Come

&039Come una fenice risorgerò dalle mie ceneri&039: la mitologia mostra il lato ateo della resurrezione – Il Superuovo

Che tu sia credente o meno, la Resurrezione è ciò di cui sentirai maggiormente parlare in questi giorni di Pasqua. Secondo il dizionario Treccani, quando si parla di risurrezione si intende “il fatto della risurrezione, il ritorno alla vita dopo la morte”. O ancora: “rinascita, recupero dei valori e dei beni spirituali perduti.”

Ma queste definizioni non sono per noi un mistero. Fin da piccoli ci viene insegnato cosa significa questo termine, soprattutto da un punto di vista simbolico. La risurrezione di Cristo è uno dei momenti più importanti nella storia della religione cristiana cattolica. Gesù viene tradito e condannato a morte . Dopo la Passione, poi dopo aver portato sulle spalle la croce – cioè lo strumento che lo porterà il sonno eterno – dalla valle alla vetta del monte, viene crocifisso davanti a tutta la comunità. Per essere certi della sua vera morte, gli vengono lanciate delle lance. Quindi viene coperto con un sudario, il sudario, e sigillato nella tomba.

Okuma: Come la fenice risorgo dalla cenere

“La Resurrezione ” di Piero della Francesca

Tutto questo, secondo la Bibbia, avviene il venerdì alle 15:00. Ma, come dice il credo, “il terzo giorno è risorto dai morti”. Gesù Cristo torna in vita dai morti. Pertanto, tutti conoscono il significato del termine resurrezione. Ma questo argomento ha sempre interessato molti che non avevano nulla a che fare con la religione. È, ad esempio, un topos letterario, ma soprattutto un mitologico che da secoli incanta generazioni. Nel XXI secolo, ad esempio, è difficile non conoscere il mito della fenice.

Ayrıca bakınız: Mobilità 2022/23, come compilare la domanda sezione per sezione. GUIDA PER IMMAGINI, fino ad invio e calcolo punteggio – Orizzonte Scuola Notizie

La fenice di J.K. Rowling

Ayrıca bakınız: Plastica o Silicone: consigli veloci per smacchiare una Cover | Fonex | Accessori per Smartphone, Tablet e tecnologia

La prima prova di questo animale nella mitologia compare in epoca egizia . Ma presto il mito di questo uccello, che muore e risorge ogni 500 anni, si diffonde. Poeti latini e greci ne parlano e restano sempre in dubbio se sia solo un mito o, al contrario, un vero animale.

Ma la fenice sta sfondando i confini del Mediterraneo. Il suo personaggio è di casa nelle mitologie e nelle credenze in tutto il mondo, dai popoli della Mesopotamia ai nativi americani, a quelli della Cina orientale e del Giappone. Oggi, però, è noto anche ai più piccoli, soprattutto grazie alla penna di J.K. Rowling. La madre dell’autrice inglese di Harry Potter lo ha reso uno dei personaggi del suo universo magico. Come molte altre creature mitiche, la fenice si muove silenziosamente tra le torri di Hogwarts.

Vedi, Harry, Fanny è una fenice. E le fenici, quando è ora di morire, prendono fuoco… e poi rinascono dalle proprie ceneri. Creature affascinanti le fenici. Possono trasportare carichi molto pesanti, le loro lacrime hanno poteri curativi e sono molto leali come animali domestici.

Fanny , la fenice di Albus Silente che viene in aiuto di Harry Potter

La fenice è l’animale fedele della famiglia Silente. Un uccello dalla tonalità rosso fuoco che accompagna il Preside di Hogwarts e Harry per tutta l’avventura, correndo nel momento del bisogno. Non è scioccante che la Rowling abbia scelto un animale del genere come suo personaggio. Il tema della risurrezione è molto sentito in tutta la saga e in un universo intriso di magia un tale miracolo non poteva che avere un posto d’onore.

Ayrıca bakınız: Mobilità 2022/23, come compilare la domanda sezione per sezione. GUIDA PER IMMAGINI, fino ad invio e calcolo punteggio – Orizzonte Scuola Notizie

Secondo la Phoenix Marvel

Ma un personaggio così interessante e misterioso era ammesso anche nella Marvel -Universo non assente. Tuttavia, la fenice è descritta in modo nettamente diverso. Non più un uccello infuocato, è un essere benevolo e malevolo che si allea con gli ospiti per amplificare i loro poteri e sfruttarli per la sua missione finale.

Ospite d’eccellenza per The Phoenix è Jean Gray, membro degli X-Men. Sebbene l’entità si sia insinuata in altre persone, Jean è la preferita e la “più compatibile”, al punto da essere quasi completamente inseparabile. Qui il potere della Fenice araba è inarrestabile e potenzialmente illimitato. Se non è tenuto sotto controllo dall’ospite, può sviluppare poteri immensi.

Jean Grey e la Fenice

Evidentemente, anche in questo mondo di supereroi, conserva la sua tipica capacità di rigenerarsi e risuscitare dalle sue ceneri. In effetti, salva la vita di Jean più volte, sostituendola e lasciandola al sicuro per curare le sue ferite. La lascia persino uscire dalla sua tomba e riesce a sfuggire alla morte in più occasioni.

Insomma, nonostante il cambiamento iconografico, la resurrezione resta un’abilità indiscussa dell’essere mitologico. Nel caso Marvel, la scelta di una fenice è stata probabilmente in gran parte dettata da quel potere. Pochi resti del mito egizio e greco. Ciò che conta è tornare dal regno dei morti e acquisire quella straordinaria capacità che prima o poi tutti hanno sognato. Come dimostrano le sue antiche origini, gli esseri umani sono stati affascinati dalla possibilità di non morire mai realmente per secoli. Sia per egoismo, sia per gloria, sia per bene, il mito della risurrezione ha sempre incantato. Non importa se è religioso o meno.

Ayrıca bakınız: Cartamodello Cappello di Babbo Natale – Tutorial di Cucito – Cucicucicoo

Related Articles

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Back to top button