Come

Doccia Solare da Giardino come Costruirla | Tutto di Casa

In questi tempi di crisi energetica, quando gas ed elettricità sono aumentati in modo sproporzionato, ci sono persone che lottano per risparmiare. Possiamo infatti utilizzare il calore del sole per riscaldare l’acqua utilizzata per i servizi igienico-sanitari. Una doccia solare da giardino, che viene utilizzata nei mesi caldi, è l’ideale per questo. Avremo a disposizione docce calde, anche se per un tempo limitato, senza dover spendere un centesimo per acquistare energia, semplicemente sfruttando il sole.

Doccia solare da giardino, come funziona

il funzionamento di una doccia solare è molto semplice. Esponiamo una tanica d’acqua al sole, che si scalda velocemente, quasi bollendo in certi periodi dell’anno. Mescolato con acqua fredda di un rubinetto, aumentiamo anche il tempo per fare la doccia.

Okuma: Come costruire una doccia solare da giardino

Non è niente di complicato, è la stessa operazione dei pannelli solari termici che usiamo per produrre acqua calda o i riscaldatori solari per le piscine. Il sole fa tutto, scalda l’acqua che viene “immagazzinata” in una vasca. Più grande è il serbatoio, maggiore è la capacità e più a lungo possiamo fare la doccia. Poi ovviamente dipende anche da quanta acqua esce dal soffione, in realtà è meglio mettere un “riduttore” che limiti la portata.

Ayrıca bakınız: Come si toglie l&x27apparecchio? 🦷

Sul mercato ci sono docce solari che possiamo acquistare e costano pochissimo. Possono essere utilizzati in giardino, in terrazza, a bordo piscina. Basta collegarli a un rubinetto e il gioco è fatto. La vasca, solitamente nera perché attira maggiormente i raggi, deve ovviamente essere esposta al sole. Aspetta un po’ e l’acqua diventa calda. La doccia è subito pronta per l’uso.

Un modello che ti consigliamo è disponibile QUI QUI con una capacità di 35 e 40 litri. Puoi tranquillamente fare due docce di 3-4 minuti ciascuna, poiché l’acqua, portata a 50-60 gradi grazie al sole e miscelata al freddo, ti consente almeno 150 litri di autonomia. Il modello è dotato di un soffione doccia orientabile, di un miscelatore e di un rubinetto nella parte inferiore dove si può collegare la pompa dell’acqua. C’è anche un modello più economico che in questo caso ha il telefono con doccia staccabile.

Doccia solare da giardino fai-da-te

se ti piace il fai da te e vuoi dei soldi vuoi per risparmiare puoi costruire tu stesso una doccia solare. Dopotutto, non è necessario acquistare molti materiali, solo un po’ di pazienza e ingegno.

Per costruire una doccia solare da giardino abbiamo bisogno di un tubo di PVC nero o di un altro colore che mettiamo in una vasca nera e mettiamo dei tappi dello stesso materiale su entrambe le estremità. Quindi realizziamo i fori di ingresso e uscita dell’acqua e dipingiamo il canale di nero per attirare i raggi del sole e quindi essere in grado di riscaldare l’acqua. Realizziamo il palo da alcuni pezzi di pino trattato e colleghiamo il tubo di plastica alla colonna con una fascia metallica. Dopo aver effettuato i collegamenti idraulici, fissiamo la doccia nel luogo prescelto con un piccone in ferro zincato.

Oppure li appoggiamo e li fissiamo ad un muro o ad altri pali di sostegno che abbiamo nel nostro giardino. Ovviamente il serbatoio o l’accumulatore devono essere esposti al sole. Gli accumulatori solari collegati alle docce solari hanno solitamente tra 15 e 40 litri di portata.

Ayrıca bakınız: Vademecum per aiutare una donna che subisce violenza – Casa delle donne per non subire violenza Bologna

Il tempo medio normalmente impiegato per riscaldare tutta l’acqua nel serbatoio è di circa due ore, in la stagione migliore, luglio-agosto, nelle ore di punta anche inferiori a 1 ora. Considerando le ore di sole in Italia, con un accumulatore medio (minimo 30 litri), potrebbero fare la doccia fino a 5 o 6 persone al giorno.

Per capire meglio come fare, guarda il video qui sotto. In questo caso è stata realizzata una doccia solare professionale, il tubo in PVC arrotolato a spirale è stato inserito in un involucro chiuso con vetro nero semitrasparente, che aumenta ancora di più il calore che si sviluppa all’interno, creando il cosiddetto “effetto serra”. O il calore generato all’interno che non può “scappare”. L’acqua, che iniziava a 15,8 gradi C, ha raggiunto i 46,9 gradi. In questo modo puoi mescolarlo con acqua fredda per avere una bella autonomia.

Ricorda che il serbatoio deve essere posizionato nella parte superiore in modo che l’acqua possa defluire verso il basso sotto l’azione della gravità.

Di seguito troverai alcuni link a blog inglesi sulla costruzione di una doccia solare da solo.

Riferimenti:

Ayrıca bakınız: Ortografia, 12 trucchi per le doppie – Nostrofiglio.it

.

Related Articles

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Check Also
Close
Back to top button