Come

Come conservare la pasta fresca fatta in casa | Cucina Tecnologica

Se hai fatto molta pasta fresca fatta in casa e non riesci a mangiarla tutta durante la giornata, c’è la possibilità che tu possa conservarla per qualche giorno in più prendendo alcune precauzioni.

Preparare la pasta in casa richiede tempo e fatica e sarebbe davvero un peccato buttare gli avanzi perché magari li avete conservati male e sulla loro superficie iniziano a comparire le prime macchie di muffa.

Okuma: Come conservare il panetto di pasta fresca

La pasta fresca può essere facilmente preparata il giorno prima, basta disporla in uno dei modi descritti di seguito.

Vediamo insieme come conservare la pasta fresca nel migliore dei modi per conservarne inalterate tutte le proprietà organolettiche.

Come conservare la pasta fresca in frigorifero

Il modo più semplice per conservare le tagliatelle fatte in casa o la pasta ripiena è a cosa serve il frigorifero.

Il Stendere le fette o altri formati di pasta Sistemare in un contenitore capiente con coperchio e poi disporre sul ripiano più freddo (in basso). Questo li manterrà per alcuni giorni al massimo.

Se la pasta è uova, la durata di conservazione può arrivare facilmente a 4 giorni.

Ricordatevi di infarinare bene l’impasto, altrimenti se lasciato riposare a lungo i vari elementi si attaccheranno e vi ritroverete con una massa compatta e difficile da lavorare.

Prima di cuocere la pasta fresca, scuotetela leggermente per eliminare la farina in eccesso.

Per preservare la pasta appena ripiena, la questione è un po’ diversa. Il ripieno all’interno inumidisce l’involucro, che nel tempo può strappare e rovesciare il contenuto durante la cottura.

Per conservare tortelli e tortellini , è meglio conservarli in un contenitore ben chiuso. Refrigerare il contenitore, ma consumare al massimo entro due giorni.

Ayrıca bakınız: Punture di insetti: come riconoscerle, cosa fare e come prevenirle – Poliambulatorio Monza

Il blocco di pasta fresca è ancora più facile da conservare. Avvolgetela nella pellicola e poi mettetela in frigo. Potete tenerla così per non più di due giorni prima di stenderla e creare la forma di pasta che desiderate.

Come mantenere la pasta fresca asciugandola

Come la pasta prodotta industrialmente, anche la pasta fresca fatta in casa può essere essiccata. Che contenga o meno uova, asciugarlo per farlo durare più a lungo non è difficile.

Tuttavia, questo metodo non è da considerare per la pasta ripiena, in quanto il ripieno umido non permetterebbe che si asciughi completamente, rischiando il proliferare di batteri nocivi e muffe.

Per l’essiccazione della pasta si possono utilizzare alcuni attrezzi speciali presenti sul mercato come telai e disidratatori.

I telai sono più adatti per asciugare la pasta corta, mentre gli stendibiancheria sono perfetti per aerare e asciugare forme come spaghetti e tagliatelle.

Affinché non rimanga umidità nella pasta, è meglio girare la pasta di tanto in tanto in modo che l’aria possa passare correttamente anche sul precedente punto di appoggio dei bucatini, penne o altro formato.

I tempi di asciugatura completa variano da uno a due giorni. Molto dipende dal periodo dell’anno e dall’umidità.

Una volta che i noodles sono completamente asciutti, chiudili in sacchetti di plastica o conservali in barattoli di vetro o plastica con chiusura ermetica.

L’essiccazione della pasta fresca è un ottimo lavoro, ma puoi conservarla per cinque o sei mesi.

Come conservare la pasta fresca congelandola

La pasta fresca si può surgelare ed esiste. Molti professionisti del settore, come pastai o ristoratori, utilizzano questa tecnica, che è assolutamente sicura purché è fatto correttamente diventa.

Se volete mantenere la pasta fresca quanto le tagliatelle, disponetela su una teglia foderata di carta forno e formate dei nidi; Assicurati che i nidi non si tocchino, altrimenti si attaccheranno in una massa quando si congelano.

Ayrıca bakınız: Compleanno in casa: 10 idee per festeggiare un&039occasione speciale

Copri la ciotola preparata con pellicola trasparente, quindi mettila nel congelatore . Il giorno successivo, togliere con cura i nidi e impilare in un sacchetto della spesa, quindi mettere la pasta di novo in congelatore.

Puoi congelare sia le tagliatelle all’uovo che le tagliatelle con o senza tagliatelle . Nel caso di quest’ultimo, la procedura non è molto diversa.

Disporre i tortelli, i tortellini oi tortelloni su una teglia foderata, quindi riporre in congelatore. Quando sarà completamente congelata, mettete la pasta ripiena in sacchetti di plastica per la spesa, quindi riponete in congelatore.

I noodles surgelati possono essere conservati fino a quattro mesi.

Come conservare la pasta fresca sbollentando

Questo metodo di conservazione è ottimo per la pasta fresca ripiena.

Mettete una pentola d’acqua sul fuoco e fatela scaldare bene. Quando inizia a bollire, salare e aggiungere un filo di olio. Unite le tagliatelle ripiene e aspettate che emergano.

Quindi scolarli con una schiumarola e adagiarli su un canovaccio di cotone pulito per assorbire l’umidità in eccesso.

Quando le tagliatelle ripiene si saranno raffreddate, mettetele in un contenitore ermetico. La pasta scolata si conserva fino a tre giorni in frigorifero.

Come cucinare la pasta fresca surgelata

Se hai la pasta fresca surgelata ed è giunto il momento per consumarlo niente panico: non c’è niente di più facile da fare. La procedura è la stessa.

Versare abbondante acqua in una casseruola e salare quando inizia a bollire. Aggiungere le tagliatelle surgelate e mescolare.

Lasciateli cuocere a fuoco moderato e quando saranno cotti verranno a galla. Scolare e condire a piacere.

Non preoccuparti se la pasta surgelata si è un po’ appiccicata: si staccherà facilmente durante la cottura.

Ayrıca bakınız: Come fare il subentro o voltura del contratto dellacqua?

.

Related Articles

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Back to top button