Come

Come interpretare gli esiti della PET?

PET è tomografia a emissione di positroni.

Non lasciarti scoraggiare dal nome. Si tratta di un test diagnostico di medicina nucleare in grado di fornire informazioni estremamente accurate su patologie di organi e tessuti del nostro organismo.

Okuma: Come interpretare gli esiti della pet

La sua principale applicazione è in oncologia, per ricerca di tumori maligni.

Può essere utilizzato anche in neurologia, in Diagnostica di Alzheimer, ma anche in cardiologia e in ortopedia.

Ma come interpretare i risultati del PET?

Introduzione

Il referto PET non si limita alla semplice descrizione di ciò che si vede nell’esame diagnostico.

Una buona bozza di referto PET implica una risposta completa alla domanda diagnostica, ovvero la sospetta patologia che ha mandato il paziente a eseguire lo studio di imaging.

Struttura del rapporto

Il rapporto contiene innanzitutto alcune informazioni essenziali, tra c ui:

  • Il tipo dei Traccianti utilizzati
  • La dose
  • Il metodo di conduzione del test

Oltre a queste informazioni (di scarsa utilità per il paziente), c’è il risultato delle scansioni PET composto da tre sezioni principali :

  1. La domanda clinica , questo è il sospetto diagnostico che ha suscitato il medico per ordinare questo esame
  2. L’immagine scintigrafica , ecco cosa si vede dalla PET
  3. Le conclusioni , ovvero la contestualizzazione di quanto emerso dall’esame alla luce della questione clinica

1 – Domanda clinica

È importante che sul referto di una PET-TC la domanda clinica è specificato.

Ciò significa che l’operatore ha compreso i motivi che hanno portato alla richiesta di indagine e che l’indagine è adeguata.

Il quesito clinico deve essere preceduto da una breve anamnesi del paziente.

Un esempio di questione clinica è la valutazione dell’ispessimento polmonare in un paziente con una precedente neoplasia che viene trattato con agenti chemioterapici.

2 – Immagine PET-TC

L’immagine PET illustra gli principali aspetti che risultano dall’esame diagnostico.

La PET è un esame di medicina nucleare che prevede la somministrazione di un mezzo di contrasto viene catturato dalle cellule con un’elevata attività metabolica (come le cellule tumorali).

Grazie all’emissione di positroni , queste cellule vengono evidenziate e forniscono informazioni su:

  • presenza o assenza di lesioni
  • dimensioni della lesione
  • Localizzazione

L’immagine PET è completamente visualizzata e arricchita con interpretazione dell’operatore.

Ayrıca bakınız: Come far godere un uomo: leggi i consigli della sex expert

Sono descritte le strutture anatomiche più importanti interessate da lesioni e le interazioni anatomiche concomitanti.

Se sono disponibili risultati precedenti, il medico di medicina nucleare ha anche il compito di annotare come le lesioni sono cambiate nel tempo e come si sono sviluppate.

3 – Conclusioni

È importante che il medico di medicina nucleare comunichi le conclusioni dell’esame PET nel referto.

Ciò presuppone che il medico stia bene e abbia compreso la questione clinica e il motivo della richiesta di visita.

Alla luce della questione clinica, il medico interpreta l’immagine PET e arriva così a una diagnosi oa un sospetto diagnostico.

Loro esistono Principali tipi di conclusione per una scansione PET:

  • Scansione PET-TC che indica una patologia neoplastica: c’è evidenza di neoplasia
  • PET-TC negativa per patologia neoplastica: nessuna evidenza di neoplasia
  • PET-TC con sospetto di… (con ragione perché sospetto non è stato possibile confermare)
  • PET-TC non diagnostica (con spiegazione dei motivi)

In breve, PET negativo, cosa significa? Che non ci sono prove di ciò che si intendeva con la domanda clinica.

Strumenti e informazioni per la refertazione di qualità

PET-TC sono come un ll esami scintigrafici, esami molto complessi che richiedono un’ottima conoscenza da parte del medico che li esegue per integrare i risultati nel quesito clinico.

Il costo della PET è molto alto ed è spesso a carico del sistema sanitario nazionale.

È quindi importante non abusare di questo prezioso strumento e riservarlo a determinati casi mirati.

Per questo il medico che effettua la PET ha a disposizione tutta una serie di strumenti per aiutarlo ad orientarsi nella corretta redazione del referto .

Questi strumenti sono:

  • Conoscenza adeguata di tutti i fattori che potrebbero influenzare negativamente l’interpretazione dell’immagine PET-TC
  • Selezione appropriata del paziente

    li >

  • Anamnesi accurata e valutazione clinica
  • Confronto con precedenti esami della vista
  • Conoscenza sufficiente della TC senza mezzo di contrasto

Conoscenza adeguata dei fattori che potrebbero influenzare il corretto punteggio dell’esame

Numerosi sono i fattori che possono influenzare il corretto svolgimento dell’esame PET.

  • Farmaci che il paziente sta assumendo: il cortisone e alcuni farmaci chemioterapici possono diminuire l’assorbimento del mezzo di contrasto, mentre altri possono aumentarlo li>
  • Tempo trascorso dalla fine del trattamento Chemioterapia : utilizzato per evitare falsi negativi dovuti al troppo tempo tra la terapia e l’esame diagnostico
  • Tipo di tumore >: ci sono alcuni tumori che non assorbono bene il mezzo di contrasto e in questo caso la PET potrebbe essere negativa
  • Preparazione del paziente : un tempo minimo di Devono essere trascorse 2 ore dalla somministrazione dell’insulina

Selezione corretta del paziente

Ogni paziente ha una probabilità pre-test della malattia.

Sulla base dell’esame clinico, quando si eseguono altri test diagnostici e test di laboratorio, esiste una certa probabilità che un paziente possa o meno avere una particolare malattia.

Tutti questi algoritmi assicurano che pazienti altamente selezionati vengano alla PET: non basta un leggero sospetto di neoplasia, per sottoporre un paziente alla PET.

L’esclusione di pazienti con una bassa probabilità pre-test della malattia aumenta significativamente l’accuratezza diagnostica dell’esame PET-TC.

Ayrıca bakınız: Con questo trucchetto, le tue sedie da giardino torneranno bianche come nuove!

Per comprendere meglio il concetto, è probabile che la PET confonda il tumore con l’infiammazione se accuratamente esclusa in anticipo.

Un’anamnesi attenta

È importante conoscere bene l’anamnesi nella clinica del paziente.

Ad esempio, malattie infettive contagiose possono risultare in una scansione PET positiva per l’infiammazione.

È inoltre necessario avere precedenti interventi chirurgici, aree di trattamento, traumi e fratture subiti per tutta la vita del paziente.

Confronto con studi precedenti.

Non basta leggere il report.

È importante confrontarlo con qualsiasi precedente test funzionale o morfologico.

Questo è l’unico modo per limitare gli errori interpretativi e valutare l’eventuale evoluzione delle lesioni

È necessario valutare se le lesioni sono aumentati e da quando o se sono diminuiti e da quando sono scomparsi.

Conoscenza della TC senza contrasto.

Anche una buona conoscenza della TC senza mezzo di contrasto è essenziale per il medico.

Quando si interpretano i risultati della PET, è necessario confrontare il tessuto normale con quello che assorbe più mezzo di contrasto. Per questo è anche necessario conoscere il tessuto normale.

I principali organi la cui struttura deve essere conosciuta senza mezzi di contrasto sono:

  • I linfonodi
  • Lo scheletro
  • Il Polmoni

Di questi organi è necessario conoscere la struttura normale e i criteri di malignità per poter rilevare eventuali deviazioni dalla norma che indicano può evidenziare una malattia tumorale maligna.

Conclusioni

Il rapporto PET è un rapporto completo. p>

Questo è un indagine che il COMPLETAMENTO di un processo diagnostico. Per questo motivo, devono esserci risposte il più concise e accurate possibile.

La presenza o l’assenza di una lesione neoplastica deve essere chiaramente distinta.

Per fare ciò, è necessario utilizzare tutti gli strumenti sopra citati, senza trascurare nessuno dei passaggi importanti, come la raccolta dell’anamnesi, la valutazione degli esami precedenti e l’interpretazione della PET.

La refertazione richiede tempo ma solo così sarà possibile ridurre la probabilità di errore e fornire una refertazione utile che dia una risposta esauriente e univoca al quesito clinico.

Fonti:

Ayrıca bakınız: Come farsi baciare da un uomo

  • PET: Tomografia a emissione di positroni – Wikipedia – https: //it.wikipedia.org/wiki/tomografia a emissione di positroni
  • Imaging PET con sonde molecolari macro e medie – Pubmed – https://pubmed.ncbi.nlm.nih.gov/32660789/
  • Stadiazione biologica dell’Alzheimer basata su Tau-PET in vivo – Natura – https://www.nature.com/articles/s43587-022-00232-w
  • REPORTING OF PET-CT ONCOLOGY con 18F -FDG – Target – https://www.aimn.it/oldSiteDocs/refertazione_PET-TC_UCSC.pdf

.

Related Articles

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Back to top button