Come

Braccialetti anti-stalker: Fastweb spiega come funzionano

I braccialetti – in realtà le cavigliere – sono qui ora. Nero, con cappuccio grigio tendente all’azzurro polvere. Ma ora serve una legge che li renda davvero utilizzabili per gli stalker. Fastweb si è dedicata da agosto ad attivare mille bracciali elettronici, anche per controllare gli uomini che odiano (e perseguitano) le donne. Ora tocca al Parlamento – se lo vuole anche il governo – approvare una legge che lo consenta. Non si tratta più di numeri, di dispositivi scomparsi: la scusa dietro la quale si è rintanato da anni il ministero dell’Interno. Ora è solo questione di volontà politica di risolvere il problema della violenza contro le donne. Il Tirreno lo denuncia da marzo 2017. Lo ha ribadito anche il questore, Franco Gabrielli, mercoledì, alla vigilia della presentazione ufficiale dei braccialetti elettronici anti-stalker che Fastweb, fornitore ufficiale, Il Ministero dell’Interno ha presentato a Roma al il Salone della Giustizia: I braccialetti ci sono, ma le leggi sono rimaste le stesse. E non ti permettono di usare le cavigliere per monitorare gli stalker.

Okuma: Braccialetto elettronico anti stalker come funziona

Ayrıca bakınız: Come Sbloccare Siti Bloccati Su Google?

Ciononostante, i numeri fanno sperare in un miglioramento delle misure precauzionali, misure di protezione e prevenzione della violenza nel centro del Paese tirrenico in un anno. Il manager di Fastweb Massimo Mancini snocciola con fiducia: l’azienda riesce a gestire almeno 36.000 “dispositivi” elettronici all’anno e ad attivarne almeno 1.000 al mese, “ma anche di più se necessario”. Il giudice deve decidere quale tipologia – con o senza GPS, per il monitoraggio a distanza degli indagati/imputati cautelari o se per gli arresti domiciliari. Insomma, la magistratura ordina e Fastweb esegue. Con un vantaggio rispetto alla situazione attuale: solo 2.000 braccialetti a disposizione, 15 (sperimentali) per il controllo degli stalker: solo uno attivato da un mese in Veneto ad inizio 2017. Improvvisamente sono 36.000 all’anno, 1.000 al mese. Una crescita esponenziale.

Ma per le donne c’è il rischio che, nonostante la tecnologia israeliana utilizzata per il braccialetto, la situazione della sicurezza non cambi. La normativa italiana è una contraddizione in termini: il braccialetto anti-stalker può essere utilizzato solo se il violento convive con la donna maltrattata e non se è soggetto al divieto di avvicinarsi a lei. Pertanto, i non partner e tutti gli ex partner, ovvero la maggior parte dei follower della serie, vengono effettivamente esclusi in un colpo solo. Ma la cosa peggiore è che secondo la legge italiana il braccialetto elettronico non può essere richiesto a chi è accusato di stalking o anche lesioni gravi o tentato omicidio. Le mani dei magistrati sono quasi legate: non possono che concedere agli imputati violenti le “Sentinella” reati violenti che vanno dalle minacce, agli schiaffi, alle ferite lievi. Infatti – e questa è una buona consolazione – possono essere utilizzati anche per monitorare i pedofili che vengono allontanati dalle loro case a causa di accuse di vari reati contro minori. E alle persone violente portate via per stupro.

Ayrıca bakınız: Guida Completa a Come Fare una Bio su Instagram

Questo è senza dubbio un inizio importante. Ma in realtà è un inizio. Il che non risolve il problema della protezione delle donne vittime di violenza. Mancini ricorda però che Fastweb mette a disposizione dello Stato italiano un dispositivo idoneo al monitoraggio degli stalker (ammesso che possano essere monitorati elettronicamente da remoto, ndr): infatti la cavigliera impermeabile dello stalker è dotata di un Device connesso, «simile a uno smartphone che accompagna la vittima di atti persecutori Quando lo stalker si avvicina da sotto la distanza di sicurezza fissata dal giudice, il dispositivo emette un allarme: lo invia al centro di controllo gestito da Fastweb e alle forze dell’ordine, oltre che alla donna minacciata A questo punto scatta una procedura di allarme prima che dia l’allarme vero e proprio: nel giro di due minuti Fastweb e polizia hanno “il dovere di verificare che la distanza di sicurezza non sia stata violata accidentalmente – precisa Mancini – a caso. Ad esempio, due persone o due auto possono incrociarsi senza saperlo. Al suono dell’allarme scattano i comandi: lo stalker viene subito contattato e gli viene chiesto la sua posizione, il suo percorso. Se l’avviso ritorna, bene. Altrimenti interverrà la polizia”. Ciò presuppone che la legge cambierà entro agosto, quando i dispositivi saranno disponibili. Altrimenti, i suoi sforzi per proteggere le donne saranno limitati. “Tuttavia”, conclude Mancini, “in stati come la Spagna che li hanno testati prima di noi, i braccialetti anti-stalker hanno ridotto i femminicidi del 33%.”

Fonte: gelocal .it

Ayrıca bakınız: Come usare correttamente i manometri per condizionatori | Climamarket

p >.

Related Articles

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Back to top button