Come

6 trucchi per insegnare le moltiplicazioni ai bambini – Siamo Mamme

Mentre ti imbarchi nel difficile compito di insegnare a tuo figlio a moltiplicarsi, pazienza e perseveranza sono le parole chiave. Ecco alcuni suggerimenti su come completare con successo questa missione.

Ci sono persone per cui la matematica è qualcosa di molto facile e per le quali le operazioni aritmetiche riescono sempre senza problemi fin dalla tenera età. Ma non sempre funziona in questo modo: per alcuni bambini è una grande sfida. Quando arriva il momento di insegnare ai bambini a moltiplicarsi, ci sono alcuni suggerimenti che possono essere di grande aiuto. .

Okuma: Come insegnare la moltiplicazione in seconda elementare

Dopo aver appreso addizioni e sottrazioni, i bambini sono pronti per imparare una nuova abilità matematica: la moltiplicazione. Si rivelerà essenziale durante gli anni scolastici e per il resto della loro vita. Tuttavia, il loro apprendimento non è sempre così facile. Cosa possiamo fare per aiutarli?

Suggerimenti su come insegnare ai bambini a moltiplicare

Se stai cercando di insegnare ai tuoi figli a moltiplicare, ecco alcuni consigli che possono rendere più facile per entrambi:

1. Spiega le basi della moltiplicazione

Come per molti aspetti della vita, non basta dire cosa fare. È molto più efficace nello spiegare perché è necessario farlo in questo modo. Quindi, quando i bambini capiscono che la moltiplicazione è una scorciatoia per risolvere calcoli complessi o consecutivi (per citare solo una possibile spiegazione), potrebbero avere meno difficoltà

Inoltre, questo li motiverà a cercare di capirli. I bambini hanno una vera passione per l’apprendimento, anche se a volte può sembrare che non sia così. Pertanto, sarà molto affascinante per loro saperne di più su un processo così importante nella vita.

2. Non iniziare con le tabelline

Ayrıca bakınız: Ecco i trucchi delle modelle per essere sempre magre: dieta ma non solo

Se capire cos’è una tabellina è troppo complessa per tuo figlio, la cosa peggiore che puoi fare è iniziare un tormento a bambino con una tavola pitagorica piena di numeri. Al contrario, inizia con operazioni isolate.

Esercitati con le vecchie e care moltiplicazioni 2 × 2, 2 × 3, 3 × 3, quindi passa a rapporti più grandi come le tabelline. Un consiglio: digli di sostituire la “x” con la parola “mal”. È così che capisce che “2 × 2” è in realtà “due volte due”.

3. La pratica rende perfetti

Certo: è un cliché. Tuttavia, non smette di essere vero. Se vuoi essere bravo in qualcosa, devi esercitarti. In questo caso, le moltiplicazioni sono un ottimo esempio della validità di questa affermazione.

Spesso l’ambiente scolastico non è il migliore per insegnare ai bambini a moltiplicarsi. Di conseguenza, se vuoi che tuo figlio impari questo metodo, devi dedicare un po’ di tempo ogni giorno per esercitarti a casa.

4. Usa la tabella delle moltiplicazioni

La tabella delle moltiplicazioni può essere molto utile quando vuoi guardare la moltiplicazione da un’angolazione diversa. Grazie ad esso viene chiaramente enfatizzata la proprietà commutativa della moltiplicazione: in altre parole, che 5 × 3 è uguale a 3 × 5.

La tabella delle moltiplicazioni è costituita da una tabella che contiene nella prima riga e nella prima colonna i numeri da moltiplicare e nella loro intersezione, il prodotto dell’operazione.

Ayrıca bakınız: Impasto della pizza: come conservarlo e farlo lievitare  – Beeopak

A prima vista, può sembrare estremamente complesso da capire. Tuttavia, con pazienza e dedizione, puoi usare questo strumento per insegnare loro a correggere i propri esercizi.

5. Usa la tua memoria

Quando si tratta di imparare le tabelline, è molto efficace pensarci in modi alternativi. A cosa ci riferiamo? Insegnagli che nella tabella 0 il risultato è sempre 0; quello dove per 1 il risultato è lo stesso numero moltiplicato; che a 2 è il doppio del numero moltiplicato; che il 5 passa effettivamente da 5 a 5; e che 10 implica l’aggiunta di uno 0 al numero moltiplicato.

6. Aiutatevi a vicenda con canzoni, giochi e storie

Per completare ciò che è stato detto, potete utilizzare queste attività. Online sono disponibili brani particolarmente didattici, mentre ce ne sono altri che si tramandano di generazione in generazione. Inoltre, puoi usare i giochi: li trovi anche su Internet, sia per il tuo computer che per il tuo cellulare

Infine, puoi raccontare storie come quella di Robin Hood, utili spiegare le tabelline per 9. In questa storia, il protagonista ruba ai ricchi (figura a destra) per donare ai poveri (figura a sinistra) man mano che la tavola avanza.

Altre raccomandazioni

Anche se può sembrare ovvio, va notato che bisogna aspettare il momento opportuno per insegnare ai bambini in età scolare come moltiplicare.

strong>Se non sono pronti, riuscirai solo a frustrarli o a sviluppare un’antipatia per l’argomento.

D’altra parte finalmente, cerca sempre di essere affettuoso e paziente insegnare. Se le cose non vanno tanto bene, non perdere la calma e, soprattutto, non sminuire i tentativi del piccolo. Al contrario, è molto positivo che ti congratuli con lui e apprezzi i suoi progressi. In questo modo, la sua fiducia e il suo entusiasmo aumenteranno e l’apprendimento sarà più efficace e divertente.

Ayrıca bakınız: INPS – Dettaglio Prestazione: NASpI: indennità mensile di disoccupazione

Related Articles

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Back to top button