l’approvazione del Decreto Legislativo n.80, GU n.151 dello scorso 30 giugno, il governo Draghi ha previsto per il terzo trimestre 2022 una serie di misure urgenti di contenimento dei costi dell’energia elettrica e del gas naturale. L’articolo 3 del decreto prevede inoltre nuove disposizioni in materia di premio sociale luce e gas tra cui la sterilizzazione degli aumenti dei prezzi dell’energia anche per il terzo trimestre 2022 per i titolari di premio sociale. Le riduzioni sono riconosciute anche retrospettivamente, quindi da gennaio 2022, anche alle famiglie rientrate nel corso dell’anno al confine ISEE, che dà loro diritto al sussidio.

Anche per il quarto trimestre 2022 Arera conferma il rafforzamento dei premi sociali di luce e gas, affinché famiglie e imprese possano compensare in modo significativo l’impatto degli aumenti.

Ayrıca bakınız: Pulizia sedili auto: 5 trucchi per risparmiare tempo e soldi! | PuntoPRO

.

Related Articles

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Back to top button