Come

Lividi ed ematomi: cause, sintomi, pericoli, rimedi

Introduzione

I lividi, detti anche lividi o contusioni (ematomi nelle situazioni più gravi), si verificano quando una parte del corpo viene colpita e le fibre muscolari e il tessuto connettivo sottocutaneo vengono schiacciati senza lacerare la pelle.

Il sangue dei capillari sottocutanei feriti (i più piccoli vasi sanguigni del corpo) scorre sotto la pelle e non può fuoriuscire, rimanendo intrappolato e provocando un aspetto rossastro o violaceo Una macchia dolorosa al tatto, è un livido.

Okuma: Leucemia come sono i lividi preoccupanti

I lividi possono formarsi per una serie di motivi, ma nella maggior parte dei casi sono il risultato di urti, più o meno casuali; fortunatamente non sono permanenti e nella maggior parte dei casi virano da inizialmente rosa a giallo-verde dopo alcune settimane per poi scomparire definitivamente con eventuale rigonfiamento.

I lividi possono essere suddivisi in tre tipi:

  • sottocutanei (sottocutanei, generalmente gli unici visibili),
  • intramuscolari, interni al muscolo sottostante,
  • lividi.

I lividi possono durare da giorni a mesi e un livido osseo è il più grave e doloroso.

Cause

La causa della causa comparsa di un livido Può essere una caduta, un infortunio sportivo, un incidente d’auto, essere colpito da qualcuno o da oggetti,…

Fattori di rischio

Chiunque può sviluppare lividi, ma mentre alcune persone li ottengono più facilmente, altri sembrano essere relativamente immuni. Come mai?

La probabilità di lividi dipende da diversi fattori, tra cui:

  • spessore della pelle,
  • presenza di disturbi o patologie sottostanti,
  • Assunzione di farmaci (aspirina, coumadin, …) che possono rendere il sangue più fluido e quindi rallentare la coagulazione.

Anche i vasi sanguigni tendono a diventare più fragili con l’età (fragilità capillare), le persone anziane tendono a lividi più facilmente.

Diversi altri fattori possono influenzare i sintomi che si manifestano:

  • nelle donne possono manifestarsi più facilmente a causa di una maggiore presenza di grasso sottocutaneo,
  • negli individui con la pelle più chiara, il livido sarà semplicemente più visibile (soprattutto a causa di fattori genetici nelle persone con i capelli rossi, al contrario, nelle persone di etnia afroamericana, il livido è meno visibile),
  • colpisce di più nel gene sintomi di causa più evidenti.

Sintomi

La forma del livido generalmente corrisponde direttamente al tipo di lesione subita, ma può aumentare di estensione e volume (in gonfiore) nel tempo; Lividi possono verificarsi anche in luoghi diversi dal punto di impatto perché il sangue (liquido) è parzialmente libero di muoversi tra i tessuti.

Ayrıca bakınız: Pecorelle di martorana (Agnello Pasquale): ricetta siciliana passo passo

Per lo stesso motivo, le dimensioni possono essere maggiori nei tessuti molli dove il sangue tende ad occupare quanta più superficie possibile.

I sintomi più comunemente associati ai lividi sono

  • dolore,
  • gonfiore,
  • aspetto un colore della pelle cambiato.

Il livido inizia come una macchia rosa (sangue che scorre) che può essere molto morbida al tatto; È proprio in questa fase che spesso è difficile sforzare il muscolo colpito a causa del dolore.

Se all’inizio, quando il sangue si è appena sparso sotto la pelle, il livido diventa rossastro nel tempo e in seguito cambia il livido, a causa dell’attività dell’organismo che si scompone e reintegra il sangue, cambia colore e alla fine scompare. Il decorso e lo sviluppo dei lividi possono essere previsti con buona approssimazione:

  • Rosso, 0-2 giorni
  • Blu-viola, 2-5 giorni
  • Verde, 5-7 giorni
  • Giallo, 7-10 giorni
  • Marrone, 10-14 giorni
  • Guarigione, 2-4 settimane
  • li>

Dopo un giorno o due, l’emoglobina (la sostanza nel sangue che contiene ferro e trasporta ossigeno) tende a cambiare chimicamente e il livido diventa bluastro o viola, a volte con una sfumatura che tende a nero.

p>

Dopo un periodo compreso tra 5 e 10 giorni, il livido assume un colore giallo-verde, e poi dopo altri 10-14 giorni diventa giallo-oro (mentre per un piccolo livido, il passaggio dal verde potrebbe non essere riconoscibile).

Finalmente, dopo circa due settimane, il livido scompare.

Quando chiamare il medico

Chiama il medico o vai subito al pronto soccorso se avverti un’intensa pressione sulla zona interessata e/o perdita di sensibilità e formicolio; È importante escludere una possibile sindrome compartimentale.L’aumento della pressione sui tessuti molli e sulle strutture sottocutanee può portare a una diminuzione dell’apporto di sangue e ossigeno, che può portare a gravi complicazioni.

Lividi minori possono essere trattati facilmente, ma è consigliabile consultare un medico se:

  • un livido non scompare entro due settimane,
  • Ti lividi facilmente anche quando non ci sono urti,
  • Lividi improvvisi compaiono senza una ragione apparente,
  • un livido inizia a fare più male del solito,
  • il livido si gonfia,
  • non puoi muovere un’articolazione,
  • il livido è vicino all’occhio,
  • >

  • Compaiono segni di infezione ( calore, arrossamento, gonfiore, dolore).

Lividi spontanei e improvvisi: leucemia?

Lividi frequenti, improvvisi e inspiegabili possono essere un rischio di sviluppare la leucemia; in realtà, nella stragrande maggioranza dei casi, la paura è del tutto immotivata e la tendenza a lividi frequentemente si spiega con una marcata fragilità capillare.

Nella leucemia, invece, la drastica riduzione delle piastrine nel sangue causerebbe il verificarsi di gravi emorragie, accompagnate ovviamente da molti altri sintomi.

Quali sono le differenze?

Sebbene i lividi nella leucemia siano molto simili a quelli risultanti da un trauma normale, ci sono alcuni aspetti che possono aiutare a distinguerli:

  1. Calci in parti potenzialmente anormali del il corpo (schiena, gambe e mani, nei bambini il viso, glutei, orecchie, petto e testa).
  2. Sono numerosi.
  3. Sono inspiegabili.
  4. Durano più a lungo o possono anche aumentare di dimensioni nel tempo (un normale livido di solito guarisce in circa 2-4 settimane).
  5. Sono causati da sanguinamento minore o maggiore accompagnato, come come mestruazioni subsc Danti, epistassi (epistassi), gengive sanguinanti.

Ayrıca bakınız: Come insegnare ai bambini a soffiarsi il naso? | Libenar

Oltre a lividi più o meno grandi, i pazienti affetti da leucemia possono notare la comparsa di altri tipi di eruzioni cutanee sotto forma di piccole macchie rosse sulla pelle (petecchie), che in realtà sono piccole lividi che si diffondono a grappolo in un’unica eruzione cutanea e sono causati da danni ai capillari.

Infine, la leucemia può modificare l’aspetto della pelle in modo ancora più profondo, ad esempio a causa del pallore progressivo dovuto all’anemia.

Fonte: LeukemiaCare.org.uk

Cura e terapia

Prevenire i lividi non è facile, ma è possibile accelerare il processo di guarigione. Se ti viene un livido, puoi prendere qualcosa dal congelatore e applicarlo sul livido per farlo andare via più velocemente.

L’uso di un impacco freddo o di ghiaccio subito dopo il livido aiuta a ridurre le dimensioni del livido perché rallenta il flusso di sangue sotto la pelle e quindi ne fa fluire meno nei tessuti. L’impacco di ghiaccio viene utilizzato anche per ridurre l’infiammazione, il gonfiore e il dolore. È sufficiente applicarlo ad intervalli di circa 15 minuti dopo il trauma ed eventualmente ripetere l’applicazione per i prossimi 1-2 giorni.

Non è necessario acquistare un apposito impacco di ghiaccio, anche se è sempre un buona idea tenerne uno a portata di mano nel congelatore. Basta prendere del ghiaccio, metterlo in un sacchetto di plastica e avvolgere il sacchetto in un asciugamano prima di metterlo sul livido (non è consigliabile mettere il ghiaccio direttamente sulla pelle per il rischio di ustioni da freddo). p>

Un’altra soluzione è quella di utilizzare un sacchetto di frutta o verdura surgelata, anche se ovviamente il tipo di frutta o verdura non ha importanza: devono solo uscire dal congelatore. Il sacchetto di verdure surgelate è facile da applicare al livido in quanto la sua forma può adattarsi a quella della zona interessata (scegli le verdure che meno ti piacciono, non è una buona idea scongelare e ricongelare più volte un alimento, quindi non da usare per nutrirsi prima).

Un altro modo per aiutare il livido a guarire più velocemente è elevare l’area interessata al di sopra del livello del cuore; Ad esempio, se il livido è a livello dello stinco, sdraiati su un divano o un letto e alza le gambe.

In questo modo, il flusso di globuli rossi verso il livido viene ridotto perché più sangue nella gamba ritorna al resto del corpo, invece di ristagnare nei tessuti della gamba. Se stai più lontano, più sangue scorrerà sotto la pelle e il livido crescerà più velocemente.

Infine, esistono in commercio vari preparati topici (creme, unguenti, gel) che possono accelerare la guarigione. Ad esempio, senza richiedere una prescrizione, ti ricordiamo:

  • Lioton Trauma,
  • Volta Trauma.

È molto importante evitare:

  • cercare di drenare il livido perforando la pelle con un ago,
  • L’uso eccessivo pregiudica parte.
  • Ignora il dolore o il gonfiore.

Prevenzione

Poiché i lividi sono solitamente il risultato diretto di un infortunio, non è possibile prevenirli con assoluta certezza, ma possiamo fare molto per ridurre i rischi per ridurre:

Ayrıca bakınız: Come spiare un telefono: 3 modi semplici

  • insegnare ai bambini come evitare gli incidenti,
  • prestare sempre attenzione ad evitare, ad esempio, le cadute in casa evitando manovre rischiose e improbabili come B. salire in modo non sicuro su mobili e scale,
  • indossare le cinture di sicurezza durante la guida,
  • indossare attrezzature sportive adeguate (es. parastinchi per il calcio).

.

Related Articles

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Back to top button