Come

Com’è formato il Parlamento italiano: riassunto | Studenti.it

COME NASCE IL PARLAMENTO ITALIANO: SINTESI

Come è formato il Parlamento italiano: Sommario – Fonte: getty-images

Il Parlamento forte è un organo rappresentativo del popolo, ha una struttura bicamerale: è composto dalla Camera dei Deputati e dal Senato della Repubblica.

Le due camere sono organi completamente diversi ma hanno gli stessi poteri e questo si chiama bicameralismo perfetto.

Okuma: Come è formato il parlamento italiano

  • La Camera dei Deputati è eletta dai cittadini maggiorenni con votazione generale. Ci sono 630 parlamentari e tutti gli elettori idonei che hanno 25 anni sono eleggibili.
  • Il Senato della Repubblica è eletto a suffragio universale tra i cittadini di almeno 25 anni di età e sono ammessi i cittadini di età superiore ai 40 anni. Il numero dei senatori eletti è 315, a cui vanno aggiunti i senatori a vita, tutti ex Presidenti, e quelli nominati dal Presidente della Repubblica, in un massimo di 5 cittadini, che rappresentano la propria patria in termini sociali, artistici e sociali hanno campo.

La Camera dei Deputati e il Senato sono eletti per 5 anni, il periodo tra due elezioni si chiama legislatura.

In ogni aula ci sono commissioni parlamentari. Le commissioni sono organi composti da parlamentari in proporzione alle forze politiche rappresentate in parlamento.

Possono essere straordinari, se creati di volta in volta allo scopo di studiare fenomeni di particolare gravità, o permanenti, e in questo caso hanno una specifica competenza in materia (difesa, magistratura, politica estera .. .).

In alcuni casi possono decidere invece della camera stessa su progetti di minore importanza (comitati in seduta consultiva). Inoltre, il Parlamento confida nel governo che senza questa fiducia sarà costretto a dimettersi.

I deputati sono eletti su base provinciale e i senatori su base regionale. L’Italia applica un sistema elettorale misto con prevalenza maggioritaria per entrambe le camere.

Con il sistema maggioritario, in ogni collegio (il territorio del Paese è suddiviso in tanti collegi quanti sono i candidati da eleggere), viene assegnato un seggio a chi ha ottenuto il maggior numero di voti.

Esiste un sistema proporzionale per cui, in ogni circoscrizione, i seggi sono assegnati alle liste presentate dai partiti in proporzione ai voti espressi da ciascuno.

Il territorio nazionale è suddiviso in circoscrizioni per il Senato, che coincidono con le regioni, mentre per la Camera ci sono 26 circoscrizioni.

Ad ogni collegio è assegnato un certo numero di seggi, di cui il 75% a maggioranza e il 25% a rappresentanza proporzionale. Le elezioni si tengono in ogni collegio uninominale.

I parlamentari godono della cosiddetta immunità parlamentare, in pratica hanno libertà di espressione; Possono usare qualsiasi espressione ritengano idonea ed esprimere qualsiasi opinione ritengano più appropriata.

Infatti, mentre l’immunità penale è stata modificata, la magistratura non ha più bisogno dell’autorizzazione del Parlamento per indagare su un membro del Parlamento, che è necessaria per l’arresto.

Un altro consiglio

Ayrıca bakınız: Cos’è e come monitorare l’infiammazione cronica

Iscriviti al nostro canale Telegram Aiuto Scuola e Compiti: notizie quotidiane e materiale utile per i tuoi studi e compiti!

PARLAMENTO ITALIANO: COMPITI

La funzione principale del Parlamento è la funzione legislativa: le due Camere esercitano questa funzione separatamente, e per l’adozione di una legge il consenso di entrambe le Camere necessario.

Le deliberazioni di approvazione di una legge sono valide se, al momento della votazione in Assemblea, vi sia la maggioranza dei membri dell’Assemblea (quorum).

Le deliberazioni sono generalmente assunte a maggioranza dei presenti, a meno che lo statuto non richieda una maggioranza diversa. Gli altri tipi di maggioranze sono:

  • la maggioranza semplice o relativa, consistente nell’approvazione della metà più uno degli elettori senza astensioni;
  • la maggioranza assoluta, che consiste nel voto favorevole della metà più uno dei componenti, indipendentemente dai presenti e dagli astenuti;
  • la maggioranza qualificata, che consiste nel sì di più della metà più uno. Sono previsti in casi eccezionali e possono essere 2/3 o 3/5 dei presenti o dei soci.

Il processo legislativo è molto lungo e si chiama iter legis (processo legislativo). La prima fase è l’iniziativa, che consiste nella presentazione di un disegno di legge.Questa iniziativa appartiene a:

  • ogni parlamentare;
  • il governo;
  • il Consiglio Nazionale dell’Economia e del Lavoro;
  • ai cittadini raccogliendo 50.000 firme;
  • a ciascun consiglio regionale.

Quindi il disegno di legge viene esaminato dalla commissione legislativa competente, che predispone una relazione alla camera di appartenenza.

Il disegno di legge viene poi esaminato e approvato articolo per articolo e poi nella sua interezza dalla prima camera. Una volta approvato, viene trasmesso all’altra camera, che a sua volta deve discuterlo e approvarlo.

Se il disegno di legge è approvato da entrambe le Camere, allora la promulgazione è l’atto con cui il Presidente della Repubblica firma la legge, che ha la possibilità di rinviarla solo una volta che il legge e in questo caso si tratta di un veto sospensivo e le due Camere devono rivedere la legge.

Dopo la firma, la legge sarà pubblicata sulla Gazzetta Ufficiale. La pubblicazione permette a tutti di conoscere la legge. Tuttavia, poiché questa procedura è molto lunga, esiste una procedura abbreviata per alcune fatture urgenti: la procedura abbreviata.

La procedura prevede che la commissione competente per materia approvi la proposta articolo per articolo, lasciando il voto complessivo alle camere. Inoltre, alcuni progetti di legge minori sono votati dalle stesse commissioni.

Tuttavia, questa procedura non è consentita per alcune leggi importanti, ovvero: leggi costituzionali; leggi elettorali; decreti legislativi; ratifica di trattati internazionali; l’approvazione del bilancio annuale e del conto consuntivo.

Il Parlamento è anche responsabile di possibili emendamenti alla Costituzione , ma questo è limitato.

Per modificare la Costituzione, il Parlamento deve seguire una procedura più complessa di quella legislativa, ovvero la proposta deve essere approvata due volte da entrambe le camere e la seconda votazione richiede la maggioranza assoluta.

La Costituzione prevede il referendum di abrogazione, che consente ai cittadini di votare direttamente se mantenere o meno le leggi vigenti.

Ayrıca bakınız: Imparare a suonare la Chitarra: come ho fatto io – Luca Ricatti

Ulteriori funzioni del parlamento sono le questioni parlamentari e la funzione di controllo nei confronti del governo e dei ministri.

La funzione di controllo si esplica attraverso l’interrogatorio, che consiste in una semplice domanda al governo, nell’interrogatorio, che è una domanda scritta al governo su questioni specifiche e fornisce una risposta; la mozione che incoraggia un dibattito delle Camere su un argomento specifico.

Finirà con un voto e se approvato avrà implicazioni per il governo. Le mozioni più importanti sono le mozioni di fiducia che, se accolte, costringeranno il governo a dimettersi. Poi le inchieste parlamentari consentono indagini su questioni di interesse pubblico.

Infine, in alcuni casi, il Parlamento si riunisce in seduta comune proprio per le seguenti finalità:

  • per l’elezione del Presidente della Repubblica,
  • per le elezioni del Consiglio Supremo della Magistratura. Eleggere cinque giudici ordinari della Corte Costituzionale;
  • per accusare il Presidente della Repubblica di reati di alto tradimento e di attacco alla costituzione.
Parlamento: breve sintesi dei suoi compiti

IL GOVERNO: COMPITI

Il governo è un organo costituzionale collegiale che ha il potere esecutivo e la direzione politica dello stato. Il governo è composto da più organi: Presidente del Consiglio dei Ministri; Ministro; Mobiletto.

I ministri sono responsabili della gestione dei singoli ministeri. Il Consiglio dei ministri comprende anche i ministri non dipartimentali che, a differenza degli altri, non dipendono da un dipartimento.

Il nostro governo è parlamentare perché non può restare in carica senza la fiducia del parlamento. Infatti, quando il governo non ha più la fiducia del Parlamento, deve dimettersi, e in questo caso si parla di crisi parlamentare.

Possono verificarsi anche crisi extraparlamentari, ad esempio quando i partiti filogovernativi si ritirano dalla maggioranza.

La funzione principale del governo è il potere esecutivo e consiste nella gestione pratica degli affari pubblici e nell’applicazione delle leggi. Questa funzione è svolta dai singoli ministeri.

Il governo svolge anche un ruolo politico; cioè, stabilisce gli obiettivi da raggiungere. Al governo è riservata anche una funzione legislativa, che consente al governo di emanare decreti legislativi, ma questi possono essere esercitati solo su delega del Parlamento.

Poi, nei casi di necessità e urgenza, il governo può emanare leggi che non richiedono una delega parlamentare e devono essere approvate dalle camere entro 60 giorni.

IL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA

Il Presidente della Repubblica è il Capo dello Stato ed è un organismo individuale. Viene eletto dal Parlamento in seduta comune.

I requisiti per essere eletti Pdr sono la cittadinanza italiana; Compimento dell’età di 50 anni e godimento dei diritti politici e civili e rimane in carica per sette anni.

Le sue funzioni sono divise in due gruppi:

Ayrıca bakınız: Pulizia protesi dentaria e dentiera come eliminare tartaro e macchie

  • le funzioni ministeriali, che sono formalmente atti del PDR ma sono soggette alla volontà di il governo. Consistono nella nomina dei ministri, nell’emanazione di decreti-legge e altro ancora.
  • le funzioni presidenziali, che sono atti del solo Presidente e consistono nella nomina di cinque senatori a vita, con facoltà di sciogliere le camere. Queste funzioni presidenziali sono posteri in termini di funzione legislativa giudiziaria ed esecutiva.

.

Related Articles

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Back to top button