Come

Tachicardia: quando rivolgersi al medico – ISSalute

Introduzione

tachicardia

La tachicardia è un aumento del numero di battiti cardiaci al minuto (frequenza cardiaca) a riposo. È un disturbo (sintomo) abbastanza comune. La frequenza cardiaca è controllata da segnali elettrici trasmessi attraverso il tessuto cardiaco. A riposo, la frequenza cardiaca è regolare, generalmente tra 60 e 100 battiti al minuto.

La tachicardia si verifica quando la frequenza cardiaca supera i 100 battiti al minuto. Aumenta transitoriamente durante lo sforzo fisico, in condizioni di stress, a causa di traumi o malattie febbrili (tachicardia sinusale), per poi tornare alla normalità. Gli episodi di tachicardia sono quindi comuni e generalmente non sono motivo di preoccupazione.

Okuma: Come devono essere i battiti cardiaci

Tuttavia, diventa una malattia quando il cuore batte più velocemente del normale nelle aree superiori (atri) o inferiori (ventricoli). ventricoli, o in entrambi, a riposo e in assenza delle condizioni sopra descritte. Si verifica quando un’anomalia nel cuore genera segnali elettrici molto frequenti che provocano un aumento della frequenza cardiaca (aritmia).

Esistono diversi tipi di tachicardia patologica (aritmia). I più comuni sono:

  • fibrillazione atriale
  • flutter atriale
  • tachicardia parossistica sopraventricolare (TPSV)
  • tachicardia ventricolare
  • Fibrillazione varicolare

Quando il cuore batte troppo velocemente, non riesce più a pompare il sangue in modo efficace in tutto il corpo e di conseguenza gli organi e i tessuti del corpo non vengono più forniti della quantità necessaria di ossigeno. Ciò può causare sintomi (sintomi) quali:

  • respiro corto
  • svenimento
  • palpitazioni, battito cardiaco irregolare o sensazione di fastidio al torace
  • p>

      causa

    • . li>
    • Dolore toracico
    • Svenimento (sincope)

    La tachicardia è causata da un cambiamento negli impulsi elettrici che controllano la normale azione di pompaggio del cuore. I fattori che possono direttamente o indirettamente causare alterazioni del sistema elettrico del cuore sono numerosi e comprendono malattie cardiovascolari e non cardiovascolari come esercizio fisico, stress, stile di vita scorretto, farmaci, squilibri elettrolitici, febbre

    Determinare (diagnosticare) il Tachicardia e causa che la determina, il medico effettua l’esame, valuta i disturbi (sintomi) e chiede informazioni su malattie pregresse. Il cardiologo può anche richiedere una serie di esami per misurare la frequenza cardiaca e stabilire un legame tra aumento della frequenza cardiaca e disturbi (sintomi). Potrebbe essere necessario sottoporsi a un elettrocardiogramma, un ecocardiogramma e un holter cardiaco.

    Il trattamento della tachicardia mira a correggere le cause che la causano, rallentare la frequenza cardiaca durante l’attacco, prevenire episodi futuri e ridurre al minimo il rischio che possano verificarsi complicazioni.

    Ayrıca bakınız: Come Decorare una Torta: tutti i consigli più golosi | Galbani

    Se non trattata, la tachicardia può compromettere la funzione del cuore e causare complicazioni che variano a seconda del tipo di attacco, della sua durata, del numero di battiti al minuto e della presenza di altre patologie cardiache. Le possibili complicazioni includono:

    • Formazione di coaguli di sangue (trombi), che possono causare un ictus o un infarto del miocardio
    • Incapacità del cuore di pompare sangue a sufficienza (insufficienza cardiaca)
    • frequenti svenimenti o perdita di coscienza
    • morte improvvisa, il più delle volte associata solo a tachicardia ventricolare o fibrillazione ventricolare

    Il più efficace nella prevenzione della tachicardia è ridurre il rischio di sviluppare ridurre le malattie cardiovascolari. Se soffri già di queste condizioni, devi monitorarle nel tempo e seguire il piano di trattamento stabilito con il tuo medico per ridurre il rischio di nuovi episodi.

    Il sistema elettrico del cuore

    Sapere come funziona il sistema elettrico del cuore aiuta a capire le cause e le complicazioni che possono sorgere quando la frequenza cardiaca e la funzione di pompaggio del cuore sono importanti mostrano cambiamenti.

    Il cuore ha il suo sistema elettrico interno attraverso il quale viaggiano gli impulsi per contrarre le sue fibre muscolari. Il segnale elettrico proviene da un gruppo di cellule chiamate nodi del seno, situate nell’atrio destro, che determinano la normale frequenza del battito cardiaco. Dal nodo del seno, il segnale elettrico si diffonde al resto dell’atrio destro e al vicino atrio sinistro, gli atri si contraggono e pompano il sangue nei ventricoli.Il segnale elettrico viaggia dagli atri ai ventricoli attraverso il nodo atrioventricolare, che si trova al confine tra gli atri e i ventricoli. Il nodo atrioventricolare trasmette il segnale elettrico a un fascio di cellule specializzate chiamato fascio di His, che trasmettono il segnale lungo un ramo sinistro per stimolare il ventricolo sinistro e lungo un ramo destro per stimolare il ventricolo destro. Mentre l’impulso elettrico viaggia lungo questi rami, i ventricoli del cuore si contraggono e pompano il sangue: il ventricolo destro invia sangue deossigenato ai polmoni, dove viene ossigenato, e il ventricolo sinistro invia sangue ossigenato in tutto il corpo.

    Quando qualcosa interferisce con questo complesso sistema di trasmissione degli impulsi, può far battere il cuore troppo velocemente (tachicardia), troppo lento (bradicardia) o con un ritmo irregolare (aritmia).

    Esistono diversi tipi di tachicardia di natura patologica; Sono classificati in base all’origine e alla causa dell’aumento della frequenza cardiaca. I tipi più comuni sono:

    Ayrıca bakınız: Camera da letto rettangolare: come arredarla Camera da letto rettangolare: come arredarla

    Fibrillazione atriale

    La fibrillazione atriale è causata da impulsi elettrici disordinati e irregolari nelle camere superiori del cuore (atri) che producono rapidi, irregolari, deboli, e movimento scoordinato degli atri. Può essere transitorio, ma alcuni episodi possono essere di lunga durata e la fibrillazione atriale può stabilizzarsi se non trattata adeguatamente quando si verifica per la prima volta. È la forma più comune di tachicardia, le cui cause sono sconosciute, ma è una condizione comune con l’età ed è più comune nelle persone che soffrono di malattie cardiovascolari. Può anche essere associato a tiroide iperattiva (ipertiroidismo) e malattie polmonari. Diversi altri fattori possono contribuire all’insorgenza della fibrillazione atriale, inclusi l’abuso di alcol, l’uso di droghe e il fumo.

    Flutter atriale

    Il flutter atriale è simile alla fibrillazione atriale, ma gli atri si contraggono ad alta velocità in modo ritmico. È meno comune della fibrillazione atriale ma condivide gli stessi disturbi (sintomi), cause e potenziali complicanze. Circa un terzo delle persone con flutter atriale ha anche fibrillazione atriale. Gli episodi di flutter atriale possono risolversi da soli o richiedere una terapia specifica.

    Tachicardia parossistica sopraventricolare (TPSV) e sindrome di Wolff-Parkinson-White

    Si tratta di un’aritmia caratterizzata da un’elevata frequenza, che inizia e termina improvvisamente. Può comparire anche nei giovani dopo uno sforzo fisico intenso. Una forma speciale di questo è la sindrome di Wolff-Parkinson-White, in cui i segnali elettrici atriali raggiungono i ventricoli attraverso una via accessoria senza essere “filtrati” dal nodo atrioventricolare; Per questo motivo, la frequenza cardiaca può essere molto alta e pericolosa. Può durare alcuni secondi o più (tachicardia ventricolare sostenuta). In questo caso, costituisce un’emergenza medica perché il cuore non riesce a pompare efficacemente il sangue alle arterie e può degenerare in fibrillazione ventricolare

    fibrillazione ventricolare

    . È un’aritmia caotica che ha origine nei ventricoli, impedendo loro di contrarsi efficacemente per pompare il sangue al sistema circolatorio. Può portare alla morte in pochi minuti a meno che non si intervenga con un defibrillatore, un dispositivo dotato di due piastre che, una volta posizionate sul torace del paziente, erogano una scarica elettrica che interrompe l’aritmia può riparare. La fibrillazione ventricolare può verificarsi dopo un infarto. La maggior parte delle persone con fibrillazione ventricolare soffre di malattie cardiovascolari (malattie cardiache).

    Ayrıca bakınız: PAVIMENTO IN PVC: CURA E PULIZIA

    .

Related Articles

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Check Also
Close
Back to top button