Come

Cambio medico di base e di famiglia: guida alla scelta e alla sostituzione

Il cambio del medico di famiglia è diritto di ogni cittadino che può decidere in qualsiasi momento di rivolgersi ad un altro medico. Infatti è possibile cambiare medico di famiglia indipendentemente dal cambio di residenza o domicilio.

C’è una sola regola che il cittadino deve osservare quando decide di cambiare o cambiare medico di famiglia: il medico specialista prescelto può avvalersi del legislatore non superato il numero massimo riconosciuto di pazienti (salvo casi eccezionali).

Okuma: Come fare il cambio del medico

Con l’abolizione di questa norma , non ci sono restrizioni – anche se non territoriali – per il cittadino: perché il nostro ordinamento offre alle persone la più ampia gamma di opzioni come rapporto di fiducia nei confronti di un medico (purché convenzionato con il sistema sanitario regionale) tra i presenti nel suo territorio comunale. Se questo rapporto di fiducia viene distrutto, il cittadino può quindi decidere liberamente di cambiare medico di famiglia; lo stesso vale per il pediatra.

Di seguito scoprirai come puoi cambiare medico di famiglia, quali interventi devono essere effettuati e come questo sia possibile avere un nuovo medico di famiglia.

Quali sono le competenze del medico di medicina generale?

Il rapporto tra medico e paziente si basa sulla conoscenza reciproca e sulla fiducia e trasparenza delle relazioni. Nel caso in cui il rapporto fiduciario con il proprio medico/pediatra si esaurisca, è possibile modificarlo scegliendo un altro medico convenzionato con il SSN che non abbia ecceduto le scelte.

Il medico di famiglia è il medico di famiglia che fornisce cure mediche a una persona. In generale, il medico di famiglia è colui che si prende cura di tutti i componenti dello stesso nucleo familiare e li assiste per anni. Conosce meglio la storia medica dei pazienti, può prescrivere farmaci, emettere prescrizioni e prescrizioni per test e analisi cliniche.

Questo è responsabile di fornire la fornitura integrata e soprattutto continua; Per questo ogni singolo cittadino deve scegliere uno dei medici di base della propria comunità di residenza. Per poter recarsi personalmente presso lo studio medico in caso di necessità-

Come scegliere il medico di base

Ricordiamo che la scelta del medico di base può essere del cittadino in quanto gran parte del medico è stato revocato; Tuttavia, affinché una persona non appaia più nell’elenco dei clienti, devono esserci motivi seri, come una perdita di fiducia. Il Ricorso deve essere segnalato all’ASL, e se nella comunità è presente un solo medico, il ricorso sarà ammissibile solo in casi eccezionali, secondo il giudizio del Comitato Aziendale per la Medicina Generale. Il cliente rifiutato deve procedere con la scelta di un altro medico di famiglia.

La scelta del medico di famiglia può essere fatta sulla base del passaparola tra amici e conoscenti, oppure scegliere comodamente il medico che ha lo studio più vicino a casa oppure alla tua pratica Chi non conosce i MMG della propria zona può consultare gli Elenchi Medici Convenzionati SSN messi a disposizione dall’ASL.

La scelta del medico di base e del pediatra avviene anche di persona , recandosi agli sportelli della ASL del luogo di residenza o nuova residenza, oppure online strong> nel dipartimento designato. Quando ti iscrivi al SSN e richiedi un medico devi portare:

  • documento di identità valido
  • tessera sanitaria
  • certificato di residenza o autocertificazione

Ayrıca bakınız: Imparare a truccarsi: la guida per iniziare | Maybelline

L’elezione del medico di base ha validità un anno ed è tacitamente rinnovata. In caso di rottura del rapporto di fiducia medico-paziente, è possibile cambiare medico ogni volta se necessario, contattando l’ufficio di recesso dell’azienda sanitaria

Come cambiare medico di famiglia

Il cambio medico di famiglia è un processo breve e semplice che ti consente di fare affidamento su una specialità diversa in pochi passaggi.

In primo luogo, la scelta del medico di famiglia deve essere comunicata anche all’anagrafe della struttura sanitaria del luogo di residenza con i necessari documenti e certificati, cui lo stesso ufficio deve comunicare il cambio di medico.

Il cittadino stabilito che deve effettuare la revoca del medico di famiglia in favore di altro medico deve portare:

  • Carta d’identità;
  • Carta sanitaria;
  • Certificato di residenza.

Se la scelta del nuovo medico dipende dal cambio di residenza non è però necessario comunicare i cambiamenti. In questo caso, infatti, basta recarsi nel nuovo comune per cambiare medico di famiglia e ottenere un eventuale certificato di residenza che andrà ad aggiungersi agli altri documenti.

Per effettuare il cambio di medico di famiglia, devi poi recarti presso gli uffici del tuo distretto sanitario presso il tuo luogo di residenza, rispettando gli orari e giorni di apertura, al fine di consegnare i documenti ed effettuare il cambio medico. Qui puoi indicare il nome dello specialista prescelto e se non può seguirti per eccesso di pazienti, puoi indicare un altro nome dall’elenco degli specialisti di proprietà dell’ASL.

Documenti necessari per il cambio

I documenti che devono essere portati in ASL per effettuare il cambio di medico di base sono:

  • documento di riconoscimento in corso di validità
  • documento di iscrizione al SSN

Se il cittadino non può recarsi di persona agli sportelli ASL, deve presentare una Procura firmata da persona di sua fiducia, allegando i documenti richiesti e un documento di riconoscimento del delegato Dichiarazione di danno o copia della denuncia d Denuncia del furto alle competenti autorità di pubblica sicurezza.

Poiché ci sono molte situazioni e ragioni che possono portare a un cambio di GP, di seguito puoi vedere la documentazione completa per ogni modifica.

Documenti per cambio medico di famiglia

Come cambiare medico di famiglia online

E’ possibile scegliere o cambiare medico di famiglia online, anche da casa, utilizzando connect al portale della propria ASL e registrarsi attraverso apposita procedura presentata sul sito. Tuttavia, la scelta del MMG online e l’eventuale revoca è resa disponibile solo da alcune ASL. Per sapere se la ASL a cui ti riferisci lo consente, visita il sito ufficiale dell’ente.

Ayrıca bakınız: Come Montare Il Bastone

In questo caso la tua ASL offre il servizio di scambio medico online, devi compilare e firmare un modulo contenente l’autodichiarazione per richiedere sia la revoca del vecchio medico di famiglia e il cambio e l’attivazione di un nuovo medico. Dopo aver compilato questo modulo, è necessario inviarlo insieme a tutta la documentazione richiesta.

Sostituzione del medico di medicina generale in caso di trasferimenti temporanei

Come abbiamo visto, puoi scegliere solo il medico di base tra quelli presenti nella sua zona di residenza.

Può però succedere che una persona debba trasferirsi in un altro luogo di residenza per un periodo di tempo limitato, anche se il cambio di residenza non avviene.

In questo caso, anche se sei lontano dal tuo medico di famiglia, non puoi chiedere a nessun altro; Cosa fare? In realtà, in queste situazioni, anche i non residenti possono scegliere un nuovo medico di famiglia, purché ne abbiano i giusti motivi.

Ad esempio, è necessario che il richiedente soggiorni almeno tre mesi e al massimo un anno per motivi di studio, lavoro, salute o anche per una semplice vacanza.

Tuttavia, prima di chiedere informazioni sul nuovo medico di base, devi recarti presso l’ufficio alloggi della ASL locale e chiedere la sospensione temporanea dei servizi del tuo medico di base.

p>

Nel frattempo puoi contattare l’Azienda Sanitaria Locale del luogo in cui ti sei trasferito temporaneamente e chiedere il supporto di un nuovo MMG.

Come passare dal pediatra al medico di famiglia?

Una domanda che molti genitori si pongono è come effettuare il passaggio al pediatra e al medico di famiglia. Infatti i bambini fino a 14 anni possono essere assistiti da un pediatra e devono poi essere affidati alle cure di un medico di famiglia. Il trasferimento è automatico, in quanto l’Asl invia un messaggio ai genitori del ragazzo o della ragazza chiedendo loro di nominare un medico di base per le cure primarie.

Vi ricordiamo che il passaggio è obbligatorio dai 14 anni, ma può essere impostato anche prima ed è possibile dai 6 anni. Le estensioni sono previste anche in casi speciali, come ad es B. in caso di anamnesi specifica, in presenza di patologie o in presenza di disabilità. In questi casi speciali, i genitori premurosi possono richiedere un’estensione delle cure pediatriche per altri due anni, ovvero fino all’età di 16 anni.

Inoltre, non devi preoccuparti del cartella clinica del paziente, del paziente , in quanto il pediatra ha creato una cartella clinica elettronica sin dalla prima visita, che i genitori possono portare al nuovo medico curante.

Ayrıca bakınız: Meningite nei bambini: come riconoscere i sintomi e prevenirla

.

Related Articles

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Back to top button