Come

Come scrivere la tua lettera di dimissioni ( 5 esempi gratuiti)

Questo articolo esamina l’importanza di una buona lettera di dimissioni e offre consigli pratici su come scriverla per aiutarti a passare a un nuovo lavoro senza bruciare i ponti.

L’importanza di una buona lettera di dimissioni

La prima cosa da ricordare è che in alcuni contesti aziendali, più di altri, la lettera di dimissioni è un documento ufficiale con risvolti legali. Il tuo contratto potrebbe richiederti di dare un preavviso di due settimane, nel qual caso la tua lettera servirà come prova che hai rispettato il periodo di preavviso. Al di là di questa formalità, però, ricorda che in momenti come questi è in gioco la tua reputazione professionale.

Okuma: Come scrivere una lettera di dimissioni

Generalmente si spera che quando lasci, hai già un lavoro che ti aspetta. Ma se questo lavoro non dura per sempre, dovrai cercarne un altro. E i tuoi potenziali futuri datori di lavoro potrebbero insistere nel chiedere referenze ai tuoi ex capi e colleghi, che ti piaccia o no. A questo proposito, ti consigliamo di chiedere al tuo capo di scriverti una lettera di raccomandazione che potrai utilizzare in futuro.

Anche se odi il tuo attuale lavoro, è sempre meglio andartene nel miglior modo possibile. Perché la reputazione professionale può sembrare un concetto astratto e irrilevante finché non ti accorgi di averne uno cattivo. Dopo di che diventa fin troppo reale. Anche nel contesto di lavori apparentemente più “quotidiani”, è sorprendente quanto sia difficile “lavare via” la macchia di una brutta uscita dal lavoro. Ciò significa che dire al tuo attuale capo che “possono metterlo in questo posto” per proteggere la tua reputazione professionale probabilmente non è la strategia migliore.

Potresti anche avere diritto a ferie ritardate, indennità di fine rapporto o prestazioni sanitarie e pensionistiche. Potresti aver bisogno dell’aiuto di un responsabile delle risorse umane per spiegare le tue opzioni, ad esempio come rinnovare la pensione o estendere la tua assicurazione sanitaria. Vuoi davvero dire al tuo datore di lavoro di buttarsi nel fosso e poi aspettarti la piena collaborazione dalla sua azienda per facilitare la tua uscita?

Anche se sei stato trattato ingiustamente nel tuo attuale lavoro, ingoia la rabbia, comportati come un professionista e lascia l’ufficio in buoni rapporti. A lungo termine, sarai felice di averlo fatto.

Esempio e struttura della lettera di dimissioni

Passiamo ora alla scrittura vera e propria della lettera utilizzando un esempio di lettera di dimissioni come riferimento (per basare la nostra analisi su esempi concreti). Gli elementi di base di una lettera di licenziamento sono:

  • Intestazione con il tuo nome e recapiti
  • Nome, azienda e indirizzo del destinatario
  • Data
  • Presentazioni
  • Primo paragrafo: notifica di cessazione
  • Secondo paragrafo: espressione di gratitudine per il tempo trascorso con l’azienda
  • Terzo paragrafo: espressione della tua disponibilità ad aiutare durante la fase di transizione
  • Facoltativo: motivi per cui hai deciso di lasciare il tuo lavoro
  • Formula di chiusura

Esempio di lettera di licenziamento

Prima di analizzare ogni sezione in modo specifico, diamo un’occhiata all’aspetto di una buona lettera di dimissioni:

Esempio di lettera di dimissioni
Esempio di lettera di dimissioni
>

Esempi e struttura di una lettera di presentazione

Ecco alcuni suggerimenti su come costruire e formattare correttamente una lettera di dimissioni.

Titolo

Il titolo nella parte superiore della pagina ( che ha la stessa funzione della carta intestata) deve contenere il tuo nome, indirizzo, numero di telefono e indirizzo e-mail.

Molto probabilmente hai già compilato questa sezione del tuo CV o lettera di presentazione durante la tua ricerca di lavoro e lo scopo principale rimane lo stesso: assicurarti che il destinatario possa contattarti se lo desidera.

Di solito è meglio fornire il numero di telefono di casa e l’indirizzo e-mail poiché gli indirizzi aziendali possono essere disabilitati in qualsiasi momento. Tieni presente che la tua lettera sarà probabilmente conservata per anni e che l’azienda potrebbe aver bisogno di contattarti in futuro per dirti qualcosa di importante.

Destinatari

Sotto la voce, sempre sul lato sinistro della pagina, scrivi il nome e la posizione del tuo responsabile all’interno dell’azienda, la ragione sociale e l’indirizzo, come se ti stessi rivolgendo una busta da spedire. Ti consigliamo inoltre di includere l’indirizzo e-mail e il numero di telefono del destinatario.

Questo chiarirà che hai inviato la lettera alla persona giusta. E se hai ancora domande sulla tua cancellazione in futuro, puoi facilmente contattare la persona a cui è stata inviata la lettera:

Data

Ayrıca bakınız: Sagome di Cartone Personalizzate: stamparle con noi è più facile!

Sotto il nome e l’indirizzo del destinatario, lascia spazio e scrivi la data odierna, oppure il giorno, il mese e l’anno in cui consegnerai o spedirai la lettera.

Sebbene sia spesso considerato superfluo includere la data nelle comunicazioni elettroniche che sono automaticamente datate, la data in cui hai ufficialmente effettuato la cancellazione ha implicazioni legali e contrattuali, quindi è sempre meglio dichiararla esplicitamente.

Saluto

Le lettere commerciali formali richiedono “Gentile signore”. o “Cara signora/signora”. seguito dal cognome del destinatario. Ma se ti rivolgi al tuo capo per nome, non c’è nulla di male nell’usare il suo nome.

Appellativo

In genere, le lettere commerciali formali richiedono “Gentile signore o signora, signor/signora” o “Gentile dott./Dott.ssa” seguito dal cognome del destinatario . Ma a condizione che tu e il tuo capo vi parliate, non c’è niente di sbagliato nell’usare i nomi e un saluto più informale come “Caro/-a” o “Carissimo/-a”.

Primo paragrafo

Senza essere scortese, nel tuo primo paragrafo puoi permetterti di andare dritto al punto: stai lasciando la posizione X della società Y alla data Z.

In altre parole, non c’è bisogno di bypassarlo. Tuttavia, potrebbe cercare di attutire il colpo scegliendo con cura le parole da usare.

Ecco un buon esempio di come scrivere il primo paragrafo di una lettera di dimissioni:

Ricorda, non devi esprimere rammarico o lodare l’azienda a cui sei interessato a partire. Ma ci sono modi per addolcire una pillola che potrebbe rivelarsi piuttosto amaro per il tuo datore di lavoro. Tuttavia, conosci la tua situazione (e il tuo capo) meglio di chiunque altro, e se vuoi partire in buoni rapporti, vale la pena pensare a come farlo.

Secondo comma

Nel secondo comma di una lettera di dimissioni, è comune esprimere gratitudine per l’opportunità di aver lavorato per l’azienda. Ad esempio, potresti menzionare quanto hai imparato, quanto ti è piaciuto lavorare lì o quanto ti mancherà l’ambiente di lavoro.

Ecco un esempio:

Certo, è anche possibile che tu possa abbandonare un’azienda terribile e un lavoro che hai odiato dall’inizio alla fine. Se ti senti in questo modo, molto probabilmente il tuo capo lo sa già. In ogni caso, lottare per una causa persa è inutile: meglio uscire di scena con classe:

Terzo paragrafo

Potresti essere tentato di scrivere più di tre paragrafi per scrivere , soprattutto se è importante per te far sapere alle persone che ti è piaciuto lavorare in questa azienda.

Tuttavia, una lettera di dimissioni non dovrebbe mai essere più lunga di una pagina. Usa l’ultimo paragrafo per esprimere la tua disponibilità durante il periodo di transizione dimostrando la tua disponibilità ad aiutare a formare il tuo successore o ad alleviare in altro modo l’impatto della tua partenza.

Ecco un esempio di cosa dovresti scrivere nell’ultimo paragrafo della tua lettera di disdetta:

Formula di chiusura

Ayrıca bakınız: Dare senza chiedere nulla in cambio non è sempre positivo – La Mente è Meravigliosa

Termina la lettera includendo i tuoi saluti un semplice “Cordiali saluti” / “Cordiali saluti” o, se conosci meglio il destinatario, “Cordiali saluti”, seguiti dalla tua firma Se stai inviando la lettera su carta, firmala nello spazio tra la clausola di chiusura e il tuo nome digitato .

Formato lettera di dimissioni

Segui il formato standard della lettera per scrivere la tua lettera di dimissioni, proprio come faresti per scrivere una lettera di presentazione per un nuovo lavoro Usa lo spazio nella parte superiore della pagina per inserire un’intestazione appropriata, che includa le tue informazioni di contatto personali, il nome del destinatario e le informazioni di contatto, il nome e l’indirizzo dell’azienda e la data inserita.

Utilizza e un facile da usare -leggere il carattere e decidere una dimensione standard tra 12 e 10 punti. Il testo dovrebbe preferibilmente essere contrassegnato nel margine sinistro e non giustificato.

I paragrafi non devono essere rientrati, ma separati da uno spazio. Lascia un margine di almeno 2 e 2,5 cm a sinistra, a destra, in alto e in basso.

Poiché una lettera di dimissioni è solitamente molto breve, la metà inferiore della pagina potrebbe essere vuota. In questo caso puoi optare per margini più ampi o aggiungere un po’ più di spazio tra i diversi elementi della pagina. Cerca di ottenere un layout visivamente equilibrato.

Esempio di una lettera di disdetta standard

Esempio di una lettera di dimissioni standard

Come regola generale, una lettera di dimissioni dovrebbe essere scritta in modo semplice e andare dritto al punto. Non c’è bisogno di entrare nel dettaglio dei motivi delle tue dimissioni o di ringraziarti da ogni punto di vista per tutte le opportunità che ti sono state offerte durante la tua carriera in azienda.

Non devi alcuna spiegazione sul motivo per cui stai considerando un cambiamento di carriera o hai deciso di perseguire un’opportunità di carriera in un’altra azienda. Non devi nemmeno ringraziare o lodare il tuo datore di lavoro purché ti comporti in modo professionale e cortese.

In alcuni casi, per qualsiasi motivo, potresti voler ricorrere a semplici e goffe dimissioni, basta informare il tuo datore di lavoro delle tue imminenti dimissioni.

Prepara la tua lettera di dimissioni in anticipo

Prima di informare il tuo capo delle tue imminenti dimissioni, tieni pronta la tua lettera di dimissioni in modo da poterla presentare come formalità. Meglio ancora, stampa una copia, firmala, mettila in una busta e consegnala personalmente quando consegnerai il messaggio.

In alternativa, preparati a inviarne una copia via email subito dopo aver parlato con la persona di persona. Il tuo capo. Ricorda che il tempo è essenziale in una situazione come questa, soprattutto se dai due settimane di preavviso e devi adempiere a quell’obbligo contrattuale lo stesso giorno.

Inoltre, ti consigliamo di chiedere al tuo diretto superiore se è tua responsabilità informare gli altri delle tue dimissioni, ad es. B. l’ufficio risorse umane o il responsabile dell’ufficio. A seconda della situazione, potresti anche chiedere se è opportuno informare immediatamente i tuoi colleghi che stai per lasciare l’ufficio.

Spiega le tue ragioni (o no)

Il tuo capo, i tuoi colleghi e persino la signora della mensa probabilmente si stanno chiedendo perché te ne vai. È una domanda che sorge spontanea e scoprirai di dover formulare una risposta, se non altro per soddisfare la pura curiosità di chi ti circonda. Questo non significa che tu debba spiegare nella lettera di dimissioni i motivi per cui hai deciso di smettere >

  • Sei incinta di 9 mesi e vorresti stare a casa con il tuo bambino durante i primi anni di vita per seguirlo crescita.
  • Hai sempre voluto perseguire un Master o un dottorato di ricerca e ora hai i mezzi per farlo a tempo pieno.
  • Ti è stata offerta una borsa di studio per viaggiare per il mondo per un anno e questa opportunità non si ripeterà.
  • Stai per compiere 60 anni, ti sei salvato tutta la vita, hai appena comprato una nuova barca a vela e… Tahiti ti aspetta!
  • Allora non esitare a motivare nella tua lettera di dimissioni: in fondo non stai insultando nessuno! In altre parole, non devi spiegare le tue ragioni a nessuno, ma – se vuoi – puoi.

    Vi auguriamo buona “uscita” e buona fortuna per la vostra prossima attività. !

    Creare facilmente un curriculum di successo? Prova il nostro editor di curriculum – ora gratuitamente e online!

    Ayrıca bakınız: Come eseguire il salto in alto

    .

    Related Articles

    Leave a Reply

    Your email address will not be published. Required fields are marked *

    Back to top button